Pianificazione dello spazio dei nomi DNS

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 254680 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Questo articolo Ŕ stato precedentemente pubblicato con il codice di riferimento I254680
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

La risoluzione dei nomi tramite Domain Name System (DNS) Ŕ fondamentale per il funzionamento di Windows 2000. Senza una risoluzione dei nomi corretta, gli utenti non possono individuare risorse sulla rete. ╚ essenziale considerare Active Directory nel progettare lo spazio dei nomi DNS ed Ŕ importante che lo spazio dei nomi pi¨ ampio esistente su Internet non sia in conflitto con lo spazio dei nomi interno di un'organizzazione.

Informazioni

L'approccio consigliato per la progettazione di DNS in un ambiente con Active Directory consiste nel progettare prima l'ambiente Active Directory e in seguito supportare il progetto con la struttura DNS. In alcuni casi lo spazio dei nomi DNS potrebbe essere giÓ presente. Con questo tipo di configurazione l'ambiente Active Directory dovrÓ essere progettato indipendentemente, quindi implementato come uno spazio dei nomi completamente distinto o come un sottodominio dello spazio dei nomi esistente. Se lo spazio dei nomi scelto esiste giÓ su Internet, potrebbe causare problemi di risoluzione dei nomi per i client interni.

Considerare i seguenti aspetti:
  • Identificare lo spazio dei nomi DNS che verrÓ utilizzato per il dominio. Identificare il nome registrato dall'organizzazione per l'uso su Internet, ad esempio azienda.com. Se l'azienda non dispone di un nome registrato, ma si prevede di connettersi a Internet, si consiglia di registrare un nome su Internet. Se si sceglie di non registrare un nome, assicurarsi che il nome scelto sia univoco. ╚ possibile esaminare i nomi esistenti sul sito http://www.networksolutions.com (informazioni in lingua inglese).
  • Utilizzare spazi dei nomi interni ed esterni differenti. Internamente Ŕ possibile utilizzare azien.com o un sottodominio del nome esterno, come organizzazione.azienda.com. La struttura del sottodominio potrebbe essere utile se esiste giÓ uno spazio dei nomi DNS. Alle diverse localitÓ o organizzazioni Ŕ possibile assegnare nomi con sottodomini differenti, ad esempio nomeuno.organizzazione.azienda.com o nomedue.organizzazione.azienda.com per facilitare l'amministrazione.
  • Rendere immediatamente i domini figlio di Active Directory subordinati ai relativi domini padre nello spazio dei nomi DNS. ╚ possibile scegliere di creare sottodomini per le organizzazioni all'interno dell'azienda o per le localitÓ, ad esempio livellodue.livellouno.organizzazione.azienda.com.
  • Mantenere separati i nomi interni ed esterni su server distinti. I server esterni dovranno includere solo i nomi che si desidera rendere visibili su Internet. I server interni dovranno contenere nomi destinati all'uso interno. ╚ possibile impostare i server DNS interni in modo che le richieste che non possono risolvere vengano inoltrate per la risoluzione ai server esterni. A seconda dei tipi di client saranno necessari diversi tipi di risoluzione dei nomi. I client proxy Web, ad esempio, non richiedono una risoluzione dei nomi esterna, poichÚ questa operazione viene eseguita dal server proxy. Si sconsiglia di sovrapporre spazi dei nomi interni ed esterni. Quasi sempre il risultato finale di questa configurazione rende impossibile l'individuazione delle risorse richieste da parte dei computer, perchÚ ricevono indirizzi IP non corretti da DNS. Questo aspetto Ŕ particolarmente problematico quando si prevede la conversione degli indirizzi di rete (NAT, Network Address Translation) e l'indirizzo IP esterno si trova in un intervallo irraggiungibile dai client interni.
  • Assicurarsi che non vengano creati involontariamente server principali. I server principali possono essere creati dalla procedura guidata Dcpromo, consentendo ai client interni di raggiungere client esterni o domini padre. Se Ŕ presente la zona ".", significa che Ŕ stato creato un server principale. Potrebbe essere necessario rimuoverlo per consentire il corretto funzionamento della risoluzione nomi. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese):
    229840 DNS Server's Root Hints and Forwarder Pages Are Unavailable

ProprietÓ

Identificativo articolo: 254680 - Ultima modifica: venerdý 26 ottobre 2007 - Revisione: 2.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Server
Chiavi:á
kbinfo kbdns kbproductlink KB254680
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com