Stato di "Configurazione di macchina virtuale non supportata" sulla macchina virtuale VMware in System Center Virtual Machine Manager

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2622238 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Una macchina virtuale in Microsoft System Center Virtual Machine Manager viene visualizzato lo stato di "Configurazione di macchina virtuale non supportata". Quando si visualizzano le proprietà, scheda Generale consente di visualizzare l'ultimo errore di aggiornamento:

Errore (10632): Il software di virtualizzazione sull'host selezionato non supporta dischi rigidi virtuali su un bus IDE. Specificare un host che esegue Windows Hyper-V o Server virtuale o modifica il tipo di bus, e quindi per l'operazione.

Cause

System Center 2012 Virtual Machine Manager non supporta dischi rigidi virtuali collegati a un bus IDE su un host di VMware. Sebbene macchine virtuali VMware devono eseguire l'avvio da un controller SCSI, è possibile collegare un disco virtuale secondario a un controller IDE nelle versioni successive di VMware. (Si tratta di una configurazione supportata).

Risoluzione

Per risolvere questo problema, convertire il disco rigido da IDE a SCSI attenendosi alla seguente procedura:

  1. Utilizzando gli strumenti di VMware, individuare il percorso dell'archivio dati lungo il quale si trova la macchina virtuale.

    Ad esempio, il percorso sarà simile al seguente:

    /vmfs/volumi/<datastore_name>/</datastore_name>vm_name>/
  2. Dalla Console di servizio ESX, aprire il disco primario (con estensione VMDK) in un editor di testo e quindi individuare la seguente riga:
    ddb.adapterType = "ide"
  3. Modificare il tipo di adattatore per il tipo di controller appropriato, come segue:

    Per LSI Logic, modificare la riga come segue:
    ddb.adapterType = "lsilogic"
    Per la logica di Bus, modificare la riga come segue:
    db.adapterType = "buslogic"
  4. Salvare il file.
  5. Dall'infrastruttura VMware/vSphere client, fare clic su Modifica impostazioni per la macchina virtuale.
  6. Selezionare il disco virtuale IDE.
  7. Selezionare il rimuovere il disco opzione per rimuovere il disco dalla macchina virtuale e quindi fare clic suOK.

    Avviso. Assicurarsi di non selezionareElimina dal disco.
  8. Dal menu Modifica impostazioniper questa macchina virtuale, selezionare Aggiungi>disco>Disco virtuale esistente di utilizzo.
  9. Passare al percorso del disco e quindi aggiungerlo alla macchina virtuale.
  10. Selezionare il tipo di adattatore lo stesso controller di passaggio 2. L'ID SCSI devono essere SCSI 0:0.
  11. Se la macchina virtuale è presente una periferica CD-ROM, potrebbe essere necessario modificare il canale IDE da IDE 0:1 IDE 0:0. Se questa opzione non è disponibile (appare ombreggiata), rimuovere il CD-ROM dalla macchina virtuale e quindi reinserirlo. Consente di impostare il canale IDE 0:0.
Per informazioni più recenti da VMware su questo processo, vederehttp://KB.VMware.com/selfservice/microsites/Search.do?Language=en_US&cmd=displayKC&externalId=1016192.

Declinazione di responsabilità di informazioni di terze parti

Riduci l'immagineEspandi l'immagine
assets folding start collapsed
Microsoft fornisce informazioni di contatto di terze parti per facilitare l'individuazione del supporto tecnico. Le informazioni di contatto possono essere modificate senza preavviso. Microsoft non garantisce l'accuratezza delle informazioni per contattare altri produttori.
Riduci l'immagineEspandi l'immagine
assets folding end collapsed

Declinazione di responsabilità di informazioni di terze parti

Riduci l'immagineEspandi l'immagine
assets folding start collapsed
I prodotti di terze parti descritti in questo articolo sono forniti da società indipendenti da Microsoft. Microsoft non rilascia alcuna garanzia implicita o esplicita, sulle prestazioni o sull'affidabilità di questi prodotti.
Riduci l'immagineEspandi l'immagine
assets folding end collapsed

Informazioni

Mentre la macchina virtuale è in questo stato, può essere gestita solo tramite l'utilizzo di strumenti di VMware, ad esempio il client vSphere.

Proprietà

Identificativo articolo: 2622238 - Ultima modifica: giovedì 28 novembre 2013 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft System Center Virtual Machine Manager 2008
  • Microsoft System Center 2012 R2 Virtual Machine Manager
  • Microsoft System Center 2012 Virtual Machine Manager
Chiavi: 
kbmt KB2622238 KbMtit
Traduzione automatica articoli
IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l?obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 2622238
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com