Su come localizzare la pagina proprietÓ ActiveX con MFC risorse

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 200555 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Questo articolo Ŕ stato archiviato. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

MFC fornisce versioni localizzate dei standard OLE colore, tipo di carattere e immagine di pagine delle proprietÓ. In questo articolo fornisce due metodi per utilizzare queste risorse in pagine delle proprietÓ MFC.

Informazioni

Il primo metodo per l'utilizzo di queste risorse Ŕ per installare la DLL di sole risorse MFC che viene localizzata per la lingua che desidera utilizzare nel sistema. Per ulteriori informazioni su come utilizzare le DLL di sole risorse MFC, vedere Nota tecnica 57 (TN057) intitolato "Localizzazione di componenti MFC" Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
208983L'utilizzo di MFC LOC DLLs
Se la DLL MFC4xLOC non Ŕ un'alternativa efficace, il solo altre soluzioni consiste nel creare una pagina di proprietÓ personalizzate che pu˛ essere localizzata. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Copia la risorsa finestra di dialogo pagina delle proprietÓ titoli da appropriato localizzate MFC risorsa solo DLL (in genere disponibile in mfc\include\Afxctl.rc). ╚ possibile rinominare l'ID, se lo si desidera.
  2. Utilizzando Creazione guidata classe e l'ID di risorsa finestra di dialogo Nuovo, creare una classe di pagina di proprietÓ OLE derivata da CStockPropPage (ricordarsi di specificare un ID di stringa per la pagina e la relativa didascalia). Se viene visualizzato un errore di creazione guidata classe sull'impossibilitÓ di aprire un file, Ŕ sufficiente ignorarlo.
  3. Copiare il codice dalla classe MFC corrispondente che rappresenta la pagina proprietÓ predefinite. Ad esempio, se si sono stati personalizzando il CFontPropPage della finestra di dialogo Ŕ possibile copiare il codice da mfc\src\ppgfont.cpp e mfc\include\afxctl.h. Alcune modifiche sarÓ necessari.

    • Modificare il nome di classe alla nuova classe pagina proprietÓ OLE. Ad esempio, modificare tutte le occorrenze di CFontPropPage in CMyLatinFontPage
    • Utilizzare il nuovo CLSID fornito da Creazione guidata classe in IMPLEMENT_OLECREATE_EX
    • Utilizzare due nuovi ID di stringa per la pagina e di una didascalia
    • Potrebbe essere necessario includere alcune MFC private intestazioni
       #include <afxpriv.h>
       #include "../src/oleimpl2.h"
       #include "../src/afximpl.h"
        
    						
  4. Come l'aggiunta di qualsiasi pagina delle proprietÓ OLE, assicurarsi di aggiungere le voci nella macro BEGIN_PROPPAGEID nel file di implementazione del controllo. Ad esempio:
       BEGIN_PROPPAGEIDS(CSuperCtrl, 2)
    	PROPPAGEID(CSuperPropPage::guid)
    	PROPPAGEID(CMyLatinFontPage::guid)
       END_PROPPAGEIDS(CSuperCtrl)
    					
Il motivo che la creazione di una pagina di proprietÓ personalizzate Ŕ necessaria Ŕ che la funzione chiama per la creazione e utilizzo delle risorse non ha origine dall'applicazione durante la creazione di pagine delle proprietÓ predefinite, le chiamate di funzione derivano dal sottosistema COM. Lo stato di modulo utilizzato per determinare dove caricare le risorse Ŕ il modulo utente chiamante. Ci˛ significa che le risorse dell'utente modulo e l'estensione dll (che potrebbero essere DLL di sole risorse) vengono utilizzati. Di conseguenza le risorse utilizzate dalle pagine proprietÓ predefinite sono limitate a risorse in DLL MFC.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
198846Come creare DLL di risorse localizzate per applicazione MFC

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
198536Come includere le risorse MFC localizzate in un file EXE o DLL

ProprietÓ

Identificativo articolo: 200555 - Ultima modifica: sabato 22 febbraio 2014 - Revisione: 3.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Foundation Class Library 4.2áalle seguenti piattaforme
    • Microsoft Visual C++ 5.0 Enterprise Edition
    • Microsoft Visual C++ 6.0 Enterprise Edition
    • Microsoft Visual C++ 5.0 Professional Edition
    • Microsoft Visual C++ 6.0 Professional Edition
    • Microsoft Visual C++, 32-bit Learning Edition 6.0
Chiavi:á
kbnosurvey kbarchive kbmt kbctrlcreate kbdll kbhowto kbintldev kblocalization kbpropsheet KB200555 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 200555
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com