Errore 012 quando si esegue lo strumento di sincronizzazione di Azure Active Directory

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2520976 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

PROBLEMA

Quando si esegue lo strumento di sincronizzazione di Active Directory di Microsoft Azure nell'account Office 365, Azure o Windows Intune organizzativa, è visualizzato il seguente messaggio di errore in un messaggio di posta elettronica viene inviato da MSOnlineServicesTeam@MicrosoftOnline.com:
Errore 012: Impossibile aggiornare l'oggetto in Microsoft Online Services poiché l'indirizzo proxy associato all'oggetto in locale Active Directory è già associato un altro oggetto. Per risolvere il problema in Active Directory locale.

CAUSA

Questo problema si verifica se uno o più delle seguenti condizioni sono vere:
  • Un oggetto in Active Directory locale dispone di un indirizzo SMTP che corrisponde all'indirizzo SMTP dell'oggetto che segnala il problema.
  • Un oggetto in Active Directory locale dispone di un attributo di posta è identico all'oggetto che segnala il problema.
  • Un oggetto già presente nell'account organizzativa e ha l'attributo di indirizzo o di posta SMTP stesso come oggetto in Active Directory locale.

SOLUZIONE

Per risolvere questo problema, utilizzare uno dei seguenti metodi:

Metodo 1: Individuare l'oggetto in Active Directory locale


Per individuare gli oggetti di Active Directory locale, utilizzano un attributo di indirizzo o di posta SMTP che è identico all'oggetto che segnala il problema, eseguire una query LDAP in Active Directory locale.

Ad esempio, gli indirizzi proxy di problema è jsmith@contoso.com, la query LDAP sarà simile al seguente:
(|(proxyAddresses = smtp:JSmith@contoso.com)(Mail=JSmith@contoso.com))
Questa query LDAP è per tutti gli oggetti in Active Directory che dispongono di un indirizzo proxy o il valore dell'attributo mail contenente JSmith@contoso.com.

È possibile utilizzare uno strumento come Active Directory Users and Computers per eseguire una query LDAP. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di tale strumento, visitare il seguente sito Web Microsoft TechNet:
Nozioni fondamentali sulle Query LDAP
Se vengono restituiti più risultati, è possibile risolvere i risultati in modo che solo un oggetto ha l'attributo proxy, indirizzo e la posta con l'indirizzo di posta elettronica del problema.

Metodo 2: Individuare l'oggetto in Active Directory di Azure

Se l'oggetto è già presente in Active Directory Azure e ha l'attributo di indirizzo o di posta SMTP stesso come oggetto in Active Directory locale, è possibile individuare e rimuovere l'oggetto in conflitto o indirizzo di posta elettronica dall'account organizzativa.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per impostazione predefinita, la sincronizzazione delle directory viene eseguita ogni 3 ore. Per ridurre al minimo l'effetto della correzione suggerita dell'utente interessato, è possibile forzare la sincronizzazione delle directory per l'esecuzione immediata. Per ulteriori informazioni su come eseguire questa operazione, visitare il seguente sito Web Microsoft:
Sincronizzare le directory
Ulteriore assistenza? Vai al Community di Office 365 sito Web o il Forum di Azure Active Directory .

Proprietà

Identificativo articolo: 2520976 - Ultima modifica: venerdì 11 luglio 2014 - Revisione: 14.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Azure
  • Microsoft Office 365
  • Windows Intune
  • CRM Online via Office 365 E Plans
  • Microsoft Azure Recovery Services
  • Office 365 Identity Management
Chiavi: 
o365 o365a o365e o365m o365022013 kbmt KB2520976 KbMtit
Traduzione automatica articoli
IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l?obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 2520976
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com