Come impedire l'invio del file Winmail.dat agli utenti Internet

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 138053 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

In questo articolo viene descritto come un amministratore o un utente finale di Exchange Server pu˛ impedire l'invio dell'allegato Winmail.dat agli utenti Internet durante l'utilizzo di Microsoft Exchange Internet Mail Connector (IMC).

Quando un utente finale invia messaggi di posta elettronica a utenti Internet da un client Windows Exchange oppure Outlook, Ŕ possibile che alla fine del messaggio venga automaticamente allegato un file denominato Winmail.dat se il client del destinatario non pu˛ ricevere messaggi in formato RTF (Rich Text Format). Il file Winmail.dat contiene informazioni RTF di Exchange Server per il messaggio e potrebbe essere visualizzato dal destinatario come file binario. Tale file non Ŕ di alcuna utilitÓ ai destinatari che non utilizzano Exchange Server.

Informazioni

Per controllare se inviare o meno i messaggi in formato RTF, utilizzare l'opzione pi¨ appropriata per la situazione:
  • Creazione di destinatari personalizzati
    Quando un amministratore crea un destinatario personalizzato mediante il programma di amministrazione di Microsoft Exchange, deselezionare la casella di controllo Invia sempre in formato RTF di Microsoft Exchange.
  • Modifica dei destinatari esistenti di Microsoft Exchange e dei destinatari personalizzati
    Un amministratore pu˛ impedire a un account utente esistente (utente di Microsoft Exchange o destinatario personalizzato) di inviare informazioni in formato RTF deselezionando la casella di controllo relativa al destinatario MAPI nella pagina delle proprietÓ avanzate delle proprietÓ del destinatario. Un amministratore Ŕ in grado di visualizzare le proprietÓ del destinatario facendo clic sul nome relativo e scegliendo ProprietÓ dal menu File.
  • Indirizzi della Rubrica personale
    Gli utenti finali possono modificare gli indirizzi Internet di una rubrica personale per impedire l'invio di informazioni in formato RTF deselezionando la casella di controllo Invia sempre in formato RTF di Microsoft Exchange nella pagina delle proprietÓ relativa all'indirizzo SMTP dell'indirizzo Internet della rubrica. Per visualizzare le proprietÓ di una voce della rubrica, selezionare la voce e scegliere ProprietÓ dal menu File.
  • Configurazione di Internet Mail Connector (IMC)
    Un amministratore pu˛ configurare le opzioni RTF di IMC come indicato di seguito:
    1. Aprire la pagina delle proprietÓ di Internet Mail Connector.
    2. Scegliere la scheda Generale.

      La casella di riepilogo relativa all'invio di testo in formato RTF di Microsoft Exchange controlla l'invio di dati in formato RTF. Sono disponibili tre valori tra cui scegliere:
      • Se il valore Ŕ impostato su Utente, le proprietÓ del destinatario vengono utilizzate per determinare se inviare o meno informazioni in formato RTF.
      • Se il valore Ŕ impostato su Sempre, le informazioni in formato RTF vengono inviate sempre, indipendentemente dalle proprietÓ del destinatario.
      • Se il valore Ŕ impostato su Mai, le informazioni in formato RTF non vengono mai inviate.
      Un amministratore pu˛ anche configurare l'opzione per l'invio di informazioni in formato RTF dominio per dominio. Per definire i domini di posta elettronica e le impostazioni dei messaggi per il dominio, fare clic sul pulsante Dominio posta elettronica della scheda Posta Internet.
  • Indirizzamento one-off
    Chiunque pu˛ inviare messaggi di posta elettronica a un utente Internet da un client Exchange oppure Outlook mediante indirizzi one-off. Gli indirizzi one-off consentono di inviare un messaggio a indirizzi che non sono presenti nella rubrica personale, nell'elenco di indirizzi globale o in nessun contenitore dei destinatari.

    In base al tipo di indirizzo one-off utilizzato, le informazioni in formato RTF vengono inviate o meno con il messaggio:
    • Le informazioni in formato RTF vengono inviate:

      Se l'indirizzo one-off ha il seguente formato, le informazioni RTF vengono inviate con il messaggio:

      [SMTP:Indirizzo SMTP]

      dove Indirizzo SMTP Ŕ un indirizzo SMTP valido qualsiasi, ad esempio:

      user@microsoft.com

      Per verificare che le informazioni RTF vengano inviate:
      1. In un nuovo messaggio digitare l'indirizzo nel formato di indirizzo SMTP nel campo A. Scegliere Controlla nomi dal menu Strumenti. VerrÓ visualizzato l'indirizzo SMTP senza riportare "SMTP:" e il nome sarÓ sottolineato.
      2. Fare doppio clic sull'indirizzo per visualizzarne le proprietÓ.

        Se la casella di controllo Invia sempre in formato RTF di Microsoft Exchange Ŕ selezionata, le informazioni in formato RTF, vale a dire il file Winmail.dat, verranno inviate con il messaggio.
    • Le informazioni in formato RTF non vengono inviate:

      Se un utente finale utilizza un indirizzo one-off e non desidera inviare informazioni in formato RTF al destinatario, l'indirizzo deve avere il seguente formato:

      Indirizzo SMTP

      dove Indirizzo SMTP Ŕ un indirizzo SMTP valido qualsiasi, ad esempio:

      user@microsoft.com

      NOTA: a differenza dell'indirizzo indicato nella sezione "Le informazioni in formato RTF vengono inviate", l'indirizzo SMTP non viene preceduto da "SMTP:" e non Ŕ racchiuso tra parentesi quadre ([]).

      Se la casella di controllo Controlla nomi Ŕ selezionata, le proprietÓ dell'indirizzo indicheranno che l'opzione del formato RTF non Ŕ selezionata.

      Tuttavia, indipendentemente dall'opzione selezionata per l'indirizzo del destinatario, le impostazioni di IMC determinano l'invio o meno delle informazioni RTF. Se IMC Ŕ impostato in modo che le informazioni in formato RTF non vengano mai inviate, anche se le proprietÓ dell'indirizzo del destinatario hanno l'opzione RTF selezionata, non viene trasmessa alcuna informazione RTF.

      Se IMC Ŕ impostato in modo diverso per i singoli domini, le impostazioni per tali domini hanno la precedenza per tutti i messaggi indirizzati a utenti di questi domini.

      Facoltativamente, invece di digitare il valore esadecimale nel campo di modifica, fare clic su Editor, selezionare Versione file e scegliere OK. Nella scheda Versione file, nei campi a disposizione, digitare il numero di versione appropriato di Imcadmin.dll nel seguente formato 5.5.2650.24. Per determinare il numero di versione corretto di Imcadmin.dll, effettuare una ricerca del file in Exchange Server. Dopo avere individuato il file, farvi clic sopra con il pulsante destro del mouse, scegliere ProprietÓ, quindi fare clic sulla scheda Versione. Il numero appropriato di versione per il server Ŕ elencato in questa scheda. Digitare il numero nel campo del valore e scegliere OK. VerrÓ quindi visualizzato il valore esadecimale appropriato nel campo di modifica.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 138053 - Ultima modifica: venerdý 2 dicembre 2005 - Revisione: 2.4
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange Client 5.5
  • Microsoft Exchange Client 4.0
Chiavi:á
kbinfo kbusage KB138053
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Dichiarazione di non responsabilitÓ per articoli della Microsoft Knowledge Base su prodotti non pi¨ supportati
Questo articolo Ŕ stato scritto sui prodotti per cui Microsoft non offre pi¨ supporto. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com