BUG: Errore 22018 "carattere non valido valore per la specifica del cast" con SQL Server 6.5

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 269011 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sintomi

Quando un'API ODBC funziona ad esempio chiamate SQLExecute una stored procedure che ha una chiamata a sp_getbindtoken o che attiva un trigger che dispone di una chiamata a sp_getbindtoken , è possibile che venga visualizzato il seguente messaggio di errore:
DIAG [22018] [Microsoft] [ODBC SQL Server Driver] valore di carattere non valido per la specifica del cast (0)
SQLExecute restituisce SQL_SUCCESS_WITH_INFO, ma segnala l'errore precedente.

Workaround

Rimuovere la chiamata alla sp_getbindtoken stored procedure di sistema o eliminare i parametri di output.

Status

Microsoft ha confermato che si tratta da un problema in SQL Server 6.5.

Questo errore non si verifica con SQL Server 7.0 o SQL Server 2000.

Informazioni

Questo errore si verifica solo con SQL Server 6.5, inclusi Service Pack 1 tramite 5a. Questo errore non si verifica quando la stored procedure viene chiamata da isql o non ha nessun parametro di output.

Quando viene chiamato da un'applicazione ODBC, l'esecuzione di stored procedure restituisce un valore restituito che indica esito positivo ma genera questo errore e non viene passato nuovamente i parametri di output. La chiamata di API ODBC SQLExecute restituisce SQL_SUCCESS_WITH_INFO e il messaggio di errore sopra riportato.

Procedura per riprodurre il problema

  1. Creare una tabella, una stored procedure e trigger nel database pubs utilizzando lo script SQL riportato di seguito:
    create table emp_table (emp_id int primary key,
                            emp_name varchar(80) not null )
    go
    
    create trigger TR_emp_table_ins on emp_table
    for insert as
    begin
        declare @token_value varchar(255)
        exec master..sp_getbindtoken @token_value output
    end
    go
    
    create procedure test_proc_one
        @return_code int output,
        @error_code int output
    as
    begin
        declare @token_value varchar(255)
        declare @max_emp_id int
    
        select @return_code = 13
        begin tran
        select @max_emp_id = max(emp_id) from emp_table
    
        if @max_emp_id is null
        begin
            select @max_emp_id = 1
        end
        else
        begin
            select @max_emp_id = @max_emp_id + 1
        end
    
        insert into emp_table values(@max_emp_id, 'John Doe')
    
        if @@error <> 0
        begin
            raiserror('Insert into employee_list failed for emp_id %d', 16, -1, @max_emp_id)
            rollback tran
            select @return_code = -100
            select @error_code = -200
        end
        else
        begin
            commit tran
            select @return_code = 0
            select @error_code = 2
        end
    
    end /* procedure test_proc_one */ 
    go
    					
  2. Eseguire lo script SQL riportato di seguito all'interno di isql . Dovrebbe avere esito positivo e l'inserimento di una riga nella tabella di test, emp_table:
    declare @ret_value int
    declare @err_code int
    declare @string varchar(255)
    
    select @ret_value = 10
    select @err_code = 20
    
    exec test_proc_one @ret_value output, @err_code output
    
    select @string = 'test_proc_one set ret_value to ' + rtrim(convert(varchar(16), @ret_value))
                     + ' and err_code to ' + rtrim(convert(varchar(16), @err_code))
    
    print @string
    
    select * from emp_table
    					
  3. Chiamare la stessa stored procedure da un'applicazione ODBC utilizzando il codice di esempio riportato di seguito. Lo stesso errore può anche essere riprodotto utilizzando lo strumento di ODBC test chiamando le funzioni di illustrato nella stessa sequenza.
    	SQLRETURN rc;
    	SQLCHAR*  SQLStr = "{call test_proc_one(?,?)}";
       	SQLINTEGER nReturnCode = SQL_NTS;
    	SQLINTEGER nErrorCode = SQL_NTS;
    	SQLINTEGER cbReturnCode = SQL_NTS;
    	SQLINTEGER cbErrorCode = SQL_NTS;
    
    	/* Prepare the statement, bind parameters, and execute the statement */ 
    	rc = SQLPrepare(hStmt, SQLStr, SQL_NTS);
    	rc = SQLBindParameter(hStmt, 1, SQL_PARAM_OUTPUT, SQL_C_LONG, SQL_INTEGER, 
    		                    0, 0, &nReturnCode, 0, &cbReturnCode);
    	rc = SQLBindParameter(hStmt, 2, SQL_PARAM_OUTPUT, SQL_C_LONG, SQL_INTEGER,
    		                    0, 0, &nErrorCode, 0, &cbErrorCode);
    	rc = SQLExecute(hStmt);
    
    	do {
    	   rc = SQLMoreResults(hStmt);
    	} while (rc != SQL_NO_DATA);
    					
  4. I risultati del passaggio sopra indicati lo stato SQL 22018 e messaggio di "valore di carattere non valido per la specifica del cast" con codice restituito SQL_SUCCESS_WITH_INFO. Di seguito è riportato un registro traccia di esempio ODBC:
    mssamp          163:166	EXIT  SQLExecute  with return code 1 (SQL_SUCCESS_WITH_INFO)
    		HSTMT               0x00cc2158
    
    		DIAG [22018] [Microsoft][ODBC SQL Server Driver]Invalid character value for cast specification (0) 
    					

Proprietà

Identificativo articolo: 269011 - Ultima modifica: martedì 5 giugno 2007 - Revisione: 3.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SQL Server 6.5 Standard Edition
  • Microsoft Data Access Components 2.1
  • Microsoft Data Access Components 2.5
Chiavi: 
kbmt kbbug kbdatabase kbpending KB269011 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 269011
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com