Come attivare la registrazione in Microsoft Cluster Server cluster

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 168801 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

I cluster di server registra errori e gli eventi all'evento di sistema registro. ╚ anche possibile attivare e configurare la registrazione dettagliata per il servizio cluster testo in un file denominato "Cluster" per la risoluzione avanzata dei problemi.

Informazioni

Per impostazione predefinita, Windows 2000 e versioni successiva consentono di cluster la registrazione. Per attivare la registrazione su un Windows NT 4.0 cluster di server cluster, Ŕ necessario impostare il variabili di ambiente di sistema seguenti:

Per impostare il sistema variabili di ambiente, attenersi alla seguente procedura:
  1. Nel Sistema strumento in Controllo Pannello, scegliere il Ambiente scheda.
  2. Fare clic su una voce del Ambiente di sistema Variabile finestra.
  3. Fare clic per deselezionare la Variabile e ilValore caselle di testo.
  4. Tipo ClusterLog nelVariabile digitarepercorso\Cluster.log nelValore casella e quindi scegliere Set, dovepercorso Ŕ l'unitÓ e la cartella per l'archiviazione del Cluster File di log del server.

    Nota: Ŕ il percorso predefinito consigliato in Windows 2000 e versioni successive % SystemRoot%\Cluster. Ad esempio, C:\WinNT\Cluster\Cluster.log.
  5. Tipo ClusterLogLevel nelVariabile digitare il valore desiderato nella casella diValore casella (segue un elenco di valori) e quindi scegliereSet.

    Il valore digitato nelValore casella determina quali registrazione, le funzioni del Cluster servizio esegue. ╚ possibile digitare uno dei seguenti valori:
    • 0Non = Nessuna registrazione
    • 1= Solo errori
    • 2= Errori e avvisi
    • 3= Tutto ci˛ che si verifica
    Nota: variabile CLUSTERLOGLEVEL il definisce solo l'output di schermo quando si avvia il servizio Cluster utilizzando l'opzione /debug . Non influenza il contenuto del cluster file.
  6. Fare clic su OK.
  7. Riavviare il computer per il servizio Cluster leggere il le variabili correttamente.
╚ possibile digitare SET al prompt dei comandi Per verificare di avere immesso le variabili correttamente dopo il riavvio del computer.

Nota: ╚ anche possibile digitare Variabili utentenelAmbiente Nella finestra di dialogo.

Per impostazione predefinita, il registro cluster Ŕ impostata su una dimensione massima di 8 megabyte (MB). Quando si raggiunge il registro cluster la dimensione massima, tronca eliminando la prima metÓ del file di registro e Sposta i dati nella ultima parte del file di registro all'inizio del log file. Quindi continua a compilare il file di registro raggiunge la dimensione massima nuovamente, quando tronca nuovamente.

Nota: i dati del registro Cluster viene spostati in blocchi di 64 KB. Il primo blocco di 64 KB dal log file Elimina e quindi suddividere che dopo i primi 64 KB di punto a metÓ nel file di registro si sposta all'inizio del log. Quindi, il Elimina blocco di 64 KB seconda dal file di registro e il secondo blocco di 64 KB Quando si sposta il punto di metÓ nel file di registro 64 KB a seconda del inizio del log. Questo processo continua fino a quando il registro Ŕ solo metÓ della dimensione massima. Durante questo processo, il servizio cluster buffer di registro aggiuntiva le voci e li registra nel registro quando il troncamento completa.

╚ possibile aumentare la dimensione massima registro il valore predefinito 8 MB, aggiungendo un altro sistema variabile di ambiente CLUSTERLOGSIZE, in cui il valore viene designato in MB. Se si imposta il valore di CLUSTERLOGSIZE su 10, il dimensione massima del registro cluster Ŕ 10 MB. Dopo aver modificato il registro massimo dimensioni, Ŕ sufficiente riavviare il servizio cluster per applicare le modifiche effetto.

La variabile di ambiente del sistema CLUSTERLOGOVERWRITE Ŕ anche possibile Ŕ possibile impostare (0 = disattivato, 1 = abilitato). Con questa impostazione definita, quando avvia il servizio Cluster, copia il file cluster log esistente in un file denominato "Cluster.log.bak". Quindi, crea un nuovo file cluster log e si connette ad esso. Con Questa opzione Ŕ possibile mantenere una cronologia pi¨ lungo di eventi di registrazione del cluster e registri pi¨ piccoli. Ci˛ pu˛ rendere pi¨ semplice identificare eventuali problemi. Tuttavia, prestare attenzione Quando si utilizza questa opzione perchÚ Ŕ un nuovo file di registro creato ogni volta che il servizio verrÓ avviato. Se il servizio cluster viene avviato e arrestato nuovamente in un breve periodo tempo, questo crea pi¨ nuovi registri e si potrebbe perdere la cronologia a lungo termine.

Nella tabella seguente vengono descritte le variabili di ambiente del registro cluster e i loro effetti in Windows 2000 Server:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
VariabileValore predefinitoEffetto
ClusterLog%SystemRoot%\Cluster\Cluster.logDefinisce il percorso in cui viene creato il file di registro del cluster
ClusterLogSize8Definisce la dimensione massima del Registro in MB
ClusterLogOverwrite0Definisce se un nuovo cluster registro viene creato all'avvio del servizio
ClusterLogLevel2Definisce la registrazione dettagliata come viene visualizzata in modalitÓ di debug
Nota: Non Ŕ necessario utilizzare le variabili di ambiente in Windows Server 2003.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 168801 - Ultima modifica: mercoledý 12 settembre 2012 - Revisione: 0.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Enterprise Edition
Chiavi:á
kbclustering kbhowto kbsetup kbmt KB168801 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 168801
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com