Estensione PAE (Physical Addressing Extension) Intel in Windows 2000

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 268363 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

Windows 2000 Advanced Server e Windows 2000 Datacenter Server supportano la parte di memoria RAM che eccede i 4 GB mediante la specifica PAE (Physical Addressing Extension) di Intel. Windows 2000 Advanced Server può supportare al massimo 8 GB, mentre Windows 2000 Datacenter Server può supportare un massimo di 32 GB. È possibile attivare la specifica PAE nel file Boot.ini. Per attivare la specifica PAE, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic sul pulsante Start, quindi scegliere Esegui.
  2. Digitare X:\boot.ini, dove X è la lettera di unità del percorso dei file di avvio: Ntldr, Boot.ini e così via.
  3. Modificare la riga che corrisponde al sistema operativo in uso aggiungendo l'opzione /PAE.
  4. Salvare il file e riavviare il computer.
Sebbene sia attivata la specifica PAE, l'architettura sottostante del sistema continua a basarsi su indirizzi lineari a 32 bit. Ciò consente di conservare in modo efficace i 2 GB di spazio per le applicazioni e i 2 GB di spazio per la modalità kernel in quanto sono disponibili solo 4 GB di indirizzi. Di questo aumento della RAM possono tuttavia beneficiare immediatamente più processi in quanto hanno una minore probabilità di imbattersi in limitazioni della memoria fisica e nella necessità di essere memorizzate nel file di paging. Inoltre, le applicazioni possono essere modificate al fine di utilizzare l'API AWE per allocare la memoria al di fuori dello spazio per i processi delle applicazioni, aggirando in tal modo il limite di 2 GB imposto per le applicazioni.

Informazioni

Se è attivata la specifica PAE, il sistema operativo passa dalla conversione degli indirizzi lineari a due livelli alla conversione degli indirizzi a tre livelli. Il livello di conversione aggiuntivo consente di accedere alla memoria fisica che si trova oltre i 4 GB. Anziché essere suddiviso in tre distinti campi per l'indicizzazione nelle tabelle di memoria, un indirizzo lineare viene suddiviso in quattro campi distinti: un campo da 2 bit, due campi da 9 bit e un campo da 12 bit che corrisponde alla dimensione di pagina implementata dall'architettura Intel (4 KB).

Durante un cambio di contesto il registro CR3 viene impostato dal sistema operativo in modo che faccia riferimento a un indice di puntatore di directory di pagina di 2 bit. I primi due bit sono utilizzati come indice della tabella, mentre il valore risultante fa riferimento a una directory di pagina. Il primo campo da 9 bit viene quindi utilizzato per indicizzare la directory di pagina. Il valore indicizzato fa riferimento a una tabella di pagina. Il secondo campo da 9 bit è un indice della tabella di pagina. Questo valore fa riferimento a una pagina in memoria nella quale si trova il byte desiderato. Per individuare questo byte è sufficiente l'utilizzo dei restanti dodici bit di dati, che indicizzano la pagina.

Se si aggiunge ulteriore memoria, il BIOS è in grado di riconoscere l'intera quantità di memoria RAM fisica installata sul server. Tuttavia, Windows sarà in grado di riconoscere solo una parte della RAM. Se il server include la funzionalità di memoria ridondante, a Windows non viene esposta l'intera quantità di RAM. La funzionalità di memoria ridondante fornisce al sistema un banco di memoria di failover in caso di mancato funzionamento di uno dei banchi di memoria. La funzionalità di mirroring della memoria suddivide i banchi di memoria in un set di mirroring. Entrambe le funzionalità vengono attivate nel BIOS e non sono accessibili da Windows. Per modificare le impostazioni relative a questa funzionalità, può essere necessario fare riferimento al manuale per l'utente del sistema o al sito Web della casa produttrice.

Se ad esempio si utilizza un sistema in cui sono installati 4 GB di RAM e in seguito si aggiungono altri 4 GB di RAM, è possibile che Windows riconosca solo 4 GB o 6 GB di memoria RAM fisica invece degli 8 GB totali. Pertanto è possibile che a propria insaputa sia attiva una di queste funzionalità nei nuovi banchi di memoria. In tal caso i sintomi sono analoghi a quelli che possono manifestarsi se al file Boot.ini non viene aggiunta l'opzione /PAE.

Proprietà

Identificativo articolo: 268363 - Ultima modifica: venerdì 26 ottobre 2007 - Revisione: 3.5
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
Chiavi: 
kbinfo kbperformance kbpae kbenv kbproductlink KB268363
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com