Come ripristinare, convertire e risolvere i problemi con le cartelle in Windows 95/98

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 119941 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Questo articolo è stato precedentemente pubblicato con il codice di riferimento I119941
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene discusso il modo in cui le cartelle esistenti di Windows e di Windows per Workgroup vengono convertite in cartelle di Windows 95/98, in che modo ricostruire o ripristinare le cartelle, in che modo la sezione [Restrictions] del file PROGMAN.INI viene trasferita in Windows 95/98 e in che modo risolvere problemi relativi alla conversione delle cartelle.

Informazioni

NOTA: in questo articolo il termine "Windows" si riferisce al sistema operativo Windows versioni 3.1 e 3.11 e Windows per Workgroup versioni 3.1 e 3.11.

Gruppi e cartelle

Windows utilizza gruppi ed elementi di gruppo rappresentati da icone per fornire accesso ai programmi. I gruppi predefiniti per Windows sono Main, Accessories, Games e StartUp. Un esempio di un elemento del gruppo Main è il Control Panel.

Windows 95/98 utilizza invece cartelle e collegamenti per fornire le stesse funzionalità dei gruppi e degli elementi di gruppo delle versioni precedenti di Windows.

Conversione di gruppi in cartelle

Per facilitare l'aggiornamento da Windows a Windows 95/98 in Windows 95/98 è incluso un file eseguibile, GRPCONV.EXE, che consente di convertire gruppi ed elementi di gruppo in cartelle e collegamenti rispettivamente.

Ogni gruppo viene convertito in una cartella e i suoi elementi vengono convertiti in collegamenti della shell che vengono inseriti all'interno di quella particolare cartella.

GRPCONV.EXE utilizza le informazioni contenute nel Registro di configurazione per tenere traccia delle modifiche apportate ai file di gruppo dall'ultima volta che è stato eseguito il file GRPCONV.EXE. Non ci sono voci né nel file SYSTEM.INI né nel file WIN.INI che hanno la precedenza su queste voci del Registro di sistema.

La data e l'ora dell'ultima modifica del file PROGMAN.INI e di tutti i file di gruppo sono memorizzate nel Registro di sistema:


GRPCONV.EXE viene eseguito automaticamente dopo che il programma di installazione ha copiato la maggior parte dei file necessari per completare l'installazione e ha riavviato il computer. È anche possibile eseguire il file GRPCONV.EXE manualmente. GRPCONV.EXE supporta i seguenti parametri:
  • /S

    Quando il file GRPCONV.EXE viene eseguito con il parametro /S ricrea le cartelle predefinite di Windows 95/98. Durante il processo di ricreazione delle cartelle viene visualizzata una finestra di stato dal titolo Collegamenti del menu Avvio e al termine del processo si ritorna al desktop.
  • /M

    Quando il file GRPCONV.EXE viene eseguito con il parametro /M consente di convertire manualmente i gruppi di Windows esistenti in cartelle di Windows 95/98. È possibile convertire solo un gruppo per volta utilizzando questo metodo. Se i gruppi si trovano nella directory in cui si installa Windows 95/98, verranno automaticamente convertiti durante l'installazione.
  • -o

    Aggiorna solo i componenti facoltativi.
  • -t

    Aggiorna le cartelle modificate.
Per ricreare le cartelle predefinite di Windows 95/98:

  1. Fare clic sul pulsante Start (Avvio in Windows 95) e scegliere Esegui.
  2. Digitare il seguente comando:
    grpconv /s

Attenersi alla procedura descritta di seguito per convertire i gruppi esistenti di Windows nel formato di Windows 95/98:

  1. Fare clic sul pulsante Start (Avvio in Windows 95) e scegliere Esegui.
  2. Digitare il seguente comando:
    grpconv /m

  3. Fare clic sul gruppo da convertire.
  4. Eseguire una delle operazioni seguenti:
    • Fare clic su Apri e quindi su nella finestra di dialogo Programma di conversione gruppi di Program Manager.

      Quando si sceglie nel corso del processo di ricostruzione viene visualizzata una finestra di dialogo di stato Collegamenti del menu Avvio e al termine si ritorna al desktop.

      Oppure
    • Convertire il gruppo facendo doppio clic sul relativo nome. Ad esempio, se si dispone di un gruppo denominato GRUPPO1.GRP sarà sufficiente fare doppio clic su di esso per convertirlo nel formato delle cartelle di Windows 95/98.

Altre specifiche di GRPCONV.EXE

  • La prima volta che viene eseguito il file GRPCONV.EXE, i criteri del percorso di ricerca per trovare i gruppi esistenti si basano rigorosamente sul contenuto del file PROGMAN.INI presente nella directory corrente di Windows, se esiste.
  • I nomi dei gruppi e degli elementi di gruppo non sono ordinati prima della conversione. La conversione dei gruppi inizia con il primo gruppo della directory, mentre i collegamenti della shell vengono creati partendo dal primo elemento del gruppo.
  • La memoria richiesta per convertire i gruppi viene allocata per ogni singolo elemento di gruppo e rilasciata completamente al termine dell'elaborazione di ciascun gruppo. Durante la conversione non viene creato alcun file temporaneo.
  • Nel corso della conversione, tutti i dati di un file .GRP, a eccezione della posizione delle icone (coordinate x e y in un gruppo), vengono convertiti e migrati alle cartelle presenti nella cartella \PROGRAMMI di Windows 95/98.
  • GRPCONV.EXE richiama direttamente le API per la creazione dei collegamenti della shell, mentre non richiama alcun eseguibile durante la conversione.
  • Si è scoperto che il Program Manager di Windows crea file .GRP corrotti che possono tuttavia lavorare nel proprio ambiente nativo, ma possono causare errori durante la conversione in Windows 95/98. GRPCONV.EXE è in grado di riconoscere i file .GRP corrotti e di convertirli correttamente.
  • Se uno o più gruppi non sono convertiti in cartelle oppure se uno o più elementi di gruppo non vengono convertiti in collegamenti, adottare i metodi descritti nella sezione seguente "Risoluzione dei problemi di conversione dei gruppi".

Limitazioni alla migrazione degli aggiornamenti

GRPCONV.EXE esegue la migrazione della sezione [Restrictions] del file PROGMAN.INI da qualsiasi versione precedente di Windows nella sezione Criteri del Registro di sistema.

Risoluzione ai problemi di conversione dei gruppi

Se la conversione di un gruppo non ha successo o se nel corso della conversione viene visualizzato un messaggio di errore, attenersi alla procedura descritta di seguito per risolvere il problema:
  1. Utilizzare il file GRPCONV.EXE per convertire un file di gruppo precedentemente convertito con successo. Se la conversione non ha successo significa che il file GRPCONV.EXE è danneggiato e pertanto deve essere sostituito con la versione originale del file presente sui dischi di installazione di Windows 95/98. Se la conversione ha successo, procedere al passaggio 2.
  2. Eseguire il file PROGMAN.EXE fornito con Windows 95/98 e visualizzare il gruppo non convertito. Se il gruppo viene visualizzato e si comporta correttamente nel Program Manager, creare un nuovo gruppo e copiare (non spostare) gli elementi dal gruppo originale al nuovo gruppo.
  3. Chiudere Program Manager ed eseguire GRPCONV.EXE in modalità interattiva (grpconv /m) per convertire il gruppo appena creato. Se la conversione non ha successo, procedere al passaggio 4.
  4. Eseguire il Program Manager, eliminare gli elementi dal gruppo appena creato e copiare alcuni degli elementi dal gruppo originale al nuovo gruppo. Se l'operazione non ha successo, ripetere questo passaggio con altri elementi del gruppo, finché non si sarà determinato quale è l'elemento che causa l'errore.
NOTA: è anche possibile che l'errore di conversione sia dovuto a un virus.

Proprietà

Identificativo articolo: 119941 - Ultima modifica: mercoledì 29 dicembre 2004 - Revisione: 1.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows 95
  • Microsoft Windows 98 Standard Edition
Chiavi: 
_ik KB119941
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com