Collaboration Data Objects (CDO) 1.2.1 non Ŕ supportato con Outlook 2010 e versioni successive

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2028411
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

Anche se la libreria di oggetti Collaboration Data Objects (CDO) 1.2.1 pu˛ essere utilizzata con Microsoft Outlook 2010 e Microsoft Outlook 2013, Microsoft sconsiglia e non supporta questo in alcun modo.

Importante: questo articolo si riferisce all'utilizzo di CDO 1.2.1 lato client con Outlook 2010 e versioni successive. Non si applica all'utilizzo di CDO 1.2.1 che installa il sottosistema MAPI e che Ŕ stato progettato per l'utilizzo in un computer senza Outlook.

Informazioni

Collaboration Data Objects (CDO) 1.2.1 Ŕ una libreria client che fornisce un wrapper sottile su funzionalitÓ di Extended MAPI. Questa raccolta viene in genere utilizzata per aggiungere funzionalitÓ personalizzate programmi di posta elettronica. Questa libreria consente a questi programmi eseguire funzioni quali l'invio di posta elettronica tramite MAPI, utilizzare un calendario e l'accesso ai dati diversi in Microsoft Outlook o in Microsoft Exchange.

CDO 1.2.1 a partire da Outlook 2007, non Ŕ stato incluso con Microsoft Outlook. Ma CDO 1.2.1 Ŕ disponibile solo come download per Outlook 2007:

http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyID=2714320d-c997-4de1-986f-24f081725d36&displaylang=en

Questo download pu˛ essere installato solo su un computer con Outlook 2007 installato. Se Outlook non Ŕ installato, viene visualizzato il seguente messaggio di errore quando si esegue il file ExchangeCdo.msi:

Collaboration Data Objects 1.2.1 non pu˛ essere installato a meno che non viene installato anche Microsoft Office Outlook 2007.

Anche se la versione scaricabile di CDO non viene installata quando Ŕ installato Outlook 2010 o Outlook 2013, Ŕ possibile installare CDO prima con Outlook 2007 prima dell'aggiornamento di Outlook. In questo scenario, programmi possono ancora utilizzare la libreria di CDO per l'integrazione con la versione di Outlook 2013 di MAPI e Outlook 2010.

╚ tuttavia consigliabile che CDO prima sia disinstallato prima di Outlook 2010 e versioni successive Ŕ stato aggiornato da Outlook 2007.

Microsoft Outlook 2010 e versioni successive includono molte modifiche architetturale al sottosistema MAPI sul lato client. Particolare preoccupazione destano gli scenari in cui Outlook Ŕ configurato per utilizzare pi¨ account di Exchange. Inoltre, CDO 1.2.1 Ŕ una libreria client a 32 bit e non funzionerÓ con le versioni a 64 bit di Outlook. Tutti questi fattori, CDO 1.2.1 non Ŕ supportato per l'utilizzo con Outlook 2010 o Outlook 2013, e non Ŕ consigliabile l'utilizzo con Outlook 2010 e versioni successive.

Programmi che utilizzano CDO devono essere riprogettati per utilizzare altre interfacce di programmazione (API) invece di CDO. A partire da Outlook 2007, il modello a oggetti di Outlook Ŕ stato molto ampliato per fornire funzionalitÓ che in precedenza era disponibile solo utilizzando CDO 1.2.1. Modello a oggetti di Outlook 2010 e Outlook 2013 include alcune nuove funzionalitÓ per espandere pi¨ su questo. Ad esempio, il modello a oggetti di Outlook include nuove funzionalitÓ per funzionare correttamente con pi¨ account di Exchange. Il modello a oggetti di Outlook funziona anche per le versioni a 32 bit e 64 bit di Outlook. Gli sviluppatori devono utilizzare il Outlook 2010 e il modello di oggetto successiva invece di CDO 1.2.1. Inoltre, ancora gli sviluppatori possono utilizzare le Extended MAPI (che richiede di C++ non gestito) in alcuni scenari dove era prevista CDO. Tuttavia, se possibile, si consiglia di norma utilizzo il modello a oggetti di Outlook invece di Extended MAPI.

Servizio supporto tecnico clienti Microsoft consente ai clienti di sviluppatore di eseguire la migrazione di programmi personalizzati da utilizzare CDO 1.2.1 utilizzando altre API. Tuttavia, Microsoft non fornirÓ supporto per gli scenari in cui CDO 1.2.1 viene utilizzato con Outlook 2010 o Outlook 2013.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 2028411 - Ultima modifica: martedý 2 aprile 2013 - Revisione: 4.0
Chiavi:á
kbmt KB2028411 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 2028411
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com