Configurazione di directory principale DFS su un cluster di Windows 2000 Server

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 220819 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Questo articolo Ŕ stato archiviato. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Non vi Ŕ una proprietÓ avanzata in Windows 2000 per la risorsa condivisione file di cluster per definire la condivisione di una directory principale DFS autonoma. Ci˛ consente ai client accedere ai dati archiviati in pi¨ sistemi con uno \\ VirtualServer \ mapping di Share che possono essere ospitati in uno dei nodi nel cluster di server basato su Windows 2000. Se il nodo che ospita la directory principale DFS smette di funzionare, i dati sono ospitati da altro nodo.

Si noti che questo non Ŕ directory principale del dominio distributed file system (DFS) che utilizza Active Directory e supporta la replica automatica di file. Di conseguenza, le configurazioni principale non vengono replicate automaticamente all'esterno del cluster di server. Se i dati sono collegamenti di replica leafs della directory principale, per eseguire la replica manuale di file, utilizzare un file di script Xcopy.

Informazioni

Se non esistono attualmente Nessuna risorsa di directory principale DFS configurata per uno qualsiasi dei nodi del cluster, Ŕ possibile utilizzare la configurazione guidata applicazione per creare la risorsa condivisione file e il nome di rete e l'indirizzo IP per il server virtuale per la condivisione di file host.

Nota : cluster server possono solo host una directory principale DFS. Ancora la directory principale DFS Ŕ un requisito di dipendenza di una risorsa nome rete e se non Ŕ alcuno strumento per la replica dei file in locale del nodo in un disco, una risorsa disco. La creazione guidata risorse consente di creare la dipendenza del nome di rete se non Ŕ giÓ configurata.

Prerequisiti per la creazione di una radice DFS di cluster

  • Il servizio cluster deve essere installato e configurato su computer basati su Windows 2000 Advanced Server sono di hardware compatibile (nell'elenco) per i cluster.
  • Deve essere presente una directory principale DFS giÓ configurata sui nodi del cluster server. Se esiste giÓ una directory principale DFS su uno dei nodi nel cluster di server, non Ŕ possibile utilizzare Amministrazione Cluster o il comando seguente per creare una nuova condivisione di file come directory principale DFS:
    cluster res "resname" /priv isdfsroot = 1
    Tentando di eseguire tale operazione, verrÓ infatti visualizzato il seguente messaggio di errore:
    Estensione standard di amministrazione cluster:
    Errore durante il tentativo di impostare le proprietÓ:
    Una directory principale DFS Ŕ giÓ presente in questo nodo del cluster.
    ID errore: 5088 (000013e0)
    Per rimuoverli, eseguire Gestione DFS ed eliminare le directory principali DFS.

    Per ulteriori informazioni sulla migrazione la configurazione del nodo di client, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    224508Migrazione di una configurazione di directory principale DFS a un cluster di Windows 2000
  • La cartella nel cluster condivisa dischi che Ŕ possibile designare come directory principale DFS cluster deve essere presente. Amministrazione cluster non creerÓ la directory solo per la condivisione. Se si tenta di portare in linea la risorsa condivisione file e la directory non esiste, Ŕ il tentativo non riesce e che i messaggi di errore riportato di seguito si connettono nel registro eventi di sistema:
    ID evento: 1053
    Origine: ClusSvc
    Descrizione: Condivisione di file cluster ' sharename ' Impossibile portare in linea perchÚ la condivisione non Ŕ stata creata.

    ID evento: 1069
    Origine: ClusSvc
    Descrizione: Risorsa cluster ' sharename ' non riuscita.

Procedura di installazione

  1. Eseguire Amministrazione Cluster e determinare quale gruppo contiene la risorsa disco contenente il volume contenente la cartella che diventerÓ la directory principale DFS.
  2. Consente di eseguire la configurazione guidata applicazione dal menu file , specificare il gruppo che si Ŕ preso nota nel passaggio 1. Creare un server virtuale e l'indirizzo IP da utilizzare per il mapping di condivisione.
  3. Dopo aver specificato il nome della risorsa, fare clic su ProprietÓ avanzate e scegliere la scheda relazioni di dipendenza . ╚ necessario selezionare una risorsa nome rete e si deve selezionare la risorsa disco che ospita la cartella condivisa.
  4. In proprietÓ, condivisione file, per la condivisione, specificare il percorso e le proprietÓ avanzate indicare che si tratta di una directory principale DFS.
  5. Portare in linea la risorsa di nuova.
  6. Avviare DFS dagli strumenti di amministrazione su uno dei nodi del cluster di server e configurare i collegamenti e le repliche di collegamento, se necessario.
Le chiavi del Registro di sistema locale vengono aggiunto un punto di arresto sono:
HKLM\Software\Microsoft\DfsHost

HKLM\System\CurrentControlSet\Services\DfsDriver\LocalVolumes
Per ulteriori informazioni sull'arresto, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
174070Replica del Registro di sistema in Microsoft Cluster Server
PerchÚ la replica delle informazioni di configurazione del Registro di sistema locale non Ŕ condivisa in tempo reale tra i nodi, gestione di DFS sul nodo non proprietario non vede una nuova configurazione directory principale DFS fino a quando la risorsa Ŕ stata portata in linea su tale nodo.

La configurazione di amministrazione cluster esegue l'override le modifiche apportate in DFS gestione (ad esempio, l'eliminazione o creazione della directory principale DFS). Se si elimina la directory principale DFS in DFS gestione, in Amministrazione Cluster vengono comunque rileva il file condividere come una directory principale DFS e non riesce la condivisione di file. Se la risorsa Ŕ impostata per riavviare in caso di esito negativo, torna in linea e ricrea la configurazione della directory principale DFS. Una svantaggio Ŕ che non restituisce le informazioni di collegamento. Questo completamente Ŕ gestito da Gestione DFS e non viene generato nella replica di cluster non Ŕ interessata da Gestione DFS.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 220819 - Ultima modifica: mercoledý 12 febbraio 2014 - Revisione: 2.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
Chiavi:á
kbnosurvey kbarchive kbmt kbdfs kbenv kbhowto KB220819 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 220819
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com