Come configurare il server virtuale di cluster IIS in Windows 2000 Advanced Server

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 248025 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

In questo articolo viene fornita una breve panoramica di bilanciamento del carico e clustering per configurare un sito Web di Microsoft Internet Information Services (IIS). In questo articolo vengono inoltre fornite istruzioni dettagliate che descrivono come configurare i server virtuali di IIS sui nodi del cluster di Microsoft Windows 2000 Advanced Server.

Sommario

Per configurare un sito Web IIS altamente disponibile, Ŕ possibile utilizzare entrambi carico bilanciamento o clustering. Bilanciamento del carico Ŕ efficace per i siti Web che ricevono numerosi accessi al giorno di traffico elevato. Il clustering Ŕ una soluzione efficace per la riduzione del traffico siti Web in cui il sito deve essere disponibile. In una configurazione cluster, due computer utilizzare un disco rigido condiviso e vengono visualizzate all'utente come un unico sito.

In questo articolo viene descritto come configurare i server virtuali di IIS sui nodi del cluster di Windows 2000 Advanced Server.

Informazioni

Nota. Prima di configurare il cluster, verificare che il servizio Cluster Microsoft e Microsoft IIS 5.0 siano installati correttamente in entrambi i computer del cluster. Inoltre, verificare che i computer sono connessi allo stesso disco rigido condiviso. ╚ possibile installare il servizio Cluster su controller di dominio basati su Microsoft Windows 2000 Datacenter Server e Microsoft Windows 2000 Advanced Server o server membri.

Prima di installare istanze del server IIS su un server che esegue il servizio Cluster, assicurarsi che il servizio Cluster Ŕ installato correttamente e funzioni di failover.

Supporta solo l'esecuzione di MSDTC sui nodi del cluster come risorsa cluster. L'esecuzione di MSDTC in modalitÓ autonoma in un cluster non Ŕ consigliata nÚ supportata. Utilizzo di MSDTC come una risorsa non cluster in un cluster MSCS costituisce una configurazione problematica perchÚ le transazioni possono essere isolate e danneggiamento dei dati pu˛ verificarsi se si verifica un failover del cluster.

Per configurare un sito di cluster IIS, attenersi alla seguente procedura:

Nota. ╚ necessario seguire i passaggi da 1 a 23 per creare correttamente la risorsa Web.
  1. Nel primo nodo del cluster, fare clic su Start, scegliere Esegui, tipo Comclust.exe, quindi scegliere OK. ╚ possibile ignorare il messaggio che informa che Bilanciamento carico componenti non verrÓ installato.

    Questo passaggio consente di configurare MSDTC in entrambi i nodi e viene installato il gruppo di risorse MSDTC sul server che esegue il servizio Cluster.

    L'installazione delle risorse MSDTC per i server virtuali di IIS Ŕ necessaria quando applicazioni Web utilizzano la modalitÓ di transazione o chiamata programmi relative a MSDTC. Istanza Server virtuale di IIS non richiede la dipendenza della risorsa MSDTC se i siti Web non utilizzano transazioni.
  2. Ripetere il passaggio 1 su ciascun nodo del cluster.
  3. In uno dei nodi del cluster, fare clic su Start, scegliere Eseguie quindi digitare il comando seguente, dove unitÓ Ŕ la lettera dell'unitÓ condivisa, e cartella Ŕ il nome della cartella per la cartella Web che si desidera utilizzare:
    unitÓ: \Inetpub\Wwwroot\cartella
    Per impostazione predefinita, la risorsa MSDTC viene sempre aggiunto al gruppo di Cluster predefinito durante l'esecuzione di Comclust.exe. Tuttavia, Ŕ possibile installare MSDTC in un altro gruppo che dipende da dischi quorum non. Ci˛ lascia intatti il gruppo di Cluster predefinito.

    Se si rimuove la risorsa disco quorum o spostare la risorsa disco quorum dal gruppo, Comclust.exe consente di spostare la risorsa MSDTC in un altro gruppo. ╚ inoltre possibile modificare le proprietÓ della risorsa MSDTC in modo che la dipendenza pu˛ essere modificata da un disco quorum in un altro disco e quindi spostata in un altro gruppo di dischi.
  4. Nella cartella creata al passaggio 3, creare due nuovi file vengono denominati default. ASP e htm.
  5. Fare clic su Start, scegliere programmi, Strumentidi amministrazione e quindi fare clic su Amministrazione Cluster.
  6. Destro del mouse sul gruppo del disco quorum non che si desidera utilizzare, fare clic su Nuovo, fare clic su risorsee quindi digitare un nome e una descrizione per la risorsa. In Tipo di risorsa, fare clic su Indirizzo IPe quindi fare clic su Avanti.
  7. Nella finestra di dialogo Proprietari possibili , fare clic su qualsiasi nodo che non si desidera sono disponibili per la risorsa disco se si verifica un errore, fare clic su Rimuovie quindi fare clic su Avanti.
  8. Nella schermata di dipendenza , fare clic sulla risorsa disco, fare clic su Aggiungie quindi fare clic su Avanti.
  9. Digitare un indirizzo IP (Internet Protocol) per il server virtuale. Utilizzare un indirizzo IP diverso per ogni server virtuale. Fare clic per deselezionare la casella di controllo Abilita NetBIOS se questa configurazione richiede la propria situazione. Nella finestra di rete , fare clic su Public Cluster Connectione quindi fare clic su Fine.
  10. Creare una risorsa dell'indirizzo IP per un server virtuale di IIS nel gruppo di dischi che utilizza il disco quorum non in Amministrazione Cluster. Utilizzare un indirizzo IP diverso per ogni server virtuale. Seguire i passaggi da 6 a 9 per ogni istanza del server virtuale. Impostare questa risorsa indirizzo IP dipendono dalla risorsa MSDTC e la risorsa disco condiviso che si Ŕ scelto di tenere il contenuto del sito Web.
  11. Fare clic su Start, scegliere programmi, Strumentidi amministrazione e quindi fare clic su Gestione servizi Internet.
  12. Destro del mouse sul nome del computer, fare clic su Nuovo, fare clic su sito Webe quindi fare clic su Avanti.
  13. Digitare una descrizione del sito Web e quindi fare clic su Avanti.
  14. Digitare l'indirizzo IP specificato nel passaggio 9, digitare le impostazioni della porta per il sito, digitare le informazioni di intestazione host, se si utilizzano intestazioni host e quindi fare clic su Avanti.
  15. Nella casella percorso digitare il percorso della cartella creata al passaggio 3 e quindi fare clic su Avanti.
  16. In Consenti le seguenti opzioni, fare clic per selezionare le autorizzazioni di accesso desiderato e fare clic su Avanti.
  17. Fare clic su Fine.
  18. Fare clic su Start, scegliere programmi, Strumentidi amministrazione e quindi fare clic su Amministrazione Cluster.
  19. Destro del mouse sul gruppo di dischi per l'indirizzo IP che Ŕ stato creato nel passaggio 9, fare clic su Nuovoe quindi fare clic su risorsa.
  20. Digitare un nome e una descrizione per l'istanza del server virtuale, fare clic su Istanza Server IISe quindi fare clic su Avanti.
  21. Nella schermata di Possibili proprietari , rimuovere tutti i server che non si desidera assegnare il server virtuale e quindi fare clic su Avanti.
  22. Fare clic su Risorse del disco, fare clic su Risorsa indirizzo IP, fare clic su Aggiungie quindi fare clic su Avanti..
  23. Fare clic sul server virtuale creato in Gestione servizi Internet e quindi fare clic su Fine.
  24. (Questo passaggio Ŕ facoltativo). Sul server system (DNS) del nome di dominio, aggiungere una voce di host che esegue il mapping del nome di rete del server virtuale IIS all'indirizzo IP fornito per questo sito Web.A questo punto l'istanza del server virtuale di IIS Ŕ pronto nel nodo A. Manualmente, Ŕ possibile spostare il gruppo al nodo B e creare un nuovo sito Web. A tale scopo, utilizzare Microsoft Management Console (MMC) del nodo B e quindi digitare il percorso della cartella stessa e l'indirizzo IP. In alternativa, Ŕ possibile utilizzare l'utilitÓ IISSYNC per sincronizzare automaticamente i due nodi.

    Per ulteriori informazioni su come eseguire IISSYNC in Windows 2000 Advanced Server, fare clic sul seguente numero di articolo per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
    249603 Utilizzo di IISSYNC per sincronizzare i siti Web in cluster in Windows 2000 Advanced Server
  25. Dopo aver eseguito la procedura descritta nei passaggi da 1 a 23, testare il server Web virtuale di IIS da un browser client mediante l'accesso il nome DNS del sito Web. Ad esempio, se il server virtuale di IIS con il nome di rete "Mioweb" e la voce DNS esegue il mapping dell'IP corrispondente a "MyWeb.Microsoft.com" per questo sito, digitare quanto segue in una finestra del browser per visualizzare la pagina predefinita:
    http://MyWeb.microsoft.com
    Se nessuna voce DNS Ŕ specificato nel passaggio 7, Ŕ possibile utilizzare l'indirizzo IP per accedere direttamente al sito Web cluster per eseguire il test. Prima di utilizzare il browser per verificare il server Web virtuale di IIS, utilizzare il protocollo PING un prompt dei comandi per verificare l'indirizzo IP per il sito Web di cluster per assicurarsi che la configurazione IP sulla rete sia corretta.

Ulteriori informazioni sull'installazione di MSDTC

IISSync Ŕ richiesto per sincronizzare il metabases tra i nodi del cluster. Per impostazione predefinita, MSDTC viene installato nel gruppo Cluster e pu˛ rimanere disponibili. Per ulteriori informazioni sullo spostamento di MSDTC al gruppo cui appartiene l'istanza del server IIS, fare clic sul seguente numero di articolo per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
243204 Tecniche di ripristino di Microsoft Distributed Transaction Coordinator (MSDTC) in Windows 2000 Cluster Server

ProprietÓ

Identificativo articolo: 248025 - Ultima modifica: venerdý 20 giugno 2014 - Revisione: 2.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
Chiavi:á
kbproductlink kbhowto kbinfo kbmt KB248025 KbMtit
Traduzione automatica articoli
IMPORTANTE: il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l?obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre Ŕ perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilitÓ per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualitÓ della traduzione.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 248025
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com