Messaggio di errore: 403.6 - Operazione non consentita: indirizzo IP rifiutato

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 248043 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Si consiglia a tutti gli utenti di effettuare l'aggiornamento a Microsoft Internet Information Services (IIS) versione 7.0 in esecuzione su Microsoft Windows Server 2008, in quanto IIS 7.0 consente di migliorare notevolmente la sicurezza dell'infrastruttura Web. Per ulteriori informazioni sugli argomenti relativi alla sicurezza riguardanti IIS, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://technet.microsoft.com/it-it/library/dd450371(WS.10).aspx
Per ulteriori informazioni su IIS 7.0, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://www.iis.net/default.aspx?tabid=1
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Durante la connessione a Internet Information Services mediante un browser, pu˛ essere visualizzato il seguente messaggio di errore:
HTTP 403.6 - Accesso non consentito: indirizzo IP rifiutato

Cause

A ogni client Ŕ assegnato un indirizzo IP univoco. Se il server definisce un elenco di indirizzi IP ai quali non Ŕ consentito accedere al sito e se l'indirizzo IP utilizzato fa parte di tale elenco, verrÓ visualizzato questo messaggio di errore.

Si tratta di una funzione che concede o rifiuta a determinati utenti l'accesso a un sito Web, a una directory o a un file.

Risoluzione

Per risolvere il problema, attenersi alla procedura descritta di seguito.
  1. Utilizzando Gestione Servizi Internet (Microsoft Management Console), aprire lo snap-in Internet Information Server (IIS) e selezionare il sito Web che restituisce l'errore 403.6. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul sito Web, sulla directory virtuale o sul file in cui si verifica l'errore. Scegliere ProprietÓ per visualizzare la pagina delle proprietÓ dell'elemento.
  2. Selezionata la pagina delle proprietÓ Protezione directory o Protezione file. In Limitazioni sugli indirizzi IP e sui nomi di dominio scegliere Modifica.
  3. Se nella finestra di dialogo Limitazioni sull'indirizzo IP e sul nome di dominio Ŕ selezionata l'opzione negato, aggiungere all'elenco delle eccezioni l'indirizzo IP, l'ID di rete o il dominio del computer che richiede l'accesso.

    Se nella finestra di dialogo Limitazioni sull'indirizzo IP e sul nome di dominio Ŕ selezionata l'opzione consentito, rimuovere dall'elenco delle eccezioni l'indirizzo IP, l'ID di rete o il dominio del computer che richiede l'accesso.
Importante
  • Quando si impostano proprietÓ di protezione relative a un sito Web specifico, le stesse proprietÓ di protezione vengono automaticamente applicate a directory e file appartenenti al sito, a meno che in precedenza non siano state impostate proprietÓ di protezione specifiche per singole directory o file.
  • Quando si tenta di impostare le proprietÓ di protezione del sito Web, verrÓ chiesto di confermare la reimpostazione delle proprietÓ di directory o file contenuti nel sito. Se si sceglie di reimpostare le proprietÓ, le impostazioni di protezione precedenti verranno sovrascritte da quelle nuove. La stessa condizione vale quando si impostano proprietÓ di protezione per una directory contenente sottodirectory o file di cui in precedenza sono state specificate le proprietÓ di protezione.
Note
  • Per impostazione predefinita, Ŕ consentito accedere ad alcuni siti solo dall'indirizzo IP 127.0.0.1, che corrisponde al nome del computer localhost ed Ŕ considerato un indirizzo/nome diverso rispetto al nome NetBIOS o al nome di dominio completo del server Web. Per poter accedere a un sito limitato su localhost, Ŕ necessario trovarsi alla console del computer con le restrizioni per l'host locale.
  • I computer che accederanno al server attraverso server proxy sembreranno avere l'indirizzo IP di quest'ultimo.
  • La restrizione in base al nome di dominio non Ŕ consigliata perchÚ diminuisce le prestazioni del server Web obbligandolo a eseguire una ricerca DNS inversa per ogni connessione al sito. Oltre a sovraccaricare il server Web, le ricerche inverse spesso terminano in rifiuti imprevisti.

Informazioni

Se durante l'installazione di IIS Ŕ stata installata anche la relativa documentazione, sul server IIS sarÓ disponibile uno dei seguenti collegamenti:
Documentazione di Internet Information Services 5.0
http://localhost/iishelp/iis/misc/default.asp?jumpurl=../htm/core/iigdasc.htm

Documentazione di Internet Information Server 4.0
http://localhost/iishelp/iis/htm/core/igdasc.htm

Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito:
172218 Ordine di risoluzione dei nomi host in Microsoft TCP/IP
163391 Risoluzione dei problemi di comunicazione con un server su Internet che utilizza una connessione di rete di accesso remoto in Windows 2000, Windows NT 4.0 o Windows NT
Nota: questo Ŕ un articolo a "PUBBLICAZIONE RAPIDA", creato direttamente all'interno dell'organizzazione di supporto Microsoft. Le informazioni contenute nel presente documento vengono fornite "cosý come sono" in risposta alle problematiche riscontrate. A causa della rapiditÓ con cui vengono resi disponibili, i materiali possono contenere errori di battitura e sono soggetti a modifica senza preavviso, in qualsiasi momento. Per altre considerazioni, vedere le Condizioni per l'utilizzo.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 248043 - Ultima modifica: mercoledý 8 gennaio 2014 - Revisione: 1.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Internet Information Services 6.0
Chiavi:á
kbprb kbprod2web KB248043
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com