Riassegnazione di ruoli del sito dopo la rimozione del primo server in un sito di Exchange

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 152960 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Il primo server installato in un sito di Exchange per impostazione predefinita del viene assegnato pi¨ ruoli a livello di sito. Questi ruoli comprendono:
  • Server di calcolo del routing
  • Server cartella sito
  • Server replica della cartella sito predefinito
  • Server di generazione Rubrica non in linea
Per una protezione ottimale, questi ruoli devono essere riassegnati prima il server viene rimosso dal sito. In questo articolo viene illustrato come riassegnare questi ruoli, se il primo server Ŕ giÓ stato eliminato.

Eliminazione di un server di Exchange, Ŕ importante inventario e migrare tutti i dati e i servizi forniti da tale server. Esula dall'ambito di questo articolo per fornire un elenco completo di tutti i servizi e dati che potrebbero richiedere la migrazione, ma alcuni dei fattori da prendere in considerazione pi¨ comuni sono:
  • Cassette postali.
  • Repliche di cartelle pubbliche, compresi i moduli organizzazione.
  • I connettori e servizi, inclusi server di gestione delle chiavi (KMS) e servizi di replica directory esterno di Exchange.
  • I connettori di terze parti o altri servizi.
  • Ruoli di testa di ponte di replica o il connettore.
  • Ruolo server di cartelle pubbliche predefinito per altri server delle cassette postali.
  • Endpoint di Active Directory Connector (ADC).

Informazioni

Modifica di server di calcolo di routing

Il server di calcolo di routing viene definito per l'oggetto Indirizzamento sito per ogni sito. Se non si riesce definire un nuovo server dopo l'eliminazione il server di calcolo di routing, Exchange verrÓ automaticamente il problema di individuare e selezionare un altro server, ma questa operazione potrebbe richiedere diverse ore o pi¨. Nel frattempo, le informazioni di routing potrebbero diventare non aggiornate.

Per modificare il server di calcolo di routing:
  1. Avviare Amministrazione di Microsoft Exchange.
  2. Espandere l'oggetto di configurazione del sito e quindi fare clic su per selezionare l'oggetto Indirizzamento sito .
  3. Nella pagina Generale , fare clic per selezionare un nuovo server di calcolo di routing tra quelle disponibili sull'elenco a discesa.
Se hai difficoltÓ che modifica il server di calcolo di routing, vedere il seguente articolo:
162012Impossibile modificare il server di calcolo di routing

Modifica server della cartella sito

Se il server della cartella sito viene rimosso dal sito, Exchange verrÓ automaticamente il problema di individuare e selezionare un altro server, ma questa operazione potrebbe richiedere diverse ore o pi¨.

Il server cartella sito Ŕ responsabile di verifica la validitÓ e l'esistenza del non in linea Address Book rete e le cartelle di disponibilitÓ di Schedule + (B/F).

Le cartelle Rubrica non in linea e F/B vengono implementate come cartelle pubbliche in ciascun sito di Exchange. Sono memorizzati nella gerarchia di cartelle pubbliche di cartelle di sistema. Non sono visibili direttamente agli utenti di Exchange come cartelle pubbliche. I client Microsoft Outlook accedere queste cartelle tramite le funzionalitÓ, ad esempio disponibilitÓ ricerca e download Rubrica fuori rete.

Potrebbe trattarsi di diverse altre cartelle di eventi per i server con installato il servizio eventi e le cartelle memorizzate nella gerarchia di cartelle di sistema, tra cui la libreria moduli organizzazione. Le altre cartelle non selezionate o gestiti durante il controllo della cartella sito.

Ogni volta che viene avviato il servizio Archivio informazioni sul server di cartelle del sito, o una volta ogni 24 ore, viene eseguita una verifica della cartella sito. Server della cartella sito rimuove cartelle di rete e F/B non valide o genera nuove cartelle sito, se necessario.

Per una protezione ottimale, il server della cartella sito devono contenere una replica delle cartelle della Rubrica fuori rete e la disponibilitÓ. Questo non Ŕ strettamente necessario, ma deve essere considerato quando decide quale server del sito deve essere designato come server della nuova cartella di sito.

Per designare un server specifico come server della cartella sito, effettuare le seguenti operazioni. avviso Se si utilizza la in modo non corretto la modalitÓ raw del programma di amministrazione di Exchange Server ( admin/r ), potrebbero verificarsi problemi gravi che potrebbe essere necessario reinstallare Microsoft Windows NT Server, Microsoft Exchange Server o entrambi. Microsoft non garantisce che i problemi derivanti dall'errato utilizzo del modalitÓ raw possano essere risolti. L'utilizzo di tale modalitÓ Ŕ a rischio e pericolo dell'utente.
  1. Avviare Amministrazione di Microsoft Exchange con l'opzione della riga di comando /r . Admin.exe si trova nella cartella Exchsrvr\Bin per impostazione predefinita.
  2. Espandere l'oggetto di configurazione del sito e quindi fare clic su per selezionare l'oggetto Configurazione sito archivio di informazioni .
  3. Nel menu file , fare clic su Raw Properties .
  4. Nella finestra Degli attributi degli oggetti , fare clic su per selezionare il Server di cartelle del sito .
  5. Fare clic su Editor .
  6. Sostituire il nome di server esistente con un altro nome server valido nello stesso sito. Ad esempio, se il server della cartella sito corrente Ŕ Server1 e si desidera designare Server2, modificare
    / o = nome_organizzazione/ou = nome_sito/cn = Configuration/cn = Servers/cn = Server1/cn = Microsoft Public MDB
    Per
    / o = nome_organizzazione/ou = nome_sito/cn = Configuration/cn = Servers/cn = Server2/cn = Microsoft Public MDB
  7. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Modifica , fare clic su e quindi fare clic su OK per eseguire il commit della modifica.

Modifica della posizione delle repliche di cartelle sito

Per impostazione predefinita, repliche delle cartelle della Rubrica fuori rete e F/B vengono create solo nel server di cartelle del sito. In relazione alla replica, le cartelle del sito lo stesso comportamento e sono gestiti lo stesso come qualsiasi altra cartella pubblica. Gli amministratori possono pertanto creare ulteriori repliche in base alle esigenze di queste cartelle. Come le procedure consigliate:
  • Inserire repliche di cartelle della Rubrica fuori rete nei server vicino ai punti di accesso di rete utilizzati da utenti remoti che desiderano scaricare rubriche fuori rete.
  • Limitare il numero di repliche della cartella F/B al minimo richiesto per l'accesso client affidabile. Le ulteriori copie della cartella F/B sono disponibili, pi¨ tempo richiederÓ per la replica convergono informazioni di tutte le repliche per accurate le ricerche di disponibilitÓ.
Se l'unica replica delle cartelle sito Ŕ stato in un server eliminato, con il server Ŕ stato rimosso tutte le informazioni esistenti di rete e F/B. (Nota: Ŕ possibile ripristinare le informazioni se esiste ancora un backup del database pubblico sul server eliminato e si Ŕ disposti a reinstallare il server eliminato nel sito di Exchange.)

Il seguente errore pu˛ essere visualizzato se l'unica replica di una cartella di sito Ŕ stata persa:
Il contenuto della cartella pubblica Ŕ attualmente non disponibile. Sia il computer di Microsoft Exchange Server che ospita la cartella pubblica sia inattivo o la cartella pubblica, infatti, non Ŕ stata replicata su questo sito. Rivolgersi all'amministratore.

Archivio informazioni di Microsoft Exchange Server
ID: 80004005-0507 00000000
In questo caso, non sarÓ possibile accedere alle proprietÓ delle cartelle interessate. Questo impedisce accede alle proprietÓ delle repliche e aggiunta di una replica a un altro server del sito. Per risolvere questo problema:
  1. Avviare il programma di amministrazione di Exchange e connettersi a un server che dovrÓ contenere una replica di una cartella sito.
  2. Fare clic per selezionare la pagina istanze delle proprietÓ dell'oggetto Archivio informazioni pubblico per questo server.
  3. Individuare le cartelle del sito nel riquadro sinistro della finestra di dialogo istanze e quindi aggiungere ogni cartella al server.

Ripopolare le cartelle sito con dati

Rubrica non in linea

Per ripopolare la cartella Rubrica fuori rete del sito, effettuare le seguenti operazioni:
  1. Avviare il programma di amministrazione di Microsoft Exchange.
  2. Fare clic per espandere l'oggetto configurazione , fare clic sull'oggetto DS Site Configuration e quindi scegliere ProprietÓ dal menu file .
  3. Fare clic sulla scheda Rubrica fuori rete e quindi fare clic su Genera ora non in linea Rubrica indirizzi .
Nota Se si verifica un errore durante la generazione Rubrica fuori rete, selezionare di nuovo il server non in linea generazione Rubrica di indirizzi e riprovare. Se ancora si verificano errori, annotare gli errori e fare riferimento della Microsoft Knowledge Base per ulteriori informazioni.

Informazioni disponibilitÓ di Schedule +

La cartella del sito informazioni disponibilitÓ di Schedule + viene inserita automaticamente gli utenti accedono alle cassette postali e apportano modifiche del calendario.

Nota A meno che non le affinitÓ delle cartelle pubbliche sono state create con altri siti, Ŕ necessario replicare la cartella di F/B in tutta l'organizzazione per consentire i client da un altro sito di visualizzare informazioni sulla disponibilitÓ del sito.

Moduli organizzazione

Moduli organizzazione non sono cartelle del sito, i messaggi vengono spesso persi quando il primo server in un sito viene rimosso. Come avviene con le cartelle del sito, una replica della cartella della raccolta moduli organizzazione pu˛ essere inserita in un altro server utilizzando l'interfaccia di istanze su un oggetto archivio informazioni pubblico in Exchange Administrator. Ma, tutti i moduli in precedenza nella libreria andranno persi perchÚ la replica sarÓ vuota.

Per ulteriori informazioni sul ripristino di moduli di una libreria senza reinstallare il server eliminato nuovo nel sito, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
239760Come ripristinare i moduli organizzazione
Deve essere presente solo una libreria di moduli organizzazione per un determinato linguaggio per l'organizzazione di Exchange. Un sito nell'organizzazione devono repliche e la raccolta di host deve essere distribuiti a tutti i altri siti.

╚ consigliabile inserire repliche della libreria moduli organizzazione pi¨ vicino possibile alle cassette postali client. Se un server di cassette postali dispone di un database delle cartelle pubbliche su di esso, una copia della libreria moduli organizzazione deve essere replicata al server.

Eliminazione e la rigenerazione delle cartelle del sito

Rigenerare le cartelle del sito a meno che non aver provato tutte le altre alternative per ripristinare le repliche di loro, a meno che si desideri espressamente eliminare il contenuto delle cartelle sito esistente.

Quando viene creato un sito di Exchange, viene generato un GUID della cartella sito. Il GUID Ŕ una sequenza di byte 16 di caratteri esadecimali generati da un algoritmo che rende molto improbabile che lo stesso GUID verrÓ disponga di qualsiasi altro sito di Exchange nel mondo intero. Questo GUID viene utilizzato per assegnare un nome e identificare le cartelle Rubrica non in linea e F/B. Quando viene eseguita una verifica della cartella sito, vengono eliminate cartelle del sito basati sul GUID non corretto.

Per Exchange 5.5, si noterÓ una sottocartella della cartella Rubrica fuori rete denominata OAB versione 2. Questa cartella contiene la versione di Exchange 5.5 della Rubrica fuori rete. La cartella di rete originale viene utilizzata in Exchange 5.5 solo per compatibilitÓ con server che eseguono versioni precedenti di Exchange.

Nome della cartella OAB versione 2 non Ŕ basato sul GUID cartella sito e il controllo della cartella sito non Ŕ possibile rimuovere le cartelle della Rubrica fuori rete versione 2 duplicate o non valide. Tuttavia, poichÚ la cartella OAB Version 2 Ŕ un elemento figlio della cartella di rete originale, la rigenerazione delle cartelle del sito pu˛ eliminare copie non valide della Rubrica fuori rete versione 2.

Se si riscontrano problemi con le cartelle sito duplicati e la cartella sito verificare che non Ŕ stato possibile per correggerli, reimpostare la cartella sito GUID Ŕ in genere efficace. Effettuare le seguenti operazioni prima di reimpostare il GUID renderÓ il processo pi¨ veloce e affidabile:
  • Replicare della Rubrica fuori rete, un OAB versione 2 e del cartelle sito F/B al server della cartella del sito.
  • Rimuovere tutte le repliche di queste cartelle di altri server dell'organizzazione.
Se non riesce ad accedere alle proprietÓ delle repliche delle cartelle, utilizzare l'interfaccia di istanze degli oggetti archivio informazioni pubblico per ogni server per eseguire queste operazioni.

╚ possibile che da confining tutte le repliche server della cartella sito, un controllo della cartella sito pu˛ quindi essere eseguita correttamente senza reimpostata un GUID.

Nel caso in cui sono presenti cartelle sito duplicati, client da alcuni server potrebbe sono pubblicate le informazioni sulla disponibilitÓ in una delle cartelle, mentre client da altri server sono pubblicati le informazioni di una cartella diversa. In questi casi, rimarrÓ temporanea perdita di alcuni dati di disponibilitÓ di risolvere il problema.

L'utilitÓ Guidgen pu˛ essere utilizzato per generare un nuovo GUID per il sito.

avviso Se si modifica la cartella sito GUID, non occorre ripristinare backup precedenti di qualsiasi archivio delle cartelle pubbliche nell'intera organizzazione di Exchange. Se a tale scopo, si possono provocare cartelle del sito duplicata essere creato, che le cartelle sito esistenti essere eliminato, l'esecuzione del server cartella sito database pubblico interrompere la replica in modo permanente o causa altri archivi pubblici in grado di accettare le repliche delle cartelle sito del sito. Correzione di tali problemi potrebbero richiedere la eliminare e ricreare archivi di cartelle pubbliche su alcuni o tutti i server nell'intera organizzazione di Exchange.

Non Ŕ possibile reimpostare il GUID per una cartella di singolo sito. Se si reimposta il GUID, tutte le rubriche non in linea e informazioni di disponibilitÓ per un singolo sito verranno eliminati.

Per reimpostare la cartella sito GUID ed eliminare tutti i Rubrica non in linea e informazioni sulla disponibilitÓ di un sito, effettuare le seguenti operazioni:

avviso Se si utilizza la in modo non corretto la modalitÓ raw del programma di amministrazione di Exchange Server ( admin/r ), potrebbero verificarsi problemi gravi che potrebbe essere necessario reinstallare Microsoft Windows NT Server, Microsoft Exchange Server o entrambi. Microsoft non garantisce che i problemi derivanti dall'errato utilizzo del modalitÓ raw possano essere risolti. L'utilizzo di tale modalitÓ Ŕ a rischio e pericolo dell'utente.
  1. Procurarsi una copia dell'utilitÓ Guidgen.exe.

    Questa utilitÓ Ŕ disponibile in Microsoft Developers Network sotto gli esempi di prodotto. Se non si dispone di accesso a questa utilitÓ, contattare il servizio supporto tecnico clienti Microsoft. Non si dispone eseguire Guidgen sul server di cartelle del sito o anche su un server di Exchange nell'organizzazione. Servizio supporto tecnico clienti Microsoft pu˛ in modalitÓ remota generare e inviare un nuovo GUID se necessario.
  2. Avviare il programma Guidgen.exe e quindi fare clic su per selezionare l'opzione 4, Formato del registro .
  3. Fare clic su nuovo GUID .
  4. Nella casella risultato viene visualizzato il nuovo numero GUID. Copiare o annotare il numero.
  5. Avviare il programma di amministrazione di Microsoft Exchange in modalitÓ raw. Passare alla riga di comando, passare alla directory Exchsrvr\Bin e digitare admin/r .
  6. Fare clic per espandere l'oggetto di configurazione del sito che si desidera ricostruire e quindi fare clic su per selezionare l'oggetto Configurazione sito archivio di informazioni .
  7. Nel menu file , fare clic su Raw Properties .
  8. Nella finestra Degli attributi degli oggetti , scorrere verso il basso e quindi scegliere la Cartella sito-GUID .
  9. Fare clic su Rimuovi .
  10. La Modifica valore , sostituire il GUID esistente numero con il passaggio generato in numero 4.

    Se si copia e Incolla il valore generato dal GUIDGEN, Ŕ possibile che venga visualizzato il seguente messaggio di errore:
    Alcuni caratteri negli Appunti non valide per questa voce.
    Nonostante l'errore, l'Incolla avrÓ esito positivo, con caratteri trattino e parentesi graffa rimossi dal GUID. Se si specifica manualmente il GUID, non inserire trattino o parentesi.
  11. Fare clic su Imposta e quindi assicurarsi che la modifica valore e il valore dell'attributo sono gli stessi.
  12. Fare clic su Applica , quindi su OK per chiudere la finestra di dialogo.
  13. Per imporre una ricostruzione della cartella sito immediato, arrestare e avviare dell'archivio informazioni sul server di cartelle del sito. In caso contrario, le cartelle verranno ricostruite nelle 24 ore successiva.
Se esistono pi¨ server del sito, i servizi di archivio informazioni deve essere inoltre riavviati su tali server.

Una volta riuscita rigenerazione delle cartelle del sito utilizzando GUIDGEN, il sola repliche delle cartelle sito si sarÓ sul server della cartella del sito. Tutte le repliche dell'organizzazione verranno eliminate non appena viene completata la replica delle cartelle pubbliche.

Come nomi di cartella di sito sono costruiti

I nomi di directory cartella Rubrica non in linea e F/B sono costruiti in modo standard utilizzando il GUID della cartella sito. In questo modo il server cartella sito identificare le cartelle del sito valido. I nomi visualizzati delle cartelle non sono incluse nella stringa numerica alla fine del nome. Per visualizzare il nome effettivo della directory di una cartella pubblica, aprire le proprietÓ per la cartella in amministratore di sistema di Exchange e controllare l'attributo nome della directory nella pagina avanzate.

I nomi delle directory di cartelle del sito sono fino a 64 caratteri di lunghezza. Backup per il primo 26 caratteri vengono creati dai nomi organizzazione e sito e quindi 32 pi¨ caratteri vengono costruiti dal GUID. Ultimi 6 caratteri del nome sono sempre 000007 per la cartella F/B e 000008 per la cartella Rubrica non in linea. Una cartella di rete potrebbe ad esempio, contenere un nome simile al seguente:
EX:_O = ORGANIZATION_OU = SITE1FBDCBA2734480E0F47D5764AA2EA00F000008
Primi 12 byte del GUID della cartella sito sono invertiti e all'il nome di origine. Quindi gli ultimi 4 byte del GUID sono invertiti e aggiunto e quindi 000008 viene aggiunto alla fine del nome.

Se si verificano problemi con duplicato o le cartelle del sito non corrispondenti, pu˛ essere utile risoluzione dei problemi per determinare quali cartelle sono le cartelle sito "reale". Per creare manualmente i nomi, procedere come segue:

avviso Se si utilizza la in modo non corretto la modalitÓ raw del programma di amministrazione di Exchange Server ( admin/r ), potrebbero verificarsi problemi gravi che potrebbe essere necessario reinstallare Microsoft Windows NT Server, Microsoft Exchange Server o entrambi. Microsoft non garantisce che i problemi derivanti dall'errato utilizzo del modalitÓ raw possano essere risolti. L'utilizzo di tale modalitÓ Ŕ a rischio e pericolo dell'utente.
  1. Avviare il programma di amministrazione di Microsoft Exchange con l'opzione della riga di comando /r . Admin.exe si trova nella cartella Exchsrvr\Bin per impostazione predefinita.
  2. Espandere l'oggetto di configurazione del sito e quindi fare clic su per selezionare l'oggetto Configurazione sito archivio di informazioni .
  3. Nel menu file , fare clic su Raw Properties .
  4. Nella finestra Degli attributi degli oggetti , fare clic su per selezionare la Cartella sito-GUID .
  5. Copiare il GUID in un editor di testo. In questo esempio, il GUID Ŕ 64577DF4E0804473A2CBBD1F0FA02EAA.
  6. Separare il GUID in singoli numeri esadecimali, come illustrato di seguito:
    64 57 7D F4 E0 80 44 73 A2 CB BD 1F           0F A0 2E AA
    					
  7. Invertire le due sezioni del GUID per Exchange 4.0 ed Exchange 5.0:
    64 57 7D F4 E0 80 44 73 A2 CB BD 1F           0F A0 2E AA   original
    1F BD CB A2 73 44 80 E0 F4 7D 57 64           AA 2E A0 0F   reversed
    					


    Per Exchange 5.5, Ŕ necessario invertire i primi quattro byte del GUID originale e ripeterlo tre volte.

    Ad esempio, i primi quattro byte del GUID originale sono 64 57 7 D F4. I byte di inversione e ripetizione di risultati di tre volte in quanto segue:
    F4 7D 57 64    F4 7D 57 64    F4 7D 57 64
    					
  8. Creare la parte numerica del nome della cartella sito aggiungendo 000007 o 000008 il numero risultante dal l'ultimo passaggio.

    In questo esempio, per Exchange 4.0 o 5.0 di Exchange, i nomi di cartella sono:

    EX:_O = ORGANIZATION_OU = SITE1FBDCBA2734480E0F47D5764AA2EA00F000007 (F/B)
    EX:_O = ORGANIZATION_OU = SITE1FBDCBA2734480E0F47D5764AA2EA00F000008 (OAB)

    In questo esempio, per Exchange 5.5, il nome di cartella Ŕ:

    EX:_O = ORGANIZATION_OU = SITEF47D5764F47D5764F47D5764AA2EA00F000007 (F/B)

ProprietÓ

Identificativo articolo: 152960 - Ultima modifica: sabato 28 ottobre 2006 - Revisione: 4.3
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange Server 5.5 Standard Edition
  • Microsoft Exchange Server 5.0 Standard Edition
  • Microsoft Exchange Server 4.0 Standard Edition
Chiavi:á
kbmt kbhowto kbusage KB152960 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 152960
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Dichiarazione di non responsabilitÓ per articoli della Microsoft Knowledge Base su prodotti non pi¨ supportati
Questo articolo Ŕ stato scritto sui prodotti per cui Microsoft non offre pi¨ supporto. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com