I membri di un gruppo di distribuzione in Exchange Server potrebbe non ricevere i messaggi di posta elettronica che non si specificano un percorso di ritorno in Office 365 dedicato

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2618599 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Si consideri lo scenario seguente in Microsoft Office 365 dedicata:
  • Si dispone di un gruppo di distribuzione che contiene i contatti di posta esterno su un server che esegue Microsoft Exchange.
  • Per inviare un messaggio e-mail al gruppo di distribuzione.
  • L'intestazione del messaggio di posta elettronica non viene specificato un percorso di ritorno.

In questo scenario, alcuni membri del gruppo di distribuzione non venga visualizzato il messaggio di posta elettronica. Inoltre, non viene visualizzato un rapporto di mancato recapito (NDR).


Cause

Questo problema si verifica poiché alcuni server di posta elettronica non accettano i messaggi di posta elettronica che non si specifica un percorso di ritorno. Questo comportamento è un metodo di protezione dalla posta indesiderata. Si consideri, ad esempio, nell'esempio di conversazione di Simple Mail Transfer Protocol (SMTP):

Server: 220 smtp.contoso.com ESMTP Postfix
Client: HELLO relay.example.org
Server: 250 Hello relay.example.org, sono contento in base alle proprie
Client: MAIL FROM:<>
Server: 250 Ok
Client: RCPT TO: username@example.com

In questo esempio, il server destinatario rifiuta il messaggio di posta elettronica perché non dispone di un percorso di ritorno.

Più di frequente, il messaggio di posta elettronica non è un percorso di ritorno quando entrambi gli attributi di gruppo di distribuzione ReportToOriginator e ReportToManager sono impostati su False, come illustrato di seguito:
Get-DistributionGroup testgroup@contoso.com | FL *report* 
ReportToManagerEnabled : False 
ReportToOriginatorEnabled : False

Risoluzione

Per risolvere il problema, impostare il valore del Percorso di ritorno a uno dei seguenti valori:
  • Il manager del gruppo di distribuzione
  • Il mittente del messaggio di posta elettronica
Nota. Solo uno degli attributi deve essere impostato su True. L'impostazione di entrambi gli attributi su True produrrà risultati imprevisti.

Per effettuare questa operazione, utilizzare uno dei metodi descritti di seguito per impostare gli attributi sull'oggetto gestito utilizzando i cmdlet di Windows PowerShell:

Metodo 1: Impostare il valore del percorso di ritorno al proprietario del gruppo di distribuzione indipendentemente dal mittente

A tale scopo, impostare il valore dell'attributo ReportToManagerEnabled su True , utilizzando il seguente cmdlet:
Set-DistributionGroup testgroup@contoso.com ?ReportToManagerEnabled $TRUE

Metodo 2: Impostare il valore del percorso di ritorno al mittente del messaggio

A tale scopo, impostare il valore dell'attributo ReportToOriginatorEnabled su True , utilizzando il seguente cmdlet:
Set-DistributionGroup testgroup@contoso.com ?ReportToOriginatorEnabled $TRUE
Nota. Entrambi gli attributi citati in questi metodi sono gli attributi del flusso diretto di Microsoft Managed Services servizio Provisioning Provider (MMSSPP). Pertanto, qualsiasi modifica apportata a questi attributi nell'ambiente gestito viene sovrascritti durante la successiva sincronizzazione di MMSSPP. Qualsiasi modifica permanente a questi attributi deve essere effettuate in servizi di dominio attivo del cliente e queste modifiche devono essere in grado di eseguire la sincronizzazione tramite MMSSPP.

Questi attributi vengono visualizzati in servizi di dominio Active Directory come indicato di seguito:
  • ReportToOwner
  • ReportToOriginator

Proprietà

Identificativo articolo: 2618599 - Ultima modifica: giovedì 13 dicembre 2012 - Revisione: 4.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Business Productivity Online Dedicated
  • Microsoft Business Productivity Online Suite Federal
  • Microsoft Exchange Online
  • Microsoft Exchange Online Dedicated
Chiavi: 
vkbportal226 kbmt KB2618599 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 2618599
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com