Opzioni di stampa TCP/IP aggiornate per Windows NT 4.0 SP3 e versioni successive

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 179156 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Importante In questo articolo sono contenute informazioni su come modificare il Registro di sistema. Assicurarsi di eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo e di sapere come ripristinare il Registro di sistema qualora si verifichino dei problemi. Per informazioni su come eseguire il backup, ripristinare e modificare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
256986 Descrizione del Registro di sistema di Microsoft Windows
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo vengono descritti gli aggiornamenti apportati ai componenti di stampa TCP/IP disponibili in Windows NT 4.0 Service Pack 3 (SP3). Due nuove voci del Registro di sistema consentono a LPR (Line Printer Remote) di utilizzare qualsiasi porta disponibile superiore alla 1023. Con queste voci vengono rimosse le restrizioni che limitavano LPR all'utilizzo solo delle porte TCP 11 (dalla 721 alla 731), evitando in tal modo qualsiasi conflitto con le porte riservate, anche sui server di stampa ad alta confluenza di processi.

Informazioni

Per la stampa TCP/IP (LPR) in Windows NT 4.0 Service Pack 2 (SP2) e versioni precedenti vengono utilizzate le porte TCP 512-1.023 per impostazione predefinita. In Windows NT 4.0 Service Pack 3 vengono utilizzate per impostazione predefinita le porte TCP 721-731, come descritto nella RFC 1179 (Windows NT 3.51 Service Pack 4 e versioni precedenti). Nel Service Pack 3 Ŕ inoltre possibile configurare LPR tramite due voci del Registro di sistema che consentono l'utilizzo delle porte TCP 1.024 e superiori. Per ulteriori informazioni sull'impostazione di stampanti LPR affinchÚ siano compatibili con RFC, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
141708 La stampa su stampanti LPD Ŕ lenta o addirittura impossibile in Windows

Metodo 1

Avviso L'errato utilizzo dell'editor del Registro di sistema o di un altro metodo pu˛ causare seri problemi, che potrebbero richiedere la reinstallazione del sistema operativo. Microsoft non garantisce la soluzione di eventuali problemi derivanti dall'errata modifica del Registro di sistema. La modifica del Registro di sistema Ŕ a rischio e pericolo dell'utente.
Nel Service Pack 3 viene generata automaticamente una nuova voce del Registro di sistema quando si crea una nuova porta LPR. Questa impostazione viene definita per singola porta di stampante e il valore predefinito Ŕ 0, in conformitÓ con RFC. Per abilitare l'utilizzo delle porte TCP 1024 e superiori per singole porte in base all'indirizzo IP, applicare il Service Pack 3 e quindi attenersi alla seguente procedura:
  1. Avviare l'editor del Registro di sistema (Regedt32.exe) e passare alla seguente chiave:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\LPDSVC\lpr
  2. Se il seguente valore Ŕ presente, fare doppio clic sulla voce. Se il valore non Ŕ giÓ presente, scegliere Aggiungi valore dal menu Modifica, quindi digitare le seguenti informazioni:
    Nome valore: <Indirizzo IP della porta stampante LPR>
    Tipo dati: REG_DWORD
    Valore: 0 o 1
    Tipo valore: Binario
    0 = vengono utilizzate le porte 721-731 (impostazione predefinita)
    1 = viene utilizzata qualsiasi porta >1024
  3. Riavviare il servizio Spooler affinchÚ le modifiche abbiano effetto. Al prompt di MS-DOS digitare il comando net stop spooler. Per riavviare il servizio Spooler, al prompt dei comandi di MS-DOS digitare net start spooler.

Metodo 2

In Windows NT 4.0 Service Pack 4 (SP4) e successivi viene attivato un nuovo valore del Registro di sistema, UseNonRFCSourcePorts, per configurare le stampanti affinchÚ utilizzino porte TCP superiori alla 1.024 mediante una sola voce del Registro di sistema che integrerÓ una modifica globale. Utilizzare questo metodo sui server di stampa con un numero elevato di porte LPR.

Nota Se tutte le porte LPR sono state create prima di applicare l'SP4 o successivo, nel Registro di sistema sarÓ presente una sola voce della porta per tutte le porte LPR. Queste singole porte avranno la precedenza rispetto alla voce globale, UseNonRFCSourcePorts, pertanto dovranno essere eliminate dal Registro di sistema per consentire il funzionamento dell'impostazione globale UseNonRFCSourcePorts per tutte le porte LPR. Le istruzioni passo passo riportate di seguito consentono di rimuovere queste singole voci e aggiungere la nuova voce. ╚ inoltre necessario impostare la sottochiave del Registro di sistema
UseNonRFCSourePorts
sul computer che invierÓ i processi LPR a un server LPD.

Ottenere e applicare l'SP4 o successivo, quindi attenersi alla seguente procedura per abilitare questa nuova chiave del Registro di sistema:
  1. Avviare l'editor del Registro di sistema (Regedt32.exe) e passare alla seguente chiave:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\LPDSVC\lpr
  2. Scegliere Salva chiave dal menu Registro di sistema e digitare un nome file.
  3. Eliminare la chiave Lpr per eliminare tutte le singole voci di indirizzi IP.
  4. Selezionare la chiave LPDSVC.
  5. Scegliere Aggiungi chiave dal menu Modifica quindi nella casella Nome chiave digitare lpr.
  6. Selezionare la chiave Lpr appena creata.
  7. Scegliere Aggiungi valore dal menu Modifica, quindi digitare le seguenti informazioni:
    Nome valore: UseNonRFCSourcePorts
    Tipo dati: REG_DWORD
    Valore: 0 o 1
    Tipo valore: Binario
    0 = vengono utilizzate le porte 721-731 (impostazione predefinita)
    1 = viene utilizzata qualsiasi porta >1024
Nota ╚ necessario applicare l'SP4 o successivo prima di riavviare il servizio Spooler nel passaggio 8. In caso contrario le singole voci delle porte verranno ricreate automaticamente.
  1. Riavviare il servizio Spooler affinchÚ le modifiche abbiano effetto. Al prompt di MS-DOS digitare il comando net stop spooler. Per riavviare il servizio Spooler, al prompt dei comandi di MS-DOS digitare net start spooler, quindi premere INVIO.
╚ inoltre possibile utilizzare UseNonRFCSourcePorts unitamente alle chiavi delle singole porte per specificare uno scenario particolare in cui una porta LPR specifica debba essere compatibile con RFC. Dopo l'aggiunta della voce UseNonRFCSourcePorts, creare una singola porta in base all'indirizzo IP utilizzando il Metodo 1 e reimpostare il valore predefinito per quella porta su 0.

Se si creano o sono presenti porte LPR e si avvia il servizio spooler con l'SP3, verrÓ creata una voce del Registro di sistema per ogni porta LPR con il valore predefinito 0. Questa impostazione Ŕ compatibile con la "RFC 1179". Se si modifica il valore impostandolo su 1, la porta non sarÓ pi¨ compatibile con la "RFC 1179" e sarÓ possibile utilizzare porte 1024 o superiori.

Se successivamente si applica l'SP4 o successivo, i valori del Registro di sistema saranno giÓ stati creati e dovranno essere riesaminati qualora si scelga di eliminarli o si utilizzino impostazioni a livello di intero server. L'aggiunta di nuove porte dopo l'applicazione dell'SP4 o successivo non comporterÓ la creazione automatica di voci specifiche per le porte.

Quando Ŕ installato l'SP4 o successivo, UseNonRFCSourcePorts attiva l'impostazione su 0 (porte 721-731) per la compatibilitÓ con la RFC 1179 e su 1 (porte >1023) per disattivare tale compatibilitÓ. L'impostazione di voci per singole stampanti rappresenta tuttavia un'eccezione a questa regola.

Windows 2000

In Windows 2000 Ŕ incluso un monitor di porta migliorato che consente di ottenere gli stessi risultati raggiunti con le modifiche del Registro di sistema sopra descritte. Microsoft Standard Port Monitor (SPM) consente di eseguire la stampa IP in modo pi¨ dinamico. SPM utilizza la porte 9100 per impostazione predefinita e la porta di origine LPR non compatibile con RFC (porte superiori a 1024) come fallback.

Se Ŕ stato effettuato l'aggiornamento a Windows 2000 da una versione precedente di Windows NT, sarÓ possibile convertire le porte LPR esistenti a SPM mediante l'esecuzione dello strumento Portconv.vbs disponibile in Windows 2000 Resource Kit. La documentazione di supporto a questo scopo Ŕ disponibile nel file Prnadmin.doc. Per ulteriori informazioni su SPM vedere la Guida in linea di Windows 2000 o fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
246868 Nuove opzioni di stampa TCP/IP in Windows Standard Port Monitor
LPR: le porte LPR possono essere configurate su un computer che esegue Windows 2000 Server dopo l'installazione di Servizi di stampa per Unix nella sezione Altri servizi di gestione file e stampa su rete dell'Installazione componenti di Windows in Installazione applicazioni. Se si configura una porta LPR (non una porta TCP/IP standard), verranno utilizzate per impostazione predefinita le porte LPR di origine e di destinazione compatibili con RFC (TCP:721-731, TCP:515). Entrambe le chiavi del Registro di sistema descritte in questo articolo possono essere utilizzate in Windows 2000, sia separatamente che insieme, per impostare porte LPR affinchÚ utilizzino porte di origine compatibili e non compatibili con RFC per l'intero spooler o solo per singole porte LPR.

Porta TCP/IP standard: in Windows 2000 Ŕ incluso un monitor di porta migliorato che comunica con una periferica server di stampa, ad esempio una scheda JetDirect, tramite porte di origine >1024 e la porta di destinazione 9100. Microsoft Standard Port Monitor (SPM) consente di eseguire la stampa IP in modo pi¨ dinamico. BenchÚ SPM utilizzi la porta di destinazione 9100 per impostazione predefinita, Ŕ in grado di utilizzare la porta di destinazione 515 se viene configurato a tale scopo o se la periferica di destinazione non supporta la porta di destinazione 9100.

Se Ŕ stato effettuato l'aggiornamento a Windows 2000 da una versione precedente di Windows NT, sarÓ possibile convertire le porte LPR esistenti a SPM mediante l'esecuzione dello strumento Portconv.vbs disponibile in Windows 2000 Resource Kit. La documentazione di supporto a questo scopo Ŕ disponibile nel file Prnadmin.doc. Per ulteriori informazioni su SPM, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
246868 Nuove opzioni di stampa TCP/IP in Windows Standard Port Monitor
Nota La stampa da AIX su LPD (Line Printer Daemon) in Windows 2000 potrebbe interrompersi in maniera casuale. Questo problema si verifica poichÚ il livello di patch 8 di AIX 4.3.3 non Ŕ compatibile con la RFC1179. Per la stampa da AIX su LPD in Windows 2000, creare il seguente valore del Registro di sistema:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\LPDSVC\lpr

Nome valore: UseNonRFCSourcePorts
Dati valore: 1
Per ulteriori informazioni sulla stampa da AIX a Windows 2000 su una connessione WAN (Wide Area Network), fare clic sui numeri degli articoli della Knowledge Base riportati di seguito:
280344 Timeout dopo 60 secondi dei processi di stampa di grandi dimensioni Windows Server 2003 e in Windows 2000 Server
283014 Mancato riavvio del processo da parte di Lprmon in Windows 2000 se riceve un "Nack" dopo l'invio di un file di dati

Risoluzione

Per risolvere il problema, ottenere il service pack pi¨ recente per Windows NT 4.0 o Windows NT Server 4.0 Terminal Server Edition. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
152734 Download del service pack pi¨ recente per Windows NT 4.0

Status

Microsoft ha confermato che questo Ŕ un problema di Windows NT 4.0 e Windows NT Server 4.0 Terminal Server Edition. Il problema descritto Ŕ stato risolto per la prima volta in Windows NT 4.0 Service Pack 4 e in Windows NT Server 4.0 Terminal Server Edition Service Pack 4.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 179156 - Ultima modifica: giovedý 11 maggio 2006 - Revisione: 4.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows NT Server 4.0, Terminal Server Edition
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows NT Workstation 4.0 Developer Edition
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Standard Edition
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Enterprise Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
Chiavi:á
kbbug kbfix kbprint KB179156
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com