Identificativo articolo: 258750 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

La comunicazione tra i nodi del cluster di server Ŕ fondamentale per consentire operazioni del cluster uniformi. Di conseguenza, configurare le reti utilizzate per la comunicazione del cluster configurate in modo ottimale e attenersi ai requisiti dell'elenco di compatibilitÓ hardware. Per la configurazione di rete, due o pi¨ reti indipendenti devono collegare i nodi di un cluster per evitare un singolo punto di errore. L'utilizzo di due reti locali (LAN) Ŕ tipico (il Servizio Supporto Tecnico Clienti Microsoft non supporta la configurazione di un cluster con nodi collegati da una sola rete).

╚ necessario configurare almeno due delle reti di un cluster per supportare la comunicazione heartbeat tra i nodi di un cluster. In tal modo si evita un singolo punto di errore. A tale scopo, configurare i ruoli di queste reti come "Solo comunicazioni interne al cluster" o "Tutte le comunicazioni" per il servizio del cluster. In genere, una di queste reti Ŕ un'interconnessione privata dedicata alla comunicazione interna al cluster.

Inoltre, ogni rete di cluster non verrÓ eseguita in modo indipendente da tutte le altre reti di cluster. Ci˛ significa che due reti di cluster non devono disporre di un componente in comune, poichÚ potrebbe causare un errore in entrambe le reti nello stesso momento. Ad esempio, l'utilizzo di una scheda di rete multiport per collegare un nodo a due reti di cluster non soddisferÓ questo requisito nella maggior parte dei casi poichÚ le porte non sono indipendenti.

Per evitare eventuali problemi di comunicazione, rimuovere il traffico di rete non necessario dalla scheda di rete impostata suáSolo comunicazioni interne al cluster (questa scheda di rete viene anche denominata scheda di rete privata o heartbeat). Il clustering comunica mediante chiamate RPC (Remote Procedure Call) su socket IP con i pacchetti UDP (User Datagram Protocol). Il processo descritto in questo articolo:
  • Consente di rimuovere NetBIOS dall'interconnessione.
  • Consente di impostare l'ordine di prioritÓ di una comunicazione del cluster corretta.
  • Consente di impostare l'ordine di binding per la scheda appropriata.
  • Consente di definire la modalitÓ e la velocitÓ corretta della scheda di rete.
  • Consente di configurare TCP/IP correttamente.
  • Disabilitare la funzionalitÓ di rilevamento supporti (solo in Windows 2000).

Nota Le informazioni contenute in questo articolo non si applicano ai cluster di failover di Windows Server 2008 o Windows Server 2008 R2. Le indicazioni per la configurazione della rete relative alle versioni pi¨ recenti di un cluster di failover in ambienti non CSV sono specificate alla pagina http://technet.microsoft.com/it-it/library/dd197454(WS.10).aspx#BKMK_Account_Infrastructure. Lo scenario in cui le impostazioni riportate in questo articolo possono causare un comportamento negativo in Windows Server 2008 o Windows Server 2008 R2, fanno riferimento a un ambiente CSV. Consigli relativi a CSV si trovano al percorso http://technet.microsoft.com/it-it/library/ff182358(WS.10).aspx.

Informazioni

Configurazione consigliata per la scheda privata in Windows 2000 e Windows 2003

  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, Pannello di controllo, quindi fare doppio clic su Rete e connessioni remote.
  2. Scegliere Impostazioni avanzate dal menu Avanzate.
  3. Nella casella Connessioni, verificare che i binding siano nel seguente ordine, quindi fare clic su OK:
    • Rete pubblica esterna
    • Rete privata interna (Heartbeat)
    • [Connessioni di Accesso remoto]
  4. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla connessione di rete per la scheda heartbeat, quindi scegliere ProprietÓ.

    Nota ╚ possibile rinominare la connessione per semplicitÓ (ad esempio, rinominarla in "Privata").
  5. Attenersi a una delle seguenti procedure:
    • Se il server utilizza un tipo di quorum invece di una maggioranza dei nodi (MNS), selezionare Protocollo Internet (TCP/IP), quindi deselezionare le altre opzioni.
    • Se il server utilizza un quorum di MNS, selezionare Protocollo Internet (TCP/IP) e almeno un altro protocollo di rete di condivisione di file, quindi deselezionare le altre opzioni.

      Nota Se il server utilizza un quorum di MNS, Ŕ necessario disporre di almeno una rete con funzionalitÓ di condivisione di file affinchÚ il quorum di MSN funzioni. Si consiglia di disporre di pi¨ reti nel cluster con la condivisione di file abilitata per evitare che si verifichi un singolo punto di errore per la risorsa quorum.
  6. Se si dispone di una scheda di rete in grado di trasmettere a diverse velocitÓ e di specificare una modalitÓ velocitÓ e duplex, specificare manualmente una modalitÓ velocitÓ e duplex.

    Utilizzando le schede di rete che consentono di specificare manualmente una modalitÓ velocitÓ e duplex, verificare che siano configurate sullo stesso valore nei nodi e secondo quanto specificato dal produttore. Per le schede di rete che non supportano impostazioni manuali, attenersi alle specifiche del produttore della scheda.

    Le informazioni che vengono trasferite attraverso la rete heartbeat sono di piccole dimensioni, ma la latenza Ŕ fondamentale per la comunicazione. Se le impostazioni velocitÓ e duplex coincidono, la comunicazione sarÓ affidabile.

    Se non si Ŕ certi della velocitÓ supportata della scheda e dei dispositivi connessi o delle impostazioni consigliate dal produttore, si consiglia di impostare tutti i dispositivi su un percorso a 10 MB/Sec e Half Duplex. Questa configurazione garantisce una larghezza di banda sufficiente e una comunicazione affidabile. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    174812 Effetti dell'utilizzo dell'impostazione del rilevamento automatico in una scheda di interfaccia di rete di un cluster
    Nota: Microsoft sconsiglia l'utilizzo di qualsiasi tipo di scheda a tolleranza d'errore o di "Gruppo" per l'heartbeat. Se Ŕ necessaria la ridondanza per la connessione heartbeat, utilizzare diverse schede di rete impostate su Solo comunicazione interna e definire la prioritÓ di rete nella configurazione del cluster. Segnalare i problemi con le precedenti schede di rete multiport, verificare che il firmware e il driver dispongano della versione pi¨ aggiornata nel caso in cui si utilizzi questa tecnologia.

    Per informazioni sulla compatibilitÓ in un cluster di server, contattare il produttore della scheda rete. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    254101 Gruppo di schede di rete e clustering di server
  7. Fare clic su Protocollo Internet (TCP/IP), quindi scegliere ProprietÓ.
  8. Nella scheda Generale, verificare di aver selezionato un indirizzo IP statico che non faccia parte della stessa subnet o rete come una delle schede di rete pubbliche. 10.10.10.10 del nodo 1 e 10.10.10.11 del noto 2 con una subnet mask 255.0.0.0 rappresenta un valido esempio di indirizzi IP da utilizzare per schede private. Se la rete pubblica utilizza la rete 10.x.x.x e la subnet mask 255.0.0.0, utilizzare una subnet e un IP di rete privata diversi. Per ulteriori informazioni sull'impostazione di un indirizzo IP valido, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    142863 Impostazione di un indirizzo IP valido per una rete privata
  9. Assicurarsi che non sia impostato alcun valore nella casella Gateway predefinito.
  10. Verificare che non siano presenti valori definiti nella casella Utilizza i seguenti indirizzi server DNS.

    Nota Se i nodi di un cluster sono anche server DNS, "127.0.0.1" viene visualizzato nella casella Utilizza i seguenti indirizzi server DNS (la casella non sarÓ vuota). Questa situazione Ŕ accettabile.
  11. Fare clic su Avanzate.
  12. Nella scheda DNS verificare che non vi sia alcun valore definito e che per questo suffisso DSN non siano selezionate le caselle di controllo Registra nel DSN gli indirizzi di questa connessione e Utilizza il suffisso DNS di questa connessione nella registrazione DNS.
  13. Quando si chiude la finestra di dialogo, Ŕ possibile che venga visualizzato il seguente messaggio. Se viene visualizzato questo messaggio, fare clic su :
    la connessione dispone di un indirizzo WINS primario vuoto. Continuare?
  14. Se si utilizza un cavo crossover per l'interconnessione heartbeat privata, disabilitare la funzionalitÓ di distruzione dello stack TCP/IP del rilevamento del supporto.

    Nota Non eseguire questo passaggio in un cluster Windows Server 2003.

    Per disabilitare automaticamente la funzionalitÓ di distruzione dello stack TCP/IP del rilevamento del supporto, accedere alla sezione "Correzione automatica". Per disabilitare manualmente la funzionalitÓ di distruzione dello stack TCP/IP del rilevamento del supporto, accedere alla sezione "Correzione manuale".

    Correzione automatica


    Per disattivare automaticamente la funzionalitÓ di distruzione dello stack TCP/IP del rilevamento del supporto, fare clic sul collegamento Correggi problema. Fare clic su Esegui nella finestra di dialogo Download file e seguire i passaggi della procedura guidata.


    Correggi problema
    Microsoft Fix it 50316


    Nota
    Questa procedura guidata potrebbe essere disponibile esclusivamente in inglese. Tuttavia, la correzione automatica funziona anche per le versioni di Windows in altre lingue.

    Nota Se non si sta utilizzando il computer che presenta il problema, Ŕ possibile salvare la correzione automatica su un'unitÓ flash o su un CD ed eseguirla sul computer interessato dal problema.

    Procedere con il passaggio successivo.

    Correzione manuale

    Per disabilitare la funzionalitÓ di distruzione dello stack TCP/IP del rilevamento del supporto, aggiungere il seguente valore di registro a ciascun nodo:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\Tcpip\Parameters


    Nome valore: DisableDHCPMediaSense
    Tipo dati: REG_DWORD
    Dati: 1
    Per ulteriori informazioni su questo problema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    254651 Il ruolo di rete del cluster viene modificato automaticamente
  15. Completare i passaggi precedenti su tutti gli altri nodi nel cluster.
  16. Avviare Amministrazione cluster.
  17. Fare clic sul nome del cluster nella directory principale di amministratore. Scegliere ProprietÓ dal menu File.
  18. Nella scheda PrioritÓ rete, verificare che la rete privata si trovi nella parte superiore dell'elenco. In caso contrario, utilizzare il pulsante Sposta su per alzare il livello di prioritÓ.
  19. Fare clic sulla rete privata, quindi su ProprietÓ.
  20. Selezionare la casella di controllo Abilita la rete all'utilizzo del cluster.
  21. Fare clic su Solo comunicazioni interne al cluster (rete privata).
Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
281662 Nodi cluster di Windows 2000 e Windows Server 2003 come controller di dominio

Configurazione consigliata per la scheda privata in Windows NT 4.0

  1. Fare clic su Start, scegliere Impostazioni, Pannello di controllo, quindi fare doppio clic su Rete.
  2. Nella scheda Protocolli, fare clic su Protocollo TCP/IP, quindi scegliere ProprietÓ.
  3. Nella casella Scheda, fare clic sulla scheda di rete privata.
  4. Nella scheda Indirizzo IP, verificare di aver selezionato un indirizzo IP statico che non faccia parte della stessa subnet o rete come una delle schede di rete pubbliche. 10.10.10.10 del nodo 1 e 10.10.10.11 del noto 2 con una subnet mask 255.0.0.0 rappresenta un valido esempio di indirizzi IP da utilizzare per schede private.
  5. Assicurarsi che non sia impostato alcun valore nella casella Gateway predefinito.
  6. Nella scheda Indirizzo WINS, fare clic sulla scheda heartbeat nella casella Scheda.
  7. Verificare che non vi siano valori definiti per le voci di server WINS.
  8. Quando si chiude la finestra di dialogo, Ŕ possibile che venga visualizzato il seguente messaggio. Se viene visualizzato questo messaggio, fare clic su :
    almeno una delle schede di rete dispone di un indirizzo WINS primario vuoto. Continuare?
  9. Nella scheda Routing, verificare che la casella di controllo Abilita inoltro IP sia vuota.
  10. Scegliere OK.
  11. Se si dispone di una scheda di rete in grado di trasmettere a diverse velocitÓ e di specificare la modalitÓ velocitÓ e duplex, specificare manualmente una modalitÓ velocitÓ e duplex.

    Utilizzando le schede di rete che consentono di specificare manualmente una modalitÓ velocitÓ e duplex, verificare che siano configurate sullo stesso valore nei nodi e secondo quanto specificato dal produttore. Per le schede di rete che non supportano impostazioni manuali, attenersi alle specifiche del produttore della scheda.

    Le informazioni che vengono trasferite attraverso la rete heartbeat sono di piccole dimensioni, ma la latenza Ŕ fondamentale per la comunicazione. Se le impostazioni velocitÓ e duplex coincidono, la comunicazione sarÓ affidabile.

    Se non si conosce la velocitÓ supportata della scheda e dei dispositivi connessi, Microsoft consiglia di impostare tutti i dispositivi su un percorso a 10 MB/Sec e Half Duplex. Questa configurazione garantisce una larghezza di banda sufficiente e una comunicazione affidabile. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    174812 Effetti dell'utilizzo dell'impostazione del rilevamento automatico in una scheda di interfaccia di rete di un cluster
    Nota Microsoft sconsiglia l'utilizzo di qualsiasi tipo di scheda a tolleranza d'errore o di "Gruppo" per l'heartbeat. Se Ŕ necessaria la ridondanza per la connessione heartbeat, utilizzare diverse schede di rete impostate su Solo comunicazione interna e definire la prioritÓ di rete nella configurazione del cluster. Segnalare i problemi con le precedenti schede di rete multiport, verificare che il firmware e il driver dispongano della versione pi¨ aggiornata nel caso in cui si utilizzi questa tecnologia.

    Per informazioni sulla compatibilitÓ in un cluster di server, contattare il produttore della scheda rete. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    254101 Gruppo di schede di rete e clustering di server
  12. Nella scheda Binding, fare clic su Tutte le schede nella casella Mostra binding per.
  13. Fare clic sul segno di addizione (+) accanto alla scheda utilizzata per l'interconnessione privata.
  14. Fare clic su Client (TCP/IP) WINS, quindi selezionareDisabilita.Nota Abilitare solo il protocollo TCP/IP sulla scheda heartbeat. Verificare che tutti gli altri siano disabilitati (inclusi gli elementi quali Network Monitor).
  15. Nella casella Mostra binding per fare clic su Tutti i protocolli.
  16. Fare clic sul segno di addizione (+) accanto a Protocollo TCP/IP.
  17. Assicurarsi che la scheda di rete pubblica sia la prima associazione (nella parte superiore dell'elenco di binding). A tale scopo, fare clic sulla scheda di rete privata e utilizzare il pulsante Sposta gi¨. Se si dispone di pi¨ schede di rete pubblica, assicurarsi che la scheda heartbeat sia elencata per ultima. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    193890 Configurazione WINS consigliata per Microsoft Cluster Server
  18. Fare clic su OK per completare la modifica delle proprietÓ di rete e accettare le modifiche.
  19. Riavviare il nodo affinchÚ le modifiche abbiano effetto.
  20. Completare i passaggi precedenti su tutti gli altri nodi nel cluster.
  21. Avviare Amministrazione cluster.
  22. Fare clic sul nome del cluster nella directory principale di amministratore. Scegliere ProprietÓ dal menu File.
  23. Nella scheda PrioritÓ rete, verificare che la rete privata si trovi nella parte superiore dell'elenco. In caso contrario, utilizzare il pulsante Sposta su per alzare il livello di prioritÓ.
  24. Fare clic sulla rete privata, quindi su ProprietÓ.
  25. Selezionare la casella di controllo Abilita la rete all'utilizzo del cluster.
  26. Fare clic su Solo comunicazioni interne al cluster (rete privata).
Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
281662 Nodi cluster di Windows 2000 come controller di dominio

ProprietÓ

Identificativo articolo: 258750 - Ultima modifica: venerdý 25 maggio 2012 - Revisione: 2.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Enterprise Edition
Chiavi:á
kbfixme kbmsifixme kbproductlink kbclustering kbenv kbinfo w2000mscs KB258750
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com