Come ripristinare un file di database DHCP danneggiato

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 173396 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Avviso
In questo articolo si applica a Windows 2000. Termina di supporto per Windows 2000 dal 13 luglio 2010.Windows 2000 End-of-Support Solution Center č un punto di partenza per la pianificazione della strategia di migrazione da Windows 2000. Per ulteriori informazioni, vedere Microsoft Support Lifecycle Policy.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo vengono illustrati metodi possono essere utilizzati per ripristinare un database DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) danneggiato.

Informazioni

Importante Questa sezione, metodo o attivitā contiene passaggi viene illustrato come modificare il Registro di sistema. Tuttavia, puō causare seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo non corretto. Pertanto, assicurarsi di eseguire la procedura con attenzione. Per maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. Quindi, č possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
322756Come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema in Windows

I messaggi del registro eventi riportato di seguito vengono visualizzati in un computer che esegue Windows NT Server versioni 3.51 e 4.0 quando č stato danneggiato del database DHCP:
ID evento: 1014
Origine: DhcpServer
Descrizione: Il database Jet ha restituito il seguente errore:-510.
- oppure -
ID evento: 1014
Origine: DhcpServer
Descrizione: Il database Jet ha restituito il seguente errore:-1022.
- oppure -
ID evento: 1014
Origine: DhcpServer
Descrizione: Il database Jet ha restituito il seguente errore:-1850.
Se si utilizza Jet.exe per compattare il database DHCP, non verrā risolto il problema.

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
153476Windows NT 3.51 Server DHCP smette di assegnazione degli indirizzi IP ai client
Il database DHCP č contenuto nel file DHCP.mdb che si trova nella cartella %SystemRoot%\System32\Dhcp. Il server DHCP utilizza questo file per registrare e archiviare le informazioni relative a lease attivi e le prenotazioni. La maggior parte di queste informazioni č inoltre contenuta nella seguente chiave del Registro di sistema:
Windows NT 4.0:
HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\DHCPServer\Configuration


Windows 2000:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\DhcpServer\Configuration
Ogni volta che il servizio DHCP viene arrestato correttamente, rende una copia di backup di file di database (DHCP.mdb) e la chiave del Registro di sistema. Le informazioni dal Registro di sistema di backup sono contenute nel file Dhcpcfg. Per Windows NT 3.51, il file DHCP.mdb si trova nella cartella %SystemRoot%\System32\Dhcp\Backup\Jet. In Windows NT 4.0, il file DHCP.mdb si trova nella cartella %SystemRoot%\System32\Dhcp\Backup\Jet\New. Entrambe le versioni di Windows NT consente di memorizzare il file Dhcpcfg nella cartella %SystemRoot%\System32\Dhcp\Backup.

Per ripristinare un database DHCP danneggiato, utilizzare uno dei metodi descritti di seguito:
  • Ripristinare una copia di backup del file di database DHCP.mdb

    - oppure -
  • Generare un nuovo file di database utilizzando la chiave del Registro di sistema di configurazione DHCP.
Ripristina una copia di backup del file di database č il metodo consigliato perché non verranno perse le informazioni quando si utilizza.

Dopo il ripristino di file di database utilizzando uno dei metodi menzionati in precedenza, č necessario riconciliare le informazioni tra il file di database e le informazioni del Registro di sistema.

Nota: nei passaggi che seguono si presuppongono che il server DHCP non verrā avviato a causa di un database DHCP danneggiato. Se il server DHCP viene avviato, ma il database č danneggiato, č necessario avviare interrompendo il servizio.

Per interrompere il servizio server DHCP, digitare quanto segue al prompt dei comandi:
net stop dhcpserver

Ripristino di una copia di backup del database

Importante Questa sezione, metodo o attivitā contiene passaggi viene illustrato come modificare il Registro di sistema. Tuttavia, puō causare seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo non corretto. Pertanto, assicurarsi di eseguire la procedura con attenzione. Per maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. Quindi, č possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
322756Come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema in Windows
  1. Spostare i file dalla cartella del DHCP esistente in una posizione diversa, prestando attenzione a mantenere inalterata la struttura di cartelle DHCP. Ad esempio, digitare quanto segue al prompt dei comandi e premere INVIO dopo ciascuna riga:
    md c:\Olddhcp spostamento %SystemRoot%\system32\DHCP\*.* C:\Olddhcp
  2. Rimuovere il file di database danneggiati.
  3. Copiare il file di database di backup nella cartella DHCP digitando quanto segue al prompt dei comandi e quindi premendo INVIO:
    • Windows NT 3.51

      Copia %SystemRoot%\system32\dhcp\backup\jet\dhcp.mdb %SystemRoot%\system32\dhcp\dhcp.mdb
    • Windows NT 4.0

      Copia %SystemRoot%\system32\dhcp\backup\jet\new\dhcp.mdb %SystemRoot%\system32\dhcp\dhcp.mdb
Se il computer č in esecuzione Microsoft Windows 2000, modificare la seguente chiave del Registro di sistema per ripristinare il server DHCP:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\DHCPServer\Parameters
Modificare il valore REG_DWORD RestoreFlag in questa chiave del Registro di sistema su 1.

Č inoltre possibile ripristinare il file DHCP.mdb nella cartella %SystemRoot%\System32\Dhcp da un backup su nastro o altri supporti di backup.

Poiché si utilizza un file di database esistente, se si ripristina da supporti di backup o la cartella di backup, č necessario utilizzare l'utilitā Jetpack per comprimerlo.

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
145881Utilizzo di Jetpack.exe per compattare un server WINS o il database DHCP
La procedura descritta in precedenza dovrebbe consentire l'avvio del servizio, ma se le informazioni di ambito sono mancante, č necessario utilizzare una copia di backup del file del Registro di sistema Dhcpcfg per ripristinare le informazioni di ambito e prenotazione. Vedere i passaggi da 5 a 11 nella sezione "Dal nuovo DHCP server" del seguente articolo:

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
130642Come spostare un database DHCP su un altro server di Windows

Generazione di un nuovo file di database

  1. Spostare i file nella cartella DHCP esistente in una posizione diversa, prestando attenzione a mantenere inalterata la struttura di cartelle DHCP. Ad esempio, digitare quanto segue al prompt dei comandi, premendo INVIO dopo ogni riga:
    md c:\olddhcp spostamento %SystemRoot%\system32\dhcp\*.* c:\olddhcp
  2. Selezionare il successivo passaggio dall'elenco seguente, in base alla versione di Windows NT Server si utilizza:

    Windows NT Server 3.51:

    Espandere una nuova copia del System.mdb dal supporto originale di Windows NT Server origine inserendo il CD originale di Windows NT Server 3.51 nell'unitā CD-ROM. A tale scopo, digitare il comando seguente al prompt dei comandi e premere INVIO:
    Espandere D:\I386\System.md_ %SystemRoot%\System32\Dhcp\System.mdb

    dove D: č l'unitā CD-ROM e i386 č la piattaforma in uso.

    Windows NT Server 4.0:

    Riavviare il server DHCP con una cartella vuota di DHCP. Windows NT 4.0 e Windows 2000 non utilizzano un file System.mdb.
La procedura descritta in precedenza dovrebbe consentire l'avvio del servizio, ma se le informazioni di ambito sono mancante, č necessario utilizzare una copia di backup del file del Registro di sistema Dhcpcfg per ripristinare le informazioni di ambito e prenotazione. Vedere i passaggi da 5 a 11 nella sezione "Dal nuovo DHCP server" del seguente articolo:

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
130642Come spostare un database DHCP su un altro server di Windows

Riconciliazione DHCP Information

Dopo aver creato un nuovo file di database, č possibile notare che le informazioni di ambito sono presente, ma nessun lease attivi vengono visualizzati. Per riprendere il lease attivi, č necessario riconciliare il database con le informazioni nel Registro di sistema attenendosi alla procedura riportata di seguito:
  1. Da Gestione DHCP, fare clic sull'ambito e quindi fare clic su lease attivi nel menu ambito.
  2. Nella finestra di dialogo dei lease attivi, fare clic sul pulsante Riordina.
  3. Fare clic su OK. I lease attivi verranno visualizzati nella finestra di dialogo dei lease attivi.
Nota: quando si visualizzano le proprietā per il lease di un client, il nome computer verrā elencato come indirizzo IP del lease e un valore esadecimale arbitrario verrā elencato come identificatore del client. Come i client di rinnovano i lease queste verranno sostituite con le informazioni appropriate.

Ripetere la procedura descritta sopra per ciascun ambito per il quale č necessario riconciliare i lease.

Se il server DHCP non č Windows NT Server 4.0 SP2 o versione successiva, č necessario attivare IP Conflict Detection come descritto nel seguente articolo:

161430Rilevamento e contrassegnare indirizzi IP duplicati

Proprietā

Identificativo articolo: 173396 - Ultima modifica: martedė 27 febbraio 2007 - Revisione: 3.5
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows NT Server 3.51
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Standard Edition
Chiavi: 
kbmt kbhowto kbnetwork KB173396 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo č stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non č sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pių o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non č la sua. Microsoft non č responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 173396
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com