Utilizzo dell'UtilitÓ di ripristino Posta in arrivo per recuperare i messaggi in Outlook 2000 installato con l'opzione SocietÓ o gruppo di lavoro

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 197316 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Per la versione di questo articolo relativa a Microsoft Outlook 2002 e Microsoft Office Outlook 2003, vedere 287497.
Per la versione di questo articolo relativa a Microsoft Outlook 2000 (IMO), vedere 197315.
Per la versione di questo articolo relativa a Microsoft Outlook 98 (CW), vedere 181325.
Per la versione di questo articolo relativa a Microsoft Outlook 98 (IMO), vedere 181523.
NOTA: le procedure descritte in questo articolo sono valide solo se l'installazione di Outlook Ŕ avvenuta selezionando l'opzione SocietÓ o gruppo di lavoro. Tale opzione consente di utilizzare i servizi MAPI (Messaging Application Programming Interface). Per determinare il tipo di installazione in uso, scegliere Informazioni su Microsoft Outlook dal menu ?. Dovrebbe essere riportata la dicitura "SocietÓ o gruppo di lavoro" se l'installazione in uso Ŕ di questo tipo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

T
In questo articolo viene spiegato come servirsi dell'UtilitÓ di ripristino Posta in arrivo per recuperare cartelle e messaggi da un file delle cartelle personali (pst) danneggiato.

Informazioni

NOTA: negli esempi citati di seguito si fa riferimento all'impiego dell'UtilitÓ di ripristino Posta in arrivo su un file pst. Le stesse procedure sono valide anche per un file di cartelle fuori rete (ost). Per individuare il file delle cartelle fuori rete (ost), selezionare Cartelle fuori rete (*.ost) in Seleziona file da analizzare.

L'UtilitÓ di ripristino Posta in arrivo (Scanpst.exe) Ŕ progettata per agevolare la risoluzione dei problemi correlati ai file delle cartelle personali (pst). Questo strumento Ŕ anche in grado di ripristinare file di cartelle fuori rete (ost).

L'UtilitÓ di ripristino Posta in arrivo fa parte di Microsoft Windows 95 ed Ŕ contenuta inoltre nei CD di Microsoft Outlook 98 e di Microsoft Office 2000. Viene installata automaticamente durante l'installazione. Viene anche installata con il servizio di messaggistica di Windows contenuto nel CD di Microsoft Windows 98. ╚ possibile trovare questi programmi nella seguente cartella:
<UnitÓ CD>:\tools\oldwin95\message\us\wms.exe
In Windows 2000, Ŕ possibile trovare questi programmi nella seguente cartella:
<UnitÓ C>:\Program Files\Common Files\System\Mapi\1033\NT\Scanpst.exe

Video: Come ripristinare i file delle cartelle personali (.pst) di Outlook

Riduci l'immagineEspandi l'immagine
assets video1
uuid=d46a269c-a001-4481-a467-f0f95789b42a VideoUrl=http://www.microsoft.com/it-it/showcase/details.aspx?uuid=d46a269c-a001-4481-a467-f0f95789b42a
Riduci l'immagineEspandi l'immagine
assets video2


Esecuzione dell'UtilitÓ di ripristino Posta in arrivo

  1. Fare clic sul pulsante Start e scegliere Trova o Cerca, a seconda del sistema operativo in uso.
  2. Nella casella Nome digitare scanpst.exe.
  3. Digitare il percorso e il nome del file pst oppure fare clic su Sfoglia per individuarlo mediante il file system di Windows.
  4. Fare clic sul pulsante Start.

Funzionamento di Manutenzione Posta in arrivo

Quando si esegue Manutenzione Posta in arrivo su un file delle cartelle personali (pst), vengono eseguite le operazioni seguenti:
  • Vengono analizzate la struttura di directory del file delle cartelle personali (pst) e le intestazioni dei messaggi per cercare di recuperare tutte le cartelle e i messaggi.
  • Se il file delle cartelle personali viene recuperato, significa che sono stati effettivamente riscontrati dei problemi e che questi sono stati risolti nella misura massima possibile.
  • Viene tentata la trasformazione di qualsiasi file in un file delle cartelle personali (pst). Se ad esempio un file eseguibile Ŕ stato rinominato "Nome.pst" (senza virgolette), questo viene trasformato in un file pst visualizzabile.

File delle cartelle personali recuperato

Dopo aver eseguito Manutenzione Posta in arrivo, avviare Outlook utilizzando il profilo che contiene il file delle cartelle personali (pst) che si intende ripristinare. Scegliere Elenco cartelle dal menu Visualizza per attivare la visualizzazione dell'elenco delle cartelle. Nell'elenco delle cartelle dovrebbero essere presenti le seguenti cartelle recuperate:
   Cartelle personali recuperate

      Calendario
      Contatti
      Posta eliminata
      Posta in arrivo
      Diario
      Note
      Posta in uscita
      Posta inviata
      AttivitÓ
				
Di solito queste cartelle recuperate sono vuote perchÚ si tratta di un file pst ricreato. Dovrebbe anche essere presente una cartella denominata "Lost And Found" (senza virgolette) contenente le cartelle e i messaggi recuperati dall'UtilitÓ di ripristino Posta in arrivo. Tutto ci˛ che non Ŕ contenuto in questa cartella non pu˛ essere ripristinato.

Recupero di elementi ripristinati

Spostare il maggior numero possibile di elementi dalla cartella Lost And Found in un nuovo file delle cartelle personali (pst) nel profilo. Creare prima di tutto un nuovo file delle cartelle personali (pst) nel profilo e trascinarvi nella posizione corretta gli elementi recuperati contenuti nella cartella Lost And Found.

Creazione di un nuovo file delle cartelle personali (pst) nel profilo

  1. Avviare Outlook con il profilo contenente i file delle cartelle personali (pst) recuperati.
  2. Scegliere Gestione file di dati dal menu File.
  3. Fare clic su Aggiungi per aprire la finestra di dialogo Nuovo file di dati di Outlook.
  4. Nella casella Tipi di archiviazione fare clic su File delle cartelle personali (.pst), quindi scegliere OK.
  5. Nella finestra di dialogo Crea o apri file di dati di Outlook selezionare una directory e un nome di file per il nuovo file delle cartelle personali (pst), quindi scegliere Apri.
  6. Scegliere OK.
Nel profilo verrÓ cosý aggiunto un nuovo file delle cartelle personali (pst). Spostare gli elementi recuperati dalla cartella Lost And Found nel nuovo file delle cartelle personali (pst). Al termine di questa operazione sarÓ possibile rimuovere dal profilo il file delle cartelle personali recuperato, nonchÚ la cartella Lost And Found.

Recupero di elementi dal file delle cartelle personali (pst) di backup

NOTA: se prima di eseguire l'UtilitÓ di ripristino Posta in arrivo non Ŕ possibile aprire il file delle cartelle personali (pst) originale, le procedure seguenti potrebbero non dare esiti positivi. Se Ŕ possibile aprire il file delle cartelle personali originale, sarÓ anche possibile eseguire le procedure seguenti per recuperare altri elementi dal file delle cartelle personali danneggiato.

Quando si esegue l'UtilitÓ di ripristino Posta in arrivo, l'opzione per la creazione di un backup del file delle cartelle personali originale Ŕ selezionata. Con questa opzione, sul disco rigido viene creato un file denominato <nome file>.bak che Ŕ una copia del file <nome file>.pst originale con un'estensione diversa. Il file bak si trova nella directory del file delle cartelle personali originale (pst).

Dal file bak potrebbe essere possibile recuperare elementi che non sono stati recuperati eseguendo l'UtilitÓ di ripristino Posta in arrivo. Creare una copia del file bak assegnandogli un altro nome con estensione pst, ad esempio "Nuovonome.pst" (senza virgolette).

Aprire Outlook con il profilo contenente il nuovo file delle cartelle personali creato al passaggio 4 della sezione "Recupero di elementi ripristinati" e cercare di importare la cartella "Nuovonome.pst" eseguendo l'Importazione/Esportazione guidata. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Scegliere Importazione/Esportazione dal menu File.
  2. Selezionare Importa dati da altri programmi o file e scegliere Avanti.
  3. Selezionare File delle cartelle personali (.pst) e scegliere Avanti.
  4. In File da importare digitare Nuovonome.pst. In Opzioni selezionare Non importare duplicati, quindi scegliere Avanti.
  5. In Selezionare la cartella da cui importare i dati, selezionare il file delle cartelle personali (pst), quindi Includi sottocartelle e Importa gli elementi nella stessa cartella in, fare clic sul nuovo file delle cartelle personali (pst) di cui al passaggio 4 della sezione "Recupero di elementi ripristinati" di questo articolo e scegliere Fine.
NOTA: tenere presente che il file di backup Ŕ il file danneggiato originale e che potrebbe essere impossibile recuperare altro oltre a quanto giÓ recuperato nella cartella Lost And Found. Se non si riesce a importare in Outlook il file Nuovonome.pst, tutte le informazioni non contenute nella cartella Lost And Found saranno andate perse.

Recupero di una cartella personale (pst) da 2 GB

Il limite massimo di una cartella personale (pst) Ŕ due gigabyte. In molti casi, quando la dimensione di una cartella personale Ŕ prossima a questo limite risulta impossibile salvare o recuperare gli elementi. La stessa limitazione Ŕ valida per i file delle cartelle fuori rete (ost).

Microsoft ha reso disponibile un'utilitÓ progettata per tentare il recupero degli elementi memorizzati nelle cartelle personali riducendone la dimensione al di sotto del limite critico. Questa utilitÓ consente il recupero della maggior parte dei dati, provocando per˛ la perdita di alcuni dati.

Per ulteriori informazioni sulla dimensione massima dei file PST e sullo strumento di troncamento per i file PST/OST, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
296088 Strumento di troncamento per i file PST e OST con dimensioni eccedenti i limiti

ProprietÓ

Identificativo articolo: 197316 - Ultima modifica: venerdý 5 aprile 2013 - Revisione: 5.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Outlook 2000 Standard Edition
Chiavi:á
kbcorrupt kbrepair kbhowto kbvideocontent KB197316
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com