INF: Disaster Recovery Planning for SQL Server

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 169039 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

In questo articolo vengono di forniti due esempi di emergenza semplice piani di ripristino che un sito pu˛ prendere in considerazione durante la pianificazione in modo proattivo per il ripristino dei dati da un'emergenza grave. Nel primo esempio Ŕ destinato a siti con finestre di manutenzione di sistema disponibili, il secondo esempio deve essere siti di operare su una base di 24 ore.

Lo scopo di questo articolo Ŕ fornire un punto di partenza per pianificazione di attivitÓ di ripristino di emergenza. In questo articolo non viene piano di ripristino di emergenza. ╚ per poter considerare alla luce di ambiente, modificare di conseguenza, specificare e verificare.

Informazioni

Si supponga che si verifica di un incendio e scorre fuori il centro dati di 24 ore. Si Ŕ certo che Ŕ possibile ripristinare? Quanto tempo Ŕ necessario ripristinare e di sistema disponibile? La quantitÓ perdita di dati tollerabile gli utenti? Questi deve essere alcuni problemi di ogni amministratore di sistema (SA) chiavi di e il database (amministratore) incaricati di gestione dei dati prezioso del sistema. Ripristino di emergenza Ŕ il processo da quali informazioni vengono recuperati sistemi in caso di una catastrofe: una naturale o manmade d'emergenza, ad esempio un incendio o emergenza tecnico, ad esempio un errore due dischi in un array RAID-5. Pianificazione del ripristino di emergenza Ŕ il lavoro dedicato alla preparazione di tutte le azioni che verranno eseguite in risposta a un evento catastrofico. Valutazione di ripristino di emergenza Ŕ la simulazione di un evento irreversibile e/o la valutazione di grado di emergenza pianificazione di ripristino di recapitare le esigenze di ripristino specificato.

In teoria, il piano di ripristino di emergenza deve essere stato tempo di ripristino deve prendere e il database finale stato che possono prevedere gli utenti. Ad esempio, "dopo l'acquisizione di hardware specifico, il ripristino deve essere completata entro 48 ore e dati verranno garantiti solo fino alla fine della settimana precedente. ╚ in genere importante che Gestione essere informati chiaramente di tali specifiche. Valutazione di ripristino di emergenza deve poter substantiate la specifica.

Un piano di ripristino di emergenza pu˛ essere strutturato in molti modi diversi e pu˛ contenere molti tipi di informazioni (come ottenere l'hardware, che deve comunicare, che sono le persone da contattare in caso di emergenza, come sono da contattare, proprietario l'amministrazione del piano e cosý via). In questo articolo Ŕ dedicato solo a proposto alcuni vie iniziale per il ripristino tecnico di SQL Server.

Di seguito Ŕ un esempio per i siti che non funzionano in base a 24 ore (vale a dire siti che dispongono di finestre di manutenzione disponibile):

Per preparare d'emergenza, attenersi alla seguente ogni giorno o ogni volta che la finestra di manutenzione Ŕ:
  1. Chiudere SQL Server.
  2. Copia tutti i file di periferica di database, se a un altro computer in un altro edificio (ma attenti al carico di rete) e anche per una periferica a nastro (con il server verso il basso, la periferica Ŕ possibile copiare i file esattamente come qualsiasi altro file).
  3. Gestire i registri di sistema in modo sicuro. Registrare la directory in cui si trovano tutti i file di SQL Server, specialmente il file master.dat. Tenere traccia di tutti i service pack per Windows NT Server e SQL Server. Mantenere record di librerie di rete utilizzate, la modalitÓ di protezione e la password SA.
  4. Creare e gestire un script di funzionalitÓ base per valutare rapidamente funzionalitÓ minima (vedere la nota alla fine di questo articolo).
  5. Per ridurre al minimo la quantitÓ di dati perduti durante il giorno, eseguire il dump del log delle transazioni e database mentre Ŕ attivo il sistema. Vedere la documentazione di SQL Server in linea per ulteriori informazioni su procedure di dump, carico e ripristino.
  6. Valutare le seguenti operazioni ripristino di emergenza anticipo su un altro server e correggere le operazioni necessarie.
Per ripristinare dopo una situazione di emergenza, attenersi alla seguente dopo l'acquisizione di componenti hardware:
  1. Installare Windows NT Server e caricare al service pack appropriato. Verificare che esista funzionalitÓ del dominio appropriato. Ad esempio, Ŕ possibile verificare tale file condivisione funziona correttamente.
  2. Installare SQL Server e caricare al service pack appropriato. Inserire il dispositivo di database master nella stessa directory, come Ŕ stato inizialmente installato. Anche selezionare la stessa libreria di rete, la modalitÓ di protezione e la password SA come prima.
  3. Verificare il corretto funzionamento di SQL Server. Se Windows NT Server nome Ŕ stato modificato, utilizzare sp_dropserver e sp_addserver corrisponda al nome di Windows NT Server.
  4. Interrompere SQL Server.
  5. Spostare tutti i file di periferica del database nuovamente alle posizioni originarie, incluso il file master.dat.
  6. Riavviare il server SQL.
  7. Se i registri di database o delle transazioni sono disponibili dopo tale periodo, caricarle.
  8. Verificare la disponibilitÓ del sistema. Eseguire uno script funzionalitÓ per garantire adeguate di funzionamento. In teoria, prima che gli utenti sono rilasciati al sistema, il tempo deve essere fornito per eseguire DBCC CHECKDB e NEWALLOC non lavorativi in ciascun database, DBCC TEXTALL e TEXTALLOC su tali database e tabelle contenenti i campi di testo. Questo Ŕ garantire che il processo di migrazione non ha modificato i file in modo non desiderato.
  9. Dopo che esegue le istruzioni DBCC viene illustrato il database sia coerente e lo script di test di funzionalitÓ ha esito positivo, consentono di riprendere.
Di seguito Ŕ un esempio per i siti che non dispongono di alcuna finestra di manutenzione in linea e che vengono eseguiti sette giorni alla settimana, 24 ore al giorno:

Per preparare una situazione di emergenza, effettuare le seguenti operazioni:
  1. Periodicamente il dump di tutti i database, se su un disco in un altro computer in un altro edificio (ma attenti al carico di rete) e anche per una periferica a nastro. I registri delle transazioni possono essere gestiti in modo analogo.
  2. Gestire i registri di sistema in modo sicuro. Registrare la directory in cui si trovano tutti i file di SQL Server, specialmente il file master.dat. Tenere traccia di tutti i service pack per Windows NT Server e SQL Server. Mantenere record di librerie di rete utilizzate, la modalitÓ di protezione e la password SA. Tenere traccia delle opzioni di database specificato.
  3. Consente di registrare negli script tutte le modifiche di dimensioni per tutte le periferiche e i database. ╚ fondamentale per semplificare il ripristino in questa situazione!
  4. Creare e gestire un script di funzionalitÓ base per valutare rapidamente funzionalitÓ minima (vedere la nota nella parte inferiore in questo articolo).
  5. Valutare le seguenti operazioni ripristino di emergenza anticipo su un altro server e correggere le operazioni necessarie.
Per il ripristino dopo una situazione di emergenza si Ŕ verificato dopo l'acquisizione hardware appropriato:
  1. Installare Windows NT Server e caricare al service pack appropriato. Verificare che esista funzionalitÓ del dominio appropriato. Ad esempio, Ŕ possibile verificare tale file condivisione funziona correttamente.
  2. Installare SQL Server e caricare al service pack appropriato. Assicurarsi di inserire il dispositivo di database master nella stessa directory prima di. Anche selezionare la stessa libreria di rete, la modalitÓ di protezione e la password SA come prima.
  3. Verificare il corretto funzionamento di SQL Server. Se il nome Ŕ stato modificato, Windows NT Server eseguire sp_dropserver e sp_addserver corrisponda al nome di Windows NT Server.
  4. Creare o modificare tutti i dispositivi e i database dagli script effettuato nel passaggio 3 della sezione precedente precedente. ╚ possibile creare database per LOAD.
  5. Dopo tutti i file di periferica e i database sono dimensioni come erano al momento dell'ultimo dump, se le informazioni di accesso utente o le informazioni di accesso server remoto sono significative dal database master scaricato, procedere con il passaggio 5a. In caso contrario, se non sono fondamentali, procedere con il passaggio 6.

    1. Arrestare il server SQL.
    2. Avviare il SQL Server in modalitÓ utente singolo dalla riga di comando "SQLSERVR - c -m".
    3. Si Ŕ verificato il carico del database master dal dump ultimo, prima della catastrofe.
    4. Dopo l'esito positivo, Ŕ necessario arrestare e riavviare normalmente di SQL Server. Continuare con il passaggio 6.
  6. Caricare tutti i database utente dai file scaricati (e il log delle transazioni dump, se appropriato).
  7. Arrestare e riavviare SQL Server.
  8. Verificare la disponibilitÓ del sistema. Se il database master non Ŕ stato ricaricato in passaggio 5c, impostare le opzioni di database per ogni database. Eseguire uno script di funzionalitÓ per assicurare il funzionamento di SQL Server adeguato. In teoria, prima gli utenti vengono rilasciati al sistema, di tempo deve essere fornito per eseguire DBCC CHECKDB e NEWALLOC su ogni database e DBCC TEXTALL TEXTALLOC su tali database e tabelle di testo contenente i campi. Questo Ŕ garantire che il processo di migrazione non ha modificato i file in modo non desiderato.
  9. Dopo che esegue le istruzioni DBCC viene illustrato il database sia coerente e lo script di test di funzionalitÓ ha esito positivo, consentono di riprendere.
Fornisce la verifica del piano di valutazione di ripristino di emergenza e scopo di ottenere hardware sufficienti, fornendo l'emergenza documentata linee guida di ripristino e la presenza di un backup SA o DBA (persona non necessarie per lo sviluppo del piano) ripristinare il sistema nel computer in uso. Consente di eseguire periodici valutazioni di ripristino di emergenza per verificare il vitality del piano di ripristino d'emergenza corrente.

Se i dati sono utili, l'importanza della valutazione di ripristino di emergenza rivestono un ruolo. Che cos'Ŕ il rischio aziendale se si non ottengono nuovamente i dati? Che cos'Ŕ il costo per ritardo del ogni ora o durante il recupero del sistema eseguire il backup e l'esecuzione? Questo non Ŕ una situazione di supporre che siano recuperabili rapidamente i dati; verificarla! Comprendere i passaggi molto attentamente prima di tempo e ridurrÓ le incertezze imposte dalle circostanze dell'alcuni catastrofe futuri stress.

Questo articolo Ŕ stato scritto come un'espansione alla sezione ripristino di database nella pagina 48 di Microsoft SQL Server 6.5 Deployment Guide (trovare sul Web in http://www.microsoft.com/sql/deploy.htm). ╚ possibile trovare ulteriori informazioni sui database master di DUMP LOAD SQLSERVR nella documentazione in linea di SQL Server e in Microsoft Knowledge Base.

Nota: A "script di funzionalitÓ di base" Ŕ un batch di codice che pu˛ essere utilizzato per illustrare rapidamente il funzionamento corretto del database dalla prospettiva di un'applicazione. Nella maggior parte dei casi si tratta di un file di SQL con comandi SQL in batch eseguite nel server da ISQL. Per altre applicazioni, un file bat Ŕ consigliabile poichÚ pu˛ contenere comandi BCP e ISQL. Questo script di funzionalitÓ di base Ŕ molto specifici dell'applicazione e pu˛ assumere molte forme diverse. In un sistema Decision Support/report, ad esempio, lo script potrebbe semplicemente essere una copia di un paio della chiave di reporting di query; per una transazione in linea (OLTP) applicazione di elaborazione pu˛ essere l'esecuzione di un batch di stored procedure per eseguire istruzioni INSERT, UPDATE e DELETE. L'obiettivo Ŕ di verificare, dal punto di vista lordo che tutto funzioni come previsto. Lo script di funzionalitÓ di base fornisce uno strumento utile per l'associazione di protezione o DBA possibile vedere che il database Ŕ nuovamente in uno stato valido, senza che gli utenti finali per la verifica a seconda.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 169039 - Ultima modifica: venerdý 14 novembre 2003 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SQL Server 4.21a Standard Edition
  • Microsoft SQL Server 6.0 Standard Edition
  • Microsoft SQL Server 6.5 Standard Edition
Chiavi:á
kbmt kbenv kbhowto kbusage KB169039 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 169039
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Dichiarazione di non responsabilitÓ per articoli della Microsoft Knowledge Base su prodotti non pi¨ supportati
Questo articolo Ŕ stato scritto sui prodotti per cui Microsoft non offre pi¨ supporto. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com