BUG: proprietÓ window.closed restituisce valori non corretti

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 241109 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

La proprietÓ window.closed viene utilizzata quando una finestra padre viene aperta una finestra figlio utilizzando una chiamata window.open e l'elemento padre o figlio deve conoscere quando la finestra padre o figlio, rispettivamente, Ŕ stato chiuso.

La proprietÓ di opener fa riferimento alla finestra aperta quella corrente (utilizzando la chiamata al metodo window.open ). Quando la finestra figlio controlla la proprietÓ opener.closed , Ŕ false quando l'elemento padre Ŕ aperto e true in caso contrario, vale a dire il valore restituito Ŕ invertito.

Quando l'elemento padre controlla lo stato della finestra figlio utilizzando proprietÓ chiuso della finestra figlio, vengono restituiti gli stessi risultati non corretti.

Risoluzione

La soluzione per il figlio Ŕ affinchÚ il padre, impostare una variabile nella finestra figlio che gestisce lo stato della finestra padre corretto. L'elemento figlio, quindi, utilizza questa variabile anzichÚ la proprietÓ opener.closed .

La soluzione per l'elemento padre Ŕ per negare proprietÓ chiuso della finestra figlio. ╚ preferibile e consigliato utilizzare la stessa logica per la finestra figlio per assicurarsi che la logica non separa quando questo problema Ŕ risolto in una versione successiva di Internet Explorer

Il codice HTML riportato di seguito viene illustrato il bug e anche come risolvere il problema.
  1. Salvare il file seguente come Parent.htm:
    <html>
    <head>
    <script>
    var childWin;
    var childOpen = false;
    </script>
    </head>
    <body BGCOLOR="white">
    <input type="button" value="Open Child" id="button1" name="button1" onclick="OpenChild()" >
    <p>
    <input type="button" value="Is Child Open(Bug)?" id="button2" name="button2" onclick="alert(childWin.closed)">
    <p>
    <input type="button" value="Is Child Open(Fix)?" id="button3" name="button3" onclick="alert(childOpen)">
    <script>
    function OpenChild()
    {
    	childWin = window.open ("Child.htm")
    	childOpen = true;
    }
    function UpdateChild()
    {
    	//Only if child window is still open, set the parentOpen property
    	if (childOpen == true)
    	{
    		childWin.parentOpen = false
    	}
    }
    window.onunload = UpdateChild;
    </script>
    </body>
    </html>
    					
  2. Salvare il file seguente come Child.htm:
    <html>
    <head>
    <script>
    var parentOpen = true
    </script>
    </head>
    <body BGCOLOR="white">
    <input type="button" value="Is Parent Open(Bug)?" id="button1" name="button1" onclick="alert(window.opener.closed)">
    <input type="button" value="Is Parent Open?" id="button2" name="button2" onclick="alert(parentOpen)">
    
    <script>
    window.onunload = UpdateParent;
    function UpdateParent()
    {
    	//Only if the parent is open, update the status of the child window
    	if (parentOpen)
    	{
    		window.opener.childOpen = false;
    	}
    }
    </script>
    </body>
    </html>
    					
  3. Spostarsi Parent.htm, quindi il pulsante Apri figlio per aprire la finestra figlio.
  4. Fare clic su Apri figlio viene prima e dopo aver chiuso la finestra figlio per riprodurre il bug e verificare la correzione. In alternativa, fare clic sui pulsanti ╚ Apri padre prima e dopo aver chiuso la finestra padre per il test.

Status

Microsoft ha confermato che questo un bug nei prodotti sono elencati nella sezione "Si applica a".

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sullo sviluppo di soluzioni basate sul Web per Internet Explorer, visitare i seguenti siti Web (informazioni in lingua inglese):
http://msdn.microsoft.com/ie/

http://support.microsoft.com/iep
(c) 1999 Microsoft Corporation, tutti i diritti riservati. Con il contributo di Kusuma Vellanki, Microsoft Corporation.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 241109 - Ultima modifica: giovedý 11 maggio 2006 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Internet Explorer 4.0 128-Bit Edition
  • Microsoft Internet Explorer 4.01 Service Pack 2
  • Microsoft Internet Explorer 5.0
  • Microsoft Internet Explorer (Programming) 6.0
Chiavi:á
kbmt kbbug kbdhtml kbdocfix kbfaq kbpending KB241109 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 241109
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Dichiarazione di non responsabilitÓ per articoli della Microsoft Knowledge Base su prodotti non pi¨ supportati
Questo articolo Ŕ stato scritto sui prodotti per cui Microsoft non offre pi¨ supporto. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com