Come aggiungere dischi rigidi SCSI di scambio a caldo non aggiuntive a un nodo del cluster su un bus SCSI condiviso

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 175278 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

In questo articolo viene descritto come aggiungere dischi rigidi di scambio a caldo non ulteriori small computer sistema SCSI (interface) a un nodo cluster, su un bus SCSI condiviso. Seguire le istruzioni descritte in questo articolo se il computer non supporta la sostituzione a caldo dei dischi rigidi SCSI.

Informazioni

Se il computer non supporta la sostituzione a caldo, Ŕ necessario arrestare entrambi i nodi cluster e spegnere il computer per aggiungere o sostituire i dischi SCSI. ╚ necessario arrestare i nodi del cluster completamente perchÚ il bus SCSI condiviso viene disconnessa quando si aggiungono nuovi dischi per il bus SCSI. Se il bus viene disconnesso durante l'utilizzo del cluster, si potrebbe perdita di dati o sono verificati altri errori di unitÓ. Si consiglia di disattivare tutto l'hardware associato mentre si esegue questa procedura.

Per aggiungere ulteriori dischi rigidi di SCSI a un cluster esistente, utilizzare il metodo appropriato per la versione di Microsoft Windows.
  1. Modificare i valori di avvio per il dispositivo di disco del cluster (per Windows NT 4.0 Server) o periferica di Clusdisk (per Windows 2000 Server o per Windows Server 2003) e il servizio cluster su disabilitato. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Per Windows NT 4.0 Server:
      1. Fare clic su Start , scegliere Impostazioni e quindi fare clic su Pannello di controllo .
      2. Fare doppio clic su periferiche .
      3. Nell'elenco delle periferiche, fare clic su Disco del cluster e quindi fare clic su avvio .
      4. Fare clic su disattivato , fare clic su OK e quindi fare clic su Chiudi .
      5. Chiudere la finestra di periferiche .
      6. Nel Pannello di controllo, fare doppio clic su servizi .
      7. Nell'elenco dei servizi, fare clic su Cluster di server e quindi fare clic su avvio .
      8. Modificare l'impostazione su disabilitato , fare clic su OK e quindi fare clic su Chiudi .
      9. Chiudere la finestra servizi e quindi chiudere il Pannello di controllo.
    2. Per Windows 2000 Server e Windows Server 2003:
      1. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Risorse del computer e quindi fare clic su Gestisci .
      2. Nel riquadro sinistro, fare clic su Gestione periferiche .
      3. Dal menu Visualizza , scegliere Mostra periferiche nascoste .
      4. Nel riquadro di destra espandere driver-Non Plug and Play e quindi fare doppio clic su Clusdisk .
      5. Nella scheda driver , nella casella tipo fare clic su disabilitato e scegliere OK .
      6. Nel riquadro sinistro, espandere servizi e applicazioni e quindi fare clic su servizi .
      7. Nel riquadro di destra fare doppio clic sul servizio Cluster Server .
      8. Nella casella tipo di avvio , fare clic su disattivato e quindi fare clic su OK .
      9. Chiudere lo strumento Gestione Computer.
  2. Arrestare entrambi i nodi del cluster e disattivare a entrambi i computer.
  3. Disattivare tutte le periferiche SCSI sul bus SCSI condiviso.
  4. Aggiungere o sostituire i dischi rigidi sul bus SCSI condiviso.

    Nota Assicurarsi che tutte le periferiche sul bus condiviso SCSI disponga di un ID univoco di SCSI. Schede host di SCSI ogni utilizzano un ID SCSI (in genere 6 e 7). Inoltre, assicurarsi che il bus SCSI sia terminato correttamente.

    Per ulteriori informazioni sulla connessione di periferiche SCSI o sulla terminazione SCSI, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    101352Collegamento correttamente delle periferiche SCSI a Windows NT
    92765Chiusura di una periferica SCSI
  5. Avviare il nodo 1 del cluster e lasciare che vengano completamente avviare sul nodo.
  6. Attivare il nodo 2 del cluster, ma non Ŕ possibile avviare sul secondo nodo di Windows. Per impedire il durante il caricamento di Windows:
    1. Per Windows NT 4.0 Server, nel menu di Caricamento del sistema operativo , premere SPAZIATRICE per sospendere l'avvio. Quando si sospende l'avvio, si impedisce a Windows di caricamento.
    2. Per Windows 2000 Server, quando il computer viene innanzitutto avviato e viene visualizzato il messaggio per la risoluzione dei problemi e le opzioni avanzate per Windows 2000, premere F8 nella parte inferiore dello schermo, premere F8 per sospendere il computer.
    3. Per Windows Server 2003, Premere F8 al termine del test (POST).
  7. Nel nodo 1, partizionare e formattare la nuova unitÓ e quindi assegnare lettere di unitÓ a nuovi dischi disponibili sul bus SCSI condiviso.
    1. Per Windows NT 4.0 Server:
      1. Fare clic su Start , scegliere programmi , Strumenti di amministrazione e quindi fare clic su Disk Administrator (windisk.exe).
      2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla nuova unitÓ spazio libero e quindi fare clic su Crea per creare una partizione.
      3. Digitare una dimensione della partizione in megabyte (MB) e quindi fare clic su OK .
      4. Fare doppio clic la nuova partizione, fare clic su Salva modifiche , fare clic su per salvare le modifiche e scegliere OK .
      5. Fare doppio clic la nuova partizione e quindi fare clic su formato . In File System NTFS di fare clic su fare clic su Start , fare clic su OK , fare nuovamente clic su OK e quindi fare clic su Chiudi .
      6. Fare doppio clic sulla partizione fare clic su Assegna lettera di unitÓ , selezionare la lettera di unitÓ che si desidera, fare clic su OK e quindi fare clic su per assegnare una lettera di unitÓ alla partizione. Per ulteriori informazioni sulle procedure consigliate per le assegnazioni di lettera di unitÓ in un cluster di server, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
        318534Procedure ottimali per le assegnazioni di lettera di unitÓ per un cluster di server
      7. Dal menu Strumenti , fare clic su ProprietÓ e quindi nella casella etichetta digitare un'etichetta di volume corrisponde la lettera di unitÓ corrispondente.

        Per assegnare un'etichetta unitÓ E la partizione, ad esempio, digitare E .
      8. Ripetere i passaggi da 1 a 7 di questa sezione per ogni nuova unitÓ e la partizione.
    2. Per Windows 2000 Server e Windows Server 2003:
      1. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Risorse del computer e quindi fare clic su Gestisci .
      2. Espandere archiviazione e quindi fare clic su Gestione disco .

        Nota Se si connette a una nuova unitÓ, la firma di scrittura e aggiornamento guidati disco viene avviato automaticamente. Fare clic su Avanti per passare attraverso la procedura guidata. La procedura guidata imposta il disco dinamico. Per reimpostare il disco di base, fare clic con il pulsante destro del mouse disco n, in cui n specifica il disco si sta utilizzando e quindi fare clic su Ripristina il disco di base . Assicurarsi che il disco Ŕ impostato di base prima di procedere il disco rigido nel passaggio 3 al partizionamento.

        Per ulteriori informazioni sui dischi di base e dinamici in un ambiente cluster, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
        237853Configurazione dei dischi dinamici non disponibile per le risorse disco di cluster di server
      3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla nuova unitÓ sullo spazio non allocato e quindi fare clic su Crea partizione .
      4. In finestra di Creazione guidata partizione , Ŕ necessario fare clic su Avanti , scegliere il tipo di partizione che si desidera, fare clic su Avanti , digitare la dimensione della partizione in megabyte (MB) e quindi fare clic su Avanti .
      5. Selezionare la lettera di unitÓ che si desidera assegnare alla partizione e quindi fare clic su Avanti .
      6. In formattazione , verificare che il file di sistema per l'utilizzo di elenco a discesa Ŕ impostato su NTFS .
      7. Nella casella etichetta di volume , digitare un'etichetta di volume corrisponde la lettera di unitÓ corrispondente, fare clic su Avanti e quindi fare clic su Fine .

        Per assegnare un'etichetta unitÓ E la partizione, ad esempio, digitare E .
      8. Ripetere i passaggi da 1 a 7 di questa sezione per ogni nuova unitÓ e la partizione.
  8. Ripristinare i valori di avvio originale per la periferica disco del cluster o Clusdisk e il servizio cluster. Per effettuare questa operazione, attenersi alla procedura descritta nei passaggi 1a o 1b, a seconda del sistema operativo, ad eccezione di:
    1. Nella finestra di periferiche , modificare il valore avvio per la periferica Disco del cluster (in Windows NT 4.0 Server) o di un dispositivo di Clusdisk (in Windows 2000 Server o in Windows Server 2003) al sistema dei comandi.
    2. In servizi modificare il valore di avvio per il servizio Cluster di server su automatico .
  9. Riavviare il nodo 1, ma non Ŕ possibile avviare sul primo nodo di Windows. Per impedire il durante il caricamento di Windows:
    1. Per Windows NT 4.0 Server, nel menu di Caricamento del sistema operativo , premere SPAZIATRICE per sospendere l'avvio. Quando si sospende l'avvio, si impedisce a Windows di caricamento.
    2. Per Windows 2000 Server, quando il computer viene innanzitutto avviato e viene visualizzato il messaggio per la risoluzione dei problemi e le opzioni avanzate per Windows 2000, premere F8 nella parte inferiore dello schermo, premere F8 per sospendere il computer.
    3. Per Windows Server 2003, Premere F8 al termine del test (POST).
  10. Nel nodo 2, lasciare il sistema operativo avviare. Per effettuare questa operazione, attenersi alla procedura appropriata per il sistema operativo in uso:
    • Per Windows NT 4.0 Server, premere BARRA SPAZIATRICE.
    • Per Windows 2000 Server, utilizzare i tasti di direzione per selezionare Avvio normale e premere INVIO.
    • Per Windows Server 2003, Ŕ possibile utilizzare i tasti di direzione per selezionare Avvia Windows normalmente , premere INVIO, utilizzare i tasti di direzione per selezionare il sistema operativo e quindi premere INVIO.
  11. Sul nodo 2, utilizzare Disk Administrator o lo strumento di Gestione Computer (in base al sistema operativo) per assegnare lettere di unitÓ a nuovi dischi disponibili sul bus SCSI condiviso. Assicurarsi che quando si assegnano lettere di unitÓ ai dischi sul bus SCSI condiviso, utilizzare stesse assegnazioni di lettera come sul primo nodo (creato nel passaggio 7).
  12. Ripristinare i valori di avvio originale per la periferica disco del cluster o Clusdisk e il servizio cluster. Per effettuare questa operazione, attenersi alla procedura descritto nei passaggi 1a o 1b, a seconda del sistema operativo, ad eccezione di:
    1. Nella finestra di periferiche , modificare il valore avvio per la periferica Disco del cluster (in Windows NT 4.0 Server) o di un dispositivo di Clusdisk (in Windows 2000 Server o in Windows Server 2003) al sistema dei comandi.
    2. In servizi modificare il valore di avvio per il servizio Cluster di server su automatico .
  13. Riavviare il nodo 2 e lasciare che il computer riavviare completamente.
  14. Utilizzare lo strumento Amministrazione Cluster per creare una risorsa disco fisico per ogni nuovo disco e quindi portare in linea i dischi.
  15. Se sono presenti errori, Ŕ necessario controllare SCSI cavi, terminazione e assegnazione di ID SCSI per la corretta configurazione. Per ulteriori informazioni sui problemi di connessione di dischi e unitÓ cluster, visitare il sito di Web di Microsoft:
    http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc757627.aspx
  16. Se non sono presenti errori, Ŕ possibile lasciare il sistema operativo avviare sul nodo 1. Per effettuare questa operazione, attenersi alla procedura appropriata per il sistema operativo in uso:
    • Per Windows NT 4.0 Server, premere BARRA SPAZIATRICE.
    • Per Windows 2000 Server, utilizzare i tasti di direzione per selezionare Avvio normale e premere INVIO.
    • Per Windows Server 2003, Ŕ possibile utilizzare i tasti di direzione per selezionare Avvia Windows normalmente , premere INVIO, utilizzare i tasti di direzione per selezionare il sistema operativo e quindi premere INVIO.
  17. Quando il nodo Ŕ in linea e visualizzata l'operazione in Amministrazione Cluster, provare a spostare il gruppo nel nodo. Per effettuare questa operazione, fare clic con il pulsante destro del mouse sul gruppo e quindi selezionare l'opzione Sposta . Il gruppo e tutte le relative risorse spostare un altro nodo. Test per verificare che Ŕ possibile passare in linea su ciascun nodo.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni su Servizio Cluster di Microsoft e come aggiungere sul disco rigido SCSI, vedere il capitolo 4 della Guida dell'amministratore di Microsoft Cluster Server. Per individuare la Guida, visitare il sito di Web di Microsoft:
http://www.microsoft.com/resources/documentation/windowsnt/4/server/proddocs/en-us/clustsvr/mscsadm0.mspx
Per ulteriori informazioni su come sostituire un disco in Windows 2000 o in un cluster Windows Server 2003, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
305793Come sostituire un disco in Windows 2000 o in un cluster Windows Server 2003

ProprietÓ

Identificativo articolo: 175278 - Ultima modifica: venerdý 14 settembre 2007 - Revisione: 4.6
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Enterprise Edition
Chiavi:á
kbmt kbwinservperf kbinfo kbsetup KB175278 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 175278
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com