Problemi di connessione di Outlook con cassette postali di Exchange 2010 a causa dei requisiti di crittografia RPC

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2006508 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Quando si avvia Microsoft Office Outlook mediante un profilo che include una cassetta postale su un server che esegue Microsoft Exchange Server 2010, Ŕ possibile che venga visualizzato il seguente messaggio di errore:

Non pu˛ avviare Microsoft Office Outlook. Impossibile aprire la finestra di Outlook. Impossibile aprire il gruppo di cartelle.

Impossibile aprire le cartelle di posta elettronica predefinito. Il computer che esegue Microsoft Exchange Server non Ŕ disponibile. Vi sono problemi sulla rete o il computer che esegue Microsoft Exchange Server Ŕ inattivo per manutenzione.

La connessione al server di Exchange non Ŕ disponibile. Outlook deve essere in linea o connesso per completare questa azione.

Impossibile aprire le cartelle di posta elettronica predefinito. Impossibile aprire l'archivio informazioni.

Outlook non Ŕ in grado di accedere. Verificare di essere connessi alla rete e utilizza il server corretto e il nome della cassetta postale. La connessione al server di Exchange non Ŕ disponibile. Outlook deve essere in linea o connesso per completare questa action.

Inoltre, se si utilizza un profilo in modalitÓ cache, Outlook non visualizza un errore. Outlook viene invece avviato nello stato disconnesso (angolo inferiore destro delle finestre di Outlook visualizza "Disconnesso"). 

Quando si tenta di creare un nuovo profilo di Outlook per una cassetta postale su un server che esegue Exchange 2010, Ŕ possibile che venga visualizzato il seguente messaggio di errore:

Impossibile completare l'azione . La connessione al server di Exchange non Ŕ disponibile. Outlook deve essere in linea o connesso per completare questa action.

Impossibile risolvere il nome . La connessione al server di Exchange non Ŕ disponibile. Outlook deve essere in linea o connesso per completare questa action.

Outlook non Ŕ in grado di accedere. Verificare di essere connessi alla rete e utilizza il server corretto e il nome della cassetta postale. La connessione al server di Exchange non Ŕ disponibile. Outlook deve essere in linea o connesso per completare questa action.

Impossibile risolvere il nome . Impossibile completare l'azione.

Cassetta postale o del server dei nomi non possono essere risolti.

Cause

Questo problema si verifica perchÚ la configurazione di Exchange 2010 predefinita richiede la crittografia RPC. Tuttavia, per impostazione predefinita, Microsoft Office Outlook 2003 non utilizza la crittografia RPC.

NotaQuesto problema pu˛ verificarsi anche se si utilizza Microsoft Office Outlook 2007 e si disattiva l'impostazione del profilo Crittografa i dati tra Microsoft Office Outlook e Microsoft Exchange.

Risoluzione

Per risolvere il problema, utilizzare uno dei metodi descritti di seguito.

NotaSe si utilizza uno dei metodi automatici (criteri di gruppo o un file PRF), assicurarsi di testare completamente il metodo prima di distribuirla su larga scala.

  • Metodo 1: disattiva il requisito di crittografia su tutti i server CAS

Microsoft consiglia di che lasciare il requisito di crittografia abilitato sul server e utilizzare uno dei metodi elencati in questo articolo. Metodo 1 viene fornita solo in questo articolo per le situazioni in cui Ŕ Impossibile distribuire immediatamente le impostazioni di crittografia RPC necessarie nei client Outlook. Se si utilizza il metodo 1 per consentire ai client Outlook di connettersi senza crittografia RPC, riattivare il requisito di crittografia RPC nei server CAS pi¨ rapidamente possibile per mantenere il massimo livello di comunicazione client / server.

Per disattivare la crittografia tra Outlook ed Exchange, attenersi alla seguente procedura:

  1. Sul server che esegue Exchange 2010, eseguire il comando riportato di seguito in Exchange Management Shell:

    Set RpcClientAccess ?ServerExchange_server_name?EncryptionRequired $ false

    Nota Segnaposto Exchange_server_name rappresenta il nome di un server basato su Exchange Server 2010 Ŕ assegnato il ruolo server accesso client.

    ╚ necessario eseguire questo cmdlet per tutti i server accesso client di Exchange 2010.

  2. Eseguire di nuovo questo comando per ogni server Exchange 2010 ha il ruolo server accesso client.

  3. Dopo aver Outlook client vengono aggiornati con l'impostazione per consentire la comunicazione RPC crittografate con Exchange (vedere la procedura descritta di seguito), Ŕ possibile riattivare il requisito di crittografia RPC sui server Exchange 2010 con ruolo server accesso client.

    Per riattivare il requisito di crittografia RPC nei server basati su Exchange 2010 con ruolo server accesso client, eseguire il comando riportato di seguito in Exchange Management Shell:
    Set RpcClientAccess ?ServerExchange_server_name?EncryptionRequired $ true

    NotaIlExchange_server_name segnaposto rappresenta il nome di un server basato su Exchange 2010 ha il ruolo server accesso client.

    Questo cmdlet deve essere eseguito per tutti i server accesso client di Exchange 2010.
  • Metodo 2: aggiornare o creare il profilo di Outlook con la crittografia RPC manuale

In Outlook 2003

Per aggiornare manualmente un profilo di Outlook 2003 esistente in modo che venga utilizzata la crittografia RPC con Exchange 2010, attenersi alla seguente procedura:

  1. Nel Pannello di controllo, aprire ilElemento di posta elettronica.
  2. Fare clic su Mostra profili.
  3. Selezionare il profilo e quindi scegliere proprietÓ.
  4. Fare clic su account di posta elettronica.
  5. Selezionare Visualizza o cambia gli account di posta elettronica esistenti e quindi fare clic su Avanti.
  6. Selezionare l'account di Microsoft Exchange Server e quindi fare clic su Cambia.
  7. Nella finestra di dialogo che contiene il nome di server e utente della cassetta postale, fare clic su Altre impostazioni.
  8. Nella finestra di dialogo Microsoft Exchange Server fare clic sulla scheda protezione.
  9. Fare clic per selezionare la casella di controllo Crittografa i dati tra Microsoft Office Outlook e Microsoft Exchange Server e quindi fare clic su OK.


  10. Fare clic su Avanti, e quindi fare clic su Fine.
  11. Fare clic su Chiudi e quindi fare clic su OK.

Per creare manualmente un nuovo profilo di Outlook 2003 in modo che venga utilizzata la crittografia RPC con Exchange 2010, attenersi alla seguente procedura:

  1. Nel Pannello di controllo, aprire ilElemento di posta elettronica.
  2. Fare clic su Aggiungi per creare un nuovo profilo.
  3. Immettere un nome per il profilo e quindi fare clic su OK.
  4. Nella finestra di dialogo Account di posta elettronica selezionare Aggiungi un nuovo account di posta elettronica e quindi fare clic su Avanti.
  5. Nella pagina Tipo di server della finestra di dialogo Account di posta elettronica, selezionare Microsoft Exchange Server e quindi fare clic su Avanti.
  6. Nella pagina Impostazioni Server di Exchange della finestra di dialogo Account di posta elettronica, immettere il nome del server Exchange 2010 con ruolo server accesso client.
    NotaQuesto server pu˛ essere diverso dal server che ospita la cassetta postale.
  7. Fare clic su altre impostazioni.
  8. Fare clic su OK quando si riceve un "l'azione non Ŕ stata completata" messaggio di errore.
  9. NelFinestra di dialogo di Microsoft Exchange Server che contiene il pulsante Controlla nomi, fare clic su Annulla.
  10. Nella finestra di dialogo Microsoft Exchange Server fare clic sulla scheda protezione.
  11. Fare clic per selezionare la casella di controllo Crittografa i dati tra Microsoft Office Outlook e Microsoft Exchange Server e quindi fare clic su OK.
  12. Fare clic su Avanti, e quindi fare clic su Fine.

In Outlook 2007

Per aggiornare manualmente un profilo di Outlook 2007 esistente in modo che venga utilizzata la crittografia RPC con Exchange 2010, attenersi alla seguente procedura:

  1. Nel Pannello di controllo, aprire ilElemento di posta elettronica.
  2. Fare clic su Mostra profili.
  3. Selezionare il profilo e quindi scegliere proprietÓ.
  4. Fare clic su account di posta elettronica.
  5. Selezionare l'account di Microsoft Exchange Server e quindi fare clic su Cambia.
  6. Nella finestra di dialogo che contiene il nome di server e utente della cassetta postale, fare clic su Altre impostazioni.
  7. Nella finestra di dialogo Microsoft Exchange fare clic sulla scheda protezione.
  8. Fare clic per selezionare la casella di controllo Crittografa i dati tra Microsoft Office Outlook e Microsoft Exchange e quindi fare clic su OK.


  9. Fare clic su Avanti, e quindi fare clic su Fine.
  10. Fare clic su Chiudi, fare clic su Chiudi e quindi fare clic su OK.
  • Metodo 3: distribuzione di un'impostazione dei criteri di gruppo per aggiornare i profili di Outlook esistenti con la crittografia RPC

Dal punto di vista dei client, l'impostazione della crittografia Outlook Exchange la distribuzione Ŕ probabilmente la soluzione pi¨ semplice per le organizzazioni che hanno molti client di Outlook. Questa soluzione implica una singola modifica su un server (controller di dominio) e i client vengono aggiornati automaticamente dopo il criterio venga scaricato sul client.

In Outlook 2003

Il modello predefinito Group Policy (outlk11.adm) per Outlook 2003 Service Pack 3 (SP3) non Ŕ l'impostazione del criterio che controlla l'impostazione per la crittografia tra Outlook ed Exchange. Di conseguenza, Ŕ necessario utilizzare un modello personalizzato Group Policy per aggiornare i profili di Outlook 2003 esistenti in modo che in Outlook Exchange comunicazione viene utilizzata la crittografia RPC.

Per utilizzare un file di modello dei criteri di gruppo personalizzato (.adm) e per aggiornare i profili di Outlook 2003 esistenti utilizzando i criteri di gruppo, attenersi alla seguente procedura.

  1. Scaricare il file seguente dall'area Download Microsoft:

    Download Download di Exchange_RPC_Encryption.adm Outlook_2003 pacchetto.

    Nota Il modello ADM personalizzato contiene il testo riportato di seguito.

    CLASS USER

    CATEGORY "Crittografia RPC di Outlook 2003"
    CATEGORY "Impostazioni di Exchange"

    POLICY "Abilita crittografia RPC"
    KEYNAME Software\Policies\Microsoft\Office\11.0\Outlook\RPC
    PARTE "crittografa dati tra Microsoft Office Outlook e Microsoft Exchange" CHECKBOX
    VALUENAME EnableRPCEncryption
    DEFCHECKED VALUEON NUMERICO 1
    VALUEOFF NUMERICO 0
    FINE PARTE
    CRITERIO FINALE

    END CATEGORY
    FINE CATEGORIA

  2. Aggiungere il file con estensione adm per l'Editor oggetti Criteri di gruppo.

    NotaLa procedura per aggiungere il file con estensione adm a Editor oggetti Criteri di gruppo varia a seconda della versione di Windows Ŕ in esecuzione. Inoltre, poichÚ il criterio pu˛ essere applicato a un'unitÓ organizzativa (OU) e non all'intero dominio, i passaggi possono variare anche in questo aspetto dell'applicazione di un criterio. Pertanto, controllare la documentazione di Windows per informazioni dettagliate.

    Dopo aver aggiunto il modello ADM a Editor oggetti Criteri di gruppo, andare al passaggio 3.

  3. Nell'Editor oggetti Criteri di gruppo, in Configurazione utente espandereModelli amministrativi classici (ADM) per individuare il nodo dei criteri per il modello. Utilizzando il modello ADM personalizzato fornito in passaggio 1, il nodo verrÓ denominato"Crittografia RPC di outlook 2003. "
  4. In Crittografia RPC di Outlook 2003, selezionare il nodo impostazioni di Exchange.


  5. Nel riquadro dei dettagli fare doppio clic su Abilita crittografia RPC.
  6. Nella scheda impostazione fare clic su attivato e quindi lasciare selezionata la casella di controllo Crittografa i dati tra Microsoft Office Outlook e Microsoft Exchange.
  7. Fare clic su OK.

A questo punto, verrÓ applicata l'impostazione del criterio nelle workstation client Outlook quando l'aggiornamento di criteri di gruppo viene replicata. Per testare questa modifica, eseguire il comando seguente al prompt dei comandi su una workstation client:

gpupdate /force

Dopo aver eseguito questo comando, avviare l'editor del Registro di sistema sulla workstation client per assicurarsi che i dati del Registro di sistema seguente esistono nel client:

Chiave : HKEY_CURRENT_USER\Software\Policies\Microsoft\Office\11.0\Outlook\RPC
DWORD: EnableRPCEncryption
Valore: 1

Se i dati del Registro di sistema nel Registro di sistema Ŕ presente, l'impostazione di criteri di gruppo Ŕ stato applicato a questo client. Avviare Outlook per verificare che questa modifica consente di risolvere gli errori descritti nella sezione "Sintomi".

In Outlook 2007

Per impostazione predefinita, l'impostazione della crittografia RPC Ŕ attivata in Outlook 2007. Di conseguenza, Ŕ necessario distribuire questa impostazione solo tramite Criteri di gruppo per uno dei seguenti motivi:

  • La distribuzione Outlook 2007 originale disabilitata la crittografia RPC tra Outlook ed Exchange
  • Si desidera impedire agli utenti di modificare l'impostazione della crittografia RPC nel proprio profilo di Outlook

Il modello Group Policy predefinito per Outlook 2007 contiene l'impostazione dei criteri di gruppo che controlla la crittografia RPC Outlook Exchange. Di conseguenza, il processo di aggiornamento profili di Outlook 2007 richiede meno operazioni rispetto al processo per Outlook 2003.

Per aggiornare i profili di Outlook 2007 esistenti utilizzando i criteri di gruppo, attenersi alla seguente procedura:

  1. Scaricare la versione pi¨ recente del Outlk12.adm Group Policy
    modello. A questo scopo, visitare il seguente sito Web Microsoft (informazioni in lingua inglese):

    http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyId=92D8519A-E143-4AEE-8F7A-E4BBAEBA13E7&displaylang=en
  2. Aggiungi file .adm nel controller di dominio.

    NotaLa procedura per aggiungere il file con estensione adm a un controller di dominio varia a seconda della versione di Windows Ŕ in esecuzione. Inoltre, poichÚ il criterio pu˛ essere applicato a un'unitÓ organizzativa e non all'intero dominio, i passaggi possono variare anche in questo aspetto dell'applicazione di un criterio. Pertanto, controllare la documentazione di Windows per informazioni dettagliate.

    Dopo aver aggiunto il modello ADM per l'Editor criteri di gruppo, continuare con il passaggio 3.
  3. In Configurazione utente espandereModelli amministrativi classici (ADM) per individuare il nodo dei criteri per il modello. Utilizzando il modello Outlk12.adm questo nodo verrÓ denominato "Microsoft Office Outlook 2007".
  4. Nella casella Strumenti | impostazioni account, selezionare ilNodo di Exchange.


  5. Fare doppio clic sull'impostazione del criterio di crittografia RPC attiva.
  6. Nella scheda impostazione fare clic su attivata.
  7. Fare clic su OK.
A questo punto, verrÓ applicata l'impostazione del criterio nelle workstation client Outlook quando l'aggiornamento di criteri di gruppo viene replicata. Per testare questa modifica, eseguire il comando seguente al prompt dei comandi su un client:

gpupdate /force

Dopo aver eseguito questo comando, avviare l'editor del Registro di sistema della workstation per assicurarsi che i dati del Registro di sistema seguente esistono nel client:

Chiave : HKEY_CURRENT_USER\Software\Policies\Microsoft\Office\12.0\Outlook\RPC
DWORD: EnableRPCEncryption
Valore: 1


Se i dati del Registro di sistema nel Registro di sistema Ŕ presente, l'impostazione di criteri di gruppo Ŕ stato applicato a questo client. Avviare Outlook per verificare che la modifica consente di risolvere il problema.
  • Metodo 4: aggiornamento profili di Outlook 2003 esistenti per la crittografia RPC utilizzando un file PRF personalizzato

NotaPoichÚ l'impostazione della crittografia RPC viene memorizzato nel Registro di sistema nel profilo di Outlook, Ŕ possibile utilizzare un file PRF per implementare la configurazione. Tuttavia, esistono alcuni problemi principali e le limitazioni importanti da considerare prima di implementare questo approccio. Questi includono:

  • Le impostazioni dell'account di Exchange nel profilo verranno sovrascritte. Di conseguenza, si perderanno eventuali non predefinite le impostazioni relative al profilo attualmente configurate nelle schede della finestra di dialogo di Microsoft Exchange Server.

    Nella finestra di dialogo Microsoft Exchange Server, ad esempio, Ŕ possibile configurare le impostazioni comuni verranno sovrascritto se si utilizza un file PRF per aggiornare un profilo di Outlook. Queste impostazioni comprendono:

-Ulteriori cassette postali nel profilo
-ModalitÓ cache
-Download preferiti in cartelle pubbliche

Queste impostazioni possono essere configurate nella scheda Avanzate della finestra di dialogo Microsoft Exchange Server.

  • ╚ necessario disporre di un file PRF corrispondente impostazione profilo corrente per la modalitÓ cache o in linea.

    PoichÚ l'impostazione della modalitÓ cache Ŕ configurato nella scheda Avanzate della finestra di dialogo Microsoft Exchange Server, l'impostazione che Ŕ stato specificato nel file PRF sovrascriverÓ la configurazione nel profilo di Outlook. Di conseguenza, Ŕ importante che l'impostazione della modalitÓ cache nel PRF corrisponda l'impostazione del profilo desiderato.

Nota Se si modifica un profilo esistente in modalitÓ cache, il file PRF determinerÓ per generare un nuovo file ost e per risincronizzare la cassetta postale con questo file.

Per aggiornare i profili di Outlook 2003 esistenti utilizzando un file PRF personalizzato, attenersi alla seguente procedura:

  1. Avviare Custom Installation Wizard (CIW).

    Per ulteriori informazioni su Custom Installation Wizard, visitare il seguente sito Web Microsoft:
    http://Office.Microsoft.com/en-us/ork2003/HA011401701033.aspx
  2. Quando richiesto, selezionare qualsiasi file con estensione msi per Office 2003 e quindi fare clic suSuccessivo.
  3. Selezionare Create a new MST file e quindi fare clic su Avanti.
  4. Utilizzare il percorso predefinito per il file MST e quindi fare clic su Avanti.
  5. Fare clic su Avanti fino a quando il Outlook: Customize Default Profile verrÓ visualizzata la finestra di dialogo.
  6. Fare clic su Modify Profile e quindi fare clic su Avanti.
  7. Nel Outlook: Specifica le impostazioni di Exchange finestra di dialogo casella, configurare le impostazioni di Exchange in modo che corrispondano alla configurazione del profilo corrente.

    Ad esempio, se si utilizza la modalitÓ cache, assicurarsi che si attiva l'opzione Configura modalitÓ cache di Exchange.

      NotaPer il nome, Ŕ necessario specificare il nome di un server di Exchange 2010 ha il ruolo server accesso client. Se la cassetta postale si trova su un server di Exchange 2010, tutte le comunicazioni di cassetta postale di Outlook Exchange viene eseguita utilizzando il server di Exchange 2010 ha il ruolo server accesso client.


  8. Fare clic per selezionare il sovrascrivere le impostazioni di Exchange esistenti se esiste una connessione di Exchange (si applica solo quando si modifica il profilo) casella di controllo.

    NotaSe non si seleziona questa casella di controllo, il file PRF non aggiornerÓ i profili esistenti per includere la crittografia RPC.
  9. Dopo aver terminato di apportare modifiche nel Outlook: Specifica le impostazioni di Exchange finestra di dialogo fare clic su Avanti.
  10. Nel Outlook: Add Accounts finestra di dialogo fare clic su Avanti.
  11. Nel Outlook: Remove Accounts and Export Settings finestra di dialogo fare clic su Esporta impostazioni profilo.
  12. Nella finestra di dialogo Salva con nome specificare un nome di file per file PRF e quindi fare clic suSalvare.
  13. In Custom Installation Wizard, fare clic su Annulla e quindi fare clic su quando viene chiesto di confermare che si desidera uscire dalla procedura guidata.
  14. Aprire il file con estensione prf in blocco note.
  15. Aggiungere la seguente riga alla sezione [ServiceEGS]:

    RPCEncryptData = 0x00004100

    Di seguito Ŕ riportato un esempio della sezione [ServiceEGS] dopo che Ŕ stato modificato:

    [ServiceEGS]
    CachedExchangeConfigFlags = 0 x 00000100
    NomeCassettaPostale = % username %
    HomeServer = e2010ch
    RPCEncryptData = 0x00004100

  16. Aggiungere la seguente riga alla sezione [Section globale Exchange]:

    RPCEncryptData = PT_LONG 0x6606

    Di seguito Ŕ riportato un esempio della sezione [Section globale Exchange] dopo che Ŕ stato modificato:

    [Exchange globale sezione]
    SectionGUID = 13dbb0c8aa05101a9bb000aa002fc45a
    NomeCassettaPostale = PT_STRING8 0x6607
    HomeServer = PT_STRING8 0x6608
    RPCoverHTTPflags = PT_LONG 0x6623
    RPCProxyServer = PT_UNICODE 0x6622
    RPCProxyPrincipalName = PT_UNICODE 0x6625
    RPCProxyAuthScheme = PT_LONG 0x6627
    CachedExchangeConfigFlags = PT_LONG 0x6629
    RPCEncryptData = PT_LONG 0x6606

  17. Nota Questo passaggio Ŕ facoltativo. Se si sceglie di ignorare questo passaggio, andare al passaggio 18.

    Per impostazione predefinita, Outlook creare una copia di backup del profilo originale e quindi creare un nuovo profilo basato su modifiche specificate nel file PRF. Se si desidera impedire la creazione di questo profilo di backup di Outlook, aggiungere la seguente riga nella parte inferiore della sezione [General] del file PRF:

    BackupProfile = false

    Di seguito Ŕ riportato un esempio della sezione [General] dopo che Ŕ stato modificato:

    [Generali]
    Personalizzato = 1
    ProfileName = test3
    DefaultProfile = Yes
    OverwriteProfile = Yes
    ModifyDefaultProfileIfPresent = FALSO
    BackupProfile = false

  18. Salvare le modifiche e chiudere il file.

Per applicare il file PRF, Ŕ possibile fare in modo che gli utenti a fare doppio clic sul file per avviare Outlook e quindi modificare il profilo. In alternativa, Ŕ possibile distribuire il file PRF, attenendosi alla procedura descritta nella sezione "Applying Outlook i profili utente da un file PRF" del seguente pagina di Office Resource Kit:

http://Office.Microsoft.com/en-us/ork2003/HA011402581033.aspx

La crittografia RPC viene implementata chiamando l'API di crittografia RPC di Windows. Questa crittografia non richiede l'utilizzo dei certificati. Il livello di crittografia RPC, 40 bit o 128 bit, varia a seconda della versione di Windows Ŕ in esecuzione sul computer client e server.

Nota: questo Ŕ un articolo a "PUBBLICAZIONE RAPIDA", creato direttamente all'interno dell'organizzazione di supporto Microsoft. Le informazioni contenute nel presente documento vengono fornite "cosý come sono" in risposta alle problematiche riscontrate. A causa della rapiditÓ con cui vengono resi disponibili, i materiali possono contenere errori di battitura e sono soggetti a modifica senza preavviso, in qualsiasi momento. Per altre considerazioni, vedere le Condizioni per l'utilizzo.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 2006508 - Ultima modifica: giovedý 29 aprile 2010 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange Server 2010 Enterprise
  • Microsoft Exchange Server 2010 Standard
  • Microsoft Office Outlook 2007
  • Microsoft Office Outlook 2003
Chiavi:á
kbrapidpub kbnomt kbmt KB2006508 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 2006508
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com