INFORMAZIONI: File di registro come SourceSafe archivi

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 157714 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Questo articolo è stato archiviato. L?articolo, quindi, viene offerto ?così come è? e non verrà più aggiornato.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Quando i file vengono aggiunti a Visual SourceSafe, i nomi dei file sono "danneggiati" e inseriti nel database. Non esiste alcuna documentazione come SourceSafe sa che deve per inserire i file nella sottodirectory di dati appropriato.

Informazioni

SourceSafe converte tutti i file e progetti in un numero di file "internal" corrispondente. Nome del file, TBAAAAAA rappresenta ad esempio, il numero di file effettivo.

Come individuare il numero di file

Viene utilizzato matematiche di base-26 (da sinistra a destra) per ottenere il numero di file. La lettera associato a un numero in cui A = 0 e Z = 25. Richiedere il nome del file effettivo e interrompere le lettere verso il basso in una serie di multipli utilizzando la base del 26. Ad esempio, il numero di file per TBAAAAAA potrebbe trovarsi da:
   T = 19 * 26^0 = 19
   B = 1  * 26^1 = 26
   A = 0  * 26^2 =  0
   A = 0  * 26^3 =  0
   A = 0  * 26^4 =  0
   A = 0  * 26^5 =  0
   A = 0  * 26^6 =  0
   A = 0  * 26^7 =  0
           TOTAL = 45
				
pertanto, il numero di file di TBAAAAAA è 45. Utilizzando un numero di file anziché un nome, SourceSafe ottiene diversi vantaggi:

  • SourceSafe è possibile memorizzare nomi di file lunghi su sistemi a 16 bit. Utilizza il file NAMES.DAT, SourceSafe può richiedere il nome lungo e memorizzarlo mentre viene generato un nome breve per piattaforme a 16 bit.
  • SourceSafe di file tra le sottodirectory di dati è possibile distribuire equamente. In questo modo gli scenari in cui, ad esempio, la sottodirectory Z contiene 0 % dei file di database e la directory M contiene 23 % dei file di database.
  • Il nome del file di hash aggiunge la protezione del sistema rendendo la directory DATA una casella nera per gli utenti.
  • SourceSafe è possibile gestire convenzioni di denominazione multipiattaforma. UNIX, SourceSafe e SOURCESAFE sono due file diversi e in NT sono lo stesso file. Il nome di hash consente di SourceSafe memorizzare il caso di file in modo indipendente di sistema operativo del server.

Come SourceSafe Trova File Avanti

Nella directory DATA, vi è un file di testo denominato AAAAAAAA.CNT. Il contenuto di questo file sono costituiti da l'ultimo nome di file che è stato aggiunto nel database. Quando viene aggiunto un nuovo progetto o un file, SourceSafe consente di aprire questo file, aggiunge uno (1) al numero di file. Questo nuovo file viene quindi generato nel database di SourceSafe. È possibile inserire simile ZZZZZAAA nel file AAAAAAAAA.CNT. SourceSafe verrà aggiunto 1 al numero di file e verrà scrivere il nuovo file nel database. Se un utente non riconosce questo e continua per utilizzare SourceSafe e aggiungere file o progetti, ANALYZE potrebbe risultare impossibile eseguire e il database non potranno essere ripristinati. Poiché tutti gli utenti lettura/scrittura necessario l'accesso di lettura/scrittura al file, un utente malintenzionato può causare alcuni problemi di database gravi che potrebbero non essere rilevati finché non è troppo tardi.

Se AAAAAAAA.CNT è imposta in modo errato

Se il file in AAAAAAAA.CNT è errato, SourceSafe cercherà il successivo numero di file finché non è in grado di creare il nuovo file. Ovviamente, SourceSafe sarà molto più lento durante la creazione dei file o progetti ma non sarà presente alcuna perdita di dati. Se il file è manca per qualche motivo, creare un nuovo file AAAAAAAA.CNT e inserire AAAAAAAA come solo testo nel file. SourceSafe verrà avviata la scrittura dei file il primo numero disponibile file aperto.

Proprietà

Identificativo articolo: 157714 - Ultima modifica: sabato 22 febbraio 2014 - Revisione: 2.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Visual SourceSafe 5.0 Standard Edition
  • Microsoft Visual SourceSafe 6.0 Standard Edition
  • Microsoft Visual SourceSafe 4.0 Standard Edition
  • Microsoft Visual SourceSafe 4.0 Standard Edition
  • Microsoft Visual SourceSafe 4.0a
  • Microsoft Visual SourceSafe 4.0a
  • Microsoft SourceSafe
  • Microsoft SourceSafe
  • Microsoft SourceSafe
  • Microsoft SourceSafe for UNIX 3.0
  • Microsoft SourceSafe
  • Microsoft SourceSafe
  • Microsoft SourceSafe
  • Microsoft SourceSafe
  • Microsoft SourceSafe
  • Microsoft SourceSafe
  • Microsoft SourceSafe
  • Microsoft SourceSafe
  • Microsoft SourceSafe for Windows 3.01
  • Microsoft SourceSafe
  • Microsoft SourceSafe
  • Microsoft SourceSafe
  • Microsoft Visual SourceSafe 3.01
  • Microsoft Visual SourceSafe 3.02
  • Microsoft Visual SourceSafe 3.04
  • Microsoft Visual SourceSafe 3.1 Standard Edition
Chiavi: 
kbnosurvey kbarchive kbmt kbinfo KB157714 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 157714
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com