FunzionalitÓ Reindirizzamento cartelle di Windows

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 232692 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene descritta la funzionalitÓ Reindirizzamento cartelle di Windows.

Informazioni

In Windows Ŕ possibile reindirizzare cartelle utente specifiche in percorsi server utilizzando un'estensione di Criteri di gruppo denominata Reindirizzamento cartelle.

Molti amministratori potrebbero voler utilizzare il reindirizzamento cartelle in modo tale che le cartelle degli utenti vengano automaticamente reindirizzate a una nuova cartella creata per ogni utente. In questo articolo vengono illustrate le modalitÓ di reindirizzamento al nuovo percorso della cartella e le autorizzazioni minime dell'elenco di controllo di accesso (ACL) del file system NTFS necessarie per completare il reindirizzamento correttamente.

Installazione

Reindirizzamento cartelle Ŕ un criterio di gruppo utente. Ci˛ significa che un utente per il quale viene configurato il reindirizzamento delle cartelle deve disporre di un criterio di gruppo collegato alla struttura delle cartelle in cui l'oggetto utente Ŕ subordinato, ad esempio un sito, un dominio o un'unitÓ organizzativa.

Una volta creato il criterio di gruppo e averlo collegato all'oggetto della cartella appropriato, un amministratore pu˛ specificare quali cartelle reindirizzare e dove. A tal fine, l'amministratore deve spostarsi nel percorso seguente in Oggetto Criteri di gruppo:
Configurazione utente\Impostazioni di Windows\Reindirizzamento cartelle
Nelle ProprietÓ della cartella Ŕ possibile scegliere il reindirizzamento cartelle di base o avanzato ed Ŕ possibile stabilire il percorso del file system del server a cui la cartella deve essere reindirizzata.

La variabile %USERNAME% pu˛ essere utilizzata come parte del percorso di reindirizzamento, consentendo al sistema di creare dinamicamente una cartella di nuovo reindirizzamento per ciascun utente a cui viene applicato l'oggetto criterio.

Requisiti di protezione

Se si configura Reindirizzamento cartelle per creare nuove sottocartelle per ogni utente, per tale utente sono sufficienti le autorizzazioni Share e NTFS ACL per creare la sottocartella nel percorso appropriato.

Quando un utente non dispone di autorizzazioni Share e NTFS ACL sufficienti, la cartella non viene reindirizzata ed Ŕ possibile che venga visualizzato uno dei seguenti messaggi di errore nel registro eventi dell'applicazione locale:
ID evento: 101

Utente: nomeutente

Computer: nomecomputer

Descrizione:
Reindirizzamento della cartella nomecartella non riuscito. Impossibile creare le nuove directory per la cartella reindirizzata. La cartella Ŕ configurata per il reindirizzamento in \\nomeserver\nomecondivisione\%nomeutente%, il percorso finale espanso era \\nomeserver\nomecondivisione\nomeutente. Si Ŕ verificato il seguente errore:
Accesso negato.
Oppure
ID evento: 101

Utente: nomeutente

Computer: nomecomputer

Descrizione:

Reindirizzamento della cartella di dati dell'applicazione non riuscito. Impossibile spostare nel nuovo percorso la cartella reindirizzata. La cartella Ŕ configurata per il reindirizzamento in percorso. I file sono stati spostati da percorso a percorso. Si Ŕ verificato il seguente errore: Struttura del descrittore di protezione non valida.
Per ulteriori informazioni sulle autorizzazioni necessarie per una condivisione che dovrÓ ospitare cartelle reindirizzate, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
274443 Creazione dinamica di cartelle reindirizzate con protezione migliorata mediante l'utilizzo della funzionalitÓ Reindirizzamento cartelle in Windows 2000 e in Windows Server 2003

ProprietÓ

Identificativo articolo: 232692 - Ultima modifica: giovedý 14 giugno 2007 - Revisione: 3.5
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Professional Edition
Chiavi:á
kbinfo KB232692
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com