Registrati gli eventi di errore vengono registrati il servizio di database di Exchange Server viene negato l'accesso ai propri file edb o al file chk in scrittura

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 253111 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Se al servizio database di Exchange Server viene negato l'accesso in scrittura ai relativi file di database (*.edb) o file di punto di arresto (*.chk), possono essere visualizzati messaggi d'errore simili ai seguenti:

Tipo evento: errore
Origine evento: ESE97
Categoria evento: generale
ID evento: 145
Data: 3/2/2000
Ora: 1:57:34 PM
Utente: N/d
Computer: EXSERVER1
Descrizione: (1996) il modulo di database potrebbe non accedere al file denominato E:\exchsrvr\mdbdata\tmp.edb.




Tipo evento: errore
Origine evento: ESE97
Categoria evento: Registrazione/ripristino
ID evento: 158
Data: 1/2/2000
Ora: 4:40:20 PM
Utente: N/d
Computer: EXSERVER1
Descrizione: MSExchangeIS (1628) Impossibile scrivere un'intestazione ombreggiata per il file D:\exchsrvr\MDBDATA\edb.chk.

(Formato di errore di Microsoft Exchange Server 5.5. In Microsoft Exchange Server 4.0, l'ID di evento di questo errore Ŕ 61; in Exchange Server 5.0, l'ID evento Ŕ 63).

Tipo evento: errore
Origine evento: ESE98
Categoria evento: Registrazione/ripristino
ID evento: 439
Data: 2/2/2000
Ora: 8: 05: 13 AM
Utente: N/d
Computer: EXSERVER1
Descrizione: L'archivio informazioni (2700) Impossibile scrivere un'intestazione ombreggiata per il file E:\Exchsrvr\mdbdata\E00.chk. Errore -1032.

(Formato di errore di Microsoft Exchange 2000 Server)

Informazioni

Per risolvere questi problemi Ŕ necessario scoprire che cosa ha improvvisamente impedito al servizio database di accedere ai relativi file. In molti casi, il riavvio del server interessato "interrompe" il blocco se non riesci a trovare un altro modo per farlo.

Le cause pi¨ comuni di questo problema includono:
  • Il file Ŕ stato "intercettato" da un altro processo. Un programma antivirus potrebbe erroneamente quarantena un file o un processo di backup o ripristino temporaneamente pu˛ negare l'accesso.
  • Si Ŕ verificato un errore di disco o controller e accedere all'intera unitÓ Ŕ stata interrotta a volte temporaneamente. Controllare il registro eventi di sistema per verificare l'I/O o gli errori dell'unitÓ intorno all'ora dell'Evento 158.
  • Sono state rimosse le autorizzazioni d'accesso alla cartella in cui Ŕ contenuto il file.
  • Il file Ŕ stato contrassegnato sola lettura. Ci˛ si verifica con maggiore probabilitÓ per i file di punto di arresto.
  • La cartella contenente il file Ŕ stata rinominata o eliminata. Anche questa evenienza si verifica con maggiore probabilitÓ per i file di punto di arresto.

Che cos'Ŕ una "intestazione ombreggiata"?

I file di database e di punto di arresto di Exchange Server, oltre ai file di registro, iniziano con una sezione di intestazione delle dimensioni di 4 kilobyte (KB). L'intestazione contiene informazioni importanti riguardanti l'identificazione e la configurazione del file. ╚ possibile visualizzare le intestazioni con l'utilitÓ Eseutil utilizzando il /MH (file di database), /ML (file di registro transazioni) o opzioni /MK (file di checkpoint).

Nota : l'opzione /ML prima Ŕ stata inclusa in Exchange Server 5.5 Service Pack 1 (SP1).

Le intestazioni dei file di database e punto di arresto vengono spesso modificate durante il normale funzionamento, mentre le intestazioni dei file di registro non vengono mai modificate dopo la creazione del file. Per le intestazioni di file che vengono modificate spesso, vi Ŕ una "intestazione shadow" che funge da protezione durante gli aggiornamenti. L'intestazione principale Ŕ memorizzata nel primo blocco di 4 KB del file; l'intestazione shadow, identica a quella principale, Ŕ memorizzata nel secondo blocco di 4 KB. Per entrambe le pagine di intestazione viene calcolato il checksum, che viene in seguito scritto in ciascuna di esse. Se un singolo bit di dati di una delle pagine viene danneggiato, l'errore verrÓ sicuramente identificato, in quando se i dati vengono modificati cambia anche il checksum della pagina.

Quando viene modificata un'intestazione, le modifiche vengono in primo luogo apportate all'intestazione shadow della pagina. Se si verifica una interruzione anomala, che causa una scrittura incompleta, prima che venga completato l'aggiornamento dell'intestazione shadow, l'intestazione principale rimane comunque integra. L'intestazione principale viene aggiornata dopo la shadow. Se l'interruzione anomala si verifica in questo punto, l'intestazione shadow Ŕ ancora integra. Pertanto, anche durante gli aggiornamenti, esiste sempre un'intestazione valida.

Il danno a una pagina viene rilevato ricalcolando il checksum ogni volta che si accede alla pagina. Se il checksum calcolato non corrisponde a quello giÓ presente, significa che si Ŕ verificato un errore nella pagina. Se l'altra copia dell'intestazione non presenta errori, pu˛ essere utilizzata per sopperire alla pagina danneggiata.

Se la condizione di accesso negato persiste e il tentativo di scrittura successivo da parte del database riguarda un'intestazione, nel registro degli eventi viene scritto l'errore "Impossibile scrivere un'intestazione ombreggiata". Ci˛ si verifica perchÚ la pagina shadow Ŕ la prima pagina di intestazione aggiornata. Se il tentativo di scrittura riguarda altri elementi che non siano l'intestazione, vengono indicati errori diversi, fra cui -1032 o 0xfffffbf8(JET_errFileAccessDenied) e -510 o 0xfffffe02 (JET_errLogWriteFail).

Le intestazioni di transazione i file registro (*. log) non sono testo ombreggiato, e di conseguenza, denial of accesso a un file registro non genera un errore di "intestazione ombreggiata". Al contrario i file di punto di arresto non sono altro che intestazioni (4 KB per l'intestazione principale e 4 KB per l'intestazione shadow), pertanto l'errore indicato per i tentativi di scrittura non riusciti Ŕ sempre quello di "intestazione ombreggiata".

Se non Ŕ possibile scrivere su un file di database o di registro, il servizio database smette di preservare l'integritÓ del database. Se non Ŕ possibile scrivere sul file del punto di arresto, il funzionamento del database continua normalmente per la maggioranza degli aspetti. Il file del punto di arresto tiene traccia dell'avanzamento della scrittura delle transazioni dei file di registro nel file di database. Se il file di checkpoint Ŕ "bloccato", i dati ancora vengono scritti il file di database e il checkpoint viene spostato, ma i nuovi punti di arresto non vengono registrati nel file checkpoint fino a quando non diventa nuovamente disponibile.

Esistono tre problemi che potrebbero verificarsi se il file di checkpoint non Ŕ possibile scrivere per un lungo periodo di tempo:
  • Il file di registro a cui fa riferimento il file del punto di arresto pu˛ essere cancellato prima che avvenga l'aggiornamento del punto di arresto. In questo caso, se il database si arresta in modo anomalo, potrebbe non riuscire pi¨ a riavviarsi perchÚ i riferimenti al file del punto di arresto indicano un file inesistente. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    176239XADM: Database non Start; circolare registrazione file registro eliminato troppo presto
  • I vecchi file di registro possono non venire eliminati in maniera permanente durante il backup in linea. Il processo di backup in linea si basa sul file del punto di arresto per determinare quali file di registro possono essere eliminati in tutta sicurezza. Se il file di checkpoint Ŕ "bloccato", i registri successivi il checkpoint non vengono eliminati, anche se il file di checkpoint Ŕ diversi giorni dietro.
  • Se il file del punto di arresto Ŕ danneggiato Ŕ possibile che il backup in linea non venga eseguito nemmeno in parte. Il backup in linea deve almeno essere in grado di leggere il file del punto di arresto. Durante il normale funzionamento, se il file del punto di arresto viene danneggiato, il danno viene rilevato e il file corretto nel giro di pochi minuti. Ma se il file Ŕ bloccato e inaccessibile in scrittura il danno non pu˛ essere corretto finchÚ il file non si sblocca.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 253111 - Ultima modifica: lunedý 26 febbraio 2007 - Revisione: 3.4
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange 2000 Server Standard Edition
  • Microsoft Exchange Server 5.5 Standard Edition
Chiavi:á
kbmt kbinfo KB253111 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 253111
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com