Windows® SteadyState? verrà ritirato

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2390706 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto


Informazioni generali

Microsoft Windows® SteadyState? verrà ritirato a decorrere dal 31 dicembre 2010. Microsoft cesserà di fornire il supporto per Windows SteadyState a partire dal 30 giugno 2011.

Windows SteadyState permette di mantenere uno stato di funzionamento ottimale dei computer di un laboratorio didattico, un Internet café, una biblioteca o un?abitazione, anche quando vengono utilizzati regolarmente da molte persone diverse.

Ulteriori dettagli

I computer utilizzati da persone diverse sono tipici di scuole, Internet café, sale giochi, biblioteche e comunità di vario tipo. I titolari degli esercizi commerciali, gli insegnanti o altro personale non tecnico deve spesso occuparsi anche dei computer, in aggiunta alle molte altre responsabilità di loro competenza.

La gestione dei computer condivisi può essere difficoltosa, tecnicamente impegnativa, logorante e anche costosa. Non solo, ma può accadere anche che, in assenza di limitazioni e protezioni dei sistemi, gli utenti modifichino accidentalmente l?aspetto del desktop, riconfigurino le impostazioni di sistema e introducano software indesiderato, virus e altri programmi dannosi. Riparare i computer condivisi danneggiati può rappresentare un impegno gravoso.

Negli ambienti condivisi, anche la privacy degli utenti rappresenta un problema. Sui computer condivisi nei qual vengono utilizzati account utente comuni, la cronologia degli accessi a Internet, i documenti salvati e le pagine Web registrate nella cache restano disponibili per gli utenti successivi.

Windows SteadyState è stato creato per contribuire a proteggere in modo efficace i computer condivisi dalle alterazioni apportate da utenti non affidabili e dall?installazione di software indesiderato e per salvaguardare le risorse del sistema.

A partire dal 31 dicembre 2010, Windows SteadyState non sarà più disponibile per il download. Microsoft continuerà a fornire il supporto per Windows SteadyState fino al 30 giugno 2011.

A partire dal 30 giugno 2011, il supporto sarà limitato alle risorse elencate nella sezione Risorse correlate di questo articolo.

Funzionalità di Windows SteadyState

In Windows SteadyState sono disponibili le funzionalità seguenti che semplificano la gestione dei computer condivisi:

·        Guida introduttiva: descrive i passaggi iniziali per aiutare l'utente durante il primo utilizzo di Windows SteadyState.

·        Protezione disco di Windows: consente di proteggere la partizione di Windows, contenente il sistema operativo Windows e altri programmi, dalle modifiche non approvate dall'amministratore. Con Windows SteadyState è possibile impostare la funzionalità Protezione disco di Windows in modo da rimuovere tutte le modifiche in fase di riavvio, rimuovere le modifiche in una data e un'ora specificate oppure non rimuovere alcuna modifica. Se si sceglie di configurare Protezione disco di Windows per la rimozione delle modifiche, tutte le modifiche apportate dagli utenti condivisi quando sono connessi al computer verranno rimosse al riavvio del computer

·        Restrizioni e impostazioni utente: le restrizioni e le impostazioni utente consentono di migliorare e semplificare l'esperienza utente. È possibile limitare l'accesso degli utenti a programmi, impostazioni, voci del menu Start e opzioni di Windows. È inoltre possibile bloccare gli account utente condivisi per impedire che le modifiche vengano mantenute tra una sessione e l'altra.

·        Gestione degli account utente: è possibile creare ed eliminare account utente. Windows SteadyState consente di creare account utente in unità alternative che mantengono i dati e le impostazioni degli utenti anche quando è attivata la funzionalità Protezione disco di Windows. È inoltre possibile importare ed esportare impostazioni utente da un computer all'altro, con un conseguente risparmio di risorse e tempo preziosi.

·        Restrizioni per il computer: è possibile controllare le impostazioni di protezione, le impostazioni di privacy e altro ancora, ad esempio per impedire agli utenti di creare e memorizzare cartelle nell'unità C e di aprire documenti di Microsoft Office da Internet Explorer®.

·        Pianifica aggiornamenti software: consente di aggiornare il proprio computer condiviso con gli aggiornamenti di protezione e software più recenti, se conveniente per l'utente e i relativi utenti condivisi.

Requisiti di sistema

Sistemi operativi supportati: Windows Vista; Windows XP

Windows XP Professional, Windows XP Home Edition, Windows XP Tablet PC Edition with Windows XP Service Pack 2 (SP2) installed or Service Pack 3 installed, Windows Vista Enterprise, Windows Vista Business, Windows Vista Ultimate, Windows Vista Home Basic, Windows Vista Home Premium, Windows Vista Starter, or Windows Vista with Service Pack 1

Risorse correlate

A partire dal 30 giugno 2011, rimarranno disponibili le seguenti risorse:

·        File leggimi di Windows SteadyState

·        Manuale di Windows SteadyState

·        Formula una domanda Windows SteadyState

·        Domande tecniche frequenti relative a Windows SteadyState

Proprietà

Identificativo articolo: 2390706 - Ultima modifica: venerdì 17 settembre 2010 - Revisione: 2.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Windows SteadyState
Chiavi: 
KB2390706
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com