Errore quando si utilizza lo strumento Analizzatore di connettivitā remota per eseguire il test di Outlook via Internet in un ambiente Office 365: "L'autenticazione reciproca non č possibile stabilire"

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2710606 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

PROBLEMA

Nota. Lo scenario seguente si applica solo ai clienti di Microsoft Office 365 con una distribuzione di ibridi di locali di Exchange Server ed Exchange Online.

Quando si utilizza lo strumento Analizzatore di connettivitā remota Microsoft per verificare la funzionalitā Outlook via Internet in un ambiente di Microsoft Office 365, lo strumento viene visualizzato il seguente messaggio di errore:
Non č possibile stabilire l'autenticazione reciproca.
Inoltre, possono verificarsi i seguenti sintomi:
  • L'utente viene ripetutamente richieste le credenziali e non puō connettersi a Exchange Online tramite Outlook via Internet.
  • Quando l'utente utilizza Microsoft Outlook 2010 o Microsoft Office Outlook 2007 per creare automaticamente il profilo di Outlook, l'utente riceve il messaggio di errore riportato di seguito:

    Non č disponibile una connessione crittografata al server di posta. Fare clic su Avanti per tentare di utilizzare una connessione non crittografata.

CAUSA

Questo problema si verifica se uno o pių delle seguenti condizioni sono vere:
  • Il nome comune non corrisponde l'autenticazione reciproca (msstd:) stringa immessa nello strumento Analizzatore di connettivitā remota.
  • La stringa di autenticazione reciproca č valida. Tuttavia, il CertPrincipalName attributo per l'argomento ESPR OutlookProvider oggetto memorizzato in Active Directory non č valido.

    Nota. La stringa di autenticazione reciproca equivale all'impostazione nelle impostazioni del proxy di Exchange in Outlook solo connettersi al server proxy con il seguente nome entitā nel certificato .

SOLUZIONE

Per risolvere questo problema, attenersi alla seguente procedura:
  1. Visualizzare il certificato del server web installato sul server di distribuzione di Exchange 2010 ibrida e confermare il nome comune a cui č stato rilasciato il certificato (ad esempio, mail.contoso.com).
  2. Aprire le impostazioni del proxy di Exchange in Outlook, andcheck che la versione completa completo namd di dominio (FQDN) nel campoNome oggetto Principal di autenticazione reciproca viene immesso correttamente (ad esempio msstd: mail.contoso.com).
  3. Se necessario, eseguire il seguente cmdlet utilizzando Exchange Management Shell per modificare ilCertPrincipalName attributo:
    Set-OutlookProvider EXPR -CertPrincipalName:"msstd:mail.contoso.com"

ULTERIORI INFORMAZIONI

Lo strumento Analizzatore di connettivitā remota negozia una connessione Secure Sockets Layer (SSL) per l'host remoto per recuperare diverse proprietā sui certificati X. 509. Lo strumento restituisce l'attributodell'oggettoper identificare il nome comune che č stato assegnato al certificato (ad esempio, mail.contoso.com) o theFQDN.

Per ulteriori informazioni sui nomi di entitā, vedere il seguente sito Web Microsoft Developer Network (MSDN):
Nomi delle entitā
Per ulteriori informazioni sui provider di Exchange 2010 e Outlook 2007 di Exchange, vedere i seguenti siti Web Microsoft:
I provider di Outlook e il servizio di individuazione automatica
Set-OutlookProvider
Ulteriore assistenza? Vai al Community di Office 365 .

Proprietā

Identificativo articolo: 2710606 - Ultima modifica: sabato 12 luglio 2014 - Revisione: 8.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange Online
Chiavi: 
o365 o365e o365p o365a o365m hybrid kbmt KB2710606 KbMtit
Traduzione automatica articoli
IMPORTANTE: il presente articolo č stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l?obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre č perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilitā per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualitā della traduzione.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 2710606
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com