Errore 8004010F "MAPI_E_NOT_FOUND" con CDO 1.x

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 179639 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

╚ possibile che venga visualizzato un messaggio di errore analogo al seguente:
Collaboration Data Objects
[Collaboration Data Objects-[MAPI_E_NOT_FOUND(8004010F)]]
Sono numerose le ragioni per questo messaggio di errore venga visualizzato. In questo articolo vengono descritte alcune delle cause e soluzioni per l'errore.

Cause

Seguito Ŕ riportato un elenco delle cause dell'errore:
  1. Se il codice Ŕ in esecuzione in una pagina ASP (Active Server Pages), si potrebbe essere passando un profilo nome al metodo di accesso in cui il profilo non esiste nel computer in cui Ŕ in esecuzione Internet Information Server (IIS).
  2. Si potrebbe essere tentando di utilizzare una risorsa che non esiste. Questo problema si verifica quando si tenta di utilizzare un server o si tenta di accedere a una cassetta postale che non esiste. Una causa comune di questo problema Ŕ copiare e incollare il codice di esempio senza modificare le variabili server e delle cassette postali.
  3. Si potrebbe essere tentando di risolvere un destinatario che non esiste.
  4. Quando si recuperano gli elementi dall'insieme di cartelle mediante l'istruzione Folders.Item(searchValue) , si potrebbe essere cercando di recuperare un elemento precedente.
  5. ╚ possibile in uso il metodo GetFreeBusy su un Server Exchange delle cassette postali che non Ŕ stato registrato in ancora, o che non dispone di tutti gli appuntamenti nel calendario.
  6. Durante l'invio della posta in GroupWise, potresti ricevere questo messaggio di errore quando si accede a posta in uscita o quando si chiama il metodo Send .
  7. Si potrebbe essere tentando di impostare il valore di un campo (proprietÓ) su un oggetto CDO (1.1, 1.2, 1.21) in cui il campo (proprietÓ) non esiste.

Risoluzione

Le risoluzioni seguenti corrispondono alle cause elencate nella sezione causa.
  1. ╚ necessario utilizzare il parametro ProfileInfo nella chiamata al metodo di accesso anzichÚ un nome di profilo specifico. Consente di creare un profilo per l'utente della pagina ASP a livello di programmazione.

    Eseguire questa operazione perchÚ l'utente non verrÓ in genere disporre profili sul server e i profili verranno probabilmente non essere caricato in HKEY_CURRENT_USER per trovare, CDO (1.1, 1.2, 1.21).
  2. Controllare il codice per le variabili utilizzate nel metodo Logon dell'oggetto Session . La maggior parte dei codice di esempio ASP contiene una variabile denominata strProfileInfo. Questa variabile Ŕ una combinazione del nome del server, un avanzamento riga e il nome della cassetta postale. Cercare le variabili di definiscono il server e la cassetta postale e assicurarsi che le risorse sono sulla rete e nel computer in cui Ŕ in esecuzione Exchange Server.
  3. Assicurarsi che il destinatario sia come specificato. Se si passa un destinatario non valido per CDO (1.1, 1.2, 1.21) in una pagina ASP, l'unico modo per risolvere il problema Ŕ per immettere nuovamente il destinatario. Non Ŕ possibile chiamare la Rubrica nel client.
  4. Quando si recuperano gli elementi dall'insieme di cartelle mediante l'istruzione Folders.Item(searchValue) , si tenta di recuperare un elemento precedente.

    L'istruzione di Folders.Item(searchValue) esegue una ricerca in avanti. Di conseguenza, se si utilizza l'istruzione per recuperare l'elemento due (2) dell'insieme di cartelle e quindi in seguito si tenta di accedere a un elemento precedente dell'insieme stesso, verrÓ visualizzato l'errore.

    Per risolvere questo problema, utilizzare il parametro di indice dell'istruzione Folders.Item . La sintassi di Item(index) restituisce la cartella oggetto nella posizione indicata nell'insieme.

    In alternativa, Ŕ possibile utilizzare il metodo GetFirst , il metodo GetPrevious , il metodo GetNext e il metodo GetLast dell'oggetto FoldersCollection .
  5. Informazioni di disponibilitÓ non saranno disponibili per una cassetta postale fino a quando la cassetta postale Ŕ stata registrata a tramite un client di posta elettronica e almeno un appuntamento presente nel calendario per la cassetta postale.

    Ecco tre soluzioni alternative per questo problema:
    • Accedere alla cassetta postale con un client di Outlook per assicurarsi che la cassetta postale venga scritto alcune informazioni sulla disponibilitÓ. Quando si accede in posta elettronica per la prima volta, viene creato un appuntamento che a sua volta crea informazioni di disponibilitÓ.
    • Accedere alla cassetta postale utilizzando un client di Exchange e avviare Schedule + o avviare Schedule + autonomamente. Questo crea informazioni di disponibilitÓ nella cassetta postale. Non si dispone creare effettivamente un appuntamento.
    • Utilizzare CDO (1.2, 1.21) per creare un nuovo appuntamento di test in modo che le informazioni di disponibilitÓ venga create per tale cassetta postale.
  6. Durante l'invio della posta in GroupWise, potresti ricevere questo messaggio di errore quando si accede a posta in uscita o quando si chiama il metodo Send .

    Per risolvere l'errore, utilizzare le seguenti operazioni:
    • Specificare SenzaPosta: = true nella chiamata al metodo di accesso dell'oggetto Session .
    • Assicurarsi che allo spooler MAPI non Ŕ in esecuzione giÓ dopo avere collegato all'archivio di messaggio di GroupWise, ad esempio con Outlook.
    Nota Queste soluzioni alternative inoltre consente di risolvere i seguenti altri problemi di invio di posta elettronica utilizzando un account GroupWise CDO (1.1, 1.2, 1.21):
    • Il messaggio viene inviato, ma non sono presenti testo e gli allegati.
    • Il messaggio viene visualizzato nella posta inviata, ma non viene recapitato al destinatario
  7. AnzichÚ impostare semplicemente il valore del campo, presuppone che il campo non esiste. Utilizzare il metodo Add campi insieme. Utilizzando il metodo Add pu˛ sia aggiungere il campo e impostare il valore come indicato di seguito.
    objMsg.Fields.Add &H00150040, 234
    nell'esempio di codice precedente viene illustrato come aggiungere e impostando il valore per il PR_EXPIRY_LIMIT (& H00150040) campo. Se la proprietÓ esiste giÓ, si verifica alcun errore.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
183094Errore CDO (1.x) MAPI_E_NOT_FOUND impostazione valore della proprietÓ
183250Errore CDO (1.x): errore di run-time '-2147221233' con GetFreeBusy
195662Come accedere a Exchange con il parametro ProfileInfo

ProprietÓ

Identificativo articolo: 179639 - Ultima modifica: mercoledý 5 ottobre 2005 - Revisione: 3.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Collaboration Data Objects 1.21
  • Microsoft Collaboration Data Objects 1.1
  • Microsoft Collaboration Data Objects 1.2
Chiavi:á
kbmt kbcode kbfaq kbgrpdsmsg kbmsg kbole kbpending kbprb KB179639 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 179639
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Dichiarazione di non responsabilitÓ per articoli della Microsoft Knowledge Base su prodotti non pi¨ supportati
Questo articolo Ŕ stato scritto sui prodotti per cui Microsoft non offre pi¨ supporto. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com