Problemi di configurazione DCOM porta intervallo

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 217351 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

È possibile che si verifichino le seguenti condizioni:
  • Pubblicazione sul Web non viene avviato e viene visualizzato il seguente evento nel registro eventi:
    ID evento: 7023
    Origine: Gestione controllo servizi
    Descrizione: Il servizio pubblicazione sul Web è terminato con il seguente errore: Impossibile creare l'endpoint.
  • Se si tenta di interrompere servizi come W3SVC, MSFTPSVC, SMTPSVC, SS LDAP o messaggistica SS, il tentativo non riesce con il seguente messaggio di errore:
    Errore 1721: Risorse insufficienti sono disponibili per completare l'operazione
  • I client di DCOM (Component Object Model) distribuita che tentano di connettersi al server DCOM non riuscire con il seguente messaggio di errore:
    RPC_S_SERVER_UNAVAILABLE (0x800706ba) - il server RPC non è disponibile

Cause

Questo problema si verifica a causa di configurazione non corretta delle impostazioni di intervallo della chiave del Registro di sistema
HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\Rpc\Internet
porta o perché sono configurate le restrizioni di porta per un protocollo tramite la pagina proprietà di protocollo DCOMCNFG.

Risoluzione

importante Questa sezione, metodo o l'attività sono contenute procedure viene illustrato come modificare il Registro di sistema. Tuttavia, possono causare seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo errato. Pertanto, assicurarsi che questa procedura con attenzione. Per maggiore protezione, è eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. È quindi possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
322756Come eseguire il backup e il ripristino del Registro di sistema in Windows

Per risolvere il problema, utilizzare uno dei seguenti metodi:
  • In caso non si desidera configurare DCOM per l'utilizzo di un intervallo di porte, eliminare la chiave del Registro di sistema e riavviare il computer.
  • Se si desidera configurare DCOM nel computer per utilizzare un intervallo di porte, utilizzare la chiave del Registro di sistema di
    HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\Rpc\Internet
    per configurare l'intervallo di porte e seguire le istruzioni il seguente white paper:
    Utilizzo di Distributed COM con firewall
    http://msdn.microsoft.com/en-us/library/ms809327.aspx
    Se si utilizza l'utilità DCOMCNFG per configurare le restrizioni di porta, potrebbe essere rilevato un errore DCOMCNFG noto. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    201911DCOMCNFG scrive porte denominate value in formato non corretto
    Anziché utilizzare l'utilità DCOMCNFG, è possibile utilizzare Regedt32.exe per configurare le restrizioni di porta, come descritto nel white paper.

    Il numero di porte da aprire dipende dal numero di applicazioni DCOM e altri servizi che sono in esecuzione sul computer. Ad esempio, ogni istanza di un processo di applicazione DCOM utilizza una porta, mentre Internet Information Server (IIS) utilizzata un minimo di cinque porte.

    Inoltre, è importante determinare l'intervallo di porte da aprire. Ad esempio, Microsoft SQL Server utilizza la porta 1433 richieste in ingresso e alle porte 1024-5000 per le chiamate in uscita. Considerando questi fattori, si consiglia di aprire almeno 100 porte e di utilizzare un intervallo di porta che si trova di sopra di 5000. Ad esempio, è possibile configurare DCOM per l'utilizzo porta intervallo 5000-5100.

Informazioni

Configurazione del computer per utilizzare un intervallo di porte è possibile interrompere altre applicazioni nel sistema. Nei sistemi che eseguono Microsoft Windows NT 4.0 Service Pack 4 e versioni successive, l'alternativa migliore è per configurare l'applicazione DCOM per utilizzare l'endpoint statico utilizzando la chiave AppId .

Per configurare l'applicazione di DCOM per utilizzare una porta statica utilizzando TCP/IP come protocollo di DCOM, attenersi alla seguente procedura:

nel computer client :
  1. Dal menu Start , scegliere Esegui , digitare DCOMCNFG e quindi fare clic su OK .
  2. Nella scheda Protocolli predefiniti , spostare protocollo TCP/IP orientato alla connessione nella parte superiore dell'elenco e riavviare il computer.
nel computer server :
  1. Dal menu Start , scegliere Esegui , digitare DCOMCNFG e quindi fare clic su OK .
  2. Nella scheda Protocolli predefiniti , spostare protocollo TCP/IP orientato alla connessione nella parte superiore dell'elenco.
  3. Utilizzo di strumenti quali OLEVIEW, trovare AppId identificatore univoco globale dell'applicazione (GUID).
  4. Avviare l'editor del Registro di sistema (Regedt32.exe).
  5. Individuare la seguente chiave di registro:
    HKEY_CLASSES_ROOT\AppId\ {GUID AppId}
  6. Scegliere Aggiungi valore dal menu Modifica e aggiungere il seguente valore del Registro di sistema:
    nome valore : endpoint
    tipo di dati : REG_MULTI_SZ
    valore : ncacn_ip_tcp, 0 < numero di porta >
    dove < numero di porta > è la porta statica che si desidera utilizzare.
  7. Uscire dal Registro di sistema.
  8. Riavviare il computer.
Si noti che l'applicazione potrebbe non sollevare il endpoint statico dal Registro di sistema se il mapping per il nome del file exe per l' AppId non esiste nel Registro di sistema.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni riguardanti il mapping per il nome del file exe, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
216051FIX: DCOMCNFG 4.0 SP4 non scrittura nome di exe in HKCR\APPID

Proprietà

Identificativo articolo: 217351 - Ultima modifica: mercoledì 1 novembre 2006 - Revisione: 2.3
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Standard Edition
  • Microsoft Windows NT Workstation 4.0 Developer Edition
Chiavi: 
kbmt kbnofix kbprb KB217351 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 217351
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com