Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.0.3594.2) Ŕ disponibile per il 2010 Forefront Identity Manager

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2520954 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Introduzione

Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.0.3594.2) Ŕ disponibile per Microsoft Forefront Identity Manager (FIM) 2010. Questo pacchetto cumulativo di hotfix risolve alcuni problemi e aggiunge alcune funzionalitÓ che sono descritti nella sezione "Informazioni".

Questo pacchetto cumulativo di hotfix include tutti gli hotfix precedenti sono descritti nei seguenti articoli della Microsoft Knowledge Base:
2502631 Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.0.3576.2) Ŕ disponibile per il 2010 Forefront Identity Manager
2417774 Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.0.3573.2) Ŕ disponibile per il 2010 Forefront Identity Manager
2272389 Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.00.3558.02) Ŕ disponibile per il 2010 Forefront Identity Manager
2028634 Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.0.3547.2) Ŕ disponibile per Microsoft Forefront Identity Manager (FIM) 2010
978864 Pacchetto 1 di aggiornamento per Microsoft Forefront Identity Manager (FIM) 2010
Inoltre, questo pacchetto cumulativo di hotfix risolve alcuni problemi e fornisce alcune funzionalitÓ che non sono stati documentati in un precedente articolo della Microsoft Knowledge Base. Per ulteriori informazioni su questi problemi e le funzionalitÓ, vedere la sezione "Ulteriori informazioni".

Risoluzione

Informazioni di rollup di aggiornamento rapido

Un aggiornamento cumulativo di hotfix supportato Ŕ disponibile da Microsoft. Tuttavia, questo hotfix cumulativo Ŕ destinato a correggere il problema descritto in questo articolo. Applicare questo hotfix solo ai sistemi in cui si verificano il problema descritto in questo articolo. Questo hotfix vengano eseguiti ulteriori test. Se il problema non causa gravi difficoltÓ, si consiglia di attendere il successivo aggiornamento software contenente questo hotfix cumulativo.

Se l'aggiornamento cumulativo Ŕ disponibile per il download, Ŕ presente una sezione "Hotfix disponibile per il download" all'inizio di questo articolo della Knowledge Base. Se questa sezione non viene visualizzato, contattare il servizio clienti Microsoft e supporto tecnico per ottenere l'hotfix.

Nota Se si verificano ulteriori problemi o se Ŕ necessaria la risoluzione dei problemi, potrebbe essere necessario creare una richiesta di assistenza separata. I costi di supporto usuali verranno applicati per eventuali ulteriori domande e problemi che non dovessero rientrare nello specifico hotfix. Per un elenco completo di numeri di telefono di assistenza clienti Microsoft o per creare una richiesta di assistenza separata, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://support.microsoft.com/contactus/?ws=support
Nota Il modulo "Hotfix disponibile per il download" Visualizza le lingue per cui Ŕ disponibile l'hotfix. Se non viene visualizzata la lingua, Ŕ perchÚ un aggiornamento rapido non Ŕ disponibile per tale lingua.

Informazioni sull'installazione

  • Se si aggiorna i componenti server FIM, Ŕ necessario aggiornare anche i seguenti componenti server:
    • I componenti di autoritÓ (CA) certificazione Gestione certificati FIM (CM) per la stessa versione del server FIM CM.
    • Il servizio FIM alla stessa versione del servizio di sincronizzazione FIM.
  • Per evitare un errore del Client di massa, Ŕ necessario aggiornare anche il server FIM CM e i moduli server CA FIM alla stessa versione se si aggiorna il Client di massa FIM 2010 CM.

Prerequisiti

Per applicare questo hotfix cumulativo, Ŕ necessario disporre di Microsoft Forefront Identity Manager (FIM) 2010 installato.

Informazioni sul riavvio

╚ necessario riavviare il computer dopo avere applicato l'aggiuntivi e il pacchetto cumulativo di hotfix delle estensioni. Inoltre, potrebbe essere necessario riavviare il componente server.

Informazioni del Registro di sistema

Per utilizzare una delle correzioni in questo hotfix cumulativo, Ŕ necessario modificare il Registro di sistema. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione "Ulteriori informazioni".

Informazioni sulla sostituzione

Questo pacchetto cumulativo di hotfix sostituisce i seguenti pacchetti di rollup hotfix:
2502631 Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.0.3576.2) Ŕ disponibile per il 2010 Forefront Identity Manager
2417774 Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.0.3573.2) Ŕ disponibile per il 2010 Forefront Identity Manager
2272389 Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.00.3558.02) Ŕ disponibile per il 2010 Forefront Identity Manager
2028634 Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.0.3547.2) Ŕ disponibile per Microsoft Forefront Identity Manager (FIM) 2010
978864 Pacchetto 1 di aggiornamento per Microsoft Forefront Identity Manager (FIM) 2010

Informazioni sui file

La versione globale di questo hotfix cumulativo consente di installare file con gli attributi elencati nelle tabelle seguenti. Le date e ore per questi file sono elencate nel tempo universale coordinato (UTC). Le date e ore dei file sul computer locale vengono visualizzate nell'ora locale con la differenza dell'ora legale (DST). Inoltre, le date e ore possono cambiare quando si eseguono determinate operazioni sui file.
Per tutte le versioni supportate di Forefront Identity Manager 2010
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Nome del fileVersione fileDimensione fileDataOra
Massa CM Client.zipNon applicabile10,228,10715-Ott-201121: 41
FIMAddinsExtensions_x64_KB2520954.mspNon applicabile3,243,52011-Ott-201122: 27
FIMAddinsExtensions_x86_KB2520954.mspNon applicabile3,703,29611-Ott-201121: 54
FIMAddinsExtensionsLP_x64_KB2520954.mspNon applicabile4,611,07218-Ott-201109: 35
FIMAddinsExtensionsLP_x86_KB2520954.mspNon applicabile3,698,68811-Ott-201121: 54
FIMCM_x64_KB2520954.mspNon applicabile13,788,16011-Ott-201122: 27
FIMCM_x86_KB2520954.mspNon applicabile13,386,24011-Ott-201121: 54
FIMCMClient_x64_KB2520954.mspNon applicabile5,796,35211-Ott-201122: 27
FIMCMClient_x86_KB2520954.mspNon applicabile5,139,96811-Ott-201121: 54
FIMService_x64_KB2520954.mspNon applicabile17,148,92811-Ott-201122: 27
FIMServiceLP_x64_KB2520954.mspNon applicabile4,662,27211-Ott-201122: 27
FIMSyncService_x64_KB2520954.mspNon applicabile118,507,00811-Ott-201122: 27

Informazioni

Problemi corretti nel modulo di gestione del flusso di lavoro

Problema 1

Si supponga che si esegue un'operazione che accede al database SQL quando Ŕ attivata la funzionalitÓ di pool di connessione Microsoft SQL Server nel server FIM. Ad esempio, si esegue una query o una richiesta. Se l'operazione scade per qualsiasi motivo, un'operazione futura sullo stesso thread potrebbe non riuscire fino a che il thread viene rimosso dal pool di connessione SQL. Nel registro eventi dell'applicazione di servizio FIM, nella proprietÓ RequestStatusDetails per una richiesta o nella proprietÓ WorkflowStatusDetails di un'istanza del flusso di lavoro, viene visualizzato un messaggio di errore analogo al seguente:
Impossibile inserire la transazione sulla connessione elenco.

Inoltre, il timestamp corrisponde al tempo quando l'operazione non riesce.

Problemi risolti nel motore di sincronizzazione

Problema 1

Un oggetto ExpectedRulesEntry (ERE) Ŕ associato a una regola di sincronizzazione figlio di un oggetto del Metaverse . Se l'oggetto ERE ha un'azione di rimozione , l'annullamento dell'implementazione dell'oggetto viene inoltre avviato. Quindi, il comportamento causa l'eliminazione dell'oggetto del Metaverse .

Problema 2

Consente di correggere una violazione di accesso quando un'estensione personalizzata chiama un oggetto COM+.

Problema 3

Un aggiornamento rapido precedente ha introdotto una speciale modalitÓ estendibile connettivitÓ Management Agent (ECMA) per mantenere le esportazioni non confermati in deposito a garanzia invece in attesa di conferma. Un problema con l'aggiornamento rapido provoca sincronizzazione delta aggiungere nuovi elementi non vengono uniti con un'esportazione garantita in un'esportazione in sospeso. Dopo aver installato l'hotfix menzionato in questo articolo, se la voce del Registro di sistema ECMAAlwaysExportUnconfirmed Ŕ impostata su 1, il garantite e modifiche in sospeso vengono unite.

N. 4

Consente di correggere un problema di costruzione di query SQL che si verifica durante un'importazione. Questo problema riguarda un database DB2 che utilizza un set di caratteri non Unicode.

Problema 5

Consente di correggere molti errori "Esportazione non reimportati" che potrebbero verificarsi a causa di errori in SQL.

Problema 6

Migliora le prestazioni di tutte le operazioni del motore di sincronizzazione.

Nota Questa modifica comporta un aggiornamento completo per il database di sincronizzazione. Questo aggiornamento pu˛ richiedere molto tempo, a seconda dell'hardware. Viene visualizzata una barra di avanzamento durante l'aggiornamento del database.

Numero 7

Reimpostare una password che utilizza il Registro di sistema ADMAEnforcePasswordPolicy non Ŕ possibile impostare quando l'utente Ŕ nel gruppo degli amministratori, ma non Ŕ un amministratore.

Caratteristica 1

Aggiunge un'opzione per esportare l'ora corrente del server per FIM 2010 il HTTPPasswordChangeDate campo durante l'operazione di impostazione della password. Il timestamp viene memorizzato come un TimeDate tipo di dati.

Per attivare questo comportamento, impostare la seguente sottochiave del Registro di sistema su un valore DWORD diverso da zero:
SYSTEM\CurrentControlSet\Services\FIMSynchronizationService\Parameters\NotesMAExportPwdTimestamp

Caratteristica 2

L'agente di gestione FIM 2010 Active Directory (Active Directory MA) non rispetta l'elenco di controller di dominio preferito quando vengono esportate le password. Si tratta di un problema per i clienti che richiedono modifiche password flusso a un insieme specifico di controller di dominio. L'agente di gestione di Active Directory per utilizzare l'elenco di controller di dominio preferito prima di modificare questo pacchetto cumulativo di hotfix. Se l'elenco di controller di dominio preferenziale non esiste, il servizio di individuazione del controller di dominio identifica un controller di dominio per le operazioni di esportazione password. Inoltre, Ŕ possibile forzare comunque operazioni con password per utilizzare il controller di dominio primario impostando la seguente sottochiave del Registro di sistema:
Sottochiave:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\services\FIMSynchronizationService\Parameters\PerMAInstance\<MA_name></MA_name>


Valore:
ADMAUsePDCForPasswordOperations (REG_DWORD, 1 = vero, 0 = False)

Questo pacchetto cumulativo di hotfix Aggiorna inoltre l'agente di gestione di Active Directory in modo che una relazione di trust con l'insieme di strutture di Active Directory configurato non Ŕ necessaria esportare le password in tale insieme di strutture.

Caratteristica 3

Aggiunge la possibilitÓ per gli oggetti di filtro prima che vengano importati nello spazio connettore MA Active Directory.

Problemi corretti in insiemi e Query

Problema 1

Consente di correggere un problema che talvolta causa errori nei calcoli del Set. Ci˛ ha determinato numerose correzioni set. Rivisto anche il processo di correzione imposta in modo che non cambia set speciali che sono gestiti da un altro processo di manutenzione del sistema.

Problema 2

Rivisto le funzionalitÓ di "Query e imposta" FIM per gestire correttamente i segni di percentuale, caratteri di sottolineatura e parentesi quadre di apertura come valori letterali anzichÚ come caratteri jolly SQL.

I set di caratteri riconosciuti per le stringhe che vengono utilizzati nei valori di attributo FIM sono definiti nell'attributo e schema di associazione nel servizio FIM. La sintassi per la rappresentazione di un filtro XPath Ŕ documentata su MSDN nel seguente articolo "Tipo di filtro XPath FIM":
http://msdn.microsoft.com/en-us/library/ee652287.aspx
Alcuni clienti potrebbero includere caratteri che definisce la SQL come caratteri jolly della query, ad esempio il simbolo di percentuale, nelle ricerche FIM e Set di filtri. In questo caso, i clienti destinati FIM trattare i caratteri come caratteri jolly SQL. Non si tratta di una feature documentata o supportata del prodotto. In alcuni casi, i clienti potrebbero essere in grado di ottenere la funzionalitÓ desiderata, rimuovendo il carattere jolly e utilizzando invece una query di "contiene" / filtro.

Esistenti risorse insieme con i filtri che contengono SQL caratteri jolly non possono continuare a funzionare come filtri funzionava prima dell'applicazione di questo hotfix. Inoltre, un filtro che contiene caratteri jolly e che continua a funzionare come previsto dopo che Ŕ stato applicato l'hotfix potrebbe funzionare in modo diverso se l'amministratore aggiorna in seguito alla definizione del filtro.

Clienti che caratteri SQL definiti come caratteri jolly della query Ŕ necessario controllare e modificare i filtri impostati prima o dopo l'aggiornamento di questo hotfix sono utilizzati. ╚ consigliabile l'impatto delle modifiche di appartenenza insieme sul Set di MPRs di transizione. E i clienti desiderano temporaneamente disattivare MPRs o aggiornare le definizioni di workflow mentre vengono modificati i filtri impostati per evitare l'attivazione involontaria di provisioning o l'annullamento di operazioni durante la manutenzione di definizione del Set.

Problemi risolti nella gestione dei certificati

Problema 1

Attiva il generatore di numeri casuali della funzione di generazione delle chiavi del server.

Problema 2

Migliora le prestazioni durante la registrazione di una smart card che non Ŕ giÓ stata utilizzata con Gestione certificati FIM (CM).

Problemi risolti nell'agente di gestione FIM (MA)

Problema 1

Consente di correggere un problema in cui la configurazione del servizio di sincronizzazione FIM per le regole di sincronizzazione e la preparazione codeless non Ŕ stato scritto per il database del servizio FIM correttamente.

Problemi risolti nel servizio FIM

Problema 1

Consente di correggere un problema con il deadlock di SQL Server che potrebbero verificarsi durante i periodi di elevata concorrenza di richieste o approvazioni.

Problema 2

Consente di correggere un problema in cui dati non previsti nel database del servizio FIM potrebbero comportare l'AG FIM causando il servizio di sincronizzazione un errore durante l'importazione e si Ŕ verificato un errore server arrestato.

Problema 3

Consente di correggere un problema quando si aggiunge o rimuove un valore per un attributo stringa multivalore. Se la richiesta di autorizzazione, ad esempio la rivalutazione della richiesta, la richiesta avrÓ esito negativo dopo l'approvazione.

N. 4

Alcuni oggetti ExpectedRuleEntry e DetectedRuleEntry nel 2010 FIM pu˛ diventare "orfane" nel tempo. Quando un oggetto DetectedRuleEntry non viene fatto riferimento in DetectedRulesList di qualsiasi oggetto nel sistema, tale oggetto Ŕ determinata isolate. Analogamente, quando un oggetto ExpectedRuleEntry non viene fatto riferimento in ExpectedRulesList di qualsiasi oggetto nel sistema, tale oggetto viene anche determinato isolate.

Questi oggetti orfani non hanno alcun impatto funzionale su FIM. Tuttavia, nel tempo, questi oggetti orfani possono provocare una riduzione delle prestazioni per entrambe le operazioni FIM e operazioni di sincronizzazione sono correlate a FIM, come importare o esportare tramite l'agente di gestione FIM.

Una procedura di eliminazione archiviati, [debug].[DeleteOrphanedRulesByType], Ŕ stato aggiunto lo spazio dei nomi [debug] del database FimService. Questa stored procedure deve essere eseguita separatamente per la DetectedRuleEntry e l'oggetto ExpectedRuleEntry . La stored procedure ha anche una modalitÓ di "reportOnly" e questa modalitÓ pu˛ essere utilizzata per determinare la presenza e il numero di oggetti isolati, DetectedRuleEntry ed ExpectedRuleEntry nel sistema.

Il parametro @ ruleType Ŕ previsto uno dei seguenti valori noti:
  • N'Detected' per gli oggetti DetectedRuleEntry
  • N'Expected' per gli oggetti ExpectedRuleEntry

Per determinare il numero di oggetti isolati nel sistema, eseguire la stored procedure in modalitÓ "reportOnly" come segue.
    DECLARE
       @deletedRulesFound  BIT;
        EXEC [debug].[DeleteOrphanedRulesByType] @ruleType=N'CHANGE_ME', @reportOnly=1, @deletedRulesFound=@deletedRulesFound OUTPUT;

Per scorrere in ciclo ed effettivamente eliminare oggetti orfani nel sistema, eseguire la stored procedure seguente. @ deletionLimit = 1000 istruisce la procedura di arresto quando Ŕ eliminato 1.000 oggetti. Se nel sistema sono presenti pi¨ di 1.000 oggetti orfani, eseguire la procedura pi¨ volte (scelta consigliate) oppure aumentare il valore di deletionLimit.
    DECLARE 
       @deletedRulesFound  BIT,
       @startDateTime      DATETIME,
       @endDateTime        DATETIME;
    SELECT @deletedRulesFound = -1;         
    WHILE @deletedRulesFound <> 0
    BEGIN
        SELECT @startDateTime  = CURRENT_TIMESTAMP;
        EXEC [debug].[DeleteOrphanedRulesByType] @ruleType=N'CHANGE_ME', @deletionLimit=1000, @reportOnly=0, @deletedRulesFound=@deletedRulesFound OUTPUT;
        SELECT @endDateTime    = CURRENT_TIMESTAMP;
        SELECT @startDateTime AS [StartTime], @endDateTime AS [EndTime], @deletedRulesFound AS [WereDeletedRulesFound];
    END

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sulla terminologia degli aggiornamenti software, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
824684 Descrizione della terminologia standard utilizzata per descrivere gli aggiornamenti software Microsoft

ProprietÓ

Identificativo articolo: 2520954 - Ultima modifica: martedý 3 luglio 2012 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Forefront Identity Manager 2010
Chiavi:á
kbautohotfix kbqfe kbhotfixserver kbfix kbexpertiseinter kbsurveynew kbbug kbmt KB2520954 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 2520954
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com