L'estensione dello spazio su disco di un oggetto esistente condivisa disco con il servizio cluster di Windows

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 263590 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sintomi

In questo articolo viene descritto come estendere lo spazio su disco di un disco definito dall'hardware con il servizio cluster di Windows. Se si aggiunge ulteriore spazio a un disco del server cluster esistente a livello hardware, Ŕ necessario eseguire passaggi aggiuntivi per assicurarsi che il sistema riconosce questo ulteriore spazio su disco.

Per ulteriori informazioni sui cluster di Windows 2000, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
304736Per estendere la partizione di un cluster di disco condivise

Risoluzione

Per aggiungere spazio su disco a un disco del server cluster esistente a livello hardware, utilizzare uno dei metodi descritti di seguito.

Metodo 1: Creare una nuova partizione sul disco fisico corrente

Per ulteriori informazioni su come creare una nuova partizione del disco fisico corrente, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
175278Come installare ulteriori unitÓ il bus SCSI condiviso

Metodo 2: Elimina la partizione corrente e creare una nuova partizione

importante Questa sezione, metodo o l'attivitÓ sono contenute procedure viene illustrato come modificare il Registro di sistema. Tuttavia, possono causare seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo errato. Pertanto, assicurarsi che questa procedura con attenzione. Per maggiore protezione, Ŕ eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. ╚ quindi possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
322756Come eseguire il backup e il ripristino del Registro di sistema in Windows

╚ possibile eliminare la partizione esistente e creare una nuova partizione che include tutto lo spazio disponibile sul disco. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Nel nodo 2, modificare il valore di avvio manuale per i seguenti elementi:
    • Clusdisk (nello strumento di periferiche nel Pannello di controllo)
    • Cluster Service (nello strumento Servizi nel Pannello di controllo)
  2. Riavviare il nodo 2.
  3. Quando il menu di Avvio del caricatore del sistema operativo Ŕ visualizzato, premere BARRA SPAZIATRICE. Questa procedura impedisce il caricamento Microsoft Windows NT.

    Nota : questa procedura Ŕ necessario mantenere terminazione sul bus SCSI condiviso in alcune configurazioni hardware.
  4. Nel nodo 1, modificare il valore di avvio manuale per i seguenti elementi:
    • Clusdisk (nello strumento di periferiche nel Pannello di controllo)
    • Cluster Service (nello strumento Servizi nel Pannello di controllo)
    Nota : non tenta di arrestare la risorsa Clusdisk. In caso contrario, Ŕ potrebbe essere visualizzato il seguente messaggio di errore:
    Errore 2191: La richiesta di pausa o stop non Ŕ valido per questo servizio.
  5. Riavviare il nodo 1. importante : per questo passaggio, avere deve eseguito le operazioni necessarie, come indicato dal fornitore dell'hardware, per estendere lo spazio esistente a livello hardware.

  6. Eseguire il backup di tutte le informazioni sul disco condiviso Ŕ esteso. ╚ necessario verificare che il backup sia completo e accurato.

    attenzione : dopo che si estende il volume, tutti i dati viene eliminata e se necessario un backup completo per ripristinare i dati.
  7. Eliminare tutte le partizioni sul disco condiviso da estendere.
  8. Creare una nuova partizione che utilizza tutto lo spazio libero sul disco condiviso, formattare il disco con file system NTFS e quindi assegnare la stessa lettera di unitÓ del disco precedente era il disco.
  9. Ripristinare tutti i dati nel disco condiviso.
  10. Dopo aver verificato che i dati viene ripristinati correttamente, eseguire il file di Regedt32.exe.
  11. Individuare HKey_Local_Machine. Scegliere dal menu Registro di sistema a discesa, caricare hive . Nella finestra di dialogo Apri , individuare \%System_root%\Cluster e quindi fare clic su file Clusdb . Aprire il file e quando chiesto un nome per la chiave del Registro di sistema, denominarla "cluster" (senza virgolette).
  12. Espandere l'hive di cluster, individuare ed espandere la chiave di risorse. VerrÓ visualizzato un elenco di risorse con identificativo universale globale (GUID). Fare clic sul primo GUID . Sul lato destro dello schermo Ŕ informazioni su questo GUID. Continuare a scegliere i GUID fino a individuare quello per il disco che Ŕ appena esteso ("tipo" Mostra il disco fisico e il "nome" viene indicato quale disco si sta esaminando).
  13. Quando si individua il disco Ŕ esteso, espandere la chiave GUID per tale disco. Una chiave dei parametri si trova sotto la chiave GUID. Quando si sceglie la chiave Parameters , il lato destro della finestra include due valori: una chiave Diskinfo e una chiave di firma. Fare clic sulla chiave Diskinfo sul lato destro e quindi eliminarlo.

    importante : non eliminare la chiave di firma.
  14. Passare nuovamente alla directory principale dell'hive del cluster fare clic sul Registro di sistema menu a discesa e quindi fare clic su Scarica hive . Pu˛ informare Ŕ che la chiave e tutte le sottochiavi sono da rimuovere. Questo messaggio Ŕ normale comportamento.
  15. Chiudere il file di Regedt32.exe.

    Individuare CLUSDB nella directory c:\winnt\cluster e la copia su un disco floppy o altra posizione disponibile per entrambi i nodi (non i dischi condivisi).
  16. Avviare il programma di Explorer.exe e individuare l'unitÓ quorum. Individuare la cartella MSCS dell'unitÓ quorum. In directory MSCS denominata controllo possono essere presenti uno o pi¨ file *** tmp. Rinominare tutti i file TMP nella cartella MSCS (Ŕ possibile eliminarli se si desidera, ma Ŕ pi¨ sicuro di rinominarli).
  17. Avviare la periferica del disco del cluster manualmente e reimpostare il valore di avvio al "sistema".
  18. Avviare il servizio cluster manualmente e reimpostare il valore di avvio su "automatico".
  19. Aprire Amministrazione Cluster sul computer per verificare che tutte le risorse siano in linea.

    • Arresto del nodo 1.
    • Nodo del avvio 2.
    • In Disk Administrator per verificare che la partizione ricreata disponga della lettera corretta in base a passaggio # 8 sopra.
    • COPY CLUSDB nella directory c:\winnt\cluster dal disco floppy o altra posizione utilizzata in 15a passaggio precedente.
    • Ripristinare le impostazioni predefinite i valori di avvio, eseguire non inizio:

      periferica disco del cluster a. - reimpostare il relativo valore di avvio "sistema".
      b. servizio cluster, reimpostare il valore di avvio su "automatico".
  20. Arresto del nodo 2, nodo 1 di riavvio. Tutti gli elementi devono continuare a lavorare.
  21. Se tutte le risorse sono in linea, attivare il nodo 2.
  22. Esito negativo il gruppo di risorse che contiene il disco appena esteso e indietro tra i nodi cluster per verificare che Ŕ in linea in dei nodi.

Status

Questo comportamento legato alla progettazione.

Informazioni

importante : questo articolo si presuppone che la firma del disco non Ŕ stato modificato. Se il "contenitore" o il disco fisico Ŕ stato eliminato e ricreato avrÓ una nuova firma del disco. Per gestire nuove firme del disco, attenersi alla procedura in:
243195ID evento 1034 per MSCS condivise disco dopo la sostituzione del disco
Alcuni dischi definito dall'hardware possono avere un proprio spazio assegnato aumentato senza la perdita o il ripristino di tutti i dati giÓ presenti nei dischi. Quando questo tipo di disco Ŕ lo spazio assegnato aumentato a livello hardware, sistema operativo del computer mostra che spazio libero aggiuntivo Attiva ora un esiste alla fine del disco. Sistema operativo del computer, tuttavia, non mostra che la partizione del disco esistente effettivamente Ŕ stato esteso.

Un metodo per estendere una partizione consiste nel creare un insieme di volumi software costituito da spazio su disco precedente e lo spazio appena aggiunto che assicura che Ŕ possibile estendere la partizione corrente per includere lo spazio su disco appena aggiunto. In un server Windows Clustering, tuttavia, il precedente metodo non Ŕ un'opzione valida poichÚ servizio cluster di Windows non supporta il set di tolleranza d ' errore software.

Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito:
171052Set FT di software non supportati in Microsoft Cluster
237853Non disponibile configurazione dei dischi dinamici per dischi di cluster di server

ProprietÓ

Identificativo articolo: 263590 - Ultima modifica: mercoledý 1 novembre 2006 - Revisione: 1.3
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Enterprise Edition
Chiavi:á
kbmt kbclustering kbprb KB263590 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 263590
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com