Come spostare un database DHCP da un server a altro in Windows NT 4.0 e in Windows 2000

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 130642 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Importante In questo articolo non si applica a Microsoft Windows Server 2003. Per spostare un database DHCP da un computer che esegue Microsoft Windows NT Server 4.0, Windows 2000 o Windows Server 2003 a un computer che esegue Windows Server 2003, fare clic sul collegamento seguente per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base.
325473Come spostare un database DHCP da un computer che esegue Windows NT Server 4.0, Windows 2000 o Windows Server 2003 a un computer che esegue Windows Server 2003
Avviso
In questo articolo si applica a Windows 2000. Termina di supporto per Windows 2000 dal 13 luglio 2010.Windows 2000 End-of-Support Solution Center Ŕ un punto di partenza per la pianificazione della strategia di migrazione da Windows 2000. Per ulteriori informazioni, vedere Microsoft Support Lifecycle Policy.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Microsoft Windows 2000 e Microsoft Windows NT 4.0 forniscono gli strumenti di amministrazione per Dynamic Host Configuration Protocol (DHCP) che Ŕ possibile utilizzare per la gestione dei server DHCP. In Windows NT 4.0, Ŕ possibile utilizzare Gestore DHCP (DHCPadmn.exe). In Windows 2000, Ŕ possibile utilizzare la console DHCP. La console DHCP Ŕ uno snap-in Microsoft Management Console (MMC). Tuttavia, non Ŕ possibile utilizzare entrambi gli strumenti per spostare un database DHCP da un server a un altro server.

In questo articolo viene descritto come spostare un database DHCP da un server a un altro server. In questo articolo sono disponibili tre sezioni indipendenti. Assicurarsi di utilizzare solo la sezione che corrisponde al tipo di spostamento che si desidera eseguire.

Con il rilascio di Microsoft Windows 2000 Resource Kit Supplement 1, gli spostamenti di database DHCP descritto in questo articolo possono essere effettuati anche mediante lo strumento di esportazione / importazione DHCP (DHCPExim.exe). Per spostare qualsiasi combinazione di ambiti tra server Microsoft DHCP, Ŕ possibile utilizzare lo strumento di esportazione / importazione DHCP. ╚ possibile spostare gli ambiti da un server basato su Windows NT 4.0 a un altro server basato su Windows NT 4.0, da un server basato su Windows NT 4.0 a un server basato su Windows 2000 e da un server basato su Windows 2000 a un altro server basato su Windows 2000. Lo spostamento di tutti gli ambiti con questo strumento Ŕ equivalente a lo spostamento del database DHCP.

Lo strumento di esportazione / importazione DHCP Ŕ in Windows 2000 Resource Kit Supplement 1. Tuttavia, non Ŕ elencato nell'elenco alfabetico degli strumenti. Al contrario, vedere il file Leggimi per istruzioni su come utilizzarlo.

Informazioni

Windows NT 4.0 (origine) a Windows NT 4.0 (destinazione)

Importante Questa sezione, metodo o attivitÓ contiene passaggi viene illustrato come modificare il Registro di sistema. Tuttavia, pu˛ causare seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo non corretto. Pertanto, assicurarsi di eseguire la procedura con attenzione. Per maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. Quindi, Ŕ possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
322756Come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema in Windows
Per spostare un database DHCP da un server basato su Windows NT 4.0 a un altro server basato su Windows NT 4.0, attenersi alla seguente procedura.

Nota Nel server di origine il nome del database DHCP e il percorso Ŕ possibile che sono state modificate dal valore predefinito di % systemroot%\System32\DHCP\DHCP.mdb. La procedura riportata di seguito non Ŕ interessata da differenze nel percorso del database tra server di origine e il server di destinazione. Tuttavia, la procedura richiede che il server di destinazione utilizzare il nome e il percorso predefinito di % systemroot%\System32\DHCP\DHCP.mdb.

Passaggio 1: Prima si sposta un database DHCP

Importante Lo spostamento di DHCP in un database in modo non corretto pu˛ lasciare il computer in uno stato instabile. Pertanto, Ŕ consigliabile eseguire le operazioni seguenti prima di tentare di spostare un database:
  • Creare una copia di backup della configurazione di lavoro.
  • Verificare questa routine in un ambiente di laboratorio.
  • Eseguire i seguenti passaggi esattamente come appaiono in questo articolo.

Passaggio 2: on server DHCP di origine

  1. Per impedire l'avvio dopo aver spostato il database il servizio DHCP server, disabilitare il servizio DHCP server utilizzando lo strumento Servizi nel Pannello di controllo. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, fare clic su Pannello di controllo e quindi fare doppio clic su servizi.
    2. Nella casella servizi fare clic su Microsoft DHCP Server, fare clic su avvio e quindi fare clic su disattivato nella casella Tipo di avvio.
  2. Arrestare il servizio DHCP server. A tale scopo, digitare il comando riportato di seguito al prompt dei comandi e premere INVIO:
    net stop dhcpserver
  3. Copiare la struttura di cartelle DHCP (% systemroot%\System32\DHCP) in una posizione temporanea nel server DHCP di destinazione. Ad esempio, copiare la struttura di cartelle DHCP nella cartella C:\Temp\DHCP.

Passaggio 3: on server DHCP di destinazione

  1. Se il software DHCP server non Ŕ stato giÓ installato, installare il servizio DHCP server dalla scheda Servizi nello strumento rete nel Pannello di controllo. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare doppio clic sull'icona rete nel Pannello di controllo.
    2. Fare clic sulla scheda servizi.
    3. Fare clic su Aggiungi.

      VerrÓ visualizzata la finestra di dialogo Seleziona servizi di rete.
    4. Nell'elenco Servizi di rete, fare clic su Microsoft DHCP Server e quindi fare clic su OK.
    5. Se viene chiesto il percorso del CD di Microsoft Windows NT, digitare il percorso dei file di installazione di Microsoft Windows NT e quindi fare clic su Continua.
  2. Arrestare il servizio DHCP server. A tale scopo, digitare il comando riportato di seguito al prompt dei comandi e premere INVIO:
    net stop dhcpserver
  3. Eliminare tutto il contenuto della cartella %systemroot%\System32\DHCP. Sono incluse le relative sottocartelle.
  4. Copiare la struttura di directory DHCP dalla cartella C:\Temp\DHCP alla cartella %systemroot%\System32\DHCP per sostituire la cartella DHCP esistente.
  5. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare Regedt32 e quindi fare clic su OK.
  6. Individuare e quindi fare clic sulla seguente sottochiave:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\DHCPServer\Configuration
  7. Dal menu Registro di sistema, fare clic su Ripristina.
  8. Quando viene chiesto il nome del file, selezionare %systemroot%\System32\DHCP\Backup\DHCPcfg.
  9. Quando viene chiesto di ripristinare sovrascrivendo la chiave esistente, fare clic su .

    Nota ╚ possibile che venga visualizzato un messaggio di errore analogo al seguente:
    Editor del Registro di sistema potrebbe non eseguire l'operazione richiesta.
    Se si riceve questo messaggio, vedere i seguenti articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito per determinare la causa dell'errore:
    139600L'editor del Registro di sistema Salva chiave Salva chiave sul computer errato
    158294L'editor del Registro di sistema potrebbe non eseguire l'operazione richiesta
  10. Chiudere l'editor del Registro di sistema.
  11. Avviare il servizio DHCP server. A tale scopo, digitare il comando riportato di seguito al prompt dei comandi e premere INVIO:
    net start dhcpserver
  12. Avviare lo strumento Gestore DHCP.
  13. Fare doppio clic su un ambito per visualizzare la finestra di dialogo Dei lease attivi.
  14. Fare clic sul pulsante Riordina per sincronizzare il database con il Registro di sistema.
  15. Ripetere i passaggi da 13 e 14 per avere eseguito questa procedura su tutti gli ambiti.

Windows NT 4.0 (origine) a Windows 2000 (destinazione)

Importante Questa sezione, metodo o attivitÓ contiene passaggi viene illustrato come modificare il Registro di sistema. Tuttavia, pu˛ causare seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo non corretto. Pertanto, assicurarsi di eseguire la procedura con attenzione. Per maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. Quindi, Ŕ possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
322756Come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema in Windows
Per spostare un database DHCP da un server basato su Windows NT 4.0 a un server basato su Windows 2000, attenersi alla seguente procedura.

Note
  • Nel server di origine il nome del database DHCP e il percorso Ŕ possibile che sono state modificate dal valore predefinito di % systemroot%\System32\DHCP\DHCP.mdb. La procedura descritta in questo articolo non Ŕ interessata da differenze nel percorso del database DHCP tra server di origine e il server di destinazione. Tuttavia, la procedura richiede che il server di destinazione utilizzare il nome e il percorso predefinito di % systemroot%\System32\DHCP\DHCP.mdb.
  • Questo metodo non esegue la migrazione le seguenti impostazioni del DHCP server:
    • APIProtocolSupport
    • DatabaseCleanupInterval
    • DatabaseLoggingFlag
    • DetectConflictRetries
    • Percorso database
    • BackupDatabasePath
    • Nome database
    • BackupInterval
    • RestoreFlag
    Per informazioni su come configurare questi parametri, vedere la documentazione di Microsoft Windows 2000 Resource Kit. Per eseguire questa operazione, visitare il seguente sito Web Microsoft (informazioni in lingua inglese):
    http://www.microsoft.com/technet/prodtechnol/windows2000serv/reskit/default.mspx

Passaggio 1: Prima si sposta un database DHCP

Importante Lo spostamento di DHCP in un database in modo non corretto pu˛ lasciare il computer in uno stato instabile. Pertanto, Ŕ consigliabile eseguire le operazioni seguenti prima di tentare di spostare un database:
  • Creare una copia di backup della configurazione di lavoro.
  • Verificare questa routine in un ambiente di laboratorio.
  • Eseguire i seguenti passaggi esattamente come appaiono in questo articolo.
Inoltre, si presuppone che il server di destinazione non Ŕ installato il servizio DHCP server. Se il servizio DHCP server Ŕ stato installato nel server di destinazione, si consiglia di rimuoverlo. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Nel server DHCP di destinazione, fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, fare clic su Pannello di controllo e quindi fare doppio clic su.
  2. Fare clic su Installazione componenti di Windows, fare doppio clic su Servizi di rete (non fare clic su per selezionare la casella di controllo Servizi di rete), quindi fare clic per deselezionare la casella di controllo del DHCP Server.

Passaggio 2: on server DHCP di origine

  1. Per evitare che il servizio DHCP server venga avviato dopo aver spostato il database DHCP, disabilitare il servizio DHCP server utilizzando lo strumento Servizi nel Pannello di controllo. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, fare clic su Pannello di controllo e quindi fare doppio clic su servizi.
    2. Nella casella servizi fare clic su Microsoft DHCP Server, fare clic su avvio e quindi fare clic su disattivato nella casella Tipo di avvio.
  2. Arrestare il servizio DHCP server. A tale scopo, digitare il comando riportato di seguito al prompt dei comandi e premere INVIO:
    net stop dhcpserver
  3. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare Regedt32 e quindi fare clic su OK.
  4. Individuare e quindi fare clic sulla seguente sottochiave:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\DHCPServer\Configuration
  5. Fare clic su Salva chiave dal menu Registro di sistema e quindi salvare la sottochiave come C:\Config.key.
  6. Chiudere l'editor del Registro di sistema.

Passaggio 3: on server DHCP di destinazione

Dopo aver installato il servizio DHCP server nel server di destinazione, non avviare la console DHCP finchÚ non si ricevano istruzioni per effettuare questa operazione. La prima volta che si avvia la console DHCP, cercherÓ di individuare e verranno create alcune impostazioni che devono essere creati solo alla fine della procedura riportata di seguito.
  1. Installare il servizio DHCP server. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, fare clic su Pannello di controllo e quindi fare doppio clic su Installazione applicazioni.
    2. Fare clic su Installazione componenti di Windows, fare doppio clic su Servizi di rete (non fare clic su per selezionare la casella di controllo Servizi di rete), quindi fare clic per selezionare la casella di controllo DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol).
    3. Fare clic su OK e quindi fare clic su Avanti.
  2. Arrestare il servizio DHCP server. A tale scopo, digitare il comando riportato di seguito al prompt dei comandi e premere INVIO:
    net stop dhcpserver
  3. Copiare il file Config.key al server di destinazione e quindi salvare il file come C:\Config.key.
  4. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare Regedt32 e quindi fare clic su OK.
  5. Individuare e quindi fare clic sulla seguente sottochiave:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\DHCPServer\Configuration
  6. Dal menu Registro di sistema, fare clic su Ripristina. Selezionare il file C:\Config.key e quando viene chiesto di ripristinare sovrascrivendo la chiave esistente, fare clic su .
  7. Chiudere l'editor del Registro di sistema.
  8. Eliminare tutto il contenuto della cartella %systemroot%\System32\DHCP. Sono incluse le relative sottocartelle.
  9. Copiare il file del database DHCP (DHCP.mdb) dalla cartella %systemroot%\System32\DHCP nel server di origine nella cartella %systemroot%\System32\DHCP nel server di destinazione.
  10. Avviare il servizio DHCP server. A tale scopo, digitare il comando riportato di seguito al prompt dei comandi e premere INVIO:
    net start dhcpserver
    Importante Dovrebbe essere visualizzato un messaggio di errore analogo al seguente:
    Errore di sistema 20036. Il sistema non riesce a trovare testo del messaggio per numero messaggio 0x4e44 nel file di messaggio per BASE.
    Ricezione di questo messaggio di errore Ŕ previsto e pu˛ essere ignorato. Andare al passaggio 11.

    ╚ inoltre possibile che venga visualizzato il seguente messaggio di errore:
    Processo di conversione Jet
    La conversione non riuscita! Lo strumento di conversione non Ŕ stato in grado di individuare un file denominato edb500.dll che Ŕ richiesto per la conversione. Questo file dovrebbe essere presente sul CD di Windows. Copiare la cartella SystemRoot\System32 (potrebbe essere necessario per essere non compressa) e riavviare.
    Nota Questo anche corrisponde all'ID evento 1008 nel registro dell'applicazione.

    Se viene visualizzato questo messaggio di errore, copiare il file Edb500.dl_ dal CD di Windows 2000 alla cartella System32 e quindi espanderlo. Per espandere il file Edb500.dl_, digitare i comandi riportati di seguito al prompt dei comandi e premere INVIO dopo ciascuna riga:
    CD %systemroot%\system32
    espandere edb500.dll edb500.dl_
    Dopo che si espande il file, ripetere i passaggi da 8 a 10. Quando questo messaggio di errore non sarÓ pi¨ visualizzato, andare al passaggio 11.
  11. Se viene non visualizzato ulteriori messaggi di errore, esaminare il registro applicazione nel Visualizzatore eventi. Se lo strumento JetConv Registra ID evento 1000, database DHCP Ŕ stato convertito.
  12. Avviare la console di DHCP server dal gruppo di strumenti di amministrazione.
  13. Fare clic sul server DHCP di destinazione e quindi fare clic su Riordina tutti gli ambiti dal menu azione. Fare clic su verifica. Se tutti i lease devono essere riconciliate, fare clic sul pulsante Riordina per sincronizzare il Registro di sistema e il database DHCP.
  14. Se il server basato su Windows 2000 fa parte di un dominio di Active Directory, Ŕ necessario autorizzare il server. Per autorizzare il server, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere programmi, Strumenti di amministrazione e quindi fare clic su DHCP.
    2. Fare clic sul nome del server DHCP.
    3. Dal menu azione, fare clic su Autorizza.

Windows 2000 (origine) a Windows 2000 (destinazione)

Importante Questa sezione, metodo o attivitÓ contiene passaggi viene illustrato come modificare il Registro di sistema. Tuttavia, pu˛ causare seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo non corretto. Pertanto, assicurarsi di eseguire la procedura con attenzione. Per maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. Quindi, Ŕ possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
322756Come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema in Windows
Per spostare un database DHCP da un server basato su Windows 2000 a un altro server basato su Windows 2000, attenersi alla seguente procedura.

Note
  • Nel server di origine il nome del database DHCP e il percorso Ŕ possibile che sono state modificate dal valore predefinito di % systemroot%\System32\DHCP\DHCP.mdb. La procedura descritta in questo articolo non Ŕ interessata da differenze nel percorso del database DHCP tra server di origine e il server di destinazione. Tuttavia, la procedura richiede che il server DHCP di destinazione utilizzare il nome e il percorso predefinito di % systemroot%\System32\DHCP\DHCP.mdb.
  • Questo metodo non esegue la migrazione delle impostazioni del DHCP server seguenti:
    • APIProtocolSupport
    • DatabaseCleanupInterval
    • DatabaseLoggingFlag
    • DetectConflictRetries
    • Percorso database
    • BackupDatabasePath
    • Nome database
    • BackupInterval
    • RestoreFlag
    Per informazioni su come configurare questi parametri, vedere la documentazione di Windows 2000 Resource Kit. Per eseguire questa operazione, visitare il seguente sito Web Microsoft (informazioni in lingua inglese):
    http://www.microsoft.com/technet/prodtechnol/windows2000serv/reskit/default.mspx
  • Il file della Guida in linea di Microsoft Windows 2000 identifica erroneamente la sottochiave del Registro di sistema per essere esportati e importati a quella riportata di seguito:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\DHCPServer\Configuration
    In questo articolo identifica correttamente la sottochiave da esportati e importati come le seguenti operazioni:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\DHCPServer\Configuration

Passaggio 1: Prima si sposta un database DHCP

Importante Lo spostamento di DHCP in un database in modo non corretto pu˛ lasciare il computer in uno stato instabile. Pertanto, Ŕ consigliabile eseguire le operazioni seguenti prima di tentare di spostare un database DHCP:
  • Creare una copia di backup della configurazione di lavoro.
  • Verificare questa routine in un ambiente di laboratorio.
  • Eseguire i seguenti passaggi esattamente come appaiono in questo articolo.
Inoltre, si presuppone che il server di destinazione non Ŕ installato il servizio DHCP server. Se il servizio DHCP server Ŕ stato installato nel server di destinazione, si consiglia di rimuoverlo. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Nel server DHCP di destinazione, fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, fare clic su Pannello di controllo e quindi fare doppio clic su Installazione applicazioni.
  2. Fare clic su Installazione componenti di Windows, fare doppio clic su Servizi di rete (non fare clic su per selezionare la casella di controllo Servizi di rete), quindi fare clic per deselezionare la casella di controllo DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol).
  3. Fare clic su OK e quindi fare clic su Avanti.

Passaggio 2: on server DHCP di origine

  1. Per evitare che il servizio DHCP server venga avviato dopo aver spostato il database DHCP, disabilitare il servizio DHCP server utilizzando lo strumento Servizi nel Pannello di controllo. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, fare clic su Pannello di controllo e quindi fare doppio clic su servizi.
    2. Nella casella servizi fare clic su Microsoft DHCP Server, fare clic su avvio e quindi fare clic su disattivato nella casella Tipo di avvio.
  2. Arrestare il servizio DHCP server. A tale scopo, digitare il comando riportato di seguito al prompt dei comandi e premere INVIO:
    net stop dhcpserver
  3. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare Regedt32 e quindi fare clic su OK.
  4. Individuare e quindi fare clic sulla seguente sottochiave:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\DHCPServer\Configuration
  5. Fare clic su Salva chiave dal menu Registro di sistema e quindi salvare la sottochiave come C:\Config.key.
  6. Chiudere l'editor del Registro di sistema.

Passaggio 3: on server DHCP di destinazione

Dopo aver installato il servizio DHCP server nel server di destinazione, non Ŕ necessario avviare la console DHCP finchÚ non si ricevano istruzioni per effettuare questa operazione. La prima volta che si avvia la console DHCP, cercherÓ di individuare e verranno create alcune impostazioni che devono essere creati solo alla fine della procedura riportata di seguito.
  1. Installare il servizio DHCP server. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, fare clic su Pannello di controllo e quindi fare doppio clic su Installazione applicazioni.
    2. Fare clic su Installazione componenti di Windows, fare doppio clic su Servizi di rete (non fare clic su per selezionare la casella di controllo Servizi di rete), quindi fare clic per selezionare la casella di controllo DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol).
  2. Arrestare il servizio DHCP server. A tale scopo, digitare il comando riportato di seguito al prompt dei comandi e premere INVIO:
    net stop dhcpserver
  3. Copiare il file Config.key al server di destinazione e quindi salvare il file come C:\Config.key.
  4. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare regedit e quindi fare clic su OK.
  5. Individuare e quindi fare clic sulla seguente sottochiave:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\DHCPServer\Configuration
  6. Dal menu Registro di sistema, fare clic su Ripristina. Selezionare il file C:\Config.key e quando viene chiesto di ripristinare sovrascrivendo la chiave esistente, fare clic su .
  7. Chiudere l'editor del Registro di sistema.
  8. Eliminare tutto il contenuto della cartella %systemroot%\System32\DHCP. Sono incluse le relative sottocartelle.
  9. Copiare il file del database DHCP (DHCP.mdb) dalla cartella %systemroot%\System32\DHCP nel server di origine nella cartella %systemroot%\System32\DHCP nel server di destinazione.
  10. Avviare il servizio DHCP server. A tale scopo, digitare il comando riportato di seguito al prompt dei comandi e premere INVIO:
    net start dhcpserver
    Dovrebbe essere visualizzato il messaggio seguente:
    Il servizio DHCP server Ŕ stato avviato
  11. Avviare la console di DHCP server dal gruppo di strumenti di amministrazione.
  12. Fare clic sul server DHCP di destinazione e quindi fare clic su Riordina tutti gli ambiti dal menu azione. Fare clic su verifica. Se tutti i lease devono essere riconciliate, fare clic sul pulsante Riordina per sincronizzare il Registro di sistema e il database.
  13. Se il server basato su Windows 2000 fa parte di un dominio di Active Directory, Ŕ necessario autorizzare il server. Per autorizzare il server DHCP, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere programmi, Strumenti di amministrazione e quindi fare clic su DHCP.
    2. Fare clic sul nome del server DHCP.
    3. Dal menu azione, fare clic su Autorizza.
Per ulteriori informazioni sullo spostamento di un database DHCP a un server basato su Windows Server 2003, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
325473Come spostare un database DHCP da un computer che esegue Windows NT Server 4.0, Windows 2000 o Windows Server 2003 a un computer che esegue Windows Server 2003

ProprietÓ

Identificativo articolo: 130642 - Ultima modifica: giovedý 22 febbraio 2007 - Revisione: 9.6
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Professional Edition
  • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Standard Edition
  • Microsoft Windows NT Workstation 4.0 Developer Edition
Chiavi:á
kbmt kbfasttrack kbhowto kbnetwork KB130642 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 130642
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com