Errore nel portale Office 365: "Il valore di msRTCSIP-PrimaryUserAddress o l'indirizzo SIP nel campo ProxyAddresses in Active Directory locale non è univoco"

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2430520 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

PROBLEMA

Gli amministratori possono ricevere il seguente messaggio di errore nel portale di Microsoft Office 365:
Per questo utente, il valore di msRTCSIP-PrimaryUserAddress o l'indirizzo SIP nel campo ProxyAddresses in Active Directory locale non è univoco. Correggere il valore in Active Directory.
Gli utenti che dispongono di msRTCSIP-PrimaryUserAddress duplicati non saranno in grado di accedere a Microsoft Lync Online o chat con altri contatti.

SOLUZIONE

Se si sta utilizzando la sincronizzazione delle directory, individuare e correggere gli attributi duplicati. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
  1. Ricerca Active Directory Domain Services (AD DS) per gli attributi duplicati msRTCSIP-PrimaryUserAddress . A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
    1. In un controller di dominio, aprire la modifica di Active Directory Service Interfaces (ADSI). A tale scopo, fare clic su Start, scegliere Esegui, tipo Adsiedit. msc, quindi scegliere OK.
    2. Creare una nuova query nel dominio di Active Directory in cui si trovano gli utenti. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
      1. In ADSI Edit, nella struttura della console fare clic su contesto dei nomi predefinito, scegliere Nuovo dal menu azione e quindi fare clic su Query.
      2. Digitare un nome per la query, fare clic su Sfoglia nella Radice di ricercae quindi selezionare il dominio di primo livello.
      3. Digitare il testo riportato di seguito come query e quindi fare clic su OK.

        msRTCSIP-PrimaryUserAddress = sip:joe@contoso.com
        Nota. Sostituire joe@contoso.com con il valore dell'indirizzo di posta elettronica duplicati.

        Tutti gli utenti che dispongono di attributi duplicati msRTCSIP-PrimaryUserAddress sono elencati nei risultati della query.
    3. I risultati sono elencati sotto il contesto dei nomi predefinito nella struttura della console di ADSI Edit.
    4. Pulsante destro del mouse dell'utente e quindi scegliere proprietà.
    5. Modificare gli attributi di msRTCSIP-PrimaryUserAddress degli utenti in modo che i valori sono univoci all'interno dell'organizzazione.

      Nota. Se si dispone di Lync Server distribuiti in locale, è opportuno modificare l'indirizzo dell'utente SIP tramite il pannello di controllo di Lync Server o la Shell di gestione di Lync Server utilizzando il cmdlet Set-CsUser. Per ulteriori informazioni, vedere il blog di TechNet seguente:
      Modificare l'indirizzo SIP di un utente abilitato Lync Server
    6. Forzare la sincronizzazione delle directory. Attendere circa 15 minuti per le modifiche abbiano effetto.
  2. Ricerca AD DS per la duplicazione dei proxy SIP negli attributi proxyAddresses . A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
    1. In un controller di dominio, aprire la modifica di Active Directory Service Interfaces (ADSI). A tale scopo, fare clic su Start, scegliere Esegui, tipo Adsiedit. msc, quindi scegliere OK.
    2. Creare una nuova query nel dominio di Active Directory in cui si trovano gli utenti. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
      1. In ADSI Edit, nella struttura della console fare clic su contesto dei nomi predefinito, scegliere Nuovo dal menu azione e quindi fare clic su Query.
      2. Digitare un nome per la query, fare clic su Sfoglia nella Radice di ricercae quindi selezionare il dominio di primo livello.
      3. Digitare il testo riportato di seguito come query e quindi fare clic su OK.

        proxyAddresses = sip:joe@contoso.com
        Nota. Sostituire joe@contoso.com con il valore dell'indirizzo di posta elettronica duplicati.

        Tutti gli utenti che dispongono di attributi diindirizziproxySIP duplicati sono elencati nei risultati della query.
    3. I risultati sono elencati sotto il contesto dei nomi predefinito nella struttura della console di ADSI Edit..
    4. Pulsante destro del mouse dell'utente e quindi selezionare proprietà.
    5. Modificare gli attributi proxyAddresses degli utenti in modo che i valori sono univoci all'interno dell'organizzazione.

      Nota. Se si dispone di Exchange Server distribuiti in locale, è possibile apportare queste modifiche in di Exchange Management Console (EMC) o Exchange Management Shell.
    6. Forzare la sincronizzazione delle directory. Attendere circa 15 minuti per le modifiche abbiano effetto.

Metodo 2


Se non si utilizza la sincronizzazione delle directory, contattare il supporto tecnico Office 365.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Questo problema si verifica se il valore dell'attributo msRTCSIP-PrimaryUserAddress o il valore dell'indirizzo proxy del protocollo SIP (Session Initiation) è lo stesso per due utenti in Office 365.

Nota.Anche se il messaggio di errore indica in particolare che il valore in Active Directory locale non è univoco, questo problema può verificarsi anche se non si utilizza l'utilità di sincronizzazione Microsoft Azure Active Directory. Se non si utilizza la sincronizzazione delle Directory, contattare il supporto tecnico Office 365 per informazioni sulla risoluzione del problema.

RIFERIMENTI

Per ulteriori informazioni su come rilevare attributi duplicati o non validi che potrebbero impedire la sincronizzazione, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base:
2643629Non sincronizzare uno o più oggetti quando si utilizza lo strumento di sincronizzazione di Azure Active Directory
Per ulteriori informazioni su ADSI Edit, vedere il seguente sito Web Microsoft:
http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc731547 (WS.10).aspx
Per ulteriori informazioni su come forzare la sincronizzazione delle directory, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://OnlineHelp.microsoft.com/en-us/Office365-Enterprises/ff652557.aspx

Ulteriore assistenza? Vai al Community di Office 365 .

Proprietà

Identificativo articolo: 2430520 - Ultima modifica: venerdì 27 giugno 2014 - Revisione: 17.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Lync Online
Chiavi: 
o365022013 o365 o365e o365a o365m kbmt KB2430520 KbMtit
Traduzione automatica articoli
IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l?obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 2430520
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com