Informazioni per amministratori sull'Outlook e-mail security update

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 263296 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo vengono fornite informazioni per professionisti IT (Information Technology) e amministratori su Microsoft Outlook E-mail Security Update Ŕ stato rilasciato il 7 giugno 2000.

Importante: questo articolo non include informazioni generali sull'aggiornamento della protezione. Prima di leggere questo articolo, si consiglia di acquisire familiaritÓ con le informazioni nell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
262617 Informazioni su Outlook e-mail security update

Informazioni

Cenni preliminari

Aggiornamento per la protezione della posta elettronica di Microsoft Outlook fornisce numerose funzionalitÓ di protezione sono progettate per impedire la diffusione di allegati dannosi e codice personalizzato. Se si utilizza Microsoft Exchange Server, gli amministratori possono controllare il comportamento di queste nuove funzionalitÓ. Tuttavia, agli amministratori di personalizzare le impostazioni, gli utenti devono disporre la loro posta viene recapitata in una cassetta postale di Exchange Server. Qualsiasi configurazione posta in arrivo venga recapitata in un file delle cartelle personali (pst) non Ŕ possibile utilizzare le impostazioni personalizzate (ad esempio, se si utilizza Outlook in modalitÓ solo posta Internet (IMO)).

Gli utenti non possono controllare le impostazioni personalizzabili perchÚ l'amministratore controlla tutte le impostazioni. Le impostazioni vengono memorizzate in una cartella pubblica sul computer Exchange Server e solo l'amministratore ha accesso completo alla cartella; tutti gli altri utenti dispongono di autorizzazioni di sola lettura. Quando un utente avvia Outlook, Outlook controlla una chiave del Registro di sistema di Windows per vedere se l'amministratore ha specificato che l'utente pu˛ utilizzare impostazioni personalizzate. Se la chiave del Registro di sistema non viene trovata o non Ŕ impostata la chiave del Registro di sistema per attivare le impostazioni personalizzate, Outlook utilizza le impostazioni di protezione massima predefinite e tutte le funzionalitÓ dell'aggiornamento della protezione sono attivate. Se la chiave del Registro di sistema esiste, tuttavia, Ŕ impostata per attivare le impostazioni personalizzate, verranno recuperate le impostazioni dell'utente dalla cartella pubblica sul computer Exchange Server.

Una volta che le impostazioni di protezione personalizzate impostate e correttamente funzionano, sincronizzate automaticamente queste impostazioni di protezione personalizzate se gli utenti lavorano fuori rete utilizzando un file delle cartelle fuori rete (ost). A tale scopo, gli utenti devono aggiungere la cartella pubblica delle impostazioni di protezione di Outlook alla cartella Preferiti e quindi sincronizzare le cartelle.
Per ulteriori informazioni sulle cartelle non in linea e come utilizzarli, fare clic sul seguente numero di articolo per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
182158(CW) Quali sono le cartelle fuori rete e come si utilizza?

Come ottenere gli strumenti e informazioni per amministratori

Il sito Web di Microsoft Office Resource Kit (ORK) contiene informazioni e gli amministratori possono scaricare i file. Informazioni generali su come amministrare l'aggiornamento della protezione sono disponibile il seguente sito Web Microsoft:
White Paper di Office 2000 Outlook 98/2000 E-mail Security Update
Il file Admpack.exe exe contiene i seguenti file:
  • File Readme. txt contenente documentazione per gli amministratori.
  • Il modello di modulo di protezione di Outlook (OutlookSecurity).
  • Un file di criteri (Outlk9) per i computer sono impostati con criteri di sistema. Questo file pu˛ essere utilizzato con Microsoft Outlook 2000 e non deve essere utilizzato con Outlook 98.

Come impostare la cartella impostazioni di protezione di Outlook

Nota: utilizzando impostazioni personalizzate con Outlook E-mail Security Update Ŕ supportata solo in Microsoft Exchange Server versione 5.0 o versione successiva. Versione di Microsoft Exchange Server 4. x non Ŕ supportata.

Le impostazioni di protezione di Outlook dell'organizzazione vengono archiviate nella cartella impostazioni di protezione di Outlook. Le impostazioni vengono configurate dall'amministratore e ogni singolo computer client pu˛ recuperarle da questa cartella a ogni avvio di Outlook.

Sezione 2.2 del file Readme. txt viene descritto come impostare la cartella pubblica. ╚ necessario denominare la cartella "Outlook Security Settings" (senza virgolette) e deve trovarsi nella cartella tutte le cartelle pubbliche.

Come creare la cartella

Per creare la cartella impostazioni di protezione di Outlook:
  1. Nel riquadro elenco cartelle fare doppio clic su Tutte le cartelle pubblichee quindi fare clic su Nuova cartella.

    Nota: se il riquadro elenco cartelle non Ŕ visualizzato, scegliere Elenco cartelle dal menu Visualizza .
  2. Tipo Impostazioni di protezione di Outlook come nome della cartella.
  3. Mantenere le impostazioni predefinite nella finestra di dialogo proprietÓ e quindi fare clic su OK.

Come impostare le autorizzazioni sulla cartella impostazioni di protezione di Outlook

Dopo aver creato la cartella impostazioni di protezione di Outlook, Ŕ necessario impostare le autorizzazioni appropriate per la cartella. Come creatore della cartella automaticamente Ŕ necessario disporre delle autorizzazioni di proprietario sulla cartella. Se si desidera consentire ad altri utenti impostazioni di protezione di Outlook, Ŕ possibile concedere loro le autorizzazioni di proprietario sulla cartella. Si consiglia di eseguire questa operazione con cautela. Per modificare le autorizzazioni sulla cartella:
  1. Nel riquadro elenco cartelle destro del mouse sulla cartella Impostazioni di protezione di Outlook , fare clic su proprietÓe quindi fare clic sulla scheda autorizzazioni .
  2. Nell'elenco delle autorizzazioni, fare clic su predefinitoe quindi modificare il ruolo di revisore , perchÚ gli utenti necessitano solo di autorizzazioni di lettura di base per la cartella.
  3. Se si desidera consentire ad altri utenti amministrare la cartella, fare clic sul pulsante Aggiungi per aggiungere i relativi nomi. Assegnare le autorizzazioni di proprietario per gli utenti che Ŕ stato aggiunto.
  4. Fare clic su OK.
Tutti gli utenti possono visualizzare la cartella impostazioni di protezione di Outlook nell'elenco delle cartelle pubbliche. Inoltre, gli utenti possono aprire gli elementi che contengono le impostazioni e visualizzare tutti gli altri utenti configurazione.

Come utilizzare il modulo di protezione di Outlook

Quando si utilizza il modulo di protezione di Outlook, Ŕ possibile modificare le impostazioni di protezione per gli utenti di Outlook. Sezione 2.3 del file Readme. txt vengono fornite procedure dettagliate su come installare il modulo. Dopo aver installato il modulo, Ŕ il modulo predefinito per la cartella impostazioni di protezione di Outlook ed Ŕ possibile fare clic su nuovo per aprire il modulo e creare una nuova impostazione di protezione.

Quando si utilizza il modulo di protezione di Outlook, Ŕ possibile creare un elemento nella cartella che contiene le impostazioni di protezione predefinito per gli utenti. Inoltre, Ŕ possibile utilizzare il modulo per creare elementi aggiuntivi nella cartella. ogni elemento Ŕ un'eccezione per le impostazioni di protezione predefinite. Ad esempio, Ŕ possibile creare un elemento "Power Users" nella cartella che contiene un elenco dei membri del gruppo e le impostazioni personalizzate che hanno. Il modulo memorizza il nome dell'utente nella casella membri del modulo e le impostazioni vengono memorizzate in una varietÓ di campi definiti dall'utente di Outlook nell'elemento. Le impostazioni configurabili includono allegati, il modello a oggetti di Outlook, Simple MAPI Messaging Application Programming Interface (), Collaboration Data Objects (CDO) e il tipo di estensioni di file di livello 1 o livello 2 sono elencati. Il file Readme. txt contiene informazioni pi¨ dettagliate sulle singole impostazioni.

Quando si utilizza la casella membri del modulo, digitare gli indirizzi di posta elettronica risolvibili punto e virgola delimitati in modo che l'intero elenco pu˛ essere risolto, come se si stesse immettendo il testo nella casella a del messaggio di posta elettronica. I dati dalla casella membri vengono archiviati nel campo a dell'elemento.

Quando si digitano le estensioni di file del modulo, come specificato nel file Readme. txt, assicurarsi che ogni estensione di file non include un punto (.) prima dell'estensione di file, che siano separate con un punto e virgola (;) e che non contengano spazi tra le estensioni di file. Ad esempio:
XYZ, yxz; ABC
Nota: il modulo contiene le impostazioni per il modello oggetti CDO, ma queste impostazioni non funzionano se non si installa l'aggiornamento della protezione posta elettronica CDO. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
268462Informazioni sull'aggiornamento della protezione posta elettronica CDO
Si noti che la cartella opera su una base di "elemento creato pi¨ di recente". Se si aggiunge un utente a pi¨ di un gruppo, quando Outlook viene avviato Trova e utilizza pi¨ di recente creato elemento che contiene tale utente. Outlook non vengono recuperati tutti gli elementi dalla cartella e Outlook non vengono valutate tutte le autorizzazioni concesse all'utente tramite la cronologia della cartella. Pertanto, Ŕ importante pianificare i gruppi di impostazioni di protezione e gli utenti che sono membri di ogni gruppo.

Come aggiornare un'installazione amministrativa

Se gli utenti dell'organizzazione eseguono Outlook o Microsoft Office da un percorso server ORK vengono forniti dettagli su come applicare l'aggiornamento di protezione posta elettronica di Outlook a un'installazione basata su server (il "setup /a" comando).

Informazioni sulla chiave del Registro di sistema Windows

Quando un utente avvia Outlook, Outlook consente di verificare se una chiave del Registro di sistema Ŕ impostata e configurata per utilizzare le impostazioni di protezione personalizzate. In questo caso, verranno recuperate le impostazioni dell'utente dalla cartella pubblica delle impostazioni di protezione di Outlook.

La chiave del Registro di sistema contiene un valore DWORD ed Ŕ nel seguente percorso:
HKEY_CURRENT_USER\SOFTWARE\Policies\Microsoft\Security\CheckAdminSettings
Il valore di CheckAdminSettings pu˛ contenere i seguenti valori:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Sullo stato dei tastiDescrizione
Nessuna chiaveOutlook utilizza le impostazioni amministrative predefinite.
Impostare su 0Outlook utilizza le impostazioni amministrative predefinite.
Impostare su 1La ricerca effettuata per le impostazioni amministrative personalizzate nella cartella impostazioni di protezione di Outlook.
Impostare su 2La ricerca effettuata per le impostazioni amministrative personalizzate nella cartella impostazioni di protezione di Outlook 2002.
Impostato in modo diversoOutlook utilizza le impostazioni amministrative predefinite.
Importante: il comportamento descritto risulti diverso da quello descritto nella sezione 2.4 del file Readme. txt. Il file Readme. txt implica che se non si dispone di alcuna chiave o se la chiave ha un valore pari a zero, la ricerca per le impostazioni del server. Questo non Ŕ corretto. l'impostazione predefinita Outlook vengono utilizzate le impostazioni di "bloccare", non le impostazioni vengono memorizzate nella cartella impostazioni di protezione nella cartella pubblica.

Sezione 2.4 del file Readme. txt fornisce informazioni dettagliate su come distribuire il Registro di sistema nei computer dell'utente. Il metodo utilizzato per distribuire il Registro di sistema dipende dalla configurazione e o meno i criteri sono in vigore.

Come creare manualmente la chiave del Registro di sistema

Per informazioni su come creare la chiave del Registro di sistema, vedere la sezione 2.4.3 del file Readme. txt.

Come implementare l'aggiornamento della protezione su server di posta di terze parti

Per ulteriori informazioni sull'implementazione dell'aggiornamento della protezione su server di posta di terze parti, fare clic sul seguente numero di articolo per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
265717L'implementazione di Outlook e-mail security update in altri server di posta

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sull'aggiornamento della protezione posta elettronica di Outlook, fare clic sui seguenti numeri di articolo per visualizzare gli articoli della Microsoft Knowledge Base:
262617Informazioni su Outlook e-mail security update
262700 Informazioni per gli sviluppatori su Outlook e-mail security update
263296 Informazioni per amministratori sull'Outlook e-mail security update
262618 Problemi noti relativi all'aggiornamento della protezione posta elettronica di Outlook
264566 Programma di installazione problemi noti con Outlook e-mail security update
264127 Problemi noti di interoperabilitÓ con Outlook e-mail security update
264129 Problemi noti di terze parti con l'aggiornamento per la protezione della posta elettronica per Outlook 98

ProprietÓ

Identificativo articolo: 263296 - Ultima modifica: venerdý 28 giugno 2013 - Revisione: 4.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Outlook 98 Standard Edition
Chiavi:á
kbinfo kbmt KB263296 KbMtit
Traduzione automatica articoli
IMPORTANTE: il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l?obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre Ŕ perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilitÓ per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualitÓ della traduzione.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 263296
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Dichiarazione di non responsabilitÓ per articoli della Microsoft Knowledge Base su prodotti non pi¨ supportati
Questo articolo Ŕ stato scritto sui prodotti per cui Microsoft non offre pi¨ supporto. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com