Opzioni di opzione disponibili per il File Boot.ini di Windows

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 170756 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Quando si avvia Microsoft Windows NT, sono molte opzioni differenti che possono essere aggiunti al file Boot.ini che modificherÓ il modo in che Windows NT viene caricato. Per ulteriori informazioni sul file Boot.ini, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
102873Boot.ini e convenzioni di denominazione del percorso ARC e utilizzo

Informazioni

Di seguito sono i diversi parametri che possono essere aggiunti al file Boot.ini:

/ 3 GB

Consente ai programmi modalitÓ utente di accedere a 3 GB di memoria invece dei 2 GB normale Windows NT alloca in genere ai programmi di modalitÓ utente. Sposta il punto iniziale di memoria del kernel a 3 GB. Questa opzione viene utilizzata solo in Windows NT Server Enterprise Edition di Windows NT con Service Pack 3.

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
171793Informazioni sull'utilizzo di applicazioni di funzionalitÓ 4GT RAM Tuning

/ BASEVIDEO.

Il / basevideo consente di imporre il sistema in modalitÓ VGA di standard 640 x 480 a 16 colori. Questo viene utilizzato per attivare il sistema caricare se Ŕ selezionata la velocitÓ di risoluzione o l'aggiornamento video errata.

Per ulteriori informazioni, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
126690Guida alla risoluzione dei problemi di installazione di Windows NT 4.0

VelocitÓ in baud / = nnnn

Questa opzione imposta la velocitÓ in baud della porta di debug. Se non si imposta la velocitÓ di trasmissione, la velocitÓ di trasmissione di predefinita Ŕ 19,200. 9.600 Ŕ la normale frequenza per il debug remoto con un modem. In questo modo anche il parametro /debug . Per esempio, /BAUDRATE = 9600

Per ulteriori informazioni sulla configurazione del modem, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
148954Impostazione di una sessione di debug remoto mediante un modem
Per ulteriori informazioni sulla configurazione null-modem, vedere il seguente articolo della Knowledge Base riportato di seguito:
151981Impostazione di una sessione di debug remoto mediante un cavo di modem null

/ CRASHDEBUG

Consente la porta COM per il debug in caso di arresto anomalo che Windows NT. Ci˛ consente di utilizzare la porta COM per le normali operazioni mentre Windows Ŕ in esecuzione, ma se si blocca in Windows NT (per consentire il debug remoto), converte la porta a una porta di debug.

Per ulteriori informazioni, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
151981Impostazione di una sessione di debug remoto mediante un cavo di modem null

/ DEBUG

L'opzione /debug consente il debugger del kernel. In questo modo il live debug remoto di un sistema Windows NT tramite le porte COM. A differenza di /crashdebug, /debug utilizza la porta COM o meno si sta eseguendo il debug.

Per ulteriori informazioni sul debug remoto, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
121543Impostazione per il debug remoto

Porta di debug / = comx

Il / porta di debug = comx opzione Seleziona una porta COM per il debug porta (com1, com2, com3...) viene utilizzato come porta di debug predefinito COM2 se presente, in caso contrario utilizza COM1. In questo modo anche il parametro /debug . Ad esempio, /DEBUGPORT = COMx dove x Ŕ la porta com.

Per ulteriori informazioni, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
151981Impostazione di una sessione di debug remoto mediante un cavo di modem null

/ HAL = nomefile

Consente di definire l'effettiva hardware abstraction layer (HAL) da caricare all'avvio. Questa opzione Ŕ utile durante l'uscita di un HAL diverso prima di rinominarlo hal.dll. Questa opzione Ŕ utile anche quando si desidera provare l'avvio tra modalitÓ processore singolo e a pi¨ processori quando utilizzato in combinazione con il / kernel passare. Ad esempio, /HAL=halmps.dll verrÓ caricato il Halmps.dll nella directory System32.

/ KERNEL = nomefile

Il / kernel = nomefile opzione consente di definire il KERNEL effettivo da caricare all'avvio. Questo Ŕ utile per passare a un kernel debug attivato di debug di codice e un kernel regolare. ╚ inoltre utile per imporre Windows per caricare un kernel specifico. Ad esempio, /KERNEL=ntkrnlmp.exe. Questo comando opzione Carica il Ntkrnlmp.exe nella directory System32.

/ MAXMEM = nn

Il / maxmem = nn opzione consente di selezionare la quantitÓ di memoria Windows rileva e utilizzabili all'avvio. Questa impostazione non dovrebbe essere impostata per inferiore a 12. Questa opzione Ŕ utile per cercare chip di memoria non valido. Ad esempio, / maxmem = 12

Per ulteriori informazioni, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
108393Opzione MAXMEM nel File Boot.ini di Windows

/ NODEBUG

Questa opzione disattiva il debugger del kernel. L'opzione disattiva il debug. Ci˛ pu˛ causare una schermata blu se una porzione di codice presenta un breakpoint hardcoded di debug nel relativo software.

/NOSERIALMICE:COMx

Questa opzione disattiva il controllo di porta del mouse per questa porta com. Ad esempio, /noserialmice:comx, dove X Ŕ il numero della porta seriale. Le porte possono essere separate da virgole per disattivare pi¨ porte. Se non viene specificata Nessuna porta seriale tutte le porte sono disattivate per periferiche mouse.

Viene utilizzato con il gruppo di continuitÓ (UPS), come quelli di marca di American Power Conversion (APC), che si connette a una porta seriale. Se questa opzione non Ŕ disponibile quando viene avviato Windows NT e Windows NT tenta di rilevare il mouse su questa porta, il gruppo di continuitÓ accidentalmente inizierÓ la modalitÓ di arresto del sistema.

Per ulteriori informazioni, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
131976Disattivazione del rilevamento delle periferiche su porte seriali

/ NUMPROC =

Questa opzione imposta il numero di processori che Windows non verrÓ eseguito all'avvio. Questo consentirÓ di verificare i problemi di prestazioni e le CPU difettoso. Ad esempio, /NUMPROC = 3

/ PCILOCK

Questa opzione impedisce l'HAL di spostare di qualsiasi elemento nel bus PCI. Le risorse di I/O e memoria sono rimangano esattamente come fossero state impostate dal BIOS.

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
148501Evitare conflitti di risorse PCI su computer basati su Intel

/ SOS.

Il / sos opzione fa sý che il caricatore stampare il nome di moduli caricati. Quando verrÓ invece di visualizzare punti, mentre le periferiche caricare, Windows visualizzerÓ i nomi effettivi dei driver come caricare.

Per ulteriori informazioni, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
99743Scopo del file BOOT.INI in Windows 2000 e Windows NT

/ ONECPU

Questa opzione Ŕ parte di Compaq HAL. L'opzione indica a Windows NT di utilizzare solo 1 CPU all'avvio. In questo modo sarÓ eseguire una singola CPU in una configurazione multikernel. Ad esempio, /ONECPU.

Per ulteriori informazioni su altre opzioni di Boot.ini non sono correlati a Windows NT, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
157992Avvio multiplo di Windows NT, Windows 95/98 e MS-DOS

/ WIN95.

Il / win95 opzione Carica bootsec.dos.

/ WIN95DOS

Il / wind95dos opzione Carica bootsec.w40.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 170756 - Ultima modifica: venerdý 26 ottobre 2007 - Revisione: 2.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows NT Workstation 3.51
  • Microsoft Windows NT Workstation 4.0 Developer Edition
  • Microsoft Windows NT Server 3.51
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Standard Edition
Chiavi:á
kbmt kbproductlink kbinfo kbsetup KB170756 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 170756
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com