File Readme di informazioni: Visual Studio 6.0 SP3: parte 6 - Visual InterDev

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 230730 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Questo articolo Ŕ stato archiviato. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Questo file Readme file contiene informazioni per l'intera suite di Microsoft Visual Studio di strumenti di sviluppo di aggiornate. Se un service pack di base Ŕ stato scaricato da Internet, non tutte le sezioni di questo file pi¨ applicato agli aggiornamenti che Ŕ stato ricevuto. Scaricare gli appropriato per il download sono quelli elencati nella sezione di Visual Studio e le sezioni per i prodotti aggiornati mediante il Core Core di problemi corretti.

Il file Microsoft Readme di Visual Studio 6.0 Service Pack 3 sono contenute le seguenti sezioni:

PARTE 1: Panoramica e installazione

PARTE 2: Visual Studio

PARTE 3: Visual Basic

PARTE 4: Visual c ++

PARTE 5: Visual FoxPro

PARTE 6: Visual InterDev

PARTE 7: Visual J ++

PARTE 8: Visual SourceSafe

PARTE 9: Versioni file

Per informazioni di prodotto pi¨ recenti, visitare il sito di Web Visual Studio all'indirizzo:

http://msdn.microsoft.com/vstudio

Per gli aggiornamenti pi¨ recenti, vedere il il sito di Visual Studio Microsoft Support Highlights al:

http://support.microsoft.com/support/vstudio

Vedere la sezione Riferimenti sotto per ulteriori informazioni su altre parti di questo file readme.

Informazioni

Microsoft Visual InterDev

Informazioni sull'installazione

Connessione a un server SQL

Se MDAC 2.1 verrÓ utilizzato per connettersi a un server SQL, Ŕ necessario eseguire la versione di instcat.sql installato con MDAC 2.1 SP1 Ŕ reperibile nella directory di sistema.

Per eseguire instcat.sql:

  1. Dal pulsante Start , scegliere programmi , Microsoft SQL Server e quindi eseguire ISQL_w.
  2. Quando richiesto, connettersi al server SQL Server che si desidera aggiornare.
  3. Scegliere Apri dal menu file . Directory di sistema selezionare instcat.sql.
  4. Scegliere Esegui dal menu della query .

Internet Explorer 5

Si consiglia di installare Internet Explorer 5. Utilizzo di Internet Explorer 5 con Visual InterDev 6.0 consente la modifica HTML avanzata e altri vantaggi. Internet Explorer 5 Ŕ disponibile nel CD di Visual Studio 6.0 Service Pack 3 nella cartella IE5 sotto la cartella della lingua. ╚ inoltre disponibile dalla Home Page di Microsoft Windows tecnologie Internet Explorer in:

http://www.msdn.microsoft.com

"NT SP4 non verificato" messaggio

Durante l'installazione di Visual InterDev 6.0, se si sta installando NT Option Pack in Windows NT 4.0 con Service Pack 4, si potrebbe essere visualizzato il messaggio "╚ non testato questo su NT SP4, si desidera continuare?" ╚ necessario rispondere "" a questo messaggio.

Utilizzo di Windows NT 4.0 Service Pack 4

Dopo il rilascio di Visual InterDev 6.0, Service Pack 4 Ŕ diventato disponibile per Windows NT. Si consiglia di che installazione di Service Pack 4 nel computer Windows NT Server. Windows NT 4.0 Service Pack 4 Ŕ disponibile la pagina Microsoft Windows Update.

La disponibilitÓ di Windows NT Service Pack 4 richiede modifiche di lieve le istruzioni di installazione pubblicata in InterDev 6.0 file Readme di Visual (ReadmeVI.HTM). In generale:
  • ╚ necessario installare Windows NT Service Pack 4. dopo aver installato i componenti server per Visual InterDev 6.0. Service Pack 4 include correzioni per i componenti, ad esempio Microsoft Internet Information Services (IIS), ma le correzioni sono installate solo se IIS e altri componenti server sono giÓ installati nel computer.
  • La correzione rapida di ASP (ASP2FIX1.EXE), che consente di correggere problemi con il debug e con l'aggiornamento del file Global.asa Ŕ inclusa in Windows NT Service Pack 4. Non Ŕ necessario installare la correzione rapida ASP separatamente.

Correzioni di istruzioni di installazione file Readme di Visual InterDev 6.0 (ReadmeVI.HTM)

PoichÚ Windows NT 4.0 Service Pack 4 Ŕ disponibile, le istruzioni di installazione riportate di seguito sostituire alle istruzioni contenute corrispondente nel file Leggimi di Visual InterDev 6.0 (ReadmeVI.HTM).

Installazione del client: Se si sta installando Windows NT

I seguenti componenti sono necessari per il PageNavbar controllo Design-Time, remoto debug e l'anteprima di pagine active server sul computer locale. Si pu˛ scegliere di non selezionare questi componenti, se non si desidera che per poter sfruttare queste funzionalitÓ.
  1. Selezionare Avvia Creazione guidata installazione di BackOffice e fare clic su Installa .
  2. L'installazione guidata di BackOffice verrÓ chiesto di selezionare un'opzione personalizzata o Sviluppatore di Visual InterDev . Selezionare personalizzato e fare clic su Avanti .
  3. Verificare i requisiti di spazio su disco e fare clic su Avanti .
  4. ╚ possibile selezionare Le estensioni del server e Microsoft Data Access Components dal livello superiore dell'elenco di componenti.
  5. Espandere il nodo di Windows NT Option Pack e selezionare:

    Internet Information Server - per NT Server
    Microsoft Management Console
    file comuni di NT Option Pack
    Personal Web Server (PWS) - per NT Workstation
    Transaction Server
    componenti di accesso ai dati (ad esempio, Data Access 1,5)
  6. Deselezionare i componenti rimanenti. Come si deseleziona gli altri componenti, la procedura guidata potrebbe essere visualizzato un messaggio segnala diverse dipendenze. ╚ possibile scegliere per ignorare le dipendenze, poichÚ si utilizza questo computer come un client di Visual InterDev e non come un server.
  7. Continuare con i passaggi rimanenti della procedura guidata.

Installazione di server per Windows NT

Attenersi alla procedura seguente se si installa il server in Windows NT:
  1. Quando viene richiesto dalla procedura guidata, selezionare Avvio BackOffice installazione guidata e fare clic su Installa .
  2. L'installazione guidata di BackOffice verrÓ chiesto di selezionare l'opzione personalizzata o Sviluppatore di Visual InterDev . Selezionare l'opzione personalizzata e fare clic su Avanti .
  3. Selezionare le opzioni seguenti:

    Windows NT Option Pack 4.0
    Microsoft Data Access Components
    Debug remoto del computer
    Estensioni del server di FrontPage
    Visual InterDev Server
  4. Prima di scegliere Avanti , espandere il nodo di Windows NT Option Pack 4.0 . In aggiunta alle opzioni selezionate per impostazione predefinita, selezionare il nodo di Visual InterDev RAD Remote Deployment Support . Quindi espandere il nodo Visual InterDev RAD Remote Deployment Support e selezionare la seconda istanza di Visual InterDev RAD Remote Deployment Support . Assicurarsi che Visual InterDev RAD Remote Deployment Support sia selezionata in entrambi i livelli.
  5. Fare clic su Avanti e continuare con i rimanenti passaggi dell'installazione guidata di BackOffice.
  6. Installare Windows NT 4.0 Service Pack 4. Se Service Pack 4 Ŕ stato installato in precedenza, Ŕ necessario reinstallare l'aggiornamento i componenti server che Ŕ installato i passaggi 1 e 5.

Modifiche alle connessioni dati

Ora Ŕ possibile stabilire connessioni dati mediante provider di origine dati OLE DB, offre maggiore flessibilitÓ in origini dati e di connessioni pi¨ efficienti. Per le origini dati che non supportano ancora provider OLE DB, Ŕ possibile continuare utilizzare le connessioni basate su ODBC.

Per ulteriori informazioni, vedere l'argomento "Connessione a un database" nella documentazione di SP3 di Visual InterDev 6.0.

Modifiche all'editor HTML

Nuove icone

I glifi utilizzati per contrassegnare gli elementi non visivi variano a seconda se l'editor viene utilizzato con Microsoft Internet Explorer 4.0 o Internet Explorer 5. I glifi utilizzati con Internet Explorer 4 sono descritte nella documentazione fornita con Visual InterDev. Nella tabella seguente sono elencati i glifi che nell'editor possibile visualizzati se nel computer Ŕ installato Internet Explorer 5.
Glyph Represents 
 
 HTML comment (<-- through -->)

 Line break (<BR> tag)
  
 Beginning of division (<DIV> tag)
  
 End of division (</DIV> tag)
  
 Beginning of form (<FORM> tag)
  
 End of form (</FORM> tag)
  
 Beginning of paragraph (<P> tag)
  
 End of paragraph (</P> tag)
  
 Beginning of span (<SPAN> tag)
  
 End of span (</SPAN> tag)
  
 Style element (<STYLE>)
  
Script in the <BODY> portion of the document. This can 
include client script block (<SCRIPT>) and inline server 
script block in .asp files (<% %>, or <SCRIPT RUNAT="Server">).

Anchor point for absolutely positioned elements and for image 
elements that are aligned left or right (for example, 
<IMG ALIGN=RIGHT>). The glyph appears where the HTML tag 
defining the element is located in the HTML document. 


Unrecognized HTML tags and unmatched ending tags.  
				

Conservazione di spazio migliorata

Se si utilizza Internet Explorer 5, Ŕ possibile eseguire Visual InterDev questa di un processo migliore di preservare il layout esatto di un file HTML quando si filtrano elementi che richiedono special handling such as script e i controlli design-time (DTC).

Vedere anche eccezioni per lo spazio vuoto di conservazione pi¨ avanti in questo documento.

Debug di oggetti script ASP

╚ stata aggiunta una nuova funzionalitÓ di debug il modello di oggetti script consente di individuare gli errori che si verificano in componenti a livello inferiore (ad esempio durante l'accesso al database), gli eventi di traccia e visualizzare gli avvisi quando gli oggetti script si verifichino errori possibili. Per ulteriori informazioni sul debug e il modello di oggetti script, vedere l'argomento "Debug di oggetti script in pagine ASP" nella documentazione che accompagna Visual InterDev 6.0.

Attivazione del debug oggetto di script ASP

La documentazione per il debug di ASP script oggetto indica che il blocco di script riportato di seguito viene aggiunto automaticamente a una pagina ASP quando si crea la pagina in modo non corretto:
<SCRIPT id=DebugDirectives runat=server language=javascript>
// Set these to true to enable debugging or tracing
@set @debug=false
@set @trace=false
</SCRIPT>
				
Ŕ errato. Il blocco di script non viene aggiunto alla pagina finchÚ non si attiva il modello di oggetti script per tale pagina.

Aggiunta di debug per applicazioni esistenti

Le nuove funzionalitÓ di debug oggetto script sono automaticamente disponibili quando si crea nuovo Web in Visual InterDev 6.0. Tuttavia, poichÚ non vengono automaticamente aggiunte alle applicazioni esistenti. Per sfruttare le funzionalitÓ di debug, Ŕ necessario aggiornare le librerie di script nelle applicazioni (progetti) e aggiornare le pagine ASP singoli, come descritto nelle procedure seguenti: per aggiornare le librerie di script in un'applicazione esistente:
  1. In Visual InterDev, aprire il progetto che si desidera aggiornare.
  2. In Esplora progetti, aprire il progetto per visualizzare il nodo _ScriptLibrary .
  3. Clic con il pulsante destro del mouse sul nodo _ScriptLibrary , scegliere Aggiungi e quindi scegliere Aggiungi elemento .
  4. Scegliere la scheda esistente utilizzare la casella Cerca in per passare alla raccolta script master nel computer, Ŕ in genere nella cartella seguente nella finestra di dialogo Aggiungi elemento :
    \Programmi\Microsoft visual Studio\VIntDev98\ScriptLibrary
  5. Selezionare tutti i file nella cartella e quindi scegliere Apri .
  6. Quando richiesto, confermare che si desidera sovrascrivere i file esistenti nella copia del progetto della libreria di script.
  7. Ripetere questa procedura per tutti i progetti in cui si desidera utilizzare il debug di oggetti ASP.
Dopo aver aggiornato le librerie di script, Ŕ possibile aggiungere il debug ASP singole pagine.

Per aggiungere il debug di oggetti script a un singolo file ASP pagina

  1. Aprire la pagina ASP e aggiungere la seguenti bloccano immediatamente dopo il < % @ Language = % > blocco nella parte superiore della pagina:
    <SCRIPT id=DebugDirectives runat=server language=javascript>
    // Set these to true to enable debugging or tracing
    @set @debug=false
    @set @trace=false
    </SCRIPT>
    					
  2. Impostare le opzioni debug desiderato. Per informazioni dettagliate, vedere l'argomento "Debug di oggetti script in pagine ASP" nella documentazione.

Messaggi di errore localizzato per la libreria di script

Se all'interno della libreria di script si verifica un errore quando si utilizzano i controlli Design-Time Visual InterDev, viene visualizzato il risultante messaggio di errore in inglese, con un numero di errore. ╚ possibile cercare il testo di errore convertito da numero di errore. Versioni tradotte di questi messaggi di errore sono disponibili in SLErrors.htm nel CD del Service Pack 3 nella sottodirectory lingua appropriata nella cartella \support. Se Ŕ stato scaricato il service pack, SLErrors.htm si trova nella cartella in cui sono stati estratti i file.

Altre correzioni

I seguenti problemi sono stati corretti anche nei Visual Studio 6.0 Service Pack 3. Il numero di "D" che precede la maggior parte delle correzioni indica l'ID di un articolo della Knowledge Base che fornisce ulteriori dettagli sul problema e la correzione:

  • 190753FIX: Pagina non aggiornate quando il punto di a un record eliminato
  • 190939FIX: Problemi quando si utilizza FrontPage 98 per la modifica di pagine ASP
  • 191560Non contattare il Server Web per aprire il progetto Web Times Out
  • 224936GPF quando Cambio visualizzazione di origine in Visual InterDev 6.0
  • 224958Errato editor HTML prelevato in Internet Explorer 5
  • 224944Mantieni stili quando viene incollato nelle tabelle di testo non riesce.
  • 224941Problemi di memoria con DTC molti nei client di 64 MB Win9x
  • 224950La modifica da stili di elenco puntato indietro a normale
  • 224953Si blocca quando Re-Aligning elementi in un FIELDSET di Visual InterDev
  • 224956Selezione HTML perdita Focus causa Visual InterDev per crash
  • 224945Visual InterDev si blocca quando accesso SP in controllo del codice sorgente
  • 224946Nome di colore non vengono restituiti come previsto dopo la modifica di schede
  • 224948Problemi di pagina del modello in versioni localizzate di VI
  • 224949Valori di Timeout strumenti di dati hanno Nessun effetto in Visual InterDev 6.0
  • 224951ASP da file-nuova rimossa per evitare problemi
  • 224952GPF nel menu finestra di progettazione tabella
  • 224957Impossibile eseguire il debug HTC (funzionalitÓ di script di Internet Explorer 5) con Visual InterDev 6.0
  • 224937Debug di applicazioni (funzionalitÓ di Internet Explorer 5) HTA arresto Internet Explorer 5
  • 224938Violazione di accesso in Internet Explorer a causa di Visual InterDev Script Debugger
  • 224939Errato elenco di nomi di oggetti per le connessioni OLE DB di Access
  • 224942GPF con thisPage.navigate.Show() in Visual InterDev 6.0
  • 224934Funzione di visualizzazione avanzata per Visual InterDev 6.0
  • IDE si blocca quando si esegue un di As salva un progetto di utilitÓ
  • Aprire la pagina ASP con il controllo ActiveX blocchi Visual InterDev 6.0

Problemi noti

Eccezioni alla conservazione di spazio vuoto nell'editor HTML

Quando si carica un documento nell'editor HTML o passare a visualizzazione Progettazione e la visualizzazione origine, l'editor tenta di preservare il formato del documento in modo pi¨ fedele possibile. Tuttavia, questo non Ŕ sempre possibile. Se si utilizza Internet Explorer 5, potrebbero essere apportate le seguenti modifiche al documento:
  • Gli elementi di <param> all'interno di un elemento <object> potrebbero essere modificati. Le modifiche possono includere la riorganizzazione dei tag, ad esempio per suddividere un singolo elemento <PARAM> in quelli pi¨ o il consolidamento di tag <PARAM> separato. Potrebbe inoltre essere aggiunto <param> tag che specificano in modo esplicito i valori predefiniti. Le modifiche ai tag <param> esatte dipendono dall'oggetto nell'elemento <object> fatto riferimento. Se pi¨ tag <param> hanno lo stesso nome, Ŕ possibile che i duplicati verranno rimossi.
  • Caso della prima lettera del tag di apertura vengono convertiti in tag corrispondenza in casi diversi. Ad esempio, la <STRONG> Pagina personale </STRONG> viene convertito alla <strong> Pagina </strong>.
  • Formattazione del contenuto all'interno di attributi di stile in linea (STYLE = "") non viene mantenuta e gli attributi di stile potrebbero essere riordinati. Le modifiche specifiche apportate includono:
    • I nomi di stile vengono convertiti in lettere tutte maiuscole. Gli attributi di stile vengono convertiti in tutte le lettere minuscole. Colore di sfondo, ad esempio, = # FF01EA diventa BACKGROUND-COLOR = # ff01ea.
    • Attributi di stile composito potrebbero essere sostituiti con gli attributi di stile di singoli. Ad esempio, l'attributo di stile BORDER pu˛ essere sostituito con BORDER-LEFT, TOP di BORDER, BORDER a destra e BORDER-BOTTOM.
  • Gli attributi assegnati in modo esplicito le stringhe vuote potrebbero essere rimosso. Ad esempio, l'attributo VALUE = "" in un <input> tag pu˛ essere rimosso.
  • Per completare o correggere la struttura del documento potrebbero essere inseriti il tag. Ad esempio, il componente per la modifica del DHTML pu˛ aggiungere mancante tag <tr> intorno <td> tag.
  • Impossibile caricare i documenti contenenti le seguenti operazioni:
    • <html> pi¨, <head>, <title>, o tag <body>.
    • <frame> o tag <frameset>.
    • Gli script all'interno di <select> e, <textarea>, <label>, o elementi <listing>.
    • Script server all'interno di valori di attributo, come negli esempi seguenti:
    <INPUT TYPE=TEXT VALUE = <% =serverID.value%>>
    <INPUT TYPE=TEXT VALUE = "<%Response.Write("x, y")%>">
    					

Singoli temi eliminati durante il ricalcolo

Quando si utilizza controllo del codice sorgente per ottenere i file che appartengono a un tema, sempre eseguire un'estrazione o Get locale su tutti i file del tema. Questo scopo Ŕ possibile selezionare una cartella di temi prima di ottenere i file. In caso contrario, se parte di un tema Ŕ locale e il resto Ŕ sul server, Ŕ possibile si verifichino problemi. Ricalcolo collegamenti o il passaggio da locale a modalitÓ master potrebbe causare il tema da eliminare dal progetto. Analogamente, archiviare che tutti i file nuovamente nello stesso momento.

Oggetti RDS in causa di pagina "Impossibile caricare" messaggio

Se una pagina contiene un tag <object> che fa riferimento a un componente RDS, quando si passa alla visualizzazione origine nell'editor HTML, verrÓ visualizzato il messaggio:
Impossibile caricare alcuni oggetti. Gli oggetti verranno visualizzati come testo.
Questo si verifica perchÚ gli oggetti RDS non dispongono di una rappresentazione visiva, in modo visualizzazione origine non Ŕ possibile eseguirne il rendering. Tuttavia, funzionerÓ correttamente gli oggetti.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni il file Leggimi SP3 di Visual Studio 6.0, vedere i seguenti articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:

230722Visual Studio 6.0 SP3 Leggimi parte 1 - Panoramica e installazione

230724Visual Studio 6.0 SP3 Leggimi parte 2 - Visual Studio

230726Visual Studio 6.0 SP3 Leggimi parte 3 - Visual Basic

230727Visual Studio 6.0 SP3 Leggimi parte 4 - Visual c ++

230729Visual Studio 6.0 SP3 Leggimi parte 5 - Visual FoxPro

230731Visual Studio 6.0 SP3 Leggimi parte 7 - Visual J ++

230732Visual Studio 6.0 SP3 Leggimi Part 8 - Visual SourceSafe

230733Visual Studio 6.0 SP3 Leggimi Part 9 - versioni dei file

ProprietÓ

Identificativo articolo: 230730 - Ultima modifica: mercoledý 29 gennaio 2014 - Revisione: 1.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Visual Studio 6.0 Service Pack 3
Chiavi:á
kbnosurvey kbarchive kbmt kbinfo KB230730 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 230730
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com