Client DHCP non otterrā un indirizzo IP assegnato da DHCP

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 167014 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Quando un client DHCP viene spostato da una subnet a un altro, potrebbe non riuscire a ottenere un indirizzo IP valido nella nuova subnet.

Risoluzione

Per aggirare il problema, eseguire una dei seguenti metodi:
  • Non utilizzare gli schemi che si sovrappongono di indirizzamento IP.
  • Dopo aver spostato il client in un nuovo segmento, eseguire i seguenti comandi:
    Ipconfig /release
    Ipconfig / Rinnova

Informazioni

Quando un client DHCP in cui in precedenza č stato assegnato un indirizzo assegnato dal DHCP viene avviato nuovamente, il client si entra in uno stato INIT-REBOOT. Il client tenterā di verificare che e continuare a utilizzare lo stesso indirizzo inviando un pacchetto DHCPRequest, compilare il campo di opzione DHCP "Indirizzo di richiesta DHCP" con indirizzo IP assegnato in precedenza.

Se il server DHCP rimane invisibile all'utente, il client presumerā l'indirizzo precedente č ancora valido e mantiene tale. Se un server DHCP invia un pacchetto NACK in risposta al DHCPRequest, il client passa nel ciclo di ricerca, richiede inoltre l'indirizzo nel pacchetto DHCPDiscover assegnato in precedenza.

Quando un server DHCP riceve un DHCPRequest con un indirizzo assegnato in precedenza specificato, viene innanzitutto verificato se proviene dal segmento locale selezionando il campo GIADDR. Se ha avuto origine dal segmento locale, il server DHCP confronta l'indirizzo richiesto per l'indirizzo IP e subnet mask che appartengono all'interfaccia locale ha ricevuto la richiesta.

Se l'indirizzo sembra nella stessa subnet, il server DHCP non rimarrā invisibile all'utente anche se l'indirizzo non č compreso nell'intervallo proprio pool di indirizzi. Il server DHCP si presuppone che l'indirizzo č stato assegnato da un altro server DHCP sullo stesso segmento di non dal proprio pool. Se l'indirizzo ha esito negativo il controllo indirizzo subnet mask/IP, il DHCP server controlla se proviene da un ambito esteso, se ne č stata definita una. In caso contrario, il server risponde il DHCPRequest con un pacchetto NACK.

Se il client invia che il DHCPRequest richiede un indirizzo che sembra essere sulla stessa subnet, ma č stato effettivamente assegnato con una subnet mask diversa, il server DHCP rimarrā invisibile all'utente e il client non riusciranno a ottenere un indirizzo IP valido per la nuova subnet.

Si supponga, ad esempio, il client DHCP ottiene indirizzi 172.17.3.x con una subnet mask 255.255.255.0 e il client viene spostato in un nuovo segmento dove l'indirizzo del server DHCP č 172.17.1.x con una subnet mask di 255.255.0.0. Dopo aver eseguito il confronto di indirizzo di subnet mask/IP sul server DHCP, č possibile che il server DHCP rimarrā invisibile all'utente, supponendo che un altro server DHCP sul segmento assegnato l'indirizzo. Se sono state annullate le subnet mask, il client potrebbe ottenere un indirizzo valido.

Proprietā

Identificativo articolo: 167014 - Ultima modifica: lunedė 26 febbraio 2007 - Revisione: 3.3
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Professional Edition
  • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
  • Microsoft Windows NT Workstation 3.5
  • Microsoft Windows NT Workstation 3.51
  • Microsoft Windows NT Workstation 4.0 Developer Edition
  • Microsoft Windows NT Server 3.5
  • Microsoft Windows NT Server 3.51
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Standard Edition
  • Microsoft Windows per Workgroup 3.2
  • Microsoft TCP/IP-32 per Windows per Workgroup 1.0
  • Microsoft Windows 95
Chiavi: 
kbmt kbinfo kbnetwork KB167014 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo č stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non č sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pių o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non č la sua. Microsoft non č responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 167014
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com