XADM: Come utilizzare l'utilitÓ ExMerge per estrarre i dati da un archivio di informazioni privato danneggiato

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 259688 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

In questo articolo descrive come utilizzare l'utilitÓ ExMerge per estrarre dati di utente da un database Priv.edb Ŕ presenti errori, ad esempio un errore 1018 o errore-1019, quindi portare nuovamente i dati in un nuovo database sullo stesso server.

Informazioni

L'utilitÓ Exmerge Ŕ disponibile nel Resource Kit di Microsoft BackOffice.

╚ possibile utilizzare le procedure descritte in questo articolo solo se il database Ŕ in esecuzione. Tenere presente che se sono presenti errori nel database, alcuni dati utente vengano persi. Perdita di dati dipende esattamente nel punto in cui gli errori presenti nel database. Si noti inoltre che l'utilitÓ Exmerge comporta la perdita di archiviazione a istanza singola, potrebbe comportare un aumento significativo dimensione nel database.

In questa sezione viene descritta la procedura per un processo di ExMerge in due fasi. Questa Ŕ la scelta tipica per gli amministratori perchÚ consente ulteriori maggiore controllo durante il processo.
  1. Accedere come l'account del servizio Exchange 5.5.
  2. Eseguire l'utilitÓ Exmerge e quindi fare clic su Avanti .
  3. Fare clic su Unisci Two-Step e quindi fare clic su Avanti .
  4. Fare clic su passaggio 1: copiare i dati delle cartelle personali e quindi fare clic su Avanti .
  5. Digitare il nome di server per il computer server contenente gli errori e quindi fare clic su Opzioni .
  6. Nella scheda dati , verificare che l'opzione di caselle di controllo utente messaggi e cartelle , Associated Folder Messages e Autorizzazioni delle cartelle siano selezionate.

    Si noti che la casella di controllo di Elementi dal Dumpster per elementi recuperabili che sono stati eliminati dagli utenti (quando Ŕ abilitata l'opzione di Recupero posta eliminata ). Questa opzione richiede pi¨ spazio sulla partizione di destinazione.
  7. Nella scheda Procedure di importazione , fare clic sul metodo che si desidera utilizzare quando si importano i dati da file pst. Unione di dati nell'archivio di destinazione l'opzione che viene utilizzato il pi¨ frequentemente.
  8. Nella scheda date , verificare che tutte le date siano selezionate.
  9. Utilizzo di tutte le impostazioni predefinite nelle altre schede, fare clic su OK e quindi fare clic su Avanti .
  10. L'utilitÓ Exmerge si connette all'archivio informazioni e consente di visualizzare tutti gli utenti nella directory per tale server. Scegliere Seleziona tutto , verificare che tutti gli utenti siano selezionati e quindi fare clic su Avanti .
  11. Nella finestra di messaggio in cui si chiede i file con estensione pst archiviati, fare clic su una partizione con lo spazio necessario per i file pst. ╚ inoltre possibile selezionare i file pst a un altro server se non si dispone di spazio sull'unitÓ locale. Se questo Ŕ il caso, Ŕ necessario connettere un'unitÓ nella posizione remota. Se si copiano i file pst a un altro server, aumenta notevolmente il tempo necessario per eseguire il processo.
  12. Fare clic su Avanti . Il processo inizia esportare i dati nel file pst.
Al termine del processo di esportazione:
  1. Arrestare il servizio Archivio informazioni e quindi rinominare tutte le cartelle MDBDATA sul server. Il database potrebbe essere in una partizione e i file di registro potrebbero essere in un'altra partizione (Ŕ possibile spostarli in un altro server o ridenominazione di visualizzarli, ma Microsoft consiglia che si conserva una copia dei file di database e di registro originali finchÚ non si Ŕ stabilito che questo processo ha funzionato correttamente). ╚ quindi necessario ricreare vuote cartelle MDBDATA sul server.
  2. Avviare il servizio Archivio informazioni. VerrÓ creato un altro database Priv.edb.
  3. Accedere alla cassetta postale e di inviare un messaggio a tutti gli utenti sul server. Questo passaggio Ŕ fondamentale per il processo dell'utilitÓ Exmerge. Per creare le cassette postali nelle tabelle del database Priv.edb, sia necessario inviare un messaggio a esso, o Ŕ necessario aprire la cassetta postale.
  4. Eseguire nuovamente l'utilitÓ Exmerge e quindi fare clic su Avanti .
  5. Fare clic su Unisci Two-Step e quindi scegliere passaggio 2: unire dati da cartelle personali .
  6. Digitare il nome del server, fare clic su Opzioni e quindi verificare che le caselle utente messaggi e cartelle , Associated Folder Messages e Autorizzazioni per le cartelle siano selezionate nella scheda dati .
  7. Lasciare tutti i l'impostazione predefinita l'impostazione su altre schede, fare clic su OK e quindi fare clic su Avanti .
  8. Tutte le cassette postali dal server che Ŕ stato specificato verranno visualizzate nell'elenco. Se non sono visualizzate nell'elenco, annullare il processo e quindi fare riferimento al passaggio 3 perchÚ un utente non ha ricevuto il messaggio iniziale.
  9. Scegliere Seleziona tutto , verificare che tutti gli utenti siano selezionati e quindi fare clic su Avanti .
  10. Scegliere la directory al percorso del file pst dal passaggio 1 della migrazione e quindi fare clic su Avanti per eseguire il processo di.
Dopo avere completato il processo di ExMerge, gli utenti potrebbero essere richiesto che se desiderano i collegamenti per essere modificato al momento dell'accesso dopo i dati sono offerto nuovamente. Si deve scegliere perchÚ sono stati portati i dati in un nuovo Priv.edb Ŕ state rigenerate il database e tutte le tabelle.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 259688 - Ultima modifica: venerdý 27 ottobre 2006 - Revisione: 6.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange Server 5.5 Standard Edition
Chiavi:á
kbmt kbhowto KB259688 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 259688
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Dichiarazione di non responsabilitÓ per articoli della Microsoft Knowledge Base su prodotti non pi¨ supportati
Questo articolo Ŕ stato scritto sui prodotti per cui Microsoft non offre pi¨ supporto. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com