ACC: Come impostare il valore QueryTimeout per le connessioni ODBC

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 153756 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Importante: Questo articolo contiene informazioni di modifica del Registro di sistema. Prima di apportare modifiche al Registro, si consiglia di eseguire una copia di backup dei file del Registro, System.dat e User.dat. Entrambi sono file nascosti nella cartella Windows.

Avanzate: Richiede la codifica degli esperti, interoperabilitÓ e competenze multiutente.

In questo articolo viene illustrato come impostare la proprietÓ QueryTimeout per le query eseguite su origini dati ODBC.

Informazioni

Quando si utilizza un database ODBC, ad esempio Microsoft SQL Server, pu˛ essere presente ritardi a causa di traffico di rete o pesante utilizzo del server ODBC. AnzichÚ attendere in per un periodo di tempo indefinito, Ŕ possibile specificare il tempo di attesa prima che il modulo di gestione di database Microsoft Jet genera un errore. Il valore predefinito Impostazione della proprietÓ QueryTimeout Ŕ 60 secondi. Questa impostazione potrebbe non essere sufficiente per consentire di alcune query da eseguire su origini dati ODBC. I due metodi riportati di seguito viene illustrato come modificare la proprietÓ QueryTimeout.

Nota: Quando si utilizza il metodo 1 per modificare la proprietÓ QueryTimeout, il valore verrÓ impostato per un oggetto QueryDef specifico. Quando si crea una nuova query tramite l'interfaccia utente all'interno di Microsoft Access 97, la proprietÓ QueryTimeout imposterÓ 60.

Nota: Quando si utilizza la procedura contenuta 2 per impostare il valore QueryTimeout all'interno del Registro di sistema, le query nuove ed esistenti in Microsoft Access continuerÓ a essere visualizzato il valore 60 per la proprietÓ QueryTimeout. Se il valore impostato nel Registro di sistema Ŕ maggiore di quello definito all'interno della query singola, verrÓ utilizzato il valore nel Registro di sistema per determinare quanto tempo di attesa prima che si verifica un QueryTimeout.

Metodo 1

Creare una subroutine per impostare la proprietÓ.

Creare ed eseguire la subroutine che segue quando si apre il database:
   Sub SetTimeout()
      Dim Mydb as Database
      Set Mydb=CurrentDB
      MYdb.QueryTimeout=120
  End Sub
				

Una volta impostata questa proprietÓ, questa impostazione sostituisce qualsiasi valore di impostazione o predefinito del Registro di sistema Windows.

Nota: Se si verificano problemi con la proprietÓ QueryTimeout, potrebbe essere necessario aggiornare alla versione pi¨ recente del motore di database Microsoft Jet per la versione di Microsoft Access di. Fino ad allora, se si sono verificati problemi con CurrentDB.QueryTimeout, Ŕ possibile provare anche a utilizzare DBEngine (0)(0). Tuttavia, si consiglia di disporre della versione corrente del motore di database Microsoft Jet di.

Per informazioni su come ottenere Microsoft Jet 3.51, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:

172733ACC97: Updated Version of Microsoft Jet 3.5 disponibile per il download

Esempio di utilizzo DBEngine


  Sub mytest()
     Dim mydb As Database
     Set mydb = DBEngine(0)(0)
     mydb.QueryTimeout = 120
     MsgBox mydb.QueryTimeout
  End Sub
				

Metodo 2

Impostare la proprietÓ nel Registro di sistema.

Avviso: Utilizzo non corretto scopo pu˛ causare seri problemi che potrebbero richiedere la reinstallazione di Windows. Microsoft non garantisce che i problemi derivanti dall'errato utilizzo dell'editor del registro possano essere risolti. Utilizzare Editor del Registro di sistema a proprio rischio.

Per informazioni su come modificare il Registro di configurazione, leggere l'argomento della Guida in linea "Modifica di chiavi e valori" nell'Editor del registro di configurazione (Regedit.exe). ╚ consigliabile fare una copia dei file del Registro (System.dat e User.dat) prima di modificarlo.

Utilizzo di Microsoft Access 97


  1. Passare alla seguente chiave del Registro di sistema:
         HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\Jet\3.5\Engines\ODBC
    						
  2. Selezionare QueryTimeout, fare clic su Modifica e quindi modificare. Modifica il valore DWORD valore l'impostazione desiderata. Il valore rappresenta il numero di secondi di timeout.

Utilizzo di Microsoft Access versione 7.0


  1. Creare la seguente chiave del Registro di sistema:
        HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\Access\7.0\Jet\3.0\Engines\ODBC
    						
  2. Fare clic su Modifica e quindi selezionare valore DWORD. Aggiungere QueryTimeout e impostare il timeout su un valore integer. Questo valore rappresenterÓ il numero di secondi di timeout.
Nota: Se Ŕ stata apportata questa modifica al Registro di sistema durante l'esecuzione verrÓ, Ŕ necessario prima chiudere, quindi riaprire Microsoft Access prima modifica non Ŕ riconosciuto.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sul backup del Registro di sistema, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:

135120Strumento di backup di configurazione per il backup del Registro di sistema

ProprietÓ

Identificativo articolo: 153756 - Ultima modifica: venerdý 19 gennaio 2007 - Revisione: 3.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Access 95 Standard Edition
  • Microsoft Access 97 Standard Edition
Chiavi:á
kbmt kbhowto kbusage KB153756 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 153756
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Dichiarazione di non responsabilitÓ per articoli della Microsoft Knowledge Base su prodotti non pi¨ supportati
Questo articolo Ŕ stato scritto sui prodotti per cui Microsoft non offre pi¨ supporto. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com