Come trovare e utilizzare la documentazione di modello oggetto di Office

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 222101 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo vengono descritti le risorse e i documenti che consentono di automatizzare le applicazioni di Microsoft Office. Le informazioni fornite possono essere utilizzate indipendentemente dal linguaggio di programmazione scelto per automatizzare l'applicazione di Office desiderata. Nell'articolo viene anche spiegato come iniziare a scrivere del codice di automazione guidando l'utente nella documentazione alla ricerca delle informazioni necessarie per compiere un'operazione specifica.

Informazioni

Dove Ŕ possibile reperire la documentazione sul modello di oggetti?

I modelli di oggetto per le applicazioni di Office sono documentati in un riferimenti di linguaggio per entrambe le versioni di Office: Microsoft Office 97 Visual Basic Language per applicazioni
ISBN 1-57231-339-0

Microsoft Office 2000 Visual Basic, Applications riferimenti del linguaggio
ISBN 1-57231-955-0.
I documenti "Language Reference", con riferimenti dei linguaggi di programmazione, sono disponibili su MSDN e nella Guida in linea dei prodotti Microsoft Office. nonchÚ in versione stampata che Ŕ possibile acquistare. Per informazioni sulle modalitÓ di ordinazione, visitare il seguente sito Web:
http://www.eu.microsoft.com/italy/mspress/default.htm
Nella tabella che segue sono indicati i file della Guida di ogni applicazione di Office.

Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
ApplicazioneVersione 97 (o 8.0)Versione 2000 (o 9.0)Versione 2002 (o 10)Versione 2003 (o 11)
OfficeVbaoff8.hlpVbaoff9.chmVbaof10.chmVbaof11.chm
AccessoAcvba80.hlpAcmain9.chmAcmain10.chm, Vbaac10.chmACMAIN11.chm, VBAAC10.chm
ExcelVbaXl8.hlpVbaxl9.chmVbaxl10.chmVBAXL10.chm
MapPointN/DMappoint.chm (ver.2001)Mappoint.chmMAPPOINT.chmn (versione 2004)
In OutlookVbaoutl.hlpVbaoutl9.chmVbaol10.chmVBAOL11.chm
PowerPointVbappt.hlpVbappt9.chmVbapp10.chmVBAPP10.chm
WordVbawrd8.hlpVbawrd9.chmVbawd10.chmVBAWD10.chm
GraficoVbagrp8.hlpVbagrp9.chmVbagr10.chmVBAGR10.chm
FrontPageN/DVbafp4.chm, Vbafpom4.chmVbafpd10.chm, vbafpw10.chmVBAFPD10.chm, VBAFPW10.chm
RaccoglitoreVbabdr8.hlpVbabdr8.hlpIn sospeso


In base all'impostazione predefinita i file della Guida disponibili in Microsoft Office 97 sono installati nella cartella:
C:\Programmi\Microsoft Office\Office
Se non si riesce a reperire il file della Guida di VBA per Office 97 necessario, Ŕ possibile che non sia stato caricato durante l'installazione di Office 97. Per installarlo, eseguire il programma di installazione di Office e aggiungere il file della Guida di VBA. Si noti che con il programma di installazione di Office non viene caricato il file della Guida di VBA per Outlook 97. Per informazioni sull'installazione del file della Guida di VBA per Outlook 97, vedere il seguente articolo della Knowledge Base:
166738OL97: Come installare la Guida in linea di Visual Basic
I file della Guida forniti con Microsoft Office 2000 vengono installati per impostazione predefinita in:
C:\Program Files\Microsoft Office\Office\1033
In base all'impostazione predefinita i file della Guida disponibili in Microsoft Office XP sono installati nella cartella:
C:\Program Files\Microsoft Office\Office10\1033
C:\Program Files\Microsoft Office\Office11\1033
Nota : i programmi di Microsoft Office 2000, Microsoft Office XP e installazione di Microsoft Office 2003 installano i file di Guida di VBA "al"primo utilizzo. Di conseguenza, non sarÓ potrebbe visualizzare il file della Guida in questa directory se non si precedentemente tenta accedere la Guida di VBA nell'applicazione di Office.

Come Ŕ possibile utilizzare la documentazione sul modello di oggetti?

Esistono vari metodi per trovare della documentazione su una classe, un metodo o una proprietÓ specifici:
  • Eseguire una ricerca nel file della Guida di VBA:

    In Visual Basic Editor per l'applicazione di Office scegliere Sommario e indice dal menu ? . Nella scheda Sommario selezionare il riferimento di linguaggio desiderato e scegliere Visualizza . VerrÓ visualizzata la Guida di VBA per i riferimenti del linguaggio selezionato. A questo punto, Ŕ possibile utilizzare sia sulla scheda Trova o l' indice per individuare informazioni su una classe specifica, metodo o proprietÓ.
  • Utilizzare la Guida contestuale in un modulo o nel riquadro Immediata:

    In Visual Basic Editor per l'applicazione Office, digitare la classe, metodo o proprietÓ nella finestra del codice di un modulo o nella Finestra immediata , evidenziare il testo e premere il tasto F1. VerrÓ visualizzato l'argomento della Guida relativo alla voce desiderata.
  • Utilizzare il Visualizzatore oggetti:

    Premere il tasto F2 in Visual Basic Editor per l'applicazione Office visualizzare il Visualizzatore oggetti . Il Visualizzatore oggetti Elenca tutte le classi che espone l'applicazione e i metodi o la proprietÓ associate a ciascuna classe. Per visualizzare la Guida di una classe o di un membro di classe specifici, selezionare l'elemento desiderato nel Visualizzatore oggetti e premere il tasto F1.

Come fare per sapere quali classi, metodi e proprietÓ utilizzare?

Se non si ha giÓ una sufficiente dimestichezza con il modello di oggetti dell'applicazione che si desidera rendere automatica, Ŕ possibile utilizzare l'utilitÓ di registrazione macro dell'applicazione per avere un'idea. ╚ possibile iniziare con il registratore macro per illustrare, si supponga che si desidera automatizzare Microsoft Word per aggiungere testo a un documento nuovo e quindi salvare il documento ma non conosce quali metodi e proprietÓ da utilizzare:
  1. Avviare Microsoft Word.
  2. Scegliere macro dal menu Strumenti e quindi selezionare Registra nuova macro . Prendere nota del nome della macro e fare clic su OK per avviare la registrazione.
  3. Creare un nuovo documento.
  4. Digitare una e premere il tasto INVIO.
  5. Digitare due e premere il tasto INVIO.
  6. Digitare tre .
  7. Fare clic su Salva dal menu file e salvare il documento come "C:\doc1.doc".
  8. Fare clic sul pulsante Interrompi registrazione oppure scegliere macro dal menu Strumenti e selezionare Interrompi registrazione .
  9. Per visualizzare il codice VBA che ha generato il registratore macro dalle azioni, scegliere macro dal menu Strumenti , quindi macro . Selezionare il nome della nuova macro nell'elenco e fare clic su Modifica . L'editor di Visual Basic viene visualizzato con la macro registrata:
     Documents.Add
     Selection.TypeText Text:="one"
     Selection.TypeParagraph
     Selection.TypeText Text:="two"
     Selection.TypeParagraph
     Selection.TypeText Text:="three"
     ActiveDocument.SaveAs FileName:="Doc1.doc", FileFormat:=wdFormatDocument,_
       LockComments:=False, Password:="", AddToRecentFiles:=True, _ 
       WritePassword:="", ReadOnlyRecommended:=False, _
       EmbedTrueTypeFonts:=False, SaveNativePictureFormat:=False, _
       SaveFormsData:=False, SaveAsAOCELetter:= False
    					
╚ molto utile capire il modo in cui ogni classe rientra nel modello di oggetti e apprendere la descrizione e il tipo di tutti i parametri dei metodi e delle proprietÓ utilizzati.

Iniziare con l'analisi della macro registrata prima riga: Documents.Add. Evidenziare documenti nel modulo codice per la macro registrata e premere il tasto F1. Nell'argomento della Guida visualizzato sono contenute informazioni importanti, riportate di seguito:
  • La proprietÓ Documents restituisce un insieme Documents che rappresenta tutti i documenti aperti.
  • La proprietÓ Documents si applica all'oggetto Application.
Tornare alla macro registrata, Aggiungi per evidenziare il modulo di codice e premere il tasto F1. VerrÓ visualizzato un argomento della Guida in cui si spiega che molti oggetti di diverso tipo dispongono di un metodo Add. Fare clic su documenti per vedere la Guida per il metodo Add dell'insieme Documents. Nell'argomento della Guida visualizzato sono contenute informazioni importanti, riportate di seguito:
  • Il metodo Add aggiunge un nuovo documento vuoto all'insieme di documenti aperti.
  • Il metodo Add pu˛ assumere due argomenti, entrambi facoltativi.
Esaminare ora alla riga successiva la macro registrata: Selection.TypeText Text: = "uno". Evidenziare la Selezione nel modulo di codice e premere il tasto F1:
  • La proprietÓ Selection restituisce l'oggetto Selection che rappresenta una serie selezionata o il punto di inserimento.
  • La proprietÓ"Selection si applica all'oggetto Application.
Tornare alla macro registrata, TypeText per evidenziare il modulo di codice e premere il tasto F1:
  • Il metodo TypeText inserisce il testo specificato.
  • Il metodo TypeText dispone di un argomento obbligatorio del tipo String.
  • Il metodo TypeText si applica all'oggetto Selection.
Vedere quindi l'argomento della Guida per TypeParagraph :
  • Il metodo TypeParagraph inserisce un nuovo paragrafo vuoto.
  • Il metodo TypeParagraph si applica all'oggetto Selection e non dispone di argomenti.
Esaminare gli argomenti della Guida per la proprietÓ ActiveDocument e il metodo SaveAs :
  • La proprietÓ ActiveDocument restituisce un oggetto Document che rappresenta il documento attivo. "ActiveDocument" applicata all'oggetto Application.
  • Il metodo SaveAs salva il documento. In base alla versione di Word, questo metodo ha da 11 a 16 argomenti, solo uno dei quali Ŕ necessario. "SaveAs" si applica a un oggetto Document.
Si sarÓ notato che la proprietÓ Documents , proprietÓ Selection e proprietÓ ActiveDocument siano tutte le proprietÓ applicano all'oggetto Application , ma ancora non sono qualificate con "Applicazione" nella macro registrata. L'oggetto di applicazione Ŕ l'oggetto predefinito per tutte le proprietÓ e pu˛ pertanto essere omesso quando si scrive codice in una macro VBA. Ci˛ non Ŕ per˛ vero durante la scrittura di codice di automazione, nel quale tutte le proprietÓ e tutti i metodi devono essere completi.

Al momento dell'analisi della macro registrata, Ŕ possibile vedere che il metodo SaveAs dispone di un argomento per il quale viene passato il costante incorporata wdFormatDocument . In funzione del linguaggio di programmazione scelto per il controller di automazione, potrebbe essere necessario passare il valore numerico delle costanti incorporate. Argomento della Guida per il metodo SaveAs non fornisce queste informazioni non Ŕ possibile trovare nel Visualizzatore oggetti . Premere il tasto F2 per visualizzare il Visualizzatore oggetti . Tipo:

wdFormatDocument

Nella finestra di ricerca e premere INVIO chiave. Nella riquadro inferiore del Visualizzatore oggetti , Ŕ possibile visualizzare l'equivalente numerico di wdFormatDocument(=0) nonchÚ altre informazioni per la costante.

Riferimenti

Dove Ŕ possibile reperire alcuni codici di esempio di automazione?

Le informazioni fornite in questo articolo costituiscono una buona base di partenza per la scrittura di codice di automazione. La Microsoft Knowledge Base Ŕ una risorsa eccellente per il reperimento di codici di esempio scritti in Visual Basic, Visual C++ e MFC. Di seguito ne sono elencati alcuni:

Per sviluppatori di Visual Basic

Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
220595Come automatizzare Outlook tramite Visual Basic
219151Come automatizzare Microsoft Excel da Visual Basic
147650Come passare oggetti di Excel da Visual Basic
142387Come creare l'automazione di w/OLE grafico di Excel da Visual Basic
184974L'utilizzo di automazione (OLE) con Word
220607Come automatizzare Microsoft Word per la stampa unione da Visual Basic
222929Come automatizzare PowerPoint utilizzando Visual Basic in Office 2003, in Office XP Developer e in Office 2000 Developer

Sviluppatori di Visual C++ con MFC

Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
178749Come creare un progetto di automazione mediante MFC e una libreria dei tipi
179706L'utilizzo di MFC per automatizzare Excel e creare e formattare una nuova cartella di lavoro
186120L'utilizzo di MFC per automatizzare Excel e inserire un intervallo con una matrice
186122L'utilizzo di MFC per automatizzare Excel 2000 ed Excel 2002 e ottenere una matrice da un intervallo in Excel 2000 ed Excel 2002
220911Come automatizzare Microsoft Word per eseguire una stampa unione utilizzando Visual c ++ e MFC
222960Come automatizzare PowerPoint con Visual c ++ 5.0 o Visual c ++ 6.0 di MFC

Sviluppatori di C/C++ senza MFC

Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
216686Come automatizzare Excel da c ++ senza utilizzare MFC o # Import
181473Come utilizzare l'automazione da un'applicazione C anzichÚ c ++

Sviluppatori di Visual J++

Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
219430Come creare o formato di una cartella di lavoro utilizzando l'automazione Visual J ++
215484Come automatizzare PowerPoint con Visual J ++ 6.0

Sviluppatori di Visual FoxPro

Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
142193L'utilizzo di automazione per aggiungere dati a fogli di lavoro Excel
180901Come creare una tabella categoria in Word 97 o in Office Word 2003 da Visual FoxPro per Windows 5.0 e versioni successive
181926Come automatizzare la stampa unione per Word utilizzando OLE e ODBC
194306Come rendere Word stampa duplex con l'automazione OLE da Visual FoxPro
230154Come automatizzare PowerPoint utilizzando Visual FoxPro
241942Come impedire l'errore di stampa di Word con proprietÓ BackgroundPrintingStatus
Per ulteriori informazioni, tra cui codice di esempio e risorse per l'automazione di Microsoft Office, visitare il sito Web Microsoft seguente (informazioni in lingua inglese):
http://support.microsoft.com/gp/ofd

ProprietÓ

Identificativo articolo: 222101 - Ultima modifica: martedý 22 novembre 2005 - Revisione: 6.4
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Office 2003, All Editions
  • Microsoft Visual Basic 4.0 Professional Edition
  • Microsoft Visual Basic 5.0 Professional Edition
  • Microsoft Visual Basic 6.0 Professional Edition
  • Microsoft Visual Basic 4.0 Enterprise Edition
  • Microsoft Visual Basic 5.0 Enterprise Edition
  • Microsoft Visual Basic Enterprise Edition for Windows 6.0
  • Microsoft Visual C++ 4.0 Professional Edition
  • Microsoft Visual C++ 5.0 Professional Edition
  • Microsoft Visual C++ 6.0 Professional Edition
  • Microsoft Visual J++ 6.0 Standard Edition
  • Microsoft Visual Studio .NET 2002 Professional Edition
  • Microsoft Visual Studio .NET 2003 Professional Edition
  • Microsoft Access 2002 Standard Edition
  • Microsoft Access 2000 Standard Edition
  • Microsoft Access 97 Standard Edition
  • Microsoft Excel 2002 Standard Edition
  • Microsoft Excel 2000 Standard Edition
  • Microsoft Excel 97 Standard Edition
  • Microsoft FrontPage 2002 Standard Edition
  • Microsoft FrontPage 2000 Standard Edition
  • Microsoft Outlook 2002 Standard Edition
  • Microsoft Outlook 2000
  • Microsoft Outlook 97 Standard Edition
  • Microsoft Outlook 98 Standard Edition
  • Microsoft PowerPoint 2002 Standard Edition
  • Microsoft PowerPoint 2000 Standard Edition
  • Microsoft PowerPoint 97 Standard Edition
  • Microsoft Word 2002 Standard Edition
  • Microsoft Word 2000 Standard Edition
  • Microsoft Word 97 Standard Edition
  • Microsoft Visual FoxPro 5.0a
  • Microsoft Visual FoxPro 6.0 Professional Edition
  • Microsoft MapPoint 2002 Standard Edition
  • Microsoft MapPoint 2001 Standard Edition
Chiavi:á
kbmt _ik11561 _ik11593 kbautomation kbgrpdso kbhowto kbvba kbvbp400 kbvbp500 kbvbp600 KB222101 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 222101
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com