XADM: Parametri della riga di comando di ESEUTIL

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 182903 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

In Microsoft Exchange Server 5.5 Ŕ inclusa l'utilitÓ Eseutil che sostituisce Edbutil inclusa nelle versioni precedenti.

Informazioni

La riga di comando riportata di seguito restituirÓ le informazioni seguenti (l'output originale Ŕ in lingua inglese):
C:\>ESEUTIL /?
 UtilitÓ database di Microsoft(R) Exchange Server
 Versione 5.5
 Copyright (C) Microsoft Corporation 1991-1997. Tutti i diritti riservati.

 DESCRIZIONE: UtilitÓ di manutenzione per i database di Microsoft(R) Exchange Server.


 MODALIT└ OPERATIVE:
   Deframmentazione:  ESEUTIL /d <nome database> [opzioni]
           Recupero:  ESEUTIL /r [opzioni]
          IntegritÓ:  ESEUTIL /g <nome database> [opzioni]
      Aggiornamento:  ESEUTIL /u <nome database> /d<precedente DLL> [opzioni]
      Dump del file:  ESEUTIL /m[modificatore di modalitÓ] <nomefile>
         Ripristino:  ESEUTIL /p <nome database> [opzioni]

   Nota: il percorso del file di registro deve essere specificato esplicitamente a meno di utilizzare
   l'opzione /IS o /DS.

 <<<<<  Premere un tasto per ulteriori informazioni  >>>>>
 D=Deframmentazione, R=Recupero, G=IntegritÓ, U=Aggiornamento, M=Dump del file,
 P=Ripristino
 =>

 DEFRAMMENTAZIONE (D)

 DEFRAMMENTAZIONE/COMPATTAZIONE:
  DESCRIZIONE:  Esecuzione della compattazione non in linea di un database.
     SINTASSI:  ESEUTIL /d <nome database> [opzioni]
    PARAMETRI:  <nome database> - nome del file del database da compattare o una delle opzioni /ispriv,
                                 /ispub o /ds (vedere NOTE di seguito)
      OPZIONI: nessuna o pi¨ delle seguenti opzioni, separate da uno spazio:
               /l<percorso> - percorso dei file di registro (valore predefinito: directory corrente)
               /s<percorso> - percorso dei file di sistema (ad esempio, file del punto di arresto)
                              (valore predefinito: directory corrente)
               /b<db>       - esecuzione di una copia di backup con il nome specificato
               /t<db>       - impostazione del nome del database temp. (valore predefinito: TEMPDFRG.EDB)
               /p           - mantenimento del database temporaneo (ovvero non viene installato)
               /o           - eliminazione del logo
         NOTE: 1) Con le opzioni /ispriv, /ispub e /ds viene utilizzato il Registro di sistema per 
                  impostare automaticamente il nome del database, il percorso del file di registro e il 
                  percorso dei file di sistema per l'archivio di Exchange appropriato.
               2) Prima dell'inizio della deframmentazione, viene sempre eseguito il recupero dei dati
                  per assicurare che il database sia in uno stato coerente.
               3) Se l'installazione Ŕ disattivata (cioŔ, /p), il database originale viene mantenuto 
                  non compattato e il database temporaneo conterrÓ la versione deframmentata del database.

 RECUPERO (R)

 RECUPERO:
  DESCRIZIONE:  Esecuzione del recupero, riportando tutti i database a
                uno stato coerente.
     SINTASSI:  ESEUTIL /r [opzioni]
      OPZIONI:  nessuna o pi¨ delle seguenti opzioni, separate da uno spazio:
                /is o /ds      - vedere NOTE di seguito
                /l<percorso>   - percorso dei file di registro (valore predefinito: directory corrente)
                /s<percorso>   - percorso dei file di sistema (ad esempio, file del punto di arresto)
                                 (valore predefinito: directory corrente)
                /o             - eliminazione del logo
         NOTE:  1) Con le opzioni speciali /is e /ds viene utilizzato il Registro di sistema per impostare
                   automaticamente il percorso del file di registro e dei file di sistema per il recupero
                   degli archivi di Exchange appropriati.

 INTEGRIT└ (G)

 INTEGRIT└:
  DESCRIZIONE:  Verifica dell'integritÓ di un database.
     SINTASSI:  ESEUTIL /g <nome database> [opzioni]
    PARAMETRI:  <nome database> - nome del file del database da verificare o una delle opzioni /ispriv,
                                  /ispub o /ds (vedere NOTE di seguito)
      OPZIONI:  nessuna o pi¨ delle seguenti opzioni, separate da uno spazio:
                /t<db>   - impostazione del nome del database temp. (valore predefinito: INTEG.EDB)
                /v       - dettagliato
                /x       - restituzione di messaggi di errore dettagliati
                /o       - eliminazione del logo
         NOTE:  1) Tramite il controllo di coerenza non viene eseguito il recupero e viene sempre
                   presupposto che il database si trovi in uno stato coerente, restituendo un errore in
                   caso contrario.
                2) Con le opzioni speciali /ispriv, /ispub e /ds viene utilizzato il Registro di sistema 
                   per impostare automaticamente il nome del database per l'archivio di Exchange 
                   appropriato.


 AGGIORNAMENTO (U)

 AGGIORNAMENTO:
  DESCRIZIONE:  Aggiornamento di un database (creato utilizzando una versione precedente di Microsoft(R) 
                Exchange Server) alla versione corrente.
     SINTASSI:  ESEUTIL /u <nome database> /d<precedente DLL> [opzioni]
    PARAMETRI:  <nome database>    - nome del file del database da aggiornare.
                /d<precedente DLL> - nome file e percorso del file DLL fornito con la versione di
                                     Microsoft(R) Exchange Server da cui si effettua l'aggiornamento.
      OPZIONI:  nessuna o pi¨ delle seguenti opzioni, separate da uno spazio:
                /b<db> - esecuzione di una copia di backup con il nome specificato
                /t<db> - impostazione del nome del database temporaneo (valore predefinito: TEMPUPGD.EDB)
                /p     - mantenimento del database temporaneo (ovvero non installare)
                /o     - eliminazione del logo
         NOTE:  1) Utilizzare questa utilitÓ solo per aggiornare un database dopo che si Ŕ verificata una
                   modifica del formato del database interno. Se necessario, coinciderÓ con il rilascio di 
                   una nuova versione principale di Microsoft(R) Exchange Server.
                2) Prima di procedere all'aggiornamento, il database dovrÓ essere in uno stato coerente. 
                   In caso contrario verrÓ restituito un errore.
                3) Se l'installazione Ŕ disattivata (cioŔ, /p), il database originale  viene mantenuto
                   invariato e il database temporaneo conterrÓ la versione aggiornata del database.


 DEMP DEL FILE (M)

 DUMP DEL FILE:
  DESCRIZIONE:  Generazione di output formattato di diversi tipi di file di database.
     SINTASSI:  ESEUTIL /m[modificatore di modalitÓ] <nomefile> [opzioni]
    PARAMETRI:  [modificatore di modalitÓ] - una lettera facoltativa per designare il tipo di dump del 
                                             file da eseguire. I valori validi sono:
                                             h - dump dell'intestazione del database (impostazione 
                                             predefinita)
                                             k - dump del file del punto di arresto
               <nomefile>                  - nome del file di cui eseguire un dump. Il tipo del file
                                             specificato dovrÓ corrispondere al tipo di dump richiesto 
                                             (ad esempio, se si utilizza /mh, <nomefile> dovrÓ essere
                                             il nome del database).

 RIPRISTINO (P)

 RIPRISTINO:
  DESCRIZIONE:  Esecuzione del ripristino di un database danneggiato.
     SINTASSI:  ESEUTIL /p <nome database> [opzioni]
    PARAMETRI:  <nome database> - nome del file del database da compattare o una delle opzioni /ispriv,
                                  /ispub o /ds (vedere NOTE di seguito)
      OPZIONI:  nessuna o pi¨ delle seguenti opzioni, separate da uno spazio:
                /t<db>       - impostazione del nome del database temp. (valore predefinito: REPAIR.EDB)
                /d           - non viene effettuata la riparazione del database, solo la ricerca di errori
                /v           - output dettagliato
                /x           - restituzione di messaggi di errore dettagliati
                /o           - eliminazione del logo
         NOTE:  1) Con le opzioni /ispriv, /ispub e /ds viene utilizzato il Registro di sistema per 
                  impostare automaticamente il nome del database per l'archivio di Exchange appropriato.
                2) Il recupero non viene eseguito.
				
NOTA: la sezione "Aggiornamento" in "Parametri" si riferisce al file Edb.dll dal CD di Exchange 5.5. Per trovare questo file, individuare la cartella Server\Setup\Piattaforma sul CD di Exchange 5.5.

Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di ESEUTIL /U, fare clic sui numeri degli articoli della Knowledge Base riportati di seguito:
196693 XADM: Utilizzo di ESEUTIL /U per aggiornare un database
259851 Considerazioni relative all'esecuzione del comando eusetil /p o edbutil /d /r in Exchange

ProprietÓ

Identificativo articolo: 182903 - Ultima modifica: venerdý 3 febbraio 2006 - Revisione: 4.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange Server 5.5 Standard Edition
Chiavi:á
kbinfo kbusage KB182903
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Dichiarazione di non responsabilitÓ per articoli della Microsoft Knowledge Base su prodotti non pi¨ supportati
Questo articolo Ŕ stato scritto sui prodotti per cui Microsoft non offre pi¨ supporto. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com