FIX: SQL Server 2008 R2 Analysis Services introduce nuovi eventi di traccia per tenere traccia dell'utilizzo di risorse e blocchi utilizzando SQL Server Profiler

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2458438 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Microsoft distribuisce le correzioni del Microsoft SQL Server 2008 R2 come file scaricabili. PoichÚ le correzioni sono cumulative, ogni nuova versione contiene tutte le correzioni rapide e rilascio delle correzioni per tutte le correzioni fornite con il precedente SQL Server 2008 R2.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sintomi

Quando si utilizza Microsoft SQL Server Profiler per monitorare un'istanza di SQL Server 2008 R2 Analysis Services, uno o pi¨ dei seguenti problemi pu˛ verificarsi.

Problema 1
Quando si verifica un evento di traccia di Eseguire Script MDX da una sessione diversa da quella di Analysis Services, l'ID di connessione e SPID attributi in modo errato vengono segnalati come 0. Di conseguenza, la sessione attiva l'evento non viene registrata.

Problema 2
L'evento di Esecuzione corrente Script MDX che viene attivata in modo non corretto per ogni comando sub di uno script contiene lo script completo nella colonna TextData . Di conseguenza, la parte di script correlata all'evento non viene indicata.

Problema 3
Le informazioni di analisi corrente non indicano le risorse che vengono consumate da un determinato comando o da una query.

N. 4
In SQL Server Profiler, la categoria di blocchi che contiene informazioni sulle operazioni di blocco vengono registrati solo i due eventi seguenti:
  • Blocco critico
  • Il valore LockTimeOut
Tuttavia, queste informazioni sono insufficiente quando si tenta di risolvere problemi di prestazioni del SQL Server 2008 R2 Analysis Services.

Questo aggiornamento introduce alcuni nuovi eventi di traccia per SQL Server Profiler per risolvere questi problemi. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione "Ulteriori informazioni".

Risoluzione

Informazioni sul Service pack per SQL Server 2008 R2

Per risolvere il problema, procurarsi il service pack pi¨ recente per SQL Server 2008 R2. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
2527041 Come ottenere il service pack pi¨ recente per SQL Server 2008 R2
Nota Questa correzione per il problema Ŕ stata rilasciata prima in SQL Server 2008 R2 Service Pack 1.

Informazioni

Il nuovo evento di eseguire comando Script MDX

Corrente di SQL Server 2008 R2 Analysis Services supporta i seguenti eventi per l'operazione di script MDX eseguire :
  • Eseguire Begin Script MDX
  • Esecuzione corrente di Script MDX
  • Eseguire la fine dello Script MDX
Dopo aver installato questo aggiornamento, i due eventi seguenti sono disponibili per registrare le operazioni di script MDX eseguire :
  • Eseguire uno Script MDX comando Begin
  • Eseguire il comando di Script MDX fine
Questi eventi indicano la parte dell'intero script Ŕ correlata a ogni comando sub dello script MDX. Nella colonna TextData dell'evento Eseguire Begin Script MDX contiene l'intero script MDX. Nella colonna TextData dell'evento di Iniziare a eseguire MDX Script di comando contiene solo lo script MDX del comando corrente.

Nuovi eventi di traccia per tenere traccia dell'utilizzo di risorse

Le informazioni di analisi corrente non indicano le risorse che vengono consumate da un determinato comando. Dopo aver installato questo aggiornamento, viene introdotta la nuova classe di evento di Utilizzo delle risorse per includere informazioni sull'utilizzo della CPU e le operazioni dei / O. Questa informazione viene registrata in un evento separato o in altre colonne, l'evento di Fine del comando o l'evento di Fine della Query . Le seguenti informazioni possono essere inclusi nella colonna TextData dell'evento:
  • LEGGE, <Value></Value>
  • READ_KB, <Value></Value>
  • SCRITTURE, <Value></Value>
  • WRITE_KB, <Value></Value>
  • CPU_TIME_MS, <Value></Value>
  • ROWS_SCANNED, <Value></Value>
  • ROWS_RETURNED, <Value></Value>

Eventi di traccia per tenere traccia di tutte le attivitÓ di blocco

SQL Server 2008 R2 Analysis Services supporta i seguenti due eventi che tengono traccia di tutte le attivitÓ di blocco:
  • Blocco critico
  • Il valore LockTimeOut
Dopo aver installato questo aggiornamento, i nuovi eventi di traccia riportato di seguito sono disponibili per tenere traccia di tutte le attivitÓ di blocco:
  • Blocchi acquisiti
  • Blocchi rilasciati
  • In attesa di blocco
L'evento di Blocchi acquisiti indica quando la transazione ha ottenuto un batch di blocchi per l'elaborazione della transazione. L'evento di Blocchi rilasciati indica quando la transazione ha rilasciato un batch di blocchi che ha richiesto la transazione. Questo evento indica anche la durata che i blocchi vengono mantenuti. L'evento In attesa di blocco indica quando una transazione tenta e rimane in attesa di una coda per ottenere un blocco in un batch. Questa informazione Ŕ nella colonna TextData di tali eventi. Queste informazioni includono i dati correlati aggiuntivi seguenti:
  • L'ID di transazione
  • Il nodo XML LockList
  • Il Nodo XML WaitList
  • Il nodo XML HoldList
Gli eventi di Blocco acquisito e il Blocco rilasciato contengono le informazioni di LockList . L'evento In attesa di blocco contiene le informazioni di LockList, WaitListe HoldList .

LockList

Il nodo LockList contiene le seguenti informazioni:
  • Tipo di blocco
  • Stato di blocco
  • Percorso dell'oggetto dell'oggetto richiesto
  • ID oggetto
Nota Senza uno spazio dei nomi viene indicato il percorso dell'oggetto. L'evento di Blocco rilasciato contiene inoltre le proprietÓ di durata . La proprietÓ Duration indica la durata del blocco viene mantenuto in millisecondi.

Di seguito Ŕ riportato un esempio del nodo LockList :
<LockList>
                <Lock>
                                <Type>Read</Type>
                                <LockStatus>Acquired</LockStatus>
                                <Object><DatabaseID>AdventureWorks</DatabaseID></Object>
                                <ObjectID>asadfb-vfbvadr-ft3323-54235</ObjectID>
                </Lock>
                <Lock>
                                <Type>Read</Type>
                                <LockStatus>Waiting</LockStatus>
                                <Object><DatabaseID>FoodMart</DatabaseID><Object>
                                <ObjectID>asadfb-vfbvadr-ft3323-54235</ObjectID>
                </Lock>
                <Lock>
                                <Type>Read</Type>
                                <LockStatus>Requested</LockStatus>
                                <Object><DatabaseID>FoodMart</DatabaseID><Object>
                                <ObjectID>asadfb-vfbvadr-ft3323-54235</ObjectID>
                </Lock>
</LockList>
In questo esempio, la transazione richiede tre blocchi, ottiene uno e attende il secondo blocco.

WaitList

Il nodo WaitList Elenca le transazioni in attesa che sono in anticipo della transazione corrente. Di seguito Ŕ riportato un esempio del nodo WaitList :
<WaitList>
     <Object><DatabaseID>FoodMart</DatabaseID><Object>
     <ObjectID>asadfb-vfbvadr-ft3323-54235</ObjectID>
     <Type>Read</Type>
     <Transaction>  
  <TransactionID>2342-3we-dsdf-sdf<TransactionID>
  <SPID>234</SPID>
  <Type>Write</Type>
     </Transaction>  
     <Transaction>  
  <TransactionID>2ger342-3rtee-dsdf-sdf<TransactionID>
  <SPID>222</SPID>
  <Type>Read</Type>
     </Transaction>  
</WaitList>

HoldList

Il nodo HoldList Elenca le operazioni che un blocco che tenta di ottenere la transazione corrente. Di seguito Ŕ riportato un esempio del nodo HoldList :
<HoldList>
     <Object><DatabaseID>FoodMart</DatabaseID><Object>
     <ObjectID>asadfb-vfbvadr-ft3323-54235</ObjectID>
     <Type>Read</Type>
     <Transaction>  
  <TransactionID>2342-3we-dsdf-sdf<TransactionID>
  <SPID>234</SPID>
  <Type>Write</Type>
     </Transaction>  
     <Transaction>  
  <TransactionID>2ger342-3rtee-dsdf-sdf<TransactionID>
  <SPID>222</SPID>
  <Type>Read</Type>
     </Transaction>  
</HoldList>

Status

Microsoft ha confermato che si tratta di un problema con i prodotti elencati nella sezione "Si applica a".

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sul modello di manutenzione incrementale per SQL Server, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
935897Modello di manutenzione incrementale Ŕ disponibile dal team di SQL Server per offrire gli hotfix per i problemi segnalati
Per ulteriori informazioni sullo schema di denominazione per gli aggiornamenti di SQL Server, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
822499Nuovo schema di denominazione per i pacchetti di aggiornamento del software Microsoft SQL Server
Per ulteriori informazioni sulla terminologia degli aggiornamenti software, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
824684 Descrizione della terminologia standard utilizzata per descrivere gli aggiornamenti software Microsoft

ProprietÓ

Identificativo articolo: 2458438 - Ultima modifica: giovedý 24 maggio 2012 - Revisione: 1.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SQL Server 2008 R2 Analysis Services
Chiavi:á
kbfix kbqfe kbexpertiseadvanced kbsurveynew kbmt KB2458438 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 2458438
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com