Risoluzione dei problemi relativi ai messaggi di errore ID evento 9, 11 e 15

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 154690 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Questo articolo Ŕ stato precedentemente pubblicato con il codice di riferimento I154690
Per la versione di questo articolo relativa a Windows XP, vedere 314093.
Importante In questo articolo sono contenute informazioni su come modificare il Registro di sistema. Assicurarsi di eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo e di sapere come ripristinare il Registro di sistema qualora si verifichino dei problemi. Per informazioni su come eseguire il backup, ripristinare e modificare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
256986 Descrizione del Registro di sistema di Microsoft Windows
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene descritta la risoluzione dei problemi relativi ai messaggi di errore ID evento 9, 11 e 15 Nel registro eventi di sistema potrebbero essere registrati messaggi con i seguenti ID evento (utilizzare il Visualizzatore eventi per visualizzare il registro), anche se l'origine potrebbe essere qualsiasi nome di controller, ad esempio Atdisk, Atapi o Sparrow.

Messaggio 1
ID evento: 9
Origine: aic78xx
Descrizione: La periferica \Device\ScsiPort0 non ha risposto entro il tempo di attesa.
Messaggio 2
ID evento: 11
Origine: aic78xx
Descrizione: Il driver ha rilevato un errore del controller su Device\ScsiPort0.
Messaggio 3
ID evento: 15
Origine: [driver miniport scsi]
Descrizione: La periferica \Device\ScsiPort1 non Ŕ ancora pronta per l'accesso. L'ID evento 15 indica che la periferica non Ŕ pronta. Questo evento pu˛ essere causato da problemi di configurazione della scheda host SCSI o da problemi di altra natura. Verificare presso il produttore la disponibilitÓ di firmware o driver aggiornati o l'esistenza di problemi noti. Questo ID evento potrebbe indicare inoltre la presenza di una periferica malfunzionante. Questo errore si verifica a livello di periferica.
Quasi sempre questi messaggi vengono visualizzati a seguito di problemi hardware del controller o pi¨ probabilmente di una periferica collegata al controller in questione. I problemi hardware possono essere associati a cavi o collegamenti difettosi, impostazioni errate di terminazione o di velocitÓ di trasferimento, risposte lente da parte di periferiche a rilasciare il bus SCSI, periferiche difettose e raramente anche a un driver di periferica scritto in modo errato.

Informazioni

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti che possono rivelarsi utili per diagnosticare e risolvere il problema:
  • Leggere il manuale tecnico fornito dal produttore del controller SCSI per determinare i requisiti di terminazione. Molti controller SCSI recenti richiedono terminatori attivi, almeno una delle periferiche sul bus deve disporre di funzionalitÓ di terminazione. Una terminazione corretta prevede un terminatore (resistore) e una periferica che fornisca un segnale al bus per la terminazione. Lo standard SCSI-2 specifica che un controller (initiator) debba fornire funzionalitÓ di terminazione. Pertanto, qualsiasi controller compatibile con lo standard SCSI-2 fornisce molto probabilmente funzionalitÓ di terminazione, sebbene sia consigliabile verificarlo. Inoltre molte periferiche, specialmente unitÓ, offrono la possibilitÓ di fornire funzionalitÓ di terminazione. Se si dispone di un ponticello sull'unitÓ che legge Trmpwr, si consiglia di abilitarlo.
  • Se le periferiche SCSI interne e esterne sono collegate, assicurarsi che l'ultima periferica di ogni catena SCSI sia terminata e che le periferiche intermedie invece non lo siano.
  • Se si utilizza un'unica catena SCSI interna o esterna, assicurarsi che l'ultima periferica della catena sia terminata e che anche il controller SCSI sia terminato. Si tratta solitamente di un'impostazione del BIOS.
  • Verificare la presenza di eventuali cavi SCSI collegati male o difettosi. Quando si dispone di una lunga catena di cavi con cablaggio misto sia interno che esterno, si corre il rischio di ottenere un segnale di pessima qualitÓ. Anche se la specifica SCSI pu˛ prevedere una lunga distanza, la specifica presuppone comunque cavi che impediscano dispersioni o interferenze e nella pratica comunque la distanza Ŕ sempre inferiore a quella prevista dalla specifica. Se si dispone di cavi esterni di lunghezza uguale o superiore a 180 cm, si consiglia di sostituirli con cavi di 90 cm.
  • Tenere nota di quando vengono visualizzati i messaggi di evento e cercare di determinare se ci˛ accade in coincidenza di determinate elaborazioni pianificate, ad esempio backup, o di elaborazioni di dischi particolarmente impegnative. Questo pu˛ aiutare a determinare quale potrebbe essere la periferica che causa l'errore.

    Nota Il motivo per cui le unitÓ tendono a presentare questi tipi di problemi in situazioni di particolare pressione Ŕ spesso attribuibile alla lentezza dei microprocessori. In un ambiente multitasking il processore potrebbe infatti non essere sufficientemente veloce per elaborare tutti i comandi di I/O che gli giungono praticamente simultaneamente.
  • Impostare una velocitÓ di trasferimento inferiore se i timeout sono associati a unitÓ a nastro. Una velocitÓ di trasferimento di 5 MBS consente solitamente di risolvere il problema.
  • Semplificare la catena SCSI/IDE rimuovendo delle periferiche o spostando la periferica in questione a un altro controller. Se il problema si ripresenta, sostituire la periferica.
  • Controllare la revisioni del BIOS del controller SCSI e le revisioni firmware della periferica. Contattare il produttore per ottenere le revisioni pi¨ recenti. Per informazioni, vedere la sezione "Verifica del numero di modello e della revisione firmware".
  • Verificare la versione dei driver della periferica SCSI. Il driver SCSI si trova nella directory %Systemroot%\System32\Drivers. Controllare la versione nelle proprietÓ del file e verificare se il produttore dispone di una versione pi¨ aggiornata.
  • Rimuovere altri controller che potrebbero creare conflitti con il bus.
  • Una formattazione di basso livello eseguita dal controller SCSI potrebbe risolvere questi messaggi di evento.
  • Utilizzare un modello o una serie diversa di qualsiasi hardware sospetto.

Verifica del numero di modello e della revisione firmware

Il numero di modello della periferica e la revisione firmware sono contenuti nel Registro di sistema di Windows. Per controllare il numero di modello e la revisione firmware, attenersi alla procedura descritta di seguito.

Avviso L'errato utilizzo dell'editor del Registro di sistema o di un altro metodo pu˛ causare seri problemi, che potrebbero richiedere la reinstallazione del sistema operativo. Microsoft non garantisce la soluzione di eventuali problemi derivanti dall'errata modifica del Registro di sistema. La modifica del Registro di sistema Ŕ a rischio e pericolo dell'utente.
  1. Eseguire Regedt32.exe.
  2. Individuare e selezionare la seguente chiave del Registro di sistema, dove x varia a seconda del numero della periferica:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\Hardware\Devicemap\Scsi\ScsiPortx\ScsiBusx\ TargetIdx\LogicalUnitIdx
  3. Osservare il valore di REG_SZ per prendere nota dei valori del numero di modello e della versione del firmware. Ad esempio in
    SEAGATE ST32430N 0510
    il valore della revisione firmware Ŕ 0510.
  4. Prendere nota dei numeri di modello e delle revisione firmware di tutte le periferiche e verificare presso i rispettivi produttori l'esistenza di problemi noti.
Nota Per Windows 2000 e Windows Server 2003, Ŕ possibile visualizzare il modello e le revisioni firmware dell'hardware nella seguente chiave del Registro di sistema:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Enum
Per ulteriori informazioni sulla risoluzione dei problemi relativi a questi eventi, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
259237 Risoluzione degli ID evento 9, 11 e 15 su server cluster

ProprietÓ

Identificativo articolo: 154690 - Ultima modifica: martedý 18 ottobre 2005 - Revisione: 4.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Web Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition for Itanium-Based Systems
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition for Itanium-based Systems
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Professional Edition
  • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
  • Microsoft Windows NT Advanced Server 3.1
  • Microsoft Windows NT Server 3.5
  • Microsoft Windows NT Server 3.51
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Standard Edition
  • Microsoft Windows NT Workstation 3.1
  • Microsoft Windows NT Workstation 3.5
  • Microsoft Windows NT Workstation 3.51
  • Microsoft Windows NT Workstation 4.0 Developer Edition
  • Microsoft Windows NT Advanced Server 3.1
Chiavi:á
kbhardware KB154690
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com