Un server di automazione non può passare un puntatore all'implementazione IPictureDisp dell'oggetto immagine oltre i limiti del processo

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 150034 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Questo articolo è stato archiviato. L?articolo, quindi, viene offerto ?così come è? e non verrà più aggiornato.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Un server di automazione che implementa un oggetto immagine racchiuso la classe CPictureHolder in MFC ha esito negativo durante il tentativo di passare un puntatore all'implementazione IPictureDisp dell'oggetto immagine oltre i limiti del processo.

Cause

IPictureDisp accede ai metodi dell'oggetto immagine che è Impossibile effettuare il marshalling oltre i limiti del processo. Ad esempio, IPictureDisp supporta DISPID_PICT_RENDER per accedere al metodo Render dei Picture oggetto. Il metodo di rendering accetta un handle per un contesto di periferica come primo parametro. Handle di contesto periferica Impossibile effettuare il marshalling.

Invio possono in genere il marshalling interfacce utilizzando il codice di marshalling IDispatch, ma l'oggetto Picture implementa IMarshal specificamente per causare il marshalling di esito negativo.

Status

Questo comportamento legato alla progettazione.

Informazioni

La creazione guidata classe in Visual c ++ consente di selezionare un tipo LPPICTUREDISP restituito per un metodo. Questo metodo può restituire il IPictureDisp interfaccia ottenuto mediante una chiamata CPictureHolder::GetPictureDispatch. Tuttavia, se questo metodo viene chiamato da un controller in esecuzione in un altro processo, il metodo ha esito negativo e restituisce un codice di errore di E_FAIL.

Poiché l'oggetto Picture fa sì che il marshalling del IPictureDisp esito negativo, possono verificarsi anche problemi durante il tentativo di ottenere un'interfaccia IPictureDisp limiti del thread in un oggetto modello di apartment di thread di più.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sul marshalling, vedere "Inside OLE," Seconda edizione, Kraig Brockschmidt, capitolo 6, "Locale/remoto trasparenza", pubblicato da Microsoft Press.

Proprietà

Identificativo articolo: 150034 - Ultima modifica: giovedì 27 febbraio 2014 - Revisione: 3.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Foundation Class Library 4.2 alle seguenti piattaforme
    • Microsoft Visual C++ 4.0 Standard Edition
    • Microsoft Visual C++ 4.1 Subscription
    • Microsoft Visual C++ 4.2 Enterprise Edition
    • Microsoft Visual C++ 4.2 Professional Edition
    • Microsoft Visual C++ 5.0 Enterprise Edition
    • Microsoft Visual C++ 5.0 Professional Edition
    • Microsoft Visual C++ 6.0 Enterprise Edition
    • Microsoft Visual C++ 6.0 Professional Edition
    • Microsoft Visual C++, 32-bit Learning Edition 6.0
    • Microsoft OLE Control Developer's Kit (CDK)
Chiavi: 
kbnosurvey kbarchive kbmt kbtshoot kbautomation kbbitmap kbctrl kbprb KB150034 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 150034
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com