L'utilizzo di VC_EXTRALEAN e WIN32_LEAN_AND_MEAN per migliorare il processo di generazione in Visual c ++

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 166474 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

Per velocizzare il processo di generazione, Visual c ++ e Windows intestazioni forniscono le seguenti nuove definizioni:
   VC_EXTRALEAN
   WIN32_LEAN_AND_MEAN
				
è possibile utilizzarli per ridurre la dimensione del file di intestazione Win32.

Informazioni

VC_EXTRALEAN e WIN32_LEAN_AND_MEAN vengono utilizzati per escludere i servizi utilizzati di rado dalle intestazioni di Windows. VC_EXTRALEAN può essere utilizzato solo in MFC progetti ma WIN32_LEAN_AND_MEAN sono utilizzabili in qualsiasi progetto.

VC_EXTRALEAN definisce le operazioni seguenti in AFXV_W32.h:
   WIN32_EXTRA_LEAN
   NOSERVICE
   NOMCX
   NOIME
   NOSOUND
   NOCOMM
   NOKANJI
   NORPC
   NOPROXYSTUB
   NOIMAGE
   NOTAPE
				
WIN32_EXTRA_LEAN non esegue alcuna operazione. Per informazioni riguardanti i simboli di NOxxx corso di definizione, fare riferimento a Windows.h.

Appena generato Visual c ++ 5.0 e versioni successive le applicazioni di creazione guidata applicazione beneficiano automaticamente VC_EXTRALEAN. È possibile definire manualmente VC_EXTRALEAN per velocizzare il processo di generazione di molte applicazioni meno recenti di MFC.

WIN32_LEAN_AND_MEAN: Intestazioni di Windows consente di utilizzare questo simbolo per escludere file di intestazione utilizzati di rado. Fare riferimento alla Windows.H per determinare i file che verranno esclusi quando questo simbolo è definito. Poiché MFC definisce WIN32_LEAN_AND_MEAN, tutti i progetti MFC automaticamente utilizzarlo.

Applicazioni C e c ++ non MFC è possono definire WIN32_LEAN_AND_MEAN e definisce di qualsiasi NOservice applicabile, ad esempio NOSOUND (vedere DevStudio\Vc\include\Windows.h), per ridurre i tempi di generazione.

Per aggiungere questi definisce, dal menu progetto, scegliere Impostazioni. Verrà visualizzata la finestra di dialogo Impostazioni di progetti. Fare clic sulla scheda C/C ++. Nell'elenco categoria, selezionare preprocessore. Aggiungere le definizioni desiderate alla casella definizioni preprocessore.

Proprietà

Identificativo articolo: 166474 - Ultima modifica: giovedì 1 settembre 2005 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Visual C++ 4.0 Standard Edition
  • Microsoft Visual C++ 4.1 Subscription
  • Microsoft Visual C++ 4.2 Enterprise Edition
  • Microsoft Visual C++ 5.0 Enterprise Edition
  • Microsoft Visual C++ 6.0 Enterprise Edition
  • Microsoft Visual C++ 4.2 Professional Edition
  • Microsoft Visual C++ 5.0 Professional Edition
  • Microsoft Visual C++ 6.0 Professional Edition
  • Microsoft Visual C++, 32-bit Learning Edition 6.0
Chiavi: 
kbmt kbperformance kbhowto kbinfo KB166474 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 166474
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com