Domande frequenti - SQL Server 7.0 - replica

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 195757 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Questo articolo Ŕ stato archiviato. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

In questo articolo vengono fornite le risposte alle domande frequenti relative alla funzionalitÓ di replica di SQL Server 7.0.

Informazioni

  1. D. Quando viene creata la tabella MSreplication_subscriptions sul server di sottoscrizione?

    Agente di distribuzione di a. la tabella di MSreplication_subscriptions all'avvio viene creata fino, se non esiste giÓ. La tabella MSreplication_subscriptions viene creta anche dalla stored procedure sp_addpullsubscription se non esiste giÓ sul server di sottoscrizione.
  2. D. quale file exe o dll viene chiamato per ogni agente?

    R. Nella seguente tabella sono riportati i nomi degli agenti e i file ad essi associati:

    Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
    Nome agenteNome del file
    Agente lettura logLogread.exe
    Agente snapshotSnapshot.exe
    Agente di distribuzioneDISTRIB.exe
    Agente di mergeReplmerg.exe

    Nota: Gli agenti di distribuzione e merge possono essere richiamati anche tramite le interfacce Sqldistx.dll e Sqlmergx.DLL ActiveX.
  3. D. Sono necessari pi¨ database di distribuzione?

    R. Nella maggior parte dei casi ne serve solo uno. Questa funzionalitÓ Ŕ destinata agli utenti che stanno per centralizzare le operazioni di replica e l'amministrazione e che quindi preferiscono avere un solo server di distribuzione per gestire pi¨ server di pubblicazione. Si possono supportare molti produttori di un database di distribuzione, ma potrebbe trattarsi di casi in cui si desidera separare le applicazioni di replica logiche in database distinti, per l'amministrazione. Qualche volta Ŕ anche possibile ottenere un vantaggio a livello di prestazioni grazie alla possibilitÓ di ridurre i possibili conflitti, dovuti alla scrittura e lettura contemporanee dal database di distribuzione.
  4. D. ╚ possibile assegnare la stessa prioritÓ a tutti i server in una configurazione di merge?

    R. l'editore e sottoscrittore non pu˛ avere la stessa prioritÓ, SQL Server applica durante l'aggiunta di sottoscrizioni. Se tuttavia sono presenti due sottoscrizioni con la stessa prioritÓ, ad esempio S1 e S2, avrÓ esito positivo la prima sottoscrizione che riesce a registrare le modifiche sul server di pubblicazione. Vale a dire che se S1 e S2 hanno apportato modifiche in modo quasi simultaneo, avrÓ esito positivo la prima che completa il merge delle modifiche sul server di pubblicazione. La stessa regola si applica alle sottoscrizioni locali, che hanno essenzialmente prioritÓ 0 (ha esito positivo la prima che raggiunge l'hub).
  5. D. La sincronizzazione con le pubblicazioni Internet non viene completata e restituisce l'errore "Couldn't deliver schema information" PerchÚ?

    R. ╚ possibile che l'operazione di copia dei file non sia riuscita. Per impostazione predefinita, per aprire i file gli agenti di replica pull utilizzano il percorso Universal Naming Convention (UNC) impostato per il server di distribuzione/pubblicazione. Se il computer non Ŕ connesso alla rete locale (LAN), il percorso UNC non funzionerÓ. ╚ possibile impostare un server FTP sul server di distribuzione e includere un indirizzo FTP nella riga di comando dell'agente di merge. Per le pubblicazioni abilitate per Internet lo snapshot iniziale verrÓ scaricato sul computer client dall'agente di merge tramite FTP, quindi applicato al server di sottoscrizione. Per ulteriori informazioni, fare riferimento alla documentazione in linea di SQL Server.
  6. D. ╚ possibile eseguire una replica di tipo merge da SQL Server 7.0 a un database Microsoft Access 97?

    Replica di unione r. i database di Access 97 sarÓ supportata solo con la prossima versione di Access. Un altro componente necessario per il corretto funzionamento di questa caratteristica Ŕ JET Replication Provider, che sarÓ incluso in SQL Server 7.0 e nella prossima versione di Microsoft Office.
  7. D. ╚ possibile eseguire una replica pull di tipo merge da un database Access 97 utilizzando il controllo ActiveX di replica?

    R. Ŕ possibile utilizzare il controllo ActiveX per unire una sottoscrizione pull da un file mdb di Access per il la pubblicazione di tipo merge di SQL Server 7.0. Per un esempio di codice che dimostra questa capacitÓ, vedere la documentazione in linea di SQL Server.
  8. D. ╚ possibile eseguire una replica di tipo merge da SQL Server 7.0 ai server di sottoscrizione ODBC?

    A. ╚ possibile applicare uno snapshot ai server di sottoscrizione ODBC eterogenei, ma non Ŕ possibile eseguire il merge di pubblicazioni.
  9. D. ╚ possibile eseguire una replica pull di tipo merge da un server di sottoscrizione ODBC qualsiasi e da SQL Server 7.0 utilizzando il controllo ActiveX di replica?

    R. No. Replica di tipo merge Ŕ supportata solo con SQL Server 7.0 e in Jet 4.0.
  10. D. Come vengono gestite le pubblicazioni "con restrizioni"?

    R. Le pubblicazioni con restrizioni implementate in SQL Server 6.5 non sono pi¨ supportate. Tuttavia, SQL Server 7.0 ha una capacitÓ migliore: l'elenco accesso pubblicazione (PAL). Con un elenco di accesso alla pubblicazione Ŕ possibile specificare i gruppi di Windows NT o le procedure di accesso standard a cui Ŕ consentito effettuare la sottoscrizione a una pubblicazione specifica. Per ulteriori informazioni cercare "Publication Access List" nella documentazione in linea di SQL Server.
  11. D. Dopo avere utilizzato la procedura guidata <b>Uninstall Publishing And Distribution Wizard</b> i file fisici dei database di distribuzione sono ancora presenti sul disco rigido. Si tratta di un comportamento legato alla progettazione? Cosa accadrÓ quando si reinstalla la replica?

    R. Nel momento in cui viene eliminata la distribuzione SQL Server tenta di rimuovere i file fisici. Se tuttavia il database di distribuzione viene utilizzato da altri client o si verifica una violazione di condivisione quando si elimina il file, questo non verrÓ effettivamente rimosso dal disco rigido. Se il file fisico non Ŕ stato eliminato e si tenta di installare di nuovo la distribuzione, per il database di distribuzione verrÓ utilizzato un nuovo nome.
  12. D. Se si crea una pubblicazione snapshot con una tabella in un articolo, quindi si modifica lo schema della tabella pubblicata, ad esempio aggiungendovi una colonna, il nuovo schema verrÓ applicato ai server di sottoscrizione?

    R. Le modifiche allo schema di una tabella pubblicata non vengono replicate in SQL Server 7.0. Se si desidera replicare la nuova colonna, Ŕ necessario creare una nuova pubblicazione ed eseguire la sottoscrizione.
  13. D. Qual Ŕ il modo migliore per visualizzare i risultati del comando in MSRepl_Commands?

    R. Nel database di distribuzione eseguire la stored procedure sp_browsereplcmds.
  14. D. Cosa accade se l'esecuzione dell'agente Snapshot non Ŕ terminata quando viene avviato l'agente di distribuzione?

    R. L'esecuzione contemporanea dell'agente Distribution e dell'agente Snapshot non causa problemi. Se Ŕ in esecuzione l'agente Distribution e non Ŕ disponibile uno snapshot, attenderÓ, se Ŕ pianificato per l'esecuzione continua, oppure verrÓ chiuso con un messaggio indicante che non Ŕ ancora disponibile uno snapshot.
  15. D. In Windows NT Server la funzione Transactional Replication non Ŕ disponibile. PerchÚ?

    R. questa funzionalitÓ non Ŕ disponibile quando si esegue SQL Server Desktop Edition. Si noti che il Desktop Edition pu˛ essere installato su qualsiasi piattaforma.
  16. D. La convalida di checksum non viene completata dopo avere utilizzato l'istruzione ALTER TABLE, anche se Ŕ stata eseguita la risincronizzazione. PerchÚ?

    R. Per il corretto funzionamento del checksum() Ŕ necessario che due tabelle abbiano esattamente la stessa struttura binaria nella pagina, ci˛ che non sarÓ possibile se si esegue un'istruzione ALTER TABLE sul server di pubblicazione e un'istruzione CREATE TABLE sul server di sottoscrizione.
  17. D. Utilizzando server di sottoscrizione di aggiornamento, viene alterata la tabella pubblicata. PerchÚ?

    R. tabelle che fanno parte di pubblicazioni o sottoscrizioni dovranno disporre di una colonna di timestamp di SQL Server. Se non esiste, questa verrÓ aggiunta automaticamente nel momento in cui si crea una pubblicazione. Se si interrompe la pubblicazione di una tabella, sarÓ facile eliminare la colonna timestamp. Le applicazioni utilizzeranno le tabelle con la colonna timestamp senza problemi, poichÚ non Ŕ necessario includere questa colonna nell'istruzione INSERT, UPDATE o DELETE.
  18. D. Host Data Replicator (HDR) funzionerÓ con SQL Server 7.0?

    R. No. HDR Ŕ supportato solo con SQL Server 6.5. Con SQL Server 7.0 utilizzare invece Data Transformation Services (DTS).

Non visualizzare una risposta alla domanda? Consente di estrarre i newsgroup di Microsoft SQL Server, il seguente sito Web Microsoft:
http://www.microsoft.com/communities/newsgroups/en-us/
Le community tecniche di Microsoft offrono l'opportunitÓ di interagire con i dipendenti Microsoft, esperti e i colleghi per condividere le conoscenze e novitÓ sui prodotti Microsoft e le tecnologie correlate. Le comunitÓ tecniche offrono numerose modalitÓ di accesso alle risposte alle domande, per accedere alle soluzioni ai problemi e a condividere la propria esperienza. Le comunitÓ tecniche si trovano nel seguente sito Web Microsoft:
http://www.microsoft.com/communities

ProprietÓ

Identificativo articolo: 195757 - Ultima modifica: sabato 1 febbraio 2014 - Revisione: 3.3
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SQL Server 7.0 Standard Edition
Chiavi:á
kbnosurvey kbarchive kbmt kbfaq kbinfo KB195757 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 195757
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com