Come bloccare il reindirizzamento di individuazione automatica avviso in Outlook 2010 e Outlook 2013

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2480582 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

Quando Microsoft Outlook reindirizza un'operazione di individuazione automatica da HTTP a HTTPS, è possibile che venga visualizzato un messaggio di avviso analogo al seguente:
Consentire al sito Web di configurare le impostazioni del server user1@contoso.com?
https://Mail.cpandl.com/Autodiscover/Autodiscover.Xml
L'account è stato reindirizzato al sito Web per le impostazioni.
Si consiglia di consentire solo le impostazioni da fonti considerate attendibili.
Quando viene visualizzato questo messaggio di avviso, è possibile scegliere di non ricevere più la richiesta relativa al sito Web specifico.

Gli amministratori potrebbero volere l'eliminazione del messaggio di avviso iniziale per un reindirizzamento HTTP specifico previsto nell'organizzazione. In questo articolo sono contenute informazioni su come eseguire questa operazione.

Informazioni

Importante Questa sezione, metodo o attività contiene la procedura per modificare il Registro di sistema. Tuttavia, potrebbero verificarsi seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo errato. Pertanto, assicurarsi di seguire attentamente i passaggi. Per maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. In questo modo, è possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristinare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
322756 Come eseguire il backup e il ripristino del Registro di sistema in Windows

Per configurare il comportamento di Outlook quando si verifica il reindirizzamento HTTP, è possibile impostare o distribuire un valore del Registro di sistema. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
  1. Chiudere Outlook.
  2. Avviare l'Editor del Registro di sistema.
    • In Windows Vista, fare clic su Inizio
      Riduci l'immagineEspandi l'immagine
      Pulsante Start
      , tipo Regedit nel Avvia la ricerca casella e quindi premere INVIO.

      Riduci l'immagineEspandi l'immagine
      Autorizzazione di controllo dell'Account utente
      Se viene chiesta una password di amministratore o di confermare, digitare la password o fare clic su Continuare.
    • In Windows XP, fare clic su Inizio, fare clic su Eseguire, tipo Regedit nel Apri casella e quindi scegliere OK.
  3. Individuare e selezionare la seguente sottochiave del Registro di sistema:
    HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Office\xx.0\Outlook\AutoDiscover\RedirectServers
    Nota. È inoltre possibile utilizzare la seguente sottochiave del Registro di sistema:
    HKEY_CURRENT_USER\Software\Policies\Microsoft\Office\xx.0\Outlook\AutoDiscover\RedirectServers
    Dove xx è 14.0 per Outlook 2010 e 15,0 per Outlook 2013.
  4. Scegliere ilModifica dal menu Nuovo, quindi fare clic su Valore stringa.
  5. Digitare il nome del server HTTPS al quale AutoDiscover può essere reindirizzato senza chiedere conferma all'utente, quindi preme INVIO. Ad esempio, per consentire il reindirizzamento a https://adatum.com, il nome del primo valore di stringa (REG_SZ) sarebbe:

    adatum.com

    Nota. In Outlook 2010, il nome del server è tra maiuscole e minuscole. In Outlook 2013 non è tra maiuscole e minuscole.
  6. Non è necessario aggiungere testo alDati valorecasella. La colonna Dati deve restare vuota per i valori di stringa creata.
  7. Per aggiungere ulteriori server HTTPS ai quale AutoDiscover può essere reindirizzato senza visualizzare un avviso, ripetere i passaggi 4 e 5 per ogni server.
  8. Nel File menu, fare clic su Esci Per uscire dall'Editor del Registro di sistema.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sul servizio di individuazione automatica, visitare il seguente sito Web Microsoft TechNet:
aspx (EXCHG.80) http://technet.microsoft.com/en-us/library/bb124251

Proprietà

Identificativo articolo: 2480582 - Ultima modifica: martedì 23 luglio 2013 - Revisione: 7.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Outlook 2010
  • Microsoft Outlook 2013
Chiavi: 
kbmt KB2480582 KbMtit
Traduzione automatica articoli
IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l?obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 2480582
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com