ModalitÓ di allocazione dello spazio riservato per la Tabella file Master (MFT) in NTFS

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 174619 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
IMPORTANTE: in questo articolo vengono fornite informazioni su come modificare il Registro di sistema. Prima di modificare il Registro di sistema, eseguire una copia di backup e assicurarsi di sapere come ripristinarlo in caso di problemi. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup, ripristinare e modificare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
256986 Descrizione del Registro di sistema di Microsoft Windows
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

Alla base del file system NTFS Ŕ presente un file denominato Tabella file Master (MFT) che contiene almeno una voce per ogni file su un volume NTFS, inclusa la stessa MFT.

PoichÚ le utilitÓ di deframmentazione dei volumi NTFS non sono in grado di spostare le voci della MFT e poichÚ l'eccessiva frammentazione di questo file pu˛ avere un impatto sulle prestazioni, nel file system NTFS viene riservato spazio per la MFT nel tentativo di mantenerne i segmenti il pi¨ contigui possibile via via che aumentano le relative dimensioni.

Informazioni

Le voci della Tabella file Master vengono utilizzate da NTFS per definire i file a cui tali voci corrispondono. Tutte le informazioni su un file, incluse dimensioni, indicatori di data e ora, autorizzazioni e contenuto dei dati, vengono memorizzate nelle voci della MFT o in uno spazio esterno alla MFT ma descritte da tali voci.

Anche le voci di directory, esterne alla MFT, contengono alcune informazioni ridondanti sui file, tuttavia un'analisi completa di tutte le strutture di un file system NTFS esula dall'ambito di questo articolo.

Con l'aggiunta di file a un volume NTFS, vengono aggiunte voci alla MFT le cui dimensioni aumentano di conseguenza. Quando si eliminano file da un volume NTFS, le relative voci della MFT vengono contrassegnate come libere e possono essere riutilizzate, ma le dimensioni della MFT non vengono ridotte. Lo spazio utilizzato da queste voci non viene quindi recuperato dal disco.

Data l'importanza della Tabella file Master per NTFS e il possibile impatto sulle prestazioni causato da un'elevata frammentazione di questo file, in NTFS viene effettuato uno speciale tentativo di mantenere contiguo il relativo contenuto. NTFS riserva una percentuale del volume per l'utilizzo esclusivo da parte di MFT finchÚ e a meno che la parte restante del volume non sia completamente utilizzata. Lo spazio per file e directory non viene pertanto allocato da questa area di MFT finchÚ tutto l'altro spazio non sia stato giÓ allocato.

A seconda delle dimensioni medie dei file e di altre variabili, pu˛ essere utilizzata prima l'area riservata a MFT o prima lo spazio su disco non riservato fino al raggiungimento della capacitÓ del disco.

I volumi con un numero limitato di file relativamente grandi esauriscono prima lo spazio non riservato, mentre i volumi con un maggior numero di file relativamente piccoli esaurisce prima lo spazio nell'area riservata alla MFT. In entrambi i casi la frammentazione della MFT inizia quando l'una o l'altra area Ŕ piena. Se lo spazio non riservato Ŕ pieno, per i file e le directory utente comincia a essere allocato spazio dall'area della MFT, contendendo l'allocazione con la stessa MFT. Se l'area della MFT Ŕ piena, lo spazio per le nuove voci della MFT viene allocato dal rimanente spazio su disco, contendendo anche in questo caso l'allocazione dello spazio con altri file.

Nel Service Pack 4 per Windows NT 4.0 Ŕ stato introdotto un nuovo parametro del registro in grado di incrementare la percentuale di un volume riservata da NTFS alla Tabella file Master. NtfsMftZoneReservation Ŕ un valore REG_DWORD a cui Ŕ possibile assegnare un valore compreso tra 1 e 4, dove 1 corrisponde alle dimensioni minime dell'area riservata alla MFT e 4 corrisponde alle dimensioni massime. Se il parametro non viene specificato o se si immette un valore non valido, per questo parametro verrÓ utilizzato il valore predefinito 1. Gli esatti rapporti corrispondenti a ciascuna impostazione non vengono documentati in quanto non sono standard e potrebbero essere modificati nelle versioni successive. Per individuare l'impostazione pi¨ adatta per un ambiente particolare, potrebbe essere necessario provare diversi valori.

Per determinare le dimensioni correnti della MFT in un computer basato su Windows NT, digitare il comando dir /a $mft su un volume NTFS.

Per determinare le dimensioni correnti della MFT in un computer basato su Microsoft Windows 2000, utilizzare l'UtilitÓ di deframmentazione dischi per analizzare l'unitÓ NTFS, quindi scegliere Visualizza rapporto. Verranno visualizzate le statistiche relative all'unitÓ, incluse informazioni relative alle dimensioni correnti della MFT e al numero di frammenti.

La versione inclusa in Windows 2000 dell'UtilitÓ di deframmentazione dischi visualizza in verde i cosiddetti "file di sistema" che su un volume formattato con NTFS Ŕ semplicemente la combinazione di MFT, pagefile.sys (se presente sul volume) e di quella che viene definita "area MFT" o spazio riservato per l'espansione della MFT. Nel rapporto relativo alla deframmentazione vengono visualizzate solo informazioni sul file di paging e sulla MFT, ma non viene citata l'area MFT in quanto non influisce in alcun modo sull'utilizzo o sulla capacitÓ del disco.

L'area MFT non viene sottratta dallo spazio disponibile (libero) sull'unitÓ utilizzato per i file utente, essendo semplicemente spazio che viene utilizzato per ultimo. Quando Ŕ necessario aumentare le dimensioni della MFT, ad esempio quando vengono creati nuovi file e directory, lo spazio viene allocato prima dall'area MFT in modo da ridurne la frammentazione e ottimizzarne le prestazioni.

L'area MFT predefinita viene calcolata e riservata da Ntfs.sys quando viene montato il volume e si basa sulle dimensioni del volume. ╚ possibile aumentare le dimensioni dell'area MFT per mezzo della voce del Registro di sistema documentata di seguito, ma non Ŕ possibile ridurla a dimensioni inferiori a quelle calcolate da Ntfs.sys. L'aumento dell'area MFT non diminuisce in alcun modo lo spazio su disco che gli utenti possono utilizzare per i file di dati.

NOTA: Ŕ possibile che i risultati restituiti dal comando dir non siano aggiornati. Le dimensioni riportate dal comando dir potrebbero corrispondere a dati memorizzati nella cache che riflettono le dimensioni della MFT all'avvio del sistema a seguito di un arresto normale.

AVVISO: l'errato utilizzo dell'editor del Registro di sistema pu˛ causare seri problemi che potrebbero richiedere la reinstallazione del sistema operativo. Microsoft non Ŕ in grado di garantire la risoluzione di problemi causati dall'errato utilizzo dell'editor del Registro di sistema. L'utilizzo dell'editor del Registro di sistema Ŕ a rischio e pericolo dell'utente.

Per aggiungere questo valore, attenersi alla seguente procedura:
  1. Eseguire l'editor del Registro di sistema (Regedt32.exe) e passare alla seguente sottochiave:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Control\FileSystem
  2. Scegliere Aggiungi valore dal menu Modifica.
  3. Digitare i dati seguenti nella finestra di dialogo:
    Nome valore: NtfsMftZoneReservation
    Tipo dati: REG_DWORD
    Dati: (intervallo valido da 1 a 4)
  4. Chiudere l'editor del Registro di sistemae riavviare il computer.
NOTA: questo Ŕ un parametro in fase di esecuzione e non influisce sul formato effettivo di un volume, bensý sul modo in cui viene allocato lo spazio da parte di NTFS su tutti i volumi di un dato sistema. Per assicurarne l'efficacia, Ŕ pertanto necessario che questo parametro sia attivo dal momento della formattazione del volume e per tutto il relativo ciclo di vita. Se il parametro del registro viene rimosso o il relativo valore viene ridotto, l'area MFT verrÓ ridotta di conseguenza, ma questa operazione non influirÓ sullo spazio MFT giÓ allocato e utilizzato.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 174619 - Ultima modifica: venerdý 3 febbraio 2006 - Revisione: 2.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Professional Edition
  • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
  • Microsoft Windows NT Workstation 4.0 Developer Edition
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Standard Edition
Chiavi:á
kbhotfixserver kbqfe kbenv kbinfo KB174619
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com