Come modificare l'intervallo di replica predefinito Intra-Site Domain Controller

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 214678 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
IMPORTANTE: Questo articolo contiene informazioni sulla modifica del Registro di sistema. Prima di modificare il Registro di sistema, eseguire una copia di backup e assicurarsi di sapere come ripristinarlo in caso di problemi. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup, ripristinare e modificare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
256986Descrizione del Registro di sistema di Microsoft Windows
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

In questo articolo viene descritto come modificare l'intervallo di replica predefinita controller di dominio all'interno del sito.

Informazioni

Quando un controller di dominio scrive una modifica relativa copia locale di Active Directory, viene avviato un timer che determina quando i partner di replica del controller di dominio dovrebbero essere informati della modifica. Per impostazione predefinita, questo intervallo è 15 secondi in Windows Server 2003 e versioni successive, è 300 secondi (5 minuti) in Windows 2000. Quando scade, il controller di dominio inizia una notifica a ogni partner di replica all'interno del sito che presenta modifiche che devono essere propagate. Un altro parametro configurabile determina il numero di secondi di pausa tra la notifica. Questo parametro impedisce le risposte simultanee da partner di replica. Per impostazione predefinita, questo intervallo è 30 secondi. È possibile modificare entrambi questi intervalli modificando il Registro di sistema.

AVVISO: Se l'utilizzo non corretto dell'editor del Registro di sistema potrebbe causare seri problemi che potrebbero richiedere la reinstallazione del sistema operativo. Microsoft non garantisce che i problemi derivanti dall'errato utilizzo dell'editor del Registro di sistema. Utilizzare l'editor del Registro di sistema a proprio rischio.

Per modificare il ritardo tra la modifica ad Active Directory e la prima notifica di partner di replica, utilizzare l'editor del registro per modificare i dati valore per il "Replicator notify pause after modify (secs)" valore DWORD nella seguente chiave di registro:

Percorso: HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\NTDS\Parameters
Chiave: Replicator notify pause after modify (secs)
Valore: REG_DWORD


Il dato predefinito per il "Replicator notify pause after modify (secs)" DWORD in Windows 2000 è 0x12c. Questo formato esadecimale è uguale a un valore decimale di 300 è pari a 5 minuti. In Windows Server 2003 e nelle versioni successive il valore predefinito è 15 secondi.

Per modificare il ritardo di notifica tra controller di dominio, utilizzare l'editor del Registro di sistema per modificare i dati valore per il valore DWORD "Replicator notify pause between DSAs (secs)" nella seguente chiave del Registro di sistema:

Percorso: HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\NTDS\Parameters
Chiave: Replicator notify pause between DSAs (secs)
Valore: REG_DWORD


Il valore predefinito per il valore DWORD "Replicator notify pause between DSAs (secs)" in Windows 2000 è 0x1e. Questo formato esadecimale è uguale a un valore decimale pari a 30 è uguale a 30 secondi. Il valore predefinito in Windows Server 2003 e nelle versioni successive è diminuito per 3 secondi quando il livello di funzionalità dell'insieme di strutture è Windows Server 2003 o un maggiore livello di funzionalità.

NotaUn'impostazione vale per Active Directory Application Mode (ADAM) e Active Directory Lightweight Directory Services (AD LDS). Per ADAM e AD LDS, la chiave del Registro di sistema è nella chiave di registro "Parameters" istanza di ADAM.

Proprietà

Identificativo articolo: 214678 - Ultima modifica: mercoledì 5 gennaio 2011 - Revisione: 0.3
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise x64 Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition for Itanium-based Systems
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard x64 Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Windows Server 2008 Enterprise without Hyper-V
  • Windows Server 2008 R2 Enterprise
  • Windows Server 2008 R2 Enterprise without Hyper-V
  • Windows Server 2008 R2 Standard
  • Windows Server 2008 R2 Standard without Hyper-V
  • Windows Server 2008 Standard without Hyper-V
  • Windows Server 2008 Enterprise
  • Windows Server 2008 Standard
Chiavi: 
kbenv kbhowto kbmt KB214678 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 214678
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com